Pinterest LinkedIn

Lo scorso anno le vendite di birra di tutte le marche tedesche con un fatturato superiore a un milione di ettolitri sono diminuite di circa il 4% ovvero di 3,5 milioni di ettolitri. Pertanto, i leader di mercato sono stati solo marginalmente migliori rispetto al mercato complessivo, che probabilmente è diminuito di circa il 4,5% lo scorso anno

Birritalia 2023-24 Beverfood.com annuario Birre Italia

Annuario Birra Italia Birritalia 2023-24 beverfood.com

I dati sono stati raccolti, come ogni anno, dalla casa editrice Inside Getränke Verlag di Monaco , che pubblica la newsletter inside-beer. La ricerca riguarda le marche di birra più vendute in Germania con una produzione superiore a 1 milione di ettolitri. Le cifre si basano sulle dichiarazioni delle società stesse, sulla ricerca editoriale e, in misura minore, sulle stime.

Guidaonline Birre & Birre 2024 con oltre 1600 marchi di birra. Scarica Ora il pdf gratuito!!!
  1. Come negli anni precedenti, Krombacher è in testa alla classifica dei marchi. Il leader del mercato ha registrato un calo dell’1,3% a 5,68 milioni di ettolitri
  2. Bitburger . Il marchio con sede nell’Eifel , si colloca al secondo posto ha registrato un calo dell’1,9% a 3,57 milioni di ettolitri.
  3. Anche il terzo classificato Veltins del Sauerland ha registrato quest’anno un calo del 2,9%, vendendo a fine anno 3,26 milioni di ettolitri.
  4. Al quarto posto segue, con una perdita relativamente modesta dello 0,8%, si colloca la marca monacense Paulaner .
  5. Beck’s , il marchio di AB InBev , ha invece subito un calo significativo del -5,1%, collocandosi al quinto posto. Ciò riflette le conseguenze del focus dell’azienda su pochi marchi core internazionali, trascurando nel processo i marchi di birra tedeschi.
  6. Al sesto posto si colloca Warsteiner , che realizza un’importante inversione di tendenza con un +1,1% raggiungendo quest’anno i 2,04 milioni di ettolitri.
  7. Oettinger: è invece crollato al settimo posto con un calo del -11,1%, scivolando sotto la soglia dei 2 milioni di ettolitri a 1,98 milioni di ettolitri.
  8. Augustiner  si è assicurato l’ottavo posto con un leggero aumento dello 0,2%, superando il secondo marchio di AB InBev, Hasseröder.
  9. Tuttavia, Hasseröder , come il marchio gemello Beck’s, soffre di un sostegno inadeguato da parte della casa madre belga, con un conseguente calo del 6,9% a 1,56 milioni di ettolitri e un nono posto nella classifica.
  10. Erdinger , con il lancio della popolare birra Hell lo scorso anno, è riuscita a compensare le perdite generali del mercato della birra di frumento, raggiungendo 1,48 milioni di ettolitri con un aumento del +1,5%, assicurandosi il decimo posto.

I posti dall’11 al 15 sono stati così distribuiti:

  • Radeberger (-3,8%), 1,39 milioni di ettolitri
  • Ur-Krostitzer (+7,8%), 1,33 milioni di ettolitri
  • Mönchshof (+1,5%), 1,26 milioni di ettolitri
  • Jever (-4,0%), 1,20 milioni di ettolitri
  • Franziskaner (-12,0%), 1,04 milioni di ettolitri

Ricevi le ultime notizie! Iscriviti alla Newsletter


È importante notare che in questa classifica vengono considerate solo le quantità vendute con il marchio specificato. Pertanto, la classifica fornisce solo informazioni limitate sulla gerarchia dei più grandi birrifici tedeschi, poiché essi producono anche altri marchi nonché alcuni marchi dei distributori

Fonte: www.inside.beer/

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Birra Birritalia beverfood

Scrivi un commento

16 + 19 =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina