Pinterest LinkedIn

Il produttore di vino abruzzese ha convertito a questa coltura 237 ettari di vigneti, di cui 123 dedicati alle uve di Montepulciano, 99 a quelle di Trebbiano, 6 a Merlot, 4 a Sangiovese e per la parte restante a Cabernet. Forte di oltre 50 anni di successi ha rafforzato l’elevata qualità dei propri prodotti con un’attenzione particolare alla salute (vini senza solfiti), alla sicurezza (origine e filiera controllata), alla sostenibilità (vino biologico) e alla sobrietà (stimolando un consumo consapevole).

Questa filosofia accompagna i vini biologici nelle varianti Montepulciano d’Abruzzo Dop e Trebbiano d’Abruzzo Dop. Altra importante innovazione è l’Heliko senza solfiti, un Trebbiano d’Abruzzo Dop biologico, bianco e dai tenui riflessi. Lo scorso anno, su 13 milioni di bottiglie commercializzate, oltre 100 mila riguardavano vini biologici (in crescita del 75 per cento rispetto al 2012). Il Trebbiano e il Montepulciano d’Abruzzo bio – i prodotti autoctoni di punta di Cantina Tollo – sono cresciuti, a valore, del 104 per cento. Gran parte del fatturato è sviluppato con l’export.

Una scelta che incontra i trend di mercato. Crescono gli estimatori del vino biologico: l’86 per cento ne consuma una bottiglia a settimana, il 12,5 per cento più di due e il restante 1,5 per cento due a settimana. In Italia le vigne bio sono passate dai 31.709 ettari del 2003 ai quasi 57.347 del 2014 (+80,8 per cento). Solo la Spagna, con 81.262 ettari, e dalla Francia, con 64.801 ettari, fanno meglio (fonte: Fibl-Ifoam 2014). Il 7,9 per cento degli ettari vitati in Italia è biologico, contro una media mondiale del 2 per cento.

 Fonte: www.repubblica.it/economia/rapporti/osserva-italia/le-storie/2014/12/19/news/cantina_tollo_a_tutto_bio-103314460/ Cfr anche: www.beverfood.com/cantina-tollo-montepulciano-trebbiano-abruzzo-dop-bio/

 INFOFLASH CANTINA TOLLO

Insieme ai suoi produttori, Cantina Tollo, tra le più importanti realtà del settore vitivinicolo italiano, coltiva a vigneto oltre 3.000 ettari sul territorio. Un successo che si misura anche con i numerosi riconoscimenti ricevuti, oltre che con i numeri. Le bottiglie Cantina Tollo sono presenti in tutta Italia, in gran parte dei Paesi dell’Unione Europea, negli Stati Uniti, in Canada e in Giappone. L’esportazione rappresenta il 35% del fatturato della Cantina, che si affaccia anche su nuovi mercati emergenti come la Russia, l’India e la Cina. L’azienda ha chiuso il 2013 con un fatturato di 46 milioni di euro, il 24% in più rispetto all’anno precedente. +info: www.cantinatollo.it

 

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

1 × 5 =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina