Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Parola d’ordine accessibilità, questo il legame che unisce Coravin a Keith Haring, una collaborazione che ha dato avvio a una limited edition. Arte e vino insieme per una collaborazione speciale, Coravin per Keith Haring si veste d’arte grazie alla creatività di un protagonista della scena artistica newyorkese degli anni ’80. Si tratta di un pezzo da collezione presentato in anteprima martedì 27 settembre a Milano, che farà il suo debutto dall’8 al 16 ottobre in cinque prestigiosi ristoranti milanesi e presso la Galleria Deodato Arte durante la Milano Wine Week.

 

Come Keith Haring ha reso l’arte accessibile a tutti, così Coravin lo ha fatto con il vino. Una connessione che ha spinto l’azienda di tecnologia vinicola a dedicare uno dei suoi dispositivi a uno degli artisti più noti del XX secolo con uno stile immediatamente riconoscibile. Coravin a partire dal 2013 con un’innovativa gamma di prodotti brevettati, ha permesso a tutti di gustarsi un bicchiere di vino senza stappare la bottiglia e di conservala in perfette condizioni. Una similitudine con l’attività di Keith Haring, che con la street art ha proposto un’arte pubblica accessibile con un linguaggio unico con un messaggio sociale.

Greg Lambrecht

“La mia missione con Coravin è stata quella di espandere i modi con cui assaporare un buon vino, dando a tutti l’opportunità di degustarlo al calice senza dover acquistare necessariamente un’intera bottiglia”- le parole di Greg Lambrecht, inventore e fondatore di Coravin – “Allo stesso modo, Haring ha reso il mondo dell’arte più accessibile e fruibile da un pubblico più vasto. Per questo motivo è meraviglioso vedere la sua firma distintiva sul nostro Timeless”. Ecco allora la limited edition Keith Haring Timeless Six+, realizzata in collaborazione con Artestar che in occasione della Milano Wine Week, in programma dall’8 al 16 ottobre, sarà disponibile in anteprima mondiale insieme ad alcune opere dell’artista selezionate da Deodato Salafia, presso la Galleria Deodato Arte di Via Nerino 2 a Milano, dove sarà possibile degustare i vini di Tenuta di Ceppaiano.

“Coravin per Keith Haring”, sarà presente in cinque ristoranti di Milano, con le loro vetrine trasformate in vere e proprie opere d’arte, grazie all’esposizione del dispositivo da collezione e ad una installazione di graphic design ispirata all’artista. Per gli ospiti un menù degustazione con un abbinamento di vini al bicchiere serviti con il Coravin. I ristoranti sono la cucina stellata di Andrea Berton a Porta Nuova, la Locanda alla Scala del patron Alberto Tasinato in Brera, 142 Restaurant con la selezione delle etichette da parte di Sandra Ciciriello, Locale con una cucina contemporanea e Desco in un ambiente conviviale e moderno. Una limited edition con una grafica in bianco e nero a tiratura limitata, disponibile a ottobre direttamente sul sito www.coravin.it e presso alcuni rivenditori selezionati milanesi: Coltelleria Andrea Rivola in piazza Morselli 3, Lorenzi Milano in via Landolfo 1, Lorenzi Andrea in Corso Magenta 1 e Casalinghi Mambriani in via Belfiore 14. In Italia la distribuzione dei prodotti Coravin è gestita in esclusiva da Schönhuber e da Ceretto.

INFO www.coravin.it

© Riproduzione riservata

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Aperitivo: No. 3 London Dry Gin  - Food is The Key - distribuito in Italia da Pallini

Scrivi un commento

undici − sei =