Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Un esempio da seguire, tanto a livello nazionale quanto internazionale. La Florence Cocktail Week di Paola Mencarelli, giunta nel 2023 alla sua settima edizione e all’ottavo anno di attività, ormai ha fatto breccia nel cuore della bar industry globale. Il suo segreto? Un modello che premia senza bandiere la qualità, le idee e la voglia di fare, dimostrando di volta in volta che niente è impossibile. Neanche organizzare la presentazione stampa di una cocktail week che si terrà a quasi 4.000 km di distanza da Firenze.

Mercoledì scorso la FCW, per la precisione lo scenografico rooftop di The Social Hub (quale miglior vetrina?), ha ospitato infatti il lancio internazionale della Tel Aviv Cocktail Week (TLVCW). In programma dal 14 al 20 maggio, la kermesse di scena a Israele coinvolgerà oltre 40 bar della “Città Bianca”, permettendo ai suoi visitatori di esplorare la frenetica e tutta da scoprire vita notturna di Tel Aviv.

“Tel Aviv Cocktail Week goes to Florence Cocktail Week!” era non a caso il nome dell’evento che ha visto intervenire Kalanit Goren e Pietro De Arena di Israel Tourism Office, ITA Airways e Sand Tour, così come Alejandro Safdie, Founder di Tel Aviv Cocktail Week, Ariel Leizgold di Bellboy Group, la stessa Paola Mencarelli, Palmira Bertuca, Bar Manager di The Social Hub Florence e Alejandro Mazza di Pernod Ricard, marchio sponsor dell’evento.

Dalle chiacchiere si è passati ovviamente anche ai fatti, o meglio ai drink. I numerosi partecipanti, fra addetti ai lavori e pubblico esterno, hanno potuto degustare quindi una serie di interessanti signature cocktail a cura di Ariel Leizgold by Monkey 47, insieme a quelli della resident Palmira Bertuca. I festeggiamenti, e anche la vetrina internazionale offerta dalla Florence Cocktail Week alla Tel Aviv Cocktail Week, sono proseguiti il giorno dopo sull’altrettanto suggestivo rooftop di Angel Roofbar & Dining dell’Hotel Calimala con una guest shift by Jameson Black Barrel con lo stesso Ariel Leizgold.

E ancora. Venerdì altro doppio appuntamento con “A Journey of a Thousand Miles”, grazie alla guest shift by Altamura Distilleries con Sagiv Blum di MooShoo Cocktail Bar Tel Aviv presso Cibrèo Ristorante & Cocktail Bar in Via dei Vecchietti e a seguire guest shift by Nordés con Ziv Edelshtain di Cappella Tel Aviv.

Il successo degli eventi è stato tale da ripetere proprio la serata del Cibrèo anche il sabato sera, con un fuori programma che ha visto dietro al bancone lo stesso protagonista nel solito orario, per permettere ad ancora più fiorentini (e non solo) di toccare con mano e assaggiare quello che sarà fra poche settimane Tel Aviv Cocktail Week 2023. Firenze-Israele, andata e (presto) ritorno.

Foto di Mike Tamasco

© Riproduzione riservata

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

9 + diciassette =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina