Pinterest LinkedIn

Il Consiglio di Amministrazione di Bialetti Industrie S.p.A. ha approvato il piano industriale economico e finanziario 2009-2011. il Piano permetterà un sensibile recupero di marginalità e una riduzione della posizione finanziaria netta nel corso di tutto il periodo di durata del Piano, con un EBITDA consolidato che passerà da 19 milioni di euro del 2009 ai 26 milioni di euro del 2011 e una posizione finanziaria netta che si attesterà a fine 2011 a 86 milioni di euro, rispetto ai 107 milioni di euro previsti per la fine del 2009.


Il Piano delinea il percorso volto a conseguire un miglioramento della redditività e del cash flow, attraverso i seguenti driver strategici e industriali:
– rafforzamento del posizionamento del brand Bialetti nel mondo del caffè (caffè in capsule, macchine elettriche per il caffè espresso, caffettiere), facendo leva sull’elevata storica riconoscibilità del marchio quale prodotto del “Made in Italy”, anche mediante ingresso, nell’ultimo trimestre del 2009, nel mercato del caffè porzionato con nuove macchine elettriche e capsule caffè in alluminio
– mantenimento della posizione di leadership sul mercato chiave italiano, con particolare attenzione all’ottimizzazione del posizionamento del portafoglio di brand/prodotti del Gruppo (segmentazione e razionalizzazione offerta, prodotti, price positioning, etc.); enfasi sulla tradizione del “Made in Italy”
– semplificazione e significativa razionalizzazione delle linee e della gamma di prodotti in offerta con la riduzione della complessità di gestione del core business del Gruppo
– continua attenzione al processo di ideazione e innovazione sui prodotti esistenti e sui nuovi prodotti
– revisione del modello di presidio dei mercati esteri, con lo sviluppo di una strategia chiara e sostenibile di focalizzazione per priorità e marginalità
– ridefinizione del disegno e dell’assetto organizzativo, coerentemente con gli obiettivi e le strategie del gruppo
– ottimizzazione e significativa razionalizzazione dei siti industriali e delle capacità produttive per migliorare i livelli di saturazione delle strutture
– apertura di nuovi punti vendita all’interno dei principali outlet commerciali in Italia e contenimento e razionalizzazione del format dei punti vendita monomarca cittadini
– focalizzazione sul contenimento dei costi di struttura
– particolare attenzione nella gestione del capitale circolante e della posizione finanziaria

La presentazione del Piano entro il mese di giugno era altresì prevista dall’Accordo di Standstill stipulato con le principali banche creditrici in data 28 aprile 2009 ed avente durata sino al 30 aprile 2010 (“Accordo”). Bialetti è stata assistita nell’Accordo dallo studio Zulli Tabanelli e Associati e dallo studio Pavesi Gitti Verzoni.

Il Consiglio di Amministrazione ha altresì approvato il progetto di fusione per incorporazione di Sic S.r.l. in Bialetti Industrie S.p.A. al fine di concentrare in un’unica entità i residui asset di Sic dopo che, in data 30 dicembre 2008, la stessa ha cessato la propria attività. Ciò consentirà tra l’altro di ottenere un risparmio in termini di costi amministrativi a livello di gruppo. Si prevede che l’iter dell’operazione si concluda entro la fine del corrente anno, con effetti contabili e fiscali a decorrere dall’1 gennaio 2009.

+info: Bialetti Industrie S.p.A. Tel. 0039_030_7720011 vambrosini@bialettiindustrie.itwww.bialettiindustrie.it
Ad Hoc Communication Advisors paolo.mazzoni@ahca.it

Se volete ricevere con regolarità la segnalazione di tutte le nostre news sul settore del beverage, iscrivetevi gratuitamente alla nostra bevernews. –> ISCRIZIONE

SEZIONE DOCUMENTAZIONE -> Caffè

ALTRE BEVERNEWS SUL SETTORE -> Caffè

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Coffitalia Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi

Scrivi un commento

16 + 11 =