Pinterest LinkedIn

Ai piedi delle splendide Dolomiti del Brenta, in provincia di Trento, sorge lo stabilimento Surgiva nel quale Acmi ha recentemente completato la fornitura di una serie di robot modello Condor inseriti all’interno di una linea vetro a rendere da 30.000 bottiglie all’ora con produzioni da 0,5, 0,75 e 1 litro. L’inserimento dei robot dimostra la grande versatilità di questa macchina che raggiunge il massimo dell’efficienza grazie alle testate di presa progettate da Acmi. In particolare, presso lo stabilimento Surgiva, Acmi ha installato quattro robot Condor, due all’inizio della linea con funzioni di depalettizzazione e deincassettamento e due alla fine con funzione di incassettamento e di palettizzazione.

Annuario Bevitalia Acque Minerali, Bibite e Succhi Beverfood 2008/09

I quattro robot sono stati forniti e installati in tempi diversi e sono andati a sostituire progressivamente le tradizionali incassettatrici, meno flessibili e performanti. Infatti, una linea costituita dal robot Condor anziché dalla più tradizionale incassettatrice, presenta notevoli vantaggi sia in termini di spazio occupato che di affidabilità. Inoltre la facilità di passare da un formato all’altro in maniera completamente automatica e la possibilità d’implementazione di nuovi formati senza la necessità di modifiche meccaniche, fanno di questa macchina un interessante investimento a medio-lungo termine, senza tralasciare che le operazioni di manutenzione sono molto ridotte.

Nel dettaglio la linea installata a Surgiva si compone di un primo robot con capacità di 450 kg che deimpila le casse contenenti le bottiglie vuote e di un secondo robot deincassettatore che estrae 48 bottiglie per ciclo e le trasferisce sui nastri Acmi. A questo punto le bottiglie attraversano tutti i processi tipici di una linea d’imbottigliamento per raggiungere gli ultimi due robot Condor che si occupano del processo di confezionamento, il terzo robot è un incassettatore con una velocità di 4 casse per ciclo dotato di un intelligente sistema d’ingresso antipressione per preservare etichette e bottiglie, mentre l’ultimo si occupa del ciclo di palettizzazione e prepara il prodotto per lo stoccaggio a magazzino e la successiva spedizione. Tutti i robot sono gestiti da un pannello di controllo di facile utilizzo e, per la loro disposizione all’interno della linea, possono essere seguiti da un solo operatore.

INFOFLASH DI APPROFONDIMENTO:
vedi scheda ACMI
www.beverfood.com/azienda/acmi-spa

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Bevitalia Acque Minerali Acquista

Scrivi un commento

venti + diciotto =