0
Pinterest LinkedIn

E’ una strana estate quella milanese, ma tra tante incertezze e dubbi per turisti che non arrivano e lavoratori in smart working che non fanno pause pranzo, ci sono delle oasi felici come il Dry Milano. Un mercoledì sera di metà luglio, locale pieno con la voglia di sempre di vivere una Dry experience a suon di pizza & cocktail. Se non fosse per le norme sul distanziamento sociale rispettate, con tanto di rilevazione della temperatura in ingresso, gel igienizzante e mascherine a farle da padrone tra i tavoli, sembrerebbe quasi una serata normale, per chi ha puntato sin da subito sull’abbinamento della pizza sposati ai drink, scelta ancora oggi vincente.

Annuario Birre Italia Birritalia Beverfood.com
Annuario Birra Italia Birritalia beverfood.com

 

Siamo in Viale Vittorio Veneto 28 in zona Porta Venezia, dove il Dry ha concentrato le sue forze con l’apertura di un ampio dehors, mentre le serrande della location storica di via Solferino rimangono abbassate fino al 7 settembre trasformandosi in un’opera di street art, grazie all’illustratore Nicola Laurora, in arte Nico189.

La proposta gastronomica estiva del Dry presenta per la prima volta le creazioni del tandem di chef pizzaioli, Lorenzo Sirabella e Tymur Isayev, sotto la guida dello chef Andrea Berton. Pizze gourmet caratterizzate da prodotti stagionali di qualità e abbinamenti insoliti ma vincenti, con qualche omaggio ai sapori campani. Per esempio con la Mediterranea, uno dei pezzi forti del nuovo menù estivo, con fiordilatte, alici, olio al prezzemolo, scorza di limone di Sorrento IGP, pangrattato al timo, crema di aglio e peperoncino: un ricordo delle “alici ammullicate”, piatto della tradizione campana. In tema di focacce ormai è diventata un cult quella a base di Vitello Tonnato e Polvere di Capperi.

Cocktail 018@Jacopo Salvi

Un binomio vincente con una carta dei cocktail studiati da Federico Volpe con la sua mano fatata e una squadra di barmen che sfornano “signature cocktail” di Dry Milano affiancati da nuove proposte estive, tra cui spicca lo 018, con Ketel One Vodka, Del Maguey Crema De Mezcal, succo di arancia acidificato, “Pummarola Jam”, sorbetto di mango e passion fruit. Oppure con il Vintage Negroni, a basedi Tanqueray Ten Gin, Campari Bitter, Cinzano Red Vermouth 1757, Barolo Chinato Cocchi.

Uno dei punti forti del Dry in formato estivo è lo spazio ricavato all’esterno, con un nuovo dehors in grado di ospitare fino a una trentina di ospiti, garantendo loro spazio e sicurezza. Il locale sarà aperto 7 giorni su 7 dalle ore 18.00 alle 02.00, per tutti coloro che decideranno di trascorrere Ferragosto in città il Dry sarà aperto anche il 14 e il 15 agosto.

INFO www.drymilano.it

 

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia - The Art of Perfection - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

17 − dieci =