Pinterest LinkedIn

La catena di caffetterie Luckin Coffee con sede a Pechino ha registrato un aumento delle vendite e un’accelerata crescita dei punti vendita l’anno scorso, estendendo così il suo vantaggio di mercato nel fiorente mercato cinese delle caffetterie a marchio.

L’operatore focalizzato sul valore ha registrato una crescita delle vendite del 87% su base annua, raggiungendo i 24,9 miliardi di RMB (3,5 miliardi di dollari) nei 12 mesi terminati il 31 dicembre 2023, con profitti che hanno raggiunto i 3 miliardi di RMB (426 milioni di dollari) rispetto ai 1,1 miliardi di RMB (167 milioni di dollari) nel 2022.

Supportata da una presenza agile dei punti vendita, inclusa una solida rete di siti solo per consegna e ritiro, Luckin Coffee ha aperto 8.034 nuovi negozi netti l’anno scorso, raggiungendo così i 16.248 punti vendita. Trenta dei nuovi negozi sono stati aperti a Singapore, attualmente unico mercato internazionale di Luckin.

La crescita del 98% dei punti vendita su base annua ha visto la percentuale di negozi gestiti dall’azienda nella sua rete diminuire leggermente dal 69% alla fine del 2022 al 65%.

Oltre alla forte crescita delle vendite e dei punti vendita, Luckin Coffee ha anche segnalato un aumento del 124% dei clienti transattivi mensili medi nel 2023, arrivando a 48,4 milioni.

Abbiamo registrato un altro anno di forte performance operativa e finanziaria, con un aumento record delle entrate dell’87% rispetto all’anno precedente e l’avanzamento delle nostre strategie di prezzo ed espansione nel 2023. Il numero di negozi Luckin Coffee si è raddoppiato rispetto all’anno precedente, raggiungendo un nuovo record e rafforzando la nostra posizione come marchio di caffetterie con il maggior numero di negozi in Cina“, ha dichiarato il dott. Jinyi Guo, CEO di Luckin Coffee.

Luckin Coffee ha superato le vendite annuali di Starbucks in Cina lo scorso anno di quasi 350 milioni di dollari, la prima volta che ciò accade.

La catena di caffetterie focalizzata sul valore ha registrato una crescita delle vendite del 0,8% su base trimestrale nel quarto trimestre, mentre Starbucks, che ha raggiunto i 7.000 negozi in Cina all’inizio di quest’anno, ha visto le entrate nel paese dell’Est asiatico diminuire del 12,5% a 735 milioni di dollari nel suo trimestre comparabile.

La continua ricerca di valore da parte di Luckin Coffee sta incontrando il favore di un numero sempre maggiore di consumatori cinesi, mentre il paese sta vivendo un rallentamento economico e una disoccupazione giovanile elevata.

Ricevi le ultime notizie! Iscriviti alla Newsletter


La catena di caffetterie con sede a Pechino offre bevande a prezzi compresi tra 10 e 20 RMB (1,40-2,75 dollari) ed è attualmente impegnata in una guerra dei prezzi con operatori concorrenti come Cotti Coffee, con entrambe le catene che cercano costantemente di tagliare i prezzi. Nel frattempo, Starbucks ha mantenuto il suo focus sulle bevande premium, con un menu che parte da circa 30 RMB (4,10 dollari).

La ricerca del World Coffee Portal mostra che il mercato cinese delle caffetterie a marchio supera le 50.000 unità, rendendolo il più grande al mondo.

 

+ info: www.worldcoffeeportal.comwww.luckincoffee.com

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Coffitalia 2022 Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi

Scrivi un commento

16 − otto =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina