Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Un pranzo a tinte argentine per celebrare la chiusura della Venice Cocktail Week 2022. Domenica scorsa, al termine di un intenso ciclo di masterclass, tavole rotonde e degustazioni, gli addetti ai lavori del mondo bar hanno potuto tirare un po’ il fiato presso “Trattoria Argentina”, tempio della carne argentina… nella terra del Prosecco.

Lasciata l’Argentina all’inizio degli anni 2000 a causa della crisi economica, la famiglia Kelm non ha impiegato troppo tempo prima di lanciarsi nella realizzazione di questo piccolo grande sogno. Prima con l’apertura del suo primo ristorante “El Asado”, attivo dal 2009 a fine 2011, e poi con la definitiva evoluzione in “Trattoria Argentina”. Il tutto, sempre a Refrontolo, in provincia di Treviso.

È stato proprio El Asador Fernando Kelm, padre di tre figli e proprietario del ristorante insieme a sua moglie Carolina, a raccontarci la ciliegina sulla torta, o forse meglio dire il chimichurri sulla carne, di questa VCW: “È stato un grande piacere per noi ospitare la Venice Cocktail Week presso la nostra Trattoria Argentina, e quindi nel cuore della terra del Prosecco recentemente nominata patrimonio UNESCO. Ringraziamo Paola Mencarelli per aver pensato a noi, siamo felici di aver condiviso tutti insieme un buon pranzo argentino in una bellissima giornata”, le sue parole a margine del pranzo.

In abbinamento al ricco menù che ha visto un aperitivo con empanadas miste e una zuppa di benvenuto tipica del nord del Paese a base di mais bianco, zucca e carne, prima del classico asado con vacío, entraña e rognoni di vitello, fino a un buffet di dolci fatti in casa tra alfajores, flan casero e mousse di dulce de leche, è stato ovviamente servito il cocktail Fernandito. Per chi non lo sapesse, parliamo del drink per eccellenza delle tavole e dei banconi di tutta l’Argentina, composto semplicemente dal liquore amaro italiano fernet e dalla cola, servito con ghiaccio e veramente dissetante. Un autentico inno albiceleste, ma anche un omaggio alle chiare origini italiane di un gran numero di argentini, che si è alternato al vino Malbec per un ottimo food, cocktail & wine pairing.

Se a preparare i drink ci ha pensato Lucas Kelm, il figlio più grande che oggi guida la proposta di miscelazione di Palazzina Grassi, a pensare ai vini è stato invece il figlio più piccolo (Franco Kelm), sommelier e responsabile di sala di Trattoria Argentina. Tutti e due, così come il figlio di mezzo (il pasticcere Matias Kelm), si sentono d’altronde parte integrante del progetto dei loro genitori, un progetto sano e genuino che ben rispecchia proprio quel clima di internazionale convivialità vissuto durante la seconda edizione della manifestazione organizzata da Paola Mencarelli.

Foto Venice Cocktail Week

© Riproduzione riservata

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Banchedati excel csv contatti email aziende beverage e food

Scrivi un commento

3 × 2 =