Pinterest LinkedIn

Mamete Prevostini è stato nuovamente nominato presidente del Consorzio Tutela Vini di Valtellina nella serata di giovedì 23 maggio. L’imprenditore vinicolo di Chiavenna, che aveva già guidato il consorzio per tre mandati consecutivi dal 2009 al 2017, ritorna alla presidenza. Nel nuovo triennio, sarà affiancato dai vicepresidenti Danilo Drocco, presidente uscente, e Marco Fay, rappresentanti rispettivamente dei trasformatori e dei viticoltori.

“Il mio sarà un mandato all’insegna della continuità, basato sul coinvolgimento del Consiglio di Amministrazione. L’obiettivo è guardare sempre al futuro per valorizzare il nostro patrimonio naturale ed enologico, rendendolo sempre più conosciuto in Italia e nel mondo. I nostri vini sono unici, eleganti e apprezzati a livello internazionale”. Così ha dichiarato Mamete Prevostini, esprimendo soddisfazione e unità di intenti, sottolineando l’importanza di questi tre anni per il vino valtellinese. In particolare, il Consorzio Vini Valtellina concentrerà la maggior parte degli investimenti sulla promozione in vista delle Olimpiadi di Milano-Cortina 2026.

Lo scorso 6 maggio, l’Assemblea dei Soci del Consorzio ha designato il nuovo Consiglio di Amministrazione per i prossimi tre anni. Per i viticoltori, sono stati eletti Gianpaolo Carnazzola, Marco Fay, Marco Ferrari e Luisa Pezzini. Per i vinificatori/imbottigliatori, i membri scelti sono Pietro Bettini, Danilo Drocco, Luca Gasparotti, Marino Lanzini, Mattia Giuseppe Merlo, Emanuele Pelizzati Perego e Mamete Prevostini. Il collegio dei revisori dei conti comprende Massimo Bonesi, Marco Bormetti e Nicola Scherini.

+info: www.vinidivaltellina.it

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

sedici + uno =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina