Pinterest LinkedIn

Barilla chiuderà il 2009 su livelli molto vicini al 2008, grazie alle straordinarie performance registrate negli Stati Uniti, dove la società ha consolidato la propria leadership nel mercato della pasta, con una quota ormai pervenuta al 27%. Sui mercati maturi persistono invece le difficoltà, ma la società è determinata a proseguire nel proprio sviluppo, dando preferenza alla crescita per linee interne, attraverso il lancio di nuovi prodotti. In quest’ambito il gruppo parmense ha programmato già per il nuovo anno l’entrata nel segmento degli smoothie-frullati di frutta.


Copertina Annuario Bevitalia 09-10La società è già presente, anche se al momento in modo molto marginale, nel settore delle bevande frutta con alcuni succhi inseriti all’interno della linea salutistica Alixir (cfr www.alixir.it) . Il nuovo progetto di bevande fruttuose punta invece a conquistare una presenza di grande rilievo nell’ambito del nuovo segmento degli smoothies, frullati di frutta con una struttura particolarmente morbida e vellutata, ottenuti da materie prime fresche al 100%. Novità di non poco conto è la scelta di veicolare i nuovi prodotti nell’ambito del family brand Mulino Bianco che ha ormai conquistato una fortissima immagine di naturalità.

Il mercato dei succhi, pur essendo uno di quelli a maggior valore aggiunto, è già ben presidiato e non cresce più a volume: oltre il 50% è in mano a 4 gruppi (Conserve Italia, Parmalat, Rauch, Zuegg) , poi ci sono le marche commerciali (con una quota che si sta ormai avvicinando al 30% nel canale GDO). Ma il segmento degli smoothie, pur essendo ancora una nicchia, è destinato a crescere e – quello che più conta per Barilla – i giochi competitivi sono ancora tutti aperti. Lo scorso anno sul mercato degli smoothie sono entrati tutti i principali produttori di succhi, oltre al gruppo Linea Verde (leader nelle verdure fresche di IV gamma). Il lancio dei nuovi smoothie Barilla è previsto per i primi mesi del prossimo anno e, se dovesse funzionare, questa nuova linea dovrebbe contribuire ad una ripresa dei margini della società. I nuovi frullati a marchio Mulino Bianco non si troveranno nei banconi refrigerati ma sugli scaffali dei succhi, in confezioni monodose.

+info: www.gazzettadiparma.it/primapagina/dettaglio/3/30109/Barilla_investe_in_prodotti_e_packaging.html
archiviostorico.corriere.it/2009/ottobre/05/Barilla_scopre_frullati_attacca_Parmalat_ce_0_091005021.shtml

INFOFLASH/BARILLA
Nata a Parma nel 1877, Barilla è oggi tra i primi gruppi alimentari italiani, leader nel mercato della pasta nel mondo, dei sughi pronti in Europa continentale, dei prodotti da forno in Italia e dei pani croccanti nei Paesi scandinavi. Il Gruppo impiega oltre 18.000 persone e nel 2007 ha fatturato oltre 4,5 miliardi di euro. Alla guida dell’Azienda c’è, da oltre 130 anni, l’esperienza imprenditoriale di una famiglia che oggi, con i fratelli Guido, Luca, Paolo ed Emanuela, è giunta alla quarta generazione. Barilla possiede 54 poli produttivi (14 in Italia e 40 all’estero), tra cui 10 mulini gestiti direttamente, che forniscono gran parte della materia prima occorrente per le proprie produzioni di pasta e di prodotti da forno. L’esportazione riguarda più di 125 Paesi. +info: www.barillagroup.it/

Se volete ricevere con regolarità la segnalazione di tutte le nostre news sul settore del beverage, iscrivetevi gratuitamente alla nostra bevernews. –> ISCRIZIONE

CONSULTA LA NUOVA SEZIONE DOCUMENTAZIONE: —-> bevande analcoliche

LE ALTRE BEVERNEWS DELLA SEZIONE: —-> bevande analcoliche

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Bevitalia Bevande Analcoliche Acquista

Scrivi un commento

10 − cinque =