Pinterest LinkedIn

Si consolida nel Nord-Est vitivinicolo la partnership tra I Magredi e Valdo, nata negli anni Novanta attraverso un’ampia collaborazione produttiva, unite anche da un approccio alla viticoltura basato sul minor impatto ambientale possibile e dalla volontà di valorizzare le espressioni più tipiche del territorio prossimo alle colline del Prosecco.

Vigneto circolare dei Magredi

Dalla sede di Domanins (Pordenone) I Magredi, realtà consolidata della Doc Friuli con una capacità produttiva di quasi 8 milioni di litri, presenta ora una nuova linea di vini fermi “Le Tenute Valdo” che contempla un Sauvignon Blanc (Friuli Doc), Ribolla Gialla (Venezia Giulia Igt), Pinot Grigio (Friuli Doc), Merlot (Friuli Doc) e Cabernet Sauvignon (Friuli Doc).

In etichetta nella nuova gamma la riproduzione grafica del caratteristico vigneto circolare, ideato dal viticoltore Michelangelo Tombacco, con raggi di filari che partono da un gelso, il ‘morar’ in lingua friulana, in un impianto che è oggetto di studi universitari per testare la capacità di resistenza al cambiamento climatico e le vocazioni produttive a seconda della diverse esposizioni al sole e vento.

Questa nuova linea di vini fermi, come annunciato da Michelangelo Tombacco e dal presidente di Valdo Spumanti il veronese Pierluigi Bolla, viaggerà verso il mercato Usa insieme alle bollicine Valdo, brand di Valdobbiadene (Treviso) che ha recentemente sottoscritto un accordo triennale, rinnovabile, con la C. Mondavi & Family (Cmf), big della Napa Valley, in California.

Contatti email indirizzi aziende settore vino, cantine, distillerie Banchedati CSV Excel

“Coi nostri vini vogliamo esprimere la vera essenza delle terre magre, come attesta il nome dell’azienda che evoca l’ampia area formata da alluvioni fluviali vocata all’eleganza dei vini anche grazie alla forte escursione termica” sottolinea Tombacco che guida l’azienda a conduzione familiare, fondata dal padre Otello Tombacco nel 1968 e oggi con oltre 53 ettari vitati, dieci ettari a seminativo, e un vivaio di barbatelle, con una netta scelta per le energie rinnovabili grazie all’impianto di circa 3mila pannelli solari.

Intanto la famiglia Bolla brinda al grande successo alla 20/a edizione del Decanter World Wine Awards con una triplete che, ha detto Bolla, rimarca “la grande competenza enologica acquisita da Valdo che ha l’ambizione di esportare la qualità del vino Made in Italy nel mondo”.

LE TENUTE VALDO, LA NUOVA LINEA DI VINI FERMI

Al Vinitaly, Valdo introduce una straordinaria novità: la nuova linea di vini fermi “Le Tenute Valdo”, che segna un nuovo sviluppo della collaborazione con I Magredi, cantina del Friuli Venezia Giulia che produce vini a Denominazione di Origine Controllata “Friuli Grave” a Domanins, in provincia di Pordenone, e partecipata da Valdo dal 2018.

Con l’azienda vinicola friulana Valdo ha realizzato un importante lavoro enologico per la creazione di cinque nuove etichette – 2 rossi (Merlot e Cabernet Sauvignon) e 3 bianchi (Pinot Grigio, Ribolla Gialla, Sauvignon Blanc) – sul mercato da maggio. Una vera rivoluzione per un’azienda con una storia di quasi cento anni dedicata agli spumanti.

FONTE: wwwe.ansa.it/
www.imagredi.com/
it.valdo.com/

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

due − 1 =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina