Pinterest LinkedIn

Continua a crescere il mercato delle bevande vegetali e TreValli, protagonista a Expo (paf. KIP International School) con un evento degustazione organizzato in collaborazione con Oxfam Italia nell’ambito della campagna di raccolta fondi e sensibilizzazione #sfidolafame, si fa interprete dei nuovi trend alimentari attraverso dei cooking show stellati dedicati alle panne vegetali e ai prodotti della linea linea Hoplà Idee di Soia.

hopla-idea-di-soia-bibite bevande vegetali

I dati di mercato da gennaio a luglio 2015 mostrano che il trend di crescita della categoria delle bevande vegetali non si arresta. +28% a volume (dati Iri) rispetto allo stesso periodo 2014, con un fatturato al consumo che ha ormai superato i 100 mln di €. Si stima che in Italia entro fine anno il fatturato al consumo di questa categoria possa arrivare a oltre 190 mln di euro e, se sommato alla panna da montare e panna spray alla soia, superare i 200 mln di euro. Un settore dalle grosse potenzialità: basti pensare che in Italia solo il consumo pro-capite di bevande a base vegetale è ancora sotto la media europea: 0,85 litri contro 1,38 litri.

Databank excel xls csv Dati Indirizzi e-mail Aziende Beverage Bevande Tabella Campi records
Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice
Per il direttore Pianificazione strategica e business innovation di TreValli (cooperativa del lattiero caseario con oltre 1000 conferitori), Federico Camiciottoli: “Per diverse ragioni la soia si sta rivelando sempre più protagonista del mercato delle bevande vegetali in Italia, con una quota al 70% e un incremento solo nell’ultimo anno di circa il 25%. Per questo TreValli ritiene che la nuova linea ‘Hoplà idee di soia’ rappresenti un new business interessante e complementare ai suoi prodotti tradizionali”.

Secondo l’indagine 2015 Trevalli/ GfK Eurisko sulle abitudini degli italiani a tavola, infatti, è in netta crescita la notorietà della soia, conosciuta da quattro italiani su cinque e consumata da almeno il 40% degli intervistati negli ultimi sei mesi. Un bacino in espansione ma selezionato, a giudicare dalla concentrazione su aree metropolitane (13%), professionisti in posizione dirigenziale (25%) e laureati (17%). Chiudono il cerchio il leggero predominio delle donne (58%) e di adulti tra i 45 e i 54 anni (28%). Il carrello delle spesa? Fra i prodotti preferiti spiccano i più noti panna vegetale (15%) e latte (14%), seguiti a breve distanza dai piatti pronti (12%).

Grossisti importatori distributori bevande alimentari Banchedati Database excel xls csv Dati Indirizzi e-mail Tabella Campi records Industria Alimentare e Ingrosso

Secondo il dg della cooperativa, Michele Falzetta “Cooperlat ha presentato una semestrale positiva, in linea con il Piano Industriale, con un incremento sul 2014 sia di Ebitda (+ 8,8%) che di Ebit (+ 20,5%). Tra le leve della crescita, il lavoro sull’internazionalizzazione, sull’eccellenza operativa ed infine sull’innovazione, con la nascita tra i vari nuovi prodotti anche della nuova linea vegetale ‘Hoplà Idee di soia’”. Per quanto riguarda i clienti esteri, grande attenzione dei prodotti Hoplà in Turchia e Grecia, con la Turchia che raggiunge nel primo semestre 2015 una crescita in fatturato dell’80% mentre la Grecia cresce del 6%, tassi inferiori comunque positivi in un mercato congiunturalmente molto difficile.

Grossisti importatori distributori bevande alimentari Banchedati Database excel xls csv Dati Indirizzi e-mail Tabella Campi records Industria Alimentare e Ingrosso

 

TREVALLI COPERLAT

TreValli è composta da 11 cooperative di base e riunisce circa 1000 produttori agricoli con l’obiettivo di creare, attraverso l’aggregazione di imprese, un sistema associativo italiano del latte più competitivo. Ogni anno l’azienda – che realizza quasi 200mln di litri di latte bovino, 7mln di ovino e 5,5mln di litri di panna – produce diverse categorie di prodotto: panna, latte fresco, latte Uht, besciamella, formaggio, mozzarella, yogurt, dessert, creme vegetali. Un terzo del fatturato è realizzato dai prodotti speciali (Hoplà è leader del settore), mentre prodotti freschi e caseari superano entrambe quota 22%, con il latte Uht al 18,4%. La Gdo assorbe quasi il 50% della domanda, con un quarto della quota per canale di vendita destinato ai mercati tradizionali, il 13,4% all’export e quasi il 10 al catering. In crescita l’export extra Ue (37,8% sul totale delle esportazioni) così come tra i Paesi europei, dove Grecia (25%), Svizzera, Francia ed Est Europa rappresentano i mercati principali. TreValli – che conta 4 stabilimenti produttivi con sede a Jesi, ha fatto segnare nel primo quadrimestre 2015 un +13,4% (a.a.), con un fatturato da 232mln di euro nel 2014, un terzo del quale realizzato dai prodotti speciali.

Ufficio Stampa per Expo TreValli – InterCOM: press@agenziaintercom.itvelasco@agenziaintercom.it

 

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Bevitalia Bevande Analcoliche Acquista

Scrivi un commento

sette − sette =