Pinterest LinkedIn

Alcool: No, grazie! Le bevande No Low stanno conquistando il mercato e sfidano le bevande alcoliche. Anche l’industria delle bevande segue con attenzione gli ultimi sviluppi. Le alternative analcoliche sono sicuramente qui, ma sono qui per restare?

 

 

  • Previsione: secondo i sondaggi, l’80% delle persone preferirebbe avere alternative No Low
  • Gli esperti del settore si aspettano un’ulteriore crescita
  • I produttori di alternative analcoliche devono affrontare diverse sfide

Chi cerca il piacere in bottiglia, ma evita consapevolmente l’alcol, può trovare soluzioni adatte al proprio stile di vita nelle bevande No Low – bevande “senza” o “a basso” contenuto di alcol. Nel frattempo, c’è molto di più da scegliere oltre alla birra o allo champagne senza alcol. La nuova generazione di bevande No Low non comprende solo il vino senza alcol, ma anche un numero sempre crescente di alternative alcoliche senza e a basso contenuto di alcol.

Il Bacardi Cocktail Trends Report 2022 conferma che gli aperitivi analcolici sono diventati un punto focale per l’industria delle bevande come parte di uno stile di vita più consapevole. Il produttore di alcolici si è unito alla corsa del settore lanciando una campagna di successo nel 2021. Ma come saranno le tendenze delle bevande analcoliche in futuro e come dovremmo definire oggi il No Low?

No Low drinks: cosa sono?

In termini quotidiani, le bevande No Low sono note da tempo come “alcolici”. In realtà, il termine è fortemente definito, in base alla normativa europea sugli alcolici: ad esempio, la tutela dei consumatori impone che denominazioni come “gin” o “whisky” non possano essere utilizzate per le bevande analcoliche. La dicitura “No Low drinks” è sinonimo di aperitivi analcolici, spesso chiamati “alternative senza alcol” nei menu delle bevande. Per definizione, le bevande No Low si riferiscono a tutte le alternative alle bevande alcoliche con “assenza” e “basso” contenuto di alcol. Queste includono bevande senza alcol fino a 0,5 vol. % di alcol, così come bevande senza alcol con 0,0 vol. % garantiti.

 

 

La tendenza all’aumento delle alternative senza alcol

All’inizio del 2020, la pandemia della corona ha tenuto in pugno il mondo intero. Molte persone si sono concentrate sulla salute mentale e fisica come un modo per combattere il virus. Uno stile di vita sano è diventato indispensabile, in linea con la tendenza globale a lungo termine a dare priorità alla salute. Anche prima dell’era della pandemia, i consumatori stavano sviluppando sempre più una nuova consapevolezza per il benessere fisico, la sostenibilità, i prodotti biologici di alta qualità e il consumo consapevole.

Secondo l’analisi di mercato di IWSR, le vendite di aperitivi analcolici avevano già raggiunto circa 80 milioni di euro nel 2020. Il potenziale di mercato delle bevande No Lo era chiaro anche a due imprenditori berlinesi. Durante il blocco della corona, il duo esperto ha aperto il primo chiosco analcolico in Germania, con l’atmosfera socievole del minimarket notturno di Berlino, il cosiddetto “Späti”.

Prodotto lifestyle di breve durata o cultura della bevanda consapevole del futuro, quali sono le prospettive per l’aperitivo senza alcol?

La varietà di alcolici e vini analcolici dalle etichette moderne e dal gusto autentico si sta espandendo, e non solo nei chioschi di Berlino. L’industria delle bevande è costantemente arricchita da nuove alternative creative oltre alla semplice birra analcolica, spumante e cocktail analcolici.

 

 

I consumatori attenti a Eagar cercano meno zucchero e un’esperienza gustativa che si avvicini all’originale alcolico. Questi criteri sono in cima all’agenda per la nuova generazione di bevitori di bevande No Low. Il significato di questo sviluppo più recente si riflette anche nelle indagini attuali. Ad esempio, a gennaio 2022, MARTINI® ha rilevato che quasi il 35% dei tedeschi approva lo sviluppo di alternative analcoliche, mentre l’80% degli intervistati per il Bacardi Cocktail Trends Reports 2022 desiderava integrare più alternative No Low nella propria giornata. Ciò rivela una tendenza emergente verso gli alcolici analcolici, ulteriormente supportata dalle previsioni IWSR: entro il 2024, le vendite di bevande No Low dovrebbero raggiungere circa $ 500 milioni nell’Europa occidentale.

Sfide che i produttori devono affrontare

La domanda di bevande No Low è in crescita, ma ciò presenta allo stesso tempo nuove sfide per i produttori di tali bevande.

  1. Gusto
    L’alcol, come esaltatore di sapidità, deve essere sostituito per mantenere l’esperienza gustativa tipica di vino, whisky, vodka e simili.
  2. Produzione
    I processi di produzione sono complicati e noiosi, a causa della formulazione di nuovi gusti.
  3.  Shelf life
    L’alcol è un conservante che manca completamente agli aperitivi analcolici. Ciò significa che la durata di conservazione del prodotto ne risente.

Sfida accettata: No Low come tendenza consolidata

Per affrontare le sfide che si presentano, i produttori No Low hanno trovato tecniche

rivoluzionarie per i processi di produzione, imbottigliamento e sigillatura. ROTKÄPPCHEN® è da anni leader nella produzione di spumanti senza alcol. L’azienda utilizza la “tecnologia a cono rotante” per far evaporare l’alcol a 35°C. Questo processo può essere adattato anche per produrre vino senza alcol. Nuove tecnologie come queste sono una buona notizia per l’industria delle bevande se la domanda di bevande analcoliche continua a crescere. ROTKÄPPCHEN® non è sola. Produttori come KOLONNE NULL® offrono varietà di vino senza alcol e a basso contenuto calorico. Nel frattempo, LAORI® si concentra sulle alternative al gin e al rum, con un’estetica di alta qualità e aromi naturali.

Photo: © Messe München

Sipario alzato per la creatività: Benvenuti a drinktec 2022

La tendenza No Low farà la sua comparsa alla fiera 2022, leader mondiale dell’industria delle bevande e dei liquidi alimentari. Dal 16 al 22 settembre, scoprite la forza innovativa dell’industria delle bevande No Low a Monaco. Scoprite in prima persona le opportunità del settore del bere consapevole. Scoprite i Nuovi concetti di bevande (padiglione A5) – una mostra speciale che mette in evidenza le ultime novità in fatto di ingredienti e concetti di bevande innovativi. Questa piattaforma invita i visitatori a partecipare direttamente e presenta gli ultimi sviluppi in materia di dolcificanti, coloranti, aromi, ingredienti e additivi, nonché trattamenti, formule e molto altro ancora.

Nei padiglioni di drinktec è possibile sperimentare tutta la ricchezza di idee entusiasmanti quando si tratta di tecniche di produzione di bevande senza alcol, fino alla sigillatura delle bottiglie. Siete pronti ad approfondire le tendenze dell’industria alimentare e delle bevande analcoliche e senza zucchero, dagli alcolici ai frullati? Allora drinktec 2022 fa per voi. Acquistate subito il vostro biglietto per ottenere nuove ispirazioni e approfondimenti in questo settore entusiasmante, dal 12 al 16 settembre 2022 presso la Messe München.

+Info: www.blog.drinktec.com

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Torna sulle tavole Coralba, l’acqua di S. Damiano Macra dal design nuovo e dalla grande personalità

Scrivi un commento

diciannove − quindici =