Pinterest LinkedIn

Milano è il Principe e il Principe è Milano. Bisogna partire da questa frase per capire il ruolo che ha svolto l’Hotel Principe di Savoia nella storia della città. Un luogo di culto affacciato su Piazza della Repubblica che vuole ritornare ad essere anche un punto di riferimento per i milanesi, aprendo le porte del Principe Bar per inaugurare una nuova fase. Un cambiamento guidato dal Bar Manager Daniele Celli, mixologist classe ’90 con solide basi e un’esperienza importante che lo ha visto al bancone di uno dei luoghi cult della città come lo speakeasy 1930. La governance dell’albergo ha scelto lui lo scorso settembre per aprire all’innovazione del bancone del Principe alla ricerca dei palati più esigenti per riconquistare la Milano da bere.

Mandarin Club

Una nuova carta, pensata per valorizzare ogni ingrediente e pronta a rinnovarsi ogni tre mesi seguendo i ritmi naturali della stagionalità, tra giochi di consistenze, sapienti alterazioni dei sapori e delle temperature di servizio. Al centro della proposta ci sono 6 signature cocktail creati dal team del Principe Bar con a capo Daniele Celli, affiancato dal beverage consultant Marco Russo e dal resident assistant bartender Federico Salvalaggio. Un’offerta a cui si affianca una sezione del menu dedicata allo studio dei grandi classici della mixology. Una drink list che ripercorre le epoche storiche raccontare con i loro cocktail simbolo e si arricchisce mese dopo mese con una nuova proposta. Grazie al rinnovato concept di bar e mixology sarà offerta al pubblico la possibilità di provare qualcosa al di fuori dell’ordinario, lavorando sulla qualità dei prodotti e concentrandosi sulla lista dei drink piuttosto che sull’idea del tradizionale aperitivo milanese.

Daniele Celli

Spicca nella drink list invernale El Milanes, il signature drink del Principe Bar che è un riuscito omaggio al risotto alla milanese, emblema della cultura gastronomica meneghina. Realizzato miscelando zafferano, burro e scalogno con Rye whisky, sherry e sake, è servito in un bicchiere – creato con la stampa 3D – che richiama l’aspetto di un vero chicco di riso. La proposta food in abbinamento è contenuta in un piccolo cilindro a forma di ossobuco nel quale, scavando con il cucchiaino, si incontra il midollo, ingrediente immancabile di questo piatto tipico della cucina milanese. Da assaggiare ci sono il Fall in Fall, miscelato a base di Bulleit Bourbon Whiskey, Abbott’s e Angostura bitter, che si contraddistingue per la carica sapida e umami donata dal sale al tartufo e dallo sciroppo ai funghi porcini, con sentori di bosco e legna derivanti dall’affumicatura e dalla foglia di tartufo nero a guarnire.

El Milanes

Spazio a drink freschi come il Mandarin Club, miscelando ingredienti come Tanqueray N° Ten gin, sherbet al mandarino, dry curaçao, limone, angostura bitte, oppure serviti caldi ideali per la buona notte, come l’Hot Chocolate Toddy, in cui la nota piacevolmente dolce dello sciroppo di demerara e dell’acqua all’anice si incontra con le profumate sensazioni di Cognac e cioccolato. Non solo cocktail al Principe Bar, ma novità anche nell’atmosfera, resa ancora più suggestiva da una selezione musicale basata sulle eleganti e sofisticate note del soft blues, del jazz e del soul. Il lounge bar accoglierà periodicamente ricercati dj-set e personalizzerà la colonna sonora delle proprie serate grazie al pianoforte collocato al centro della sala.

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

dodici − uno =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina