Tag

AstraRicerche

Browsing

Convivialità, leggerezza, solidarietà, creatività e ironia. Sono alcuni dei tratti distintivi dell’essere italiani secondo il ritratto degli italiani tracciato da Birra Moretti che, attraverso uno studio di Astraricerche, ha voluto evidenziare cosa rappresenta oggi l’italianità oltre gli stereotipi. Per quasi quattro italiani su dieci (37%) è la convivialità il valore più distintivo dell’essere italiani, in grado di unire tutti dalla Generazione Z ai Baby Boomers. L’altra attitudine che identifica l’italianità è la leggerezza legata alla buona compagnia, indicata dal 35% degli intervistati, e sopra la media dagli under 25. Nella ricerca vengono messi a confronto i punti di vista di quattro generazioni di italiani e, tra le caratteristiche che hanno in comune, è emerso che il 47% ritiene che Birra Moretti, che compie 160 anni, sia il brand di birra che meglio interpreta i valori degli italiani. 

Con riferimento all’articolo a firma di Massimo Tonelli presente ieri nella sezione Gusto di Repubblica, il Consorzio Promozione Caffè si dissocia da quanto pubblicato dalla testata e sottolinea che, a differenza di quanto scritto, il caffè italiano rappresenta a tutt’oggi un’eccellenza del made in Italy, un rito universale in cui gli italiani si riconoscono, un patrimonio di storia, cultura, valori, qualità che ci identifica in tutto il mondo.

La via del piacere passa anche dal caffè, per gli italiani. In una tazzina c’è condivisione e meditazione, relax e energia, scambio di informazioni e gossip. Questo è quanto emerge dall’indagine “Gli Italiani e il caffè” condotta nel mese di ottobre 2020 da AstraRicerche per conto del Consorzio Promozione Caffè, tramite interviste on line su un campione rappresentativo di 1.000 individui, di età compresa tra i 18 e i 65 anni.

E’ la bevanda delle antinomie: è considerato un punto di forza del made in Italy ma non può essere coltivato in Italia; è un piacere conviviale e allo stesso tempo intimo e personale, è tradizione ma anche innovazione, rappresentata da un’offerta sempre più ampia e variegata. Il caffè è tutto questo e molto di più. Indubbiamente può essere definito la bevanda nazionale degli Italiani: tra i 18-65enni ben il 96,5% consuma caffè o bevande a base di caffè o che lo contengono, almeno saltuariamente. Questi alcuni dei principali dati emersi dall’indagine condotta da AstraRicerche per conto di Consorzio Promozione Caffè nel mese di maggio 2014 tramite interviste on line presso un campione di oltre 1.000 individui di età compresa tra i 18 e i 65 anni rappresentativi di circa 37.800.000 Italiani.