Tag

Cocktail / Cocktails

Browsing

Dopo due anni complessi, che hanno messo a dura prova il mondo dell’hospitality, torna l’attesissima Campari Bartender Competition giunta alla sua nona edizione, il concorso rivolto ai bartender di tutta Italia organizzato da Campari Academy – centro di formazione e sperimentazione di Campari Group rivolto all’universo della mixology.

Un cocktail al giorno, da Nord a Sud Italia. Il Calendario dell’avvento di Beverfood.com si conferma ormai una vera e propria tradizione del Natale, scandendo giorno dopo giorno la trepidante attesa del 25 dicembre con signature drink che celebrano le feste. Fra aperitivi e after dinner, sempre con una proposta originale.

Colorati, dolci, o magari più amari e pungenti, sono un vero e proprio must delle serate in compagnia: parliamo dei cocktail. Rappresentati e celebrati dal cinema e dalla tv, sono al centro di un vero e proprio rituale che ruota attorno alla sua iconica preparazione. Alcolici,  aromi naturali, uno shaker e tanta fantasia: qualche volta non occorre essere dei bartender professionisti per creare il proprio drink preferito.

Il 2022 giunge al termine e questo, oltre ad essere un periodo di festa, è anche il momento per fare un bilancio dell’anno che si conclude. Per Tassoni, storica azienda nata nel 1793 sulle rive del Lago di Garda, è stato un anno molto positivo. Artigianalità e italianità si confermano i punti di forza di questa realtà che produce da sempre al suo interno gli aromi, esclusivamente naturali, seguendone tutta la filiera, dalla selezione dei frutti, i Cedri Diamante di Calabria, fino all’imbottigliamento, a garanzia della migliore qualità.

E’ bella ma non ci vivrei, questo uno dei luoghi comuni più famosi quando si parla di Venezia. Un vecchio ritornello che potrebbe cambiare grazie alla Venice Cocktail Week, la rassegna dedicata al mondo della mixology  in programma dal 26 settembre al 2 ottobre. Ci voleva la visione e la passione di Paola Mencarelli e di tutto il suo staff, che ci ha creduto e continua a credere all’idea che in laguna si possa organizzare qualcosa di livello legato ai cocktail, coinvolgendo 32 location, tra Bar d’Hotel, Cocktail Bar e Caffè Storici, con il patrocinio della Città di Venezia.

Si chiama Stefano Spelta ed è il mixologist che con il suo ‘Tropical Bitterness’ ha guadagnato il primo posto alla ‘The Petrus Bartender Kompetition’ di Amsterdam.
Ho voluto rendere Petrus BK accessibile ad un pubblico ancora più vasto, per questo ho realizzato un drink semplice che bilanciasse il suo carattere squisitamente amaro che per alcuni potrebbe risultare troppo deciso, con note speziate ed esotiche come la vaniglia, il ginger ale e il rum”, racconta il vincitore arrivato in Calabria per visitare la sede dell’Antica Distilleria F.lli Caffo. Oltre a conoscere la storia ultracentenaria dell’Antica Distilleria F.lli Caffo, il vincitore ha potuto vedere di persona tutto il processo produttivo e seguire una masterclass tenuta da Fabrizio Tacchi, Spirits & Amaro Ambassador.

Diageo Reserve World Class è la competizione internazionale istituita da Diageo Reserve, la divisione luxury di Diageo per diffondere la cocktail culture ispirata dai bartender di maggior talento. Quest’anno l’ambita nomina di Diageo World Class Global Bartender of the Year è andata al barista norvegese Adrián Michalčík, vincitore della finale svoltasi il 15 settembre a Sydney, in Australia, dopo essere stata disputata per la prima volta in formato digitale  l’anno scorso a causa delle restrizioni dovute al Covid-19.

Emilio Pecchioli del Rasputin Secret Bar di Firenze vince Artisans of Taste 2022, la competizione organizzata da Compagnia dei Caraibi e Rum Diplomático che mette alla prova non solo la creatività ma anche la capacità dei concorrenti di applicare pratiche virtuose e sostenibili in linea con la filosofia Distilled Consciously del brand. Una gara ad alto tasso tecnico che ha visto Pecchioli e gli altri finalisti cimentarsi nella creazione di una ricetta originale a base di Rum Diplomático dimostrando di seguire rigorosamente i principi di artigianalità, sostenibilità e servizio rappresentati dal distillato distribuito in esclusiva in Italia dall’azienda di Vidracco.

È un mercato che nel nostro Paese cresce a doppia cifra in volume (+75,3% nei primi sei mesi del 2022 sullo stesso periodo del 2021*) e in valore (+87,3%*). Parliamo del gin, il distillato più amato dalla Regina Elisabetta, che da Buckingham Palace – e dall’Inghilterra in generale – ha rapidamente conquistato i locali di tutto il mondo, soprattutto per la sua versatilità in miscelazione. A settembre l’Italia celebra questo distillato con “theGINday 2022”, decima edizione del grande evento sul mondo del gin, rivolto a bartender, professionisti del settore e gin lover – in programma domenica 11 e lunedì 12 settembre a Milano (SuperStudio, via Tortona 27) – dove Edgar Sopper, il London Dry Gin di Gruppo Montenegro, irromperà con il suo stile irriverente, tipico del mondo British, per mostrare il lato più autentico e non convenzionale della brit culture. A partire dall’8 settembre, inoltre, Edgar Sopper parteciperà a “theGINWeek” (evento che farà da cornice a theGINDay fuori dagli spazi di SuperStudio fino al 12 settembre) con una drink list dedicata in 4 locali milanesi per altrettante serate. Un’onda lunga, quindi, destinata a proseguire fino alla Milan Fashion Week, quando i cocktail a base di gin saranno i protagonisti di tutti i locali della notte meneghina e delle più feste più in voga. 

Cocktail salati, affumicati, caldi, gastronomici… Il boom della miscelazione in questi ultimi anni ha portato i bartender di tutto il mondo, Italia compresa, a sperimentare nei modi più creativi e fantasiosi dietro al bancone da bar. Ma cosa succede quando il ristorante&cocktail bar di uno chef pluripremiato incontra la storica terrazza della gelateria Dai Dai a Castiglioncello? Semplice, drink e gelato vanno a unirsi costituendo un connubio tanto inaspettato quanto vincente. Ha inaugurato lo…