Pinterest LinkedIn

In recupero la leggera flessione degli spazi registrata a inizio estate grazie anche alla proposta di una manifestazione capace di abbinare all’offerta espositiva un’innovativa area dove le imprese espositrici potranno attivare nuove relazioni con gli operatori del settore secondo due linee guida: la formazione e l’informazione. Il Pad. 11 ospiterà infatti convegni di alto profilo e di respiro internazionale incentrati su sviluppo sostenibile delle produzioni, attenzione all’ambiente e sicurezza per il consumatore, e spazi espositivi dedicati alle associazioni e alle singole imprese per veicolare una comunicazione mirata a queste tematiche


Nel mondo, nel 2008, si sono consumati oltre 560 miliardi di litri di bevande analcoliche fredde (acque, bibite e succhi). Le acque confezionate continuano a migliorare la loro incidenza, grazie a un tasso di crescita superiore hanno sorpassato le bibite gassate che storicamente avevano il primato dei consumi nel settore delle bevande analcoliche commerciali. Il consumo mondiale di acque confezionate è stato infatti di 218 miliardi di litri contro i circa 209 di bibite gassate. Si è poi assistito a uno spostamento dei consumi verso le bibite ipocaloriche (senza zuccheri), naturali (il consumo è valutabile in 70 miliardi di litri) e funzionali (arricchite di sostanze energetiche, sali minerali, vitamine ecc). Più contenuta la dimensione di mercato dei succhi e nettari di frutta – che risentono della concorrenza delle nuove bibite naturali a minor contenuto di frutta – la cui produzione e consumo mondiale è valutabile in circa 41 miliardi di litri. Il settore riesce comunque a mantenere un tasso di crescita positivo, grazie alla continua innovazione di prodotto e di packaging. Spostandoci nel segmento delle bevande alcoliche, il 2008, nonostante la crisi, ha visto il mercato mondiale della birra mettere a segno una crescita: produzione e consumi si sono attestati a 1.816 milioni di ettolitri (+1,6% rispetto al 2007). Si sono tuttavia modificati alcuni equilibri di mercato: per la prima volta negli ultimi anni l’Europa ha mostrato una calo di produzione e consumi, che appaiono bloccati anche sul mercato nord americano e su quello australiano. Questi alcuni dati 2008 sui mercati mondiali delle bevande (acque, succhi, bibite e birra) elaborati a cura di SIMEI, Salone Internazionale Macchine per Enologia e Imbottigliamento, che verranno presentati dettagliatamente in occasione dell’edizione 2009 della manifestazione, in programma da martedì 24 a sabato 28 novembre 2009 nei funzionali padiglioni del nuovo quartiere espositivo di Fiera Milano a Rho-Pero.

Alla vigilia dell’edizione numero 23 dell’evento fieristico internazionale dedicato all’innovazione tecnologica di macchine, attrezzature, prodotti e servizi per la preparazione, l’imbottigliamento e il confezionamento delle bevande (vino, birra, liquori, acquaviti, aceto, succhi, alcol, olio, acque minerali, bevande gassate ecc.), l’incremento delle adesioni sta confermando la previsione ottimistica di inizio estate e SIMEI stanno recuperando la leggera flessione di fine luglio. Quasi tutti gli spazi espositivi sono stati occupati e si mantiene alto l’interesse degli espositori, nazionali e internazionali. Proprio l’alto tasso di internazionalità delle manifestazioni si conferma in progressivo aumento. Tra le nuove proposte, quest’anno, si segnala una delegazione di aziende bulgare (Padiglione 13) e un gruppo di aziende francesi della zona della Champagne (Padiglione 15); per la prima volta, poi, SIMEI ospiterà la presenza diretta della Cina, nell’offerta merceologica di filtri, pompe e valvole.

Una conferma quindi della validità delle storiche rassegne milanesi, che si preparano ad affrontare l’edizione 2009 fortemente rinnovate proprio nel concept stesso di fiera. Per affrontare un mercato in evoluzione, le imprese non possono più limitare i rapporti con i propri target di riferimento all’esposizione e all’atto di vendita: diventa infatti prioritario stabilire con i propri clienti una relazione per comunicare valori. Valori legati sia alla propria capacità di fare innovazione tecnologica, sia di fare impresa in modo responsabile, ecosostenibile ed etico. E’ proprio questa infatti la formula innovativa che caratterizzerà l’edizione 2009 di SIMEI e che vede la realizzazione negli oltre 2.000 metri quadrati del Padiglione numero 11 di un’area esclusiva dove le imprese espositrici potranno attivare nuove relazioni con gli operatori del settore secondo due le linee guida: la formazione e l’informazione. Il Pad. 11 ospiterà infatti convegni di alto profilo e di respiro internazionale incentrati su sviluppo sostenibile delle produzioni, attenzione all’ambiente e sicurezza per il consumatore, e spazi espositivi dedicati alle associazioni e alle singole imprese per veicolare una comunicazione mirata proprio su queste tematiche.

Il Pad. 11 sarà la location ideale per attivare queste sinergie, perché sarà un Padiglione caratterizzato da una intensa vitalità. Qui si trova ad esempio l’area dedicata alla stampa internazionale e quella riservata alle diverse delegazioni estere, qui si svolgeranno tutti gli eventi e le animazioni, qui verranno allestiti il Wine bar e l’Oil bar momenti legati alla convivialità e allo svago, ma anche mirati ad attivare un confronto di alto livello sulla qualità delle produzioni.

I CONVEGNI
Un convegno su “Viticoltura ed enologia sostenibili: indirizzi, tecnologie e prospettive”, organizzato da Unione Italiana Vini e realizzato con la consulenza scientifica di illustri esperti del settore, italiani ed esteri. Moderato da Attilio Scienza, l’incontro in programma il 25 novembre 2009, farà il punto sull’attuale gestione del vigneto per capire quali siano i nuovi fattori su cui puntare per ottimizzare l’ecosostenibilità delle produzioni: dal contributo della genomica e del miglioramento genetico, alle operazioni agronomiche e alle lavorazioni meccaniche. Dal vigneto alla cantina, l’attenzione si sposterà quindi all’utilizzo dell’energia e al trattamento degli scarti di produzione. In primo piano diverse case history: dall’utilizzo di fitofarmaci ai sistemi di telerilevamento.

Due convegni tecnici realizzati da Unione Italiana Vini in collaborazione con Assovetro e Federlegno. Il vetro e i tappi in sughero saranno protagonisti degli incontri sia dal punto di vista della qualità e dell’ecosostenibilità del prodotto che dell’utilizzo nei diversi mercati, nazionale e internazionale. In particolare verranno presentati gli accordi di capitolato, relativi alle bottiglie e ai tappi in sughero, a dimostrazione di come la filiera produttiva – produttori e fornitori– siano sempre più disponibili a reciproci impegni per garantire appunto la qualità del prodotto e la sicurezza di chi lo acquista. Tra gli argomenti trattati, naturalmente il riciclo, i controlli, la formazione e alcune case history.

Un convegno organizzato da Anformape, Associazione nazionale fornitori macchine accessori e prodotti per enologia. E dedicato a fare il punto sul settore degli ausiliari e capire come può essere applicato un protocollo produttivo, nell’ottica di una garanzia di qualità per gli utilizzatori. Un convegno organizzato da Zenith International– in programma giovedì 26 novembre – farà il punto sul mercato mondiale delle bevande e sulle nuove opportunità di crescita in alcuni segmenti produttivi. Al convegno seguirà un workshop, maggiormente focalizzati sugli aspetti di marketing.

WINE BAR E OIL BAR
Sempre nel Padiglione 11 dove si terranno i convegni, sono in programma diversi altri eventi. Verrà riproposta l’iniziativa di successo del Wine bar: un’occasione – rivolta in particolare ai visitatori stranieri – per conoscere e apprezzare prestigiose etichette di qualità del nostro made in Italy, grazie anche alla consulenza degli esperti Onav (Organizzazione nazionale assaggiatori vino) che si occuperanno di gestire le degustazioni e saranno in grado di raccontare i nostri migliori vini in ben 4 lingue. Offerti da aziende socie di Unione Italiana Vini, Agivi – Associazione giovani imprenditori vinicoli italiani e l’associazione nazionale Le Donne del Vino, i vini spazieranno dai rossi ai bianchi, senza dimenticare rosati, dolci e bollicine.
Torna, poi, anche quest’anno l’iniziativa Oil bar, nata per promuovere la conoscenza del mondo dell’olio extravergine di oliva italiano e gestita dal personale qualificato dell’Onaoo (Organizzazione nazionale assaggiatori di olio d’oliva), che nella scorsa edizione aveva offerto ai visitatori la possibilità apprezzare, attraverso oltre 4.000 assaggi, la varietà e ricchezza degli aromi, dei profumi e dei sapori di oltre 120 prodotti diversi.

Imbottigliamento mobile. Tra le novità in esposizione, si segnala l’area dedicata all’imbottigliamento mobile su camion, allestita sempre nel Pad. 11, che si affiancherà all’area della mostra storica sempre dedicata all’imbottigliamento. L’imbottigliamento mobile, iniziato tra gli anni ’70 e ’80, si è rivelata negli anni una soluzione particolarmente interessante per diverse tipologie di cantine, italiane ed estere, offrendo la possibilità di avvalersi di linee tecnologicamente avanzate e sofisticate, senza dover sostenere i costi relativi al loro acquisto e alla loro collocazione in spazi dedicati all’interno delle cantine.

PRE-REGISTRAZIONE ON LINE
E’ attivo dal mese di luglio sul sito www.simei.it e www.enovitis.it il funzionale sistema di preregistrazione “Easy access”, che consentirà ai visitatori di ricevere via mail una ricevuta della pre-registrazione che, una volta stampata, potrà essere utilizzata per ritirare la tessera d’ingresso direttamente in fiera dalle postazioni self-service, senza perdere tempo prezioso alle reception.

+INFO: SIMEI Via S. Vittore al Teatro n. 3 – 20123 Milano Tel. 0039/02/722228 Fax 0039/02/866226 press@simei.itwww.simei.it

Se volete ricevere con regolarità la segnalazione di tutte le nostre news sul settore del beverage, iscrivetevi gratuitamente alla nostra bevernews. –> ISCRIZIONE

ALTRE NEWS SUL SETTORE -> distribuzione

DOCUMENTAZIONE SUL SETTORE -> distribuzione

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

5 × 3 =