Tag

Milano

Browsing

Milano anche quest’anno a dicembre fa rima con Whisky, per l’edizione n.17 del Milano Whisky Festival. Tante conferme ma anche belle sorprese per la rassegna sul re dei distillati sempre molto attesa, a cominciare dalla conferma di un giorno in più rispetto al programma canonico, con le date in programma sabato 3, domenica 4 e lunedi 5 dicembre 2022, giornata dedicata soprattutto gli operatori del settore. Nuova anche la sede, il Milano Whisky Festival quest’anno si terrà al Palazzo delle Stelline in corso Magenta 61, in uno degli edifici milanesi più noti famosi nel cuore della città meneghina.

Si può scrivere un libro sui locali di Milano partendo da una pagina Instagram? La risposta è sì e sta tutta nelle pagine di “Aperitivo Urbani, viaggio sentimentale tra i locali di Milano”. L’autrice è Valeria Carbone, meglio conosciuta come @Aperitivi Urbani, perché è stato talmente grande il successo del suo profilo Instagram con oltre 30.000 follower aperto nel 2017, da non riuscire a distinguerla dal suo nick name sui social. 16 quartieri 150 locali e svariati consigli, curiosità e indirizzi per vivere alla grande la città. Sfogliando le pagine del libro di Aperitivo Urbani, si ritrovano delle certezze ma si possono scovare anche delle chicche inedite. Tra grandi classici evergreen e nuove scoperte, Valeria Carbone vi condurrà in un viaggio all’ombra della Madonnina, dove potete trovare il locale più adatto a voi.

Sono in tanti gli appassionati di metodo ancestrale e crescono anche gli eventi legati a questa nicchia di vini in crescita. Inconfondibile, questo il titolo dell’unica rassegna di respiro nazionale interamente dedicata ai vini ancestrali e rifermentati in bottiglia. Una gamma di vini col fondo, sur lie, sui lieviti, prodotti per certi versi divisivi, ma che stanno vivendo un momento di grande interesse. La terza edizione del festival, organizzato da Roberto Dalla Riva, titolare dell’agenzia trevigiana Edimarca, sbarca a Milano il 23 e il 24 al The Westin Palace. La prima giornata sarà aperta al pubblico, mentre la seconda giornata è dedicata principalmente gli operatori del settore.

Una serata speciale al bancone con un grande barman come Roberto Pellegrini, terzo ospite delle Flores Classic Drink Night di martedì 11 ottobre al El Porteño Prohibido di Milano. Al bacone del locale di via Melloni 9 del gruppo Dorrego Company sale in cattedra Roberto Pellegrini, papà della “Divina” Federica Pellegrini, oggi formatore e per anni barmanager di altissimo livello a Venezia. Una carriera iniziata prestissimo al bancone a 16 anni per aiutare un amico della mamma in un bar in Piemonte, la prima stagione fuori casa a Rimini a 18 anni, grazie a Gastone De Cal, un mito della miscelazione in quegli anni, capo barman all’hotel Danieli. Ci lavorerà, prima di entrare a 19 anni al Florian in piazza San Marco. “Me ne sono andato a 35 anni, per passare prima al Danieli e poi al Gritti, tempio del lusso veneziano”. Di lui colpisce la passione e la conoscenza, ma anche e soprattutto l’umanità. “Ho passato una vita al bar, oggi che sono formatore lavoro quasi più di prima ma la mia vita l’ho dedicata al bancone dove ho conosciuto personaggi importanti della storia quando a Venezia passava veramente il mondo”.

È tutto pronto per la 3a edizione di Acquafair, Congresso ed Expo sull’acqua da bere, l’unica manifestazione in Italia dedicata al settore dell’acqua in boccioni e point of use. Promosso da Watercoolers Italia, lassociazione che riunisce le principali aziende dell’imbottigliamento e della distribuzione dell’acqua di qualità, Acquafair coinvolge e richiama l’interesse di tutti i produttori di apparecchiature, tecnologie e servizi attinenti, oltre che operatori e professionisti del comparto del vending.

Tripstillery il nuovo progetto del Gruppo Farmily che ha aperto i battenti a Milano nella skyline cittadina di Porta Nuova, molto più di un semplice locale. Si tratta infatti del primo cocktail bar con distilleria che nasce dalla fusione della distillazione artigianale e la qualità dell’hospitality milanese, con la possibilità di creare distillati personalizzati in piccoli lotti, in una locale davvero cool.

Una via dolce della digitalizzazione dei pagamenti quella di Baunilla, la pasticceria creativa milanese che ha annunciato di diventare cashless, con un approccio sempre più internazionale che va in parallelo con la crescita del brand oltre i confini cittadini. Da settembre quindi stop ai contanti in tutti e quattro i punti vendita milanesi,  sarà possibile accettare solo pagamenti digitali.

E’ nata prima la moda del Gin o è stato il Gin Day a lanciare questo trend? La domanda potrebbe sembrare un tantino bizzarra e non del tutto retorica, ma sono in tanti quelli che in questi anni hanno visto crescere a dismisura il fenomeno del Gin con un evento su tutti che lo ha consacrato dentro e fuori dal bancone. TheGINday, decidete voi se scriverlo tutto attaccato o semplicemente Gin Day, quello che è certo che a Milano tra un mese di festeggerà il decimo anniversario di una kermesse imperdibile che ha fatto la storia del beverage.

Dopo la prima tappa di Roma che ha visto trionfare Roberto Maiuri, head bartender di The Barbershop Speakeasy di Roma, e il suo cocktail Applet, la gara di mixology creata da Elephant Gin, il distillato nato in Germania ispirato alla magica terra d’Africa e da sempre impegnato nella salvaguardia degli elefanti, arriva a Milano per sfidare i migliori bartender all’ombra della Madonnina.

Una gamma sempre più completa di prodotti, efficacia e ambiente sono i protagonisti dello stand di pulyCAFF – Pad. 3, R05 – al WOC di Milano, situato nei pressi della postazione in cui si svolgeranno le finali mondiali di Latte Art. Una simpatica sacca con disegnato un simbolo da subito adottato da Sca per promuovere l’evento – un tram milanese -, con il logo aziendale sarà l’omaggio per i visitatori.

Nemo profeta in patria non è un proverbio che si addice ad Ago Perrone, una leggenda vivente del bar con piedi ben piantati a terra e radici solide. L’Italia è la sua casa e fonte di ispirazione costante, anche se ormai vive a Londra da vent’anni, un trampolino per scalare le vette del bartending internazionale dove domina la scena. Ogni volta che torna nel belpaese lo fa con piacere, sarà così anche per MIxology Experience, una tre giorni di evento dall’8 al 10 maggio a cui tiene particolarmente, visto che Ago è tra i fondatori di bartender.it insieme a Luca Pirola, Dario Comini e Dom Costa.

Comunque vada sarà un successo. Potrebbe essere questo il leit-motive della primissima edizione di MIxology Experience, che riunirà a Milano dall’8 al 10 maggio il gotha della miscelazione italiana e non. Un’edizione quanto mai attesa, almeno da due anni da quando il Covid aveva bloccato tutta la manifestazione che avrebbe dovuto svolgersi nel maggio del 2020. Due anni in cui è successo di tutto e di più, gli organizzatori di Bartender.it non si sono mai persi d’animo e sono arrivati oggi a mettere in scena un evento di grande livello nonostante le incertezze legate al post pandemia, al conflitto, con le conseguenze sui prezzi e un’inflazione che sta iniziando a pesare sul costo delle materie prime.