0
Pinterest LinkedIn

In Italia l’industria lattiero-casearia ha il primato nel settore alimentare, con più di 15 miliardi di euro di fatturato e corre sui mercati esteri, con oltre 330.000 tonnellate e 2,5 miliardi di euro. In pratica, quasi 1 formaggio su 3 prodotto in Italia viene venduto all’estero ma nel 2014 la crescita dell’export ha rallentato e i consumi interni fanno fatica a ripartire. E’ questo il messaggio lanciato in occasione dell’assemblea annuale di Assolatte, accompagnata dai festeggiamenti per i 70 anni di attività.

formaggi-dop-520b

Per celebrare il 70esimo anniversario dalla sua fondazione, Assolatte ha scelto la Capitale come suggestiva location: il St. Regis per l’incontro talk show con i soci imprenditori e la terrazza panoramica di Villa Medici per la cena di gala con concerto e spettacolo di luci. “Per continuare a crescere – ha osservato il presidente di Assolatte, Giuseppe Ambrosi – stiamo investendo nelle esportazioni che oggi assorbono un terzo della nostra produzione casearia e generano un fatturato di 2,5 miliardi di euro. Siamo pronti a moltiplicare i nostri sforzi e a raggiungere 3,5 miliardi entro il 2020 ma chiediamo che venga riconosciuto il nostro ruolo strategico all’interno della filiera e che i nostri partner lavorino al nostro fianco per evitare che gli spazi di mercato che stanno nascendo nel mondo vengano occupati da altri”.

 

Aziende Settore Lattiero Caseario Caseifici Latterie Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web contatti
“Puntare sull’export – sottolinea Adriano Hribal, consigliere delegato della presidenza di Assolatte, è una via obbligata per riuscire a collocare una produzione casearia tornata a crescere nel 2014 e per bilanciare, almeno in parte, le perdite registrate in Italia dove complessivamente, tra il 2011 e il 2014, la spesa destinata all’acquisto di latte e formaggi è crollata del 12%”. La maggior parte delle vendite di formaggi all’estero viene realizzata nei mercati storici e vicini: la Francia e la Germania si confermano i migliori clienti, assorbendo da sole il 35% delle esportazioni tricolori. Anche il 2015 si è aperto con buone notizie dal fronte export, con una forte crescita di Grana Padano e Parmigiano Reggiano (+10%), Gorgonzola (+12%), pecorino (+16%) e mozzarella (+8%).

 

+info: www.ansa.it/canale_terraegusto/notizie/business/index.shtmlwww.assolatte.it

Video su panoramica sul mercato lattiero caseario.

Banchedati excel csv contatti email aziende beverage e food

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

cinque × 4 =