Pinterest LinkedIn

Ultramar Caffè chiude il 2022 con un fatturato complessivo di 20.000.000 euro, per un aumento del 40% rispetto al 2021. Un risultato eccezionale, frutto di una attenta politica di sviluppo commerciale e pianificazione finanziaria. Tra i leader in Europa, Ultramar si è specializzata fin dal 2015, anno della sua nascita, nel confezionamento di capsule a barriera con caffè e derivati, in tutti i materiali, dalla plastica, alluminio, e compostaggio domestico.

 

 

Operiamo sia nel private label sia con il nostro marchio Must Espresso Italiano – afferma l’amministratore delegato Alessandro Nava -. Il 2022 è stato un anno di svolta, in quanto abbiamo aggiunto nuove linee di capsule orientate alla sostenibilità. Se abbiamo registrato una crescita esponenziale, il motivo è da ricercarsi nell’armonia tra investimenti e settore commerciale. Abbiamo la fortuna che ogni intuizione o ciascuna idea per anticipare il mercato o la concorrenza è sempre stata sostenuta dagli azionisti. Questa sintonia è stata il nostro valore aggiunto che ha permesso di creare i presupposti per uno sviluppo sostenibile e organico”.

E sono stati i prodotti innovativi e le scelte strategiche a caratterizzare la leadership di Ultramar.

 

 

Siamo sempre stati agili e intuitivi nell’anticipare il mercato – dichiara il Direttore Commerciale  Mattia Tarsi -. Quando nessuno lo faceva, abbiamo lanciato la capsula compatibile a barriera nel 2015 (senza flowpack), successivamente abbiamo iniziato a confezionare capsule in materiali compostabili e nel 2020 siamo stati tra i primi a confezionare  capsule in alluminio riciclato. Siamo orgogliosi infine, di aver anticipato il mercato nel 2021,  iniziando a confezionare capsule Home Compostabili della società Biocaps, materiali molto innovativi Biobased 100% e Climate Neutral, che sostengono la crescente domanda di packaging sostenibile da parte dei consumatori”.

Ambiziosi i progetti per il 2023: “Ad aprile installeremo 700 pannelli solari e predisporremo un nuovo catalizzatore per abbattere le emissioni di C02 – continua l’amministratore delegato Alessandro Nava -. Particolare attenzione la rivolgeremo alla digitalizzazione per rispondere alle logiche dell’Industria 4.0. Lavorando con la G.D.O, applicheremo il modello ERP che renderà ancora più efficiente la catena di produzione con la possibilità di conoscere dove si trova in qualsiasi momento ogni prodotto nella catena, affinché si migliori la produttività e si evitino gli sprechi. A oggi contiamo più di 70 dipendenti che sono determinanti nell’assicurare un valore aggiunto”.

 

 

Sul fronte dei mercati di riferimento Mattia Tarsi sottolinea come “ad oggi come i nostri ricavi arrivino per il 30% dall’Italia, 40% dall’Europa e 30% resto del mondo. Nel prossimo triennio ci apriremo a nuove aree per noi interessati. Centrale sarà il Sud America che, nonostante sia la patria del caffè verde, non ha ancora pienamente sviluppato la nostra tecnologia nel confezionamento di capsule. Particolare attenzione la rivolgeremo al medio Oriente, agli Stati Uniti d’America e all’India. Nel prossimo triennio l’obiettivo non sarà solo quello di rafforzare la nostra attività commerciale, ma all’interno del nostro piano di espansione c’è la volontà di stringere joint venture al fine di realizzare dei poli produttivi dove inserire i nostri macchinari per essere più vicini, in accordo con i nostri partner, ai nostri clienti. Questa formula ci consente di abbattere i costi legati alla burocrazia e al trasporto. Questa visione è collegata alla ferma volontà di continuare a sostenere la crescita della nostra area produttiva principale che rimane quella di Fano. Ad oggi produciamo oltre 200 milioni di capsule di caffè e puntiamo per il 2024 di arrivare a mezzo miliardo. Per noi la qualità del caffè che portiamo a casa e nelle aziende di tutto il mondo è una missione. I sapori unici del nostro prodotto non hanno compromessi”.

 

+ info: www.ultramarcaffe.com

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Coffitalia 2022 Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi

Scrivi un commento

17 − undici =