0
Pinterest LinkedIn

Tommaso Norsa (cfr foto a fianco), Direttore Finanziario e Amministratore Delegato ad interim di Birra Peroni, è il nuovo Presidente di AssoBirra – l’Associazione degli Industriali della Birra e del Malto. Norsa è stato eletto all’unanimità dall’assemblea dei soci. Già membro del Consiglio Direttivo dell’Associazione, dove ricopriva il ruolo di Vice Presidente, Norsa subentra ad Alberto Frausin che ha ricoperto l’incarico dal 2011 ad oggi e che rimane in AssoBirra come Vice Presidente dell’Associazione. Tommaso Norsa si è laureato in Business Administration all’Università Bocconi di Milano, da oltre 4 anni lavora in Birra Peroni, dapprima come CFO e Consigliere Delegato, ora anche come Amministratore Delegato ad interim. In passato ha lavorato in Unilever (come Finance Director Foods Europe e prima ancora come HPC France Finance Director) e in Atkinsons. Un percorso che gli ha permesso di sviluppare un’importante competenza nei beni di largo consumo.

Annuario Birre Italia Birritalia Beverfood.com
Annuario Birra Italia Birritalia beverfood.com
Annuario Microbirrifici
L’ Associazione degli Industriali della Birra e del Malto nasce nel 1907 e riunisce, tra grandi e medie aziende, micro birrifici e malterie, le maggiori realtà che producono e commercializzano birra in Italia e che complessivamente coprono più del 98% della produzione di birra nazionale e rappresentano oltre il 75% della birra consumata in Italia, dando lavoro direttamente e con il suo indotto a 136.000 persone. Attualmente, secondo i dati Ispo, in Italia si contano circa 35milioni di consumatori di birra nell’arco dell’anno. Il settore, che genera 3,2 miliardi di valore aggiunto, garantisce allo Stato 4 miliardi di euro di entrate tra accise, iva, imposte sui redditi e salari, contributi sociali. Eppure, il fronte accise resta uno dei punti caldi di cui si sta occupando l’Associazione. Lo scorso autunno il Governo ha deciso di aumentare progressivamente le accise di un +30% in 15 mesi circa. Le prime due tranche di questo aumento, quelle di ottobre 2013 e gennaio 2014 sono già scattate, mentre a marzo è stato congelato il terzo dei quattro aumenti previsti, primo segnale concreto di attenzione da parte del mondo politico alle istanze portate avanti da AssoBirra. Per fermare l’ultimo aumento previsto a partire dal 1° gennaio 2015, continuerà la campagna “Salva la tua birra” per sostenere una petizione, ad oggi già firmata da oltre 110mila persone, che inviti il Governo a fermare questo ulteriore aumento che metterebbe a rischio 1.200 posti di lavoro (in totale, se tutti gli aumenti andassero in porto, i posti persi sarebbero ben 2.400 – dati studio REF Ricerche).

assobirraOltre al neo Presidente, Tommaso Norsa, l’organigramma di AssoBirra conta 2 vice-presidenti, Alberto Frausin e Piero Perron. Il consiglio direttivo risulta essere formato da: Tommaso Norsa, Alberto Frausin, Piero Perron, Gerhard Comper, Leonardo Di Vincenzo, Paolo Trussoni, Simon Wuestenberg. Delegato della presidenza per le tematiche internazionali è Franco Thedy, Direttore è Filippo Terzaghi e Vice Direttore è Andrea Bagnolini. AssoBirra aderisce, oltre che a Confindustria, anche a Federalimentare. Fa parte di BoE (The Brewers of Europe), Euromalt (Comité de Travail des Malteries) ed EBC (The European Brewery Convention).

+info: www.assobirra.it

caffepagato.com - Il tuo bar a portata di App - Ancora non sei affiliato?

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Birra Birritalia beverfood

Scrivi un commento

4 × 5 =