Pinterest LinkedIn

Continua il consolidamento del mondo nel mondo degli e-commerce legati alla vendita vino, con la notizia dell’acquisizione da parte di Vino.com del concorrente diretto Vino.it. Prima c’era stato il cambio di denominazione da VINO75.com a Vino.com, ora l’enoteca online italiana punta sull’internazionalizzazione e sull’allargamento. Un progetto di espansione che la vede operare direttamente dal 2020 in Belgio, Germania e Olanda e che consentirà di raggiungere altri mercati europei rilevanti per le etichette italiane e straniere. Nel mirino anche la Cina, dove Vino.com è presente dal 2017, attraverso Tmall Choice e Tmall Global di Alibaba.

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

 

“L’acquisizione di Vino.it è un altro tassello della nostra espansione internazionale; è essenziale allo sviluppo del progetto della piattaforma per presidiare i mercati digitali, il cui obiettivo è rappresentare nel mondo le eccellenze Italiane e internazionali partendo dal cuore della migliore produzione vitivinicola nostrana”- spiega Andrea Nardi Dei, co-fondatore e CEO di Vino.com. “La piattaforma, l’offerta e i servizi di Vino.com sono in continua evoluzione, miglioriamo i nostri standard qualitativi già elevati per garantire al cliente un’esperienza di acquisto lineare ma, soprattutto, fornire un livello di servizio elevato e raffinato. L’espansione e il fermento che sta vivendo il mondo dell’ecommerce italiano ci spinge a migliorare costantemente le nostre performance a livello organizzativo, ma anche di selezione, catalogo, servizio e offerta. Il raggiungimento di questi obiettivi è frutto della nostra organizzazione, composta da un gruppo di esperti appassionati del proprio lavoro e del mondo dei vini e dei distillati. È grazie alle loro sensibilità, dedizione e collaborazione, che Vino.com può competere con i più grandi ecommerce italiani e internazionali”.

Dal 2012 quando è stata fondata, Vino.it si è distinta tra i portali di commercio elettronico italiani grazie alla cura nel servizio pre e post vendita e ad un’offerta di vini ampia e variegata, con etichette più conosciute affiancate da una selezione di bottiglie meno note, una proposta in linea con i servizi e che si integrano con l’offerta di Vino.com. L’acquisizione del competitor Vino.it è un tassello ulteriore nel piano di espansione della piattaforma di e-commerce che lo scorso anno ha registrato una forte crescita nel fatturato, balzato a 30 milioni di euro rispetto ai 9,5 milioni del 2019, con 3 milioni di bottiglie consegnate in Italia, Europa e Cina.

I progetti 2021 di Vino.com mirano al rafforzamento e all’estensione delle partnership con i produttori di vino per aiutarli a far conoscere le loro eccellenze all’estero, per esempio con l’iniziativa “Al fianco delle cantine”. Il servizio è destinato ad ampliare il catalogo di oltre 4.000 etichette di più di 1.000 cantine, pensato per il produttore di vino che voglia vendere i propri prodotti online, in Italia e all’estero, direttamente da Vino.com e sui principali marketplace europei. Vino.com ha in programma altre novità, tra cui la sezione Fine wines, una selezione di bottiglie rare e pregiate, che fanno parte della storia dell’enologia. Gli esperti di Vino.com vanno alla ricerca di quelle etichette delle regioni vitivinicole più famose del mondo, facendo toccare con mano i terroir che danno vita ai più incredibili vini e alle chicche enoiche introvabili.

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Io sono Coralba BLUE. Sono armoniosa ed equilibrata, un’emozione al primo sorso!

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina