Pinterest LinkedIn

La società ha subito l’impatto del virus per le forti restrizioni all’attività di ristorazione in tutto il mondo, in particolare nel Nord America dove da sempre ha generato ottime redditività e crescite.

I risultati preliminari di Eataly relativi all’esercizio 2020 indicano ricavi di circa 353,4 milioni, in calo del 29% rispetto ai 501 milioni del 2019 e un ebitda negativo. Questi dati preliminari emergono dalla Lettera agli azionisti di Tamburi Investment Partners (Tip), la holding di investimenti socia con circa il 20% del gruppo controllato dalla famiglia Farinetti “Eataly — recita la lettera TIP— per i pesantissimi vincoli all’attività di ristorazione riscontrati in tutto il mondo, ha sofferto. La parte mercato, costantemente aperta al pubblico e l’attività online hanno contrastato i cali di fatturato, ma solo parzialmente, dato che circa la metà delle vendite di Eataly nel mondo è costituita dalla ristorazione. Il fatturato consolidato ha perso meno del 30% e la maggior sofferenza sui margini si riscontra negli Usa”. Tip ricorda che «nel corso del 2020 i soci hanno, come già previsto, sottoscritto una prima parte di aumento di capitale e nel 2021 è previsto il saldo”

 

Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice
Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice

 

E il futuro è ovviamente incerto. “Le previsioni economiche per il prossimo esercizio sono fortemente condizionate dai tempi e modalità della regressione della pandemia che ad oggi risultano molto incerti pur se l’avanzamento della campagna di vaccinazione negli Stati Uniti potrebbe avere effetti positivi per Eataly”, si legge ancora nella Relazione annuale di TIP. Eataly è presente in Italia, America, Medio ed Estremo Oriente e sta attuando un piano di nuove aperture in alcune delle principali città del mondo, attraverso punti vendita diretti e in franchising. Nel frattempo però ha chiuso la location di Bari e quella di Forlì.

A oggi Eatinvest (della famiglia Farinetti) controlla Eataly al 58,11%, mentre per un altro 19,74%  del capitale fa capo a Clubitaly (TIP), per un altro  il 19,74% a Società semplice Carlo Alberto di Baffigo Filangieri e della moglie Elisa Miroglio,  mentre il resto è distribuito tra Coop Alleanza 3.0 Società cooperativa (1%), Giulio Napoli (0,99%)e Servizio Italia società fiduciaria (0,3%). Alla presidenza della società è stata nominata di recente Alessandra Gritti, che con il marito Giovanni Tamburi, è la cofondatrice di Tip, mentre Nicola Farinetti (figlio di Oscar) e l’amministratore delegato

Fonte: www.bebeez.itwww.tipspa.it

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Ice Cube - Made of Coolness - Ghiaccio alimentare

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

3 × 3 =