Pinterest LinkedIn

Nel segno del 6, a L’Alchimia Ristorante per festeggiare i 6 anni di attività, hanno pensato a qualcosa di speciale, per continuare nell’obiettivo di rendere sempre più accessibile la cucina gourmet. Ecco allora 66 voucher, in vendita sul sito fino al 30 agosto, per un percorso degustazione di 6 portate in abbinamento con vino, cocktail o birra a scelta. Un percorso a sorpresa, creato al momento dallo chef in base alla stagionalità delle materie prima, ma anche al mood, alla creatività o alle voglie dei commensali.

Alberto Tasinato

“Volevamo fare qualcosa di speciale per festeggiare il nostro compleanno- racconta Alberto Tasinato, patron de L’Alchimia- Quando siamo partiti nel maggio di sei anni fa avevamo come obiettivo quello di rendere accessibile la cucina gourmet a tutti. In questi anni sono successe molte cose, alcune belle come l’arrivo della Stella Michelin nel 2019, altre meno come il periodo buio della pandemia, ma abbiamo cercato di essere sempre fedeli alla nostra idea di ristorazione originaria”.

La caprese in un kiwi

Coccolati da Alberto Tasinato e dallo chef Giuseppe Postorino, gli ospiti si potranno fare accompagnare in un viaggio unico dentro il mondo de L’Alchimia, per una vera food experience per celebrare il compleanno con i piatti e i loro abbinamenti.  Una coppia d’oro quella formata da Tasinato e Postorino, portando avanti un progetto unico per la città di Milano, dove sala e cucina remano nella stessa direzione.

Annuario Acquitalia 23-24 Acque Minerali Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf
Annuario Acquitalia 23-24 Acque Minerali Beverfood.com acquista ora o scarica gratis il pdf

 

Alberto Tasinato, uno dei nomi noti della ristorazione milanese, oste di livello e perfetto padrone di casa, ha creato nel 2018 il sogno de L’Alchimia mettendoci dentro tanta passione e competenza nel food&beverage. La brigata di cucina è guidata da Giuseppe Postorino, chef con una solida cultura enogastronomica e una ricerca incessante della forma e del gusto perfetto, arrivato a L’Alchimia nel 2019, confermando ininterrottamente dal 2020 sino al 2024 la Stella Michelin. Grandi classici milanesi, come la cotoletta o il risotto allo zafferano, si alternano a proposte di alta cucina creativa, nel piatto verve, tecnica e sperimentazione con menù stagionali.

Sala Zafferano

Una formula aperta tutti i giorni a pranzo e a cena, oltre al voucher celebrativo da scegliere al momento della prenotazione- al prezzo di 200 euro vini inclusi- L’Alchimia propone vari menu a scelta. Dalla proposta solo a pranzo “Lunch Menu 4+2”, con quattro creazioni dello chef che uniscono due proposte ideate dalla brigata, una bellissima testimonianza della creatività della cucina. Il “Menù senza Tempo”- 95 euro vini esclusi, abbinamento vino 45 euro – per ritrovare i piatti tra i più leggendari del ristorante, che celebrano la storia di Alchimia in un percorso di degustazione memorabile. “Evoluzione Alchimia” – 130 euro, abbinamento vino 70 euro – un percorso alla scoperta dell’evoluzione nella cucina de L’Alchimia attraverso i piatti più innovativi dello chef Postorino. A pranzo e a cena è sempre possibile mangiare à la carte.

Riso mantecato alla milanese, lumache di Cherasco e crumble al prezzemolo

Oltre 80 coperti su una superficie di 260 metri quadrati, una location funzionale che si presta a pranzi e cene in solitaria fino grandi eventi, il locale è diviso in due zone: il lounge bar e il ristorante, potendo contare per la bella stagione su un elegante dehors esterno. All’interno, la novità da marzo di quest’anno è la Sala Zafferano, uno spazio polifunzionale per meeting fino a 14 persone con schermo interattivo o per degustazioni e tasting con una webcam puntata sulla cucina che si trasforma a seconda delle esigenze. La Sala Langhe è un privé dove le pareti sono una bottiglieria di boiserie, arredata con grandi etichette omaggio al Piemonte enoico e libri di cucina, con una finestra a vista sul piccolo grande regno di chef Postorino, per guardare dal vivo la brigata in azione nella sua ritualità.

Sala Langhe

Il design del ristorante è un insieme di materiali naturali, dove il legno delle travi e del parquet si fondono con i mattoni a vista delle pareti e si ritrova nel legno massello dei tavoli lasciati scoperti per toccare la loro calda texture, con sedute confortevoli. Negli spazi che un tempo ospitavano un’enoteca, a L’Alchimia il vino ha un posto speciale, con una cantina di oltre 900 etichette di vini provenienti da tutto il mondo, una carta dei cocktail in continua evoluzione e carta di tè unica nel suo genere. Dieci le etichette selezionate dalla cantina per l’area lounge bar, insieme all’ampia carta di cocktail tradizionali e di twist creativi perfetti per un aperitivo, in pairing con una proposta di amuse bouche dalla cucina, oppure per un drink dopo cena.

INFO www.ristorantelalchimia.com

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

5 − 2 =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina