Pinterest LinkedIn

Accoglienza, accessibilità, qualità, questi gli ingredienti per la proposta di Terrazza Triennale che riapre al pubblico venerdì 24 novembre. Uno dei ristoranti più iconici della città di Milano posto all’ultimo piano di Triennale, un legame continuo con il Palazzo dell’Arte e una delle viste più belle della città con una posizione invidiabile. “La riapertura di Terrazza Triennale è molto attesa e siamo felici che questa straordinaria serra trasparente immersa nel verde e aperta sulla città possa diventare nuovamente un punto di riferimento per i nostri visitatori, i milanesi, i turisti, che vi troveranno una cucina generosa, sostenibile e di alta qualità- le parole di Stefano Boeri, Presidente di Triennale Milano alla preview dedicata alla stampa. Sotto i riflettori l’offerta food firmata dallo chef Tommaso Arrigoni, con la gestione di Compass Group Italia, costola italiana della omonima società britannica, multinazionale della ristorazione.

 

Una riapertura sentita per uno dei luoghi culturali più belli della città, resident chef è Albano Rrapi, giovane molto promettente che ha alle spalle collaborazioni importanti, mentre a Tommaso Arrigoni è stato affidato a l’incarico di interpretare dal punto di vista gastronomico la vision di Triennale e di Compass Group. “Devo ringraziare Compass e Triennale per la fiducia che mi hanno manifestato nel chiamarmi e nel darmi carta bianca per interpretare la cucina e l’offerta di questo luogo magico, lo dico perché da milanese penso che questo sia uno dei posti più belli, se non il più iconico, del milanese che vive davvero Milano- afferma lo chef- Qui c’è il design, c’è la moda, c’è l’arte, penso che tutto quello che rappresenta Milano sia concentrato qui dentro. Ho preferito un menu più emozionale che cerebrale, trovando ispirazione nei capisaldi della cucina italiana e in particolare di quella milanese, piatti che esprimono una identità tale che non viene messa in discussione, ma che oggi, con la nostra esperienza e gli attuali strumenti a disposizione, diventa anche un percorso consapevole verso un sistema corretto ecostenibile per le persone e l ’ambiente”.

Un menù stagionale, quello di Terrazza Triennale, dove poter apprezzare nel modo più naturale sapori e consistenze che sono parte della nostra memoria modellabile alle diverse circostanze, con una leggerezza dentro un pranzo di lavoro o una cena dall’ambientazione chic. Una cucina comprensibile e capibile quella che Arrigoni vuole portare alla Terrazza Triennale, una proposta pensata anche per gli stranieri che vogliono gustare la tradizioni del nostro paese. “L’idea è di proporre dei piatti cult tutto l’anno, per intenderci anche il cotechino in estate visto che il pubblico straniero apprezza particolarmente questa tipologia di piatti di cui va matto”. Interessante anche la carta dei vini con un’ampia scelta di etichette al calice, per permettere di conoscere nuovi blend e sapori. Di livello anche il cocktail bar che si affianca al ristorante con una drink list dedicata e snack firmati Arrigoni & Rrapi, per puntare forte anche sul mondo dell’aperitivo specie con la bella stagione.

ALBANO RRAPI e TOMMASO ARRIGONI

Terrazza Triennale sarà aperta da martedì a domenica, a pranzo e a cena, dalle ore 12.00 alle ore 15.00 e dalle ore 17.00 alle ore 01.00, per una capienza interna di 50/60 persone, con l’aggiunta di ulteriori 40 posti in esterno durante la bella stagione. Spazi rigorosi, dinamici, leggeri, un progetto curato dallo studio OBR di PaoloBrescia e Tommaso Principi, ulteriormente valorizzato dalla scelta degli interni concepito da Compass Group Italia, per creare una sensazione di continuità con il paesaggio esterno che abbraccia lo spazio, un flusso di linee, materiali e colori essenziali. Tavoli di Pedrali con un piano color grigio tempesta in Fenix, materiale high tech materici per sostituire le tovaglie anche in ottica sostenibilità, sedie in legno dalla linea arrotondata e richiamano la tonalità del parquet, tavoli rotondi da 4 o 6 persone più 2 rettangolari, Artemide firma il progetto di illuminazione della sala.

Soddisfazione da parte di Compass Group Italia, che con questa acquisizione aggiunge un top player alla gamma dei grandi clienti, culturali e istituzionali, che vedono tra gli altri la Reggia di Venaria, l’Arena di Verona, la Banca d’Italia, la Camera dei Deputati, il Politecnico di Milano, l’Università e SDA Bocconi. “Immaginiamo Terrazza Triennale come un luogo dove un pubblico eterogeneo possa immergersi nella bellezza, ricavandone energia- chiosa Laura Camilli, Responsabile gestione e sviluppo dei clienti di alta gamma di Compass Group Italia – “La proposta gastronomica sarà un’emozione sostanziale e semplice, che espande quel piacere di sostare, senza complicazioni”.

INFO www.terrazzatriennale.it

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

15 − otto =