Pinterest LinkedIn

Una nuova apertura di una pizzeria a Milano non dovrebbe fare notizia, se non che dietro questo progetto c’è il nome di Massimo Minutelli, imprenditore nel settore del food che secondo i suoi tanti estimatori non sbaglia un colpo. Ecco perché Varrone Pizza è un indirizzo che potrebbe essere destinato a cambiare gli equilibri nel mercato della pizza di qualità, alla ricerca del top di materie prime e di locali dall’impronta di design. “The Philosophy of Pizza Excellence“, questo il claim che fa da sfondo al nuovo locale con ampie vetrate su strada situato in Via Faruffini al numero 15, che ha aperto ufficialmente lo scorso 24 gennaio 2024.

 

90 posti a sedere dove domina un colore rosso fuoco, utilizzato con stile per dare alla location un tocco estetico ricercato e moderno, trasmettendo energia ed entusiasmo. “Vogliamo valorizzare l’italianità della pizza” afferma Massimo Minutelli – la nostra proposta gastronomica si basa sulla selezione di materie prime di alta qualità e sulla ricerca dei migliori produttori nazionali e internazionali“. Grande attenzione quindi ai prodotti provenienti dalla filiera del biologico e dai Presidi Slow Food, per salvaguardare le piccole produzioni di eccellenza gastronomica. L’impasto di Varrone Pizza vede l’utilizzo di grani antichi macinati a pietra ed è realizzato con metodo Poolish, che serve a rendere soffici e leggere le pizze lievitate da 48 a 72 ore.

Massimo Minutelli

Un viaggio alla ricerca della qualità, anche attraverso l’utilizzo delle migliori tecnologie in cucina e metodi di cottura ancestrali. La cottura della pizza è affidata quindi ai Forni elettrici Moretti, capaci di raggiungere la temperatura di 430° gradi per mantenere le caratteristiche di cottura tipiche di un forno a legna, per una perfetta pizza napoletana contemporanea, grazie al forno Josper, da Verrone Pizza si regalano sapori unici dando agli alimenti cottura e gusto perfetto. Focus sulle materie prime protagoniste di sapienti lavorazioni in grado di fondere alla perfezione ingredienti che danno vita ad audaci creazioni e abbinamenti intriganti, che stimolano il palato e stuzzicano l’appetito.

Un menù ricco con pizze classiche e sperimentali, focacce e frittatine napoletane. Da assaggiare la pizza con due cotture fritta e al forno, tre proposte per la Marinara con il gotha dei pomodori e tre proposte per la Margherita, con diverse tipologie di pomodori e il fiordilatte del Formaggiatt, caseificio cittadino tra i fornitori ufficiali insieme a Petra, Paolo Petrilli, Duana, Casa Marrazzo, Joselito, Casa Madaio , Alici San Filippo, Antica Norcineria, La Paisanella. Le Pizze con grandi salumi vedono un tris mortadella di Bidinelli, Crudo di Parme, Chorizo e Chicas Joselito. Le pizze Cult vanno dagli 11,50 a 15 €, una selezione in cui ci sentiamo di consigliare quella con Acciughe Cantabriche Linda Playa, stracciatella, pomodoro giallo Casa Marrazzo, olive Taggiasche, origano di Pantelleria, oppure Pesto di rucola, chips di melanzane, pomodorini confit, stracciatella, ricotta di bufala Casa Madaio.  Completa la proposta un tris di Hamburger da 220 gr Original Sakura preparato con Brisket, Chuck roll e Short ribs.

Info: varronepizza.com/

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

dieci + 1 =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina