Pinterest LinkedIn

Tanta roba! Per sintetizzare il programma della Milano Wine Week 2021 l’espressione molto in voga nel gergo giovanile calza a puntino. Il mondo del vino è uno degli asset centrali nell’economia italiana del settore alimentare, ma al tempo stesso rimane ancora un po’ ancorato a certi schemi del passato. A innovare in maniera decisa ci stanno provando (e riuscendo) Federico Gordini e tutto il team della MWW. Un evento che è ormai entrato di diritto tra gli appuntamenti imperdibili per gli appassionati di vino, mettendo insieme esigenze e gusti di tutti. Professionisti, wine lovers, produttori, buyer, stampa e tanto altro ancora. Alla presentazione del programma ufficiale in presenza e in collegamento online sul sito della manifestazione, svelate le novità.

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web

 

E’ un piacere ritornare qui a casa nostra, in questa sala Orlando dove si saranno molti eventi”- l’apertura di Federico Gordini – “La IV edizione segna un momento fondamentale di ripartenza per l’intero comparto dopo un periodo difficile e proprio per questo sarà davvero un’edizione speciale”. Una grande Milano del vino che continua a crescere, ancora una volta hanno fatto le cose in grande Gordini e i suoi. Aumentano le esperienze, con i Wine District che salgono a dieci e i locali coinvolti +70%. Un segnale di ripresa e di fiducia del vino che fa rima con turismo e che passa da Milano.

 

Un programma straordinario e molto vasto, Palazzo Bovara rimane l’head quarter e il cuore pulsante con tante iniziative, la casa della masterclass, dei workshop, con il lancio di una App per farsi guidare in un calendario fitto di eventi, ribattezzata W, come Wine, ma anche come World, per consentire la partecipazione ottimizzata alla manifestazione al pubblico e agli operatori. Masterclass per l’Italia ma anche di respiro internazionale, una grande espansione che toccherà 11 città internazionali e 7 paesi, fruibili in alcune location con diretta e traduzione simultanea sulla piattaforma digitalwineweek.it, uno strumento che permetterà a tutto il mondo di connettersi al capoluogo milanese. Una wine community sempre più digitale come estensione di un evento fisico, un percorso internazionale con tante iniziative importanti.

Parlando della capacità di intercettare quello che sono i bisogni, il nuovo evento Wine Business City è una delle novità più attese tra gli addetti ai lavori. “La richiesta era di fare qualcosa che possa essere solo per addetti ai lavori, business e stampa di settore- continua Gordini- Cerchiamo di essere time saving, come uno show room di moda che lavora per appuntamenti, a quel punto abbiamo deciso di costruire una Wine business City con più di 200 espositori”. Wine Business City, l’evento di business di due giorni in programma il 3 e 4 ottobre al Megawatt Court, un complesso di 9.000 Mq situato in via Watt 15 a Milano, dedicato a un numero chiuso di 250 aziende, che consentirà l’incontro tra queste realtà e operatori qualificati del settore. Durante i due giorni si terrà la prima edizione di due prestigiosi riconoscimenti, il premio Carte Vini Italia e il Wine Retail Award.

Spazio al confronto e all’apprendimento nei quattro Forum della manifestazione: Wine Business Forum, Wine Geek, il nuovo simposio sulla Wine Science e il Wine Generation Forum tutti in programma a Palazzo Castiglioni. Il Shaping Wine invece organizzato in collaborazione con SDA Bocconi presso la sede universitaria milanese, porterà sotto la Madonnina tempo di riflessioni sull’evoluzione del settore in un periodo di profondi cambiamenti. A questi appuntamenti, si aggiunge anche il Convegno sulla sostenibilità, organizzato da Equalitas e Federdoc, è in agenda mercoledì 6 ottobre 2021 alle ore 10.30. Tra le iniziative la cena di gala 2 ottobre con il Consorzio del Brunello di Montalcino per una raccolta fondi benefica nei confronti di Fondazione Humanitas. Rimane il brindisi inaugurale con le bollicine del Trento Doc, in diretta su Radio Rds e sul canale al 265 del digitale terreste, in collegamento con quattro rooftopp e i 300 locali affiliati.

Non solo il racconto del vino, ma tanti eventi in calendario, da segnalare la presentazione della guida di Slow Wine 2022 in programma venerdì 8 ottobre, con una mega degustazione di oltre 1400 vini diversi, aperta al pubblico, sabato 9 e domenica 10 ottobre dalle 12 alle 19 al Megawatt Court. Sabato 9 ottobre a Palazzo Bovara spazio all’innovazione assoluta, con la presentazione del Coravin Sparkling con il fondatore e ideatore Greg Lambrecht di Coravin, un sistema rivoluzionario di mescita dedicato alle bollicine. Altra premiazione da segnare in agenda quella con il Mondial des Vins Extremes, concorso enologico internazionale organizzato dal Cervim, con il patrocinio dell’OIV (Organisation Internationale de la Vigne et du Vin) e l’autorizzazione del Ministero alle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, domenica 10 alle 14.30. A chiudere gli appuntamenti a Palazzo Bovara, sempre domenica 10, la preview della Guida Vini Buoni d’Italia, alle 17.30. In parallelo ci sarà anche la Milan Glass Week a piazza Gae Aulenti che ospiterà installazioni, eventi e laboratori, mentre alla Fondazione Catella si terranno incontri pensati per le aziende e gli operatori del settore. Davvero tanta tanta roba, dal 2 al 10 ottobre a Milano.

INFO www.milanowineweek.it

 

 

 

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Luksusowa Vodka - When Life Gives You Potatoes - importata e distribuita da Pallini SpA

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

13 + quindici =