Pinterest LinkedIn

Genagricola punta sul mercato della birra artigianale per valorizzare le proprie produzioni agricole, dando vita ad una gamma di birre superpremium chiamata “Birra 1851 Passione Agricola”, realizzate con ingredienti locali prodotti nelle tenute del gruppo. Il lancio ufficiale martedì 29 marzo nel corso di Beer&Food Attraction a Rimini, con la presenza dell’AD di Geneagricola Igor Boccardo che ha raccontato l’idea di portare avanti un progetto di filiera a 360°. L’apertura di un nuovo mercato come quello brassicolo per Geneagricola avviene in occasione dei suoi 170 anni con un progetto ambizioso per valorizzare i cereali prodotti nelle oltre 22 aziende agricole italiane di proprietà della holding che fa capo al Gruppo Generali.

Il nome Birra 1851 Passione Agricola deriva da un luogo speciale, Ca’ Corniani, tenuta storica da cui il progetto di Genagricola ha preso vita proprio nel 1851, dando l’avvio di una lunga esperienza dell’azienda in campo agricolo, la stessa che ha permesso oggi di creare una linea di birre di altissimo profilo. Quattro sono le birre e quattro i grandi valori che portano con sé: rispetto per la terra, tradizione, affidabilità e sostenibilità. Tutte e quattro le tipologie di birra sono rigorosamente artigianali, non pastorizzate e non filtrate, che regalano un gusto speciale e fortemente identitario. Il portfolio attualmente si compone di una birra Blonde Ale, una IPA, una Rossa e una Blanche. L’obiettivo del brand Birra 1851 Passione Agricola è di affermarsi a tendere come birre agricole con certificazione simbiotica, prodotte con l’impiego di soli ingredienti coltivati da Genagricola che li trasforma e ne rispetta l’ambiente di coltivazione.

Ca Corniani

La nostra ambizione è proprio quella di conferire una connotazione e un percepito valoriale unici alle nostre birre – afferma Igor Boccardo, Amministratore Delegato Genagricola – Proprio per questo stiamo lavorando da tempo con i nostri agronomi sperimentando, insieme al consorzio del Luppolo Made in Italy, tre tipologie di luppolo coltivate all’interno delle nostre aziende agricole in Veneto, Lazio ed Emilia-Romagna, per avere un ingrediente 100% italiano e con note esclusive che ci permetta di rendere la filiera di produzione sempre più corta e di avere una birra autenticamente locale e unica”.

 

Dopo la prima cotta, avvenuta nel gennaio scorso, la Blonde Ale, la IPA, la Rossa e la Blanche sono pronte per il lancio sul mercato. La loro distribuzione verrà affidata, in una prima fase, al canale HoReCa per poi raggiungere in futuro anche il mercato del consumo casalingo e della grande distribuzione, rientrando però in un’offerta artigianale distintiva, di alta qualità e con un posizionamento superpremium con il claim: “Birra 1851 Passione Agricola. Un sogno coltivato da 170 anni’’.

INFO www.geneagricola.it

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Aperitivo: No. 3 London Dry Gin  - Food is The Key - distribuito in Italia da Pallini

Scrivi un commento

cinque + 12 =