0
Pinterest LinkedIn

Il countdown per Solo Vino 2019 è ufficialmente partito. Il Pala Rocche di Santo Stefano Roero (Cn) è ormai nel pieno dei preparativi per accogliere uno degli eventi più in voga nel mondo delle produzioni artigianali. I protagonisti della scena sono pronti a calcare il palcoscenico. E il pubblico freme per brindare ai Vini Cugini, vini che hanno origine dagli stessi vitigni (sinonimi o biotipi differenti) ma in luoghi diversi per geografia, suolo, clima e cultura viticola. Il 23 marzo è vicino.

 

 

Uve gemelle, vini cugini

L’ansonica in Toscana e l’inzolia in Sicilia, nebbiolo, re di Langa (chiavennasca in Valtellina), lo picotendro in Valle d’Aosta e la spanna in Nord Piemonte, e ancora il Pinot Nero in Piemonte, Toscana e nel Palatinato tedesco, la favorita in Piemonte, il vermentino in Sardegna e il pigato in Liguria, oppure il sangiovese di Romagna e Toscana: ecco i vitigni che sfileranno sulla passerella di Solo Vino 2019. 

Al pubblico sarà offerta la possibilità di giocare, indovinare, scoprire i legami tra le uve nate in terroir differenti, in areali di produzione distanti e scostanti, lontani e stranieri. E domandarsi quanto morfologia e clima, luogo d’origine, approccio agronomico e tecnica di vinificazione possano influenzare sul gusto finale. Sarà proprio questa, infatti, la mission dell’iniziativa: dare forma  – e forse risposta – a queste congetture da enotecnico.

Festa, convivialità ma anche – e forse soprattutto – conoscenza, confronto e dialogo: questi gli ingredienti che rendono Solo Vino una formula vincente. Anche quest’anno l’evento sarà inaugurato da un convegno sul tema, seguirà un’intera giornata dedicata ai piaceri del palato: banchetti di degustazione vinicola e curate proposte gastronomiche della tradizione locale. E infine, per chiudere il sipario nel migliore dei modi, una grande festa serale. 

 

 

 

Gli organizzatori

In sala di regia, i fratelli Emanuele ed Enrico Cauda (Cascina Fornace), Carolina Roggero e Luca Faccenda (azienda agricola Valfaccenda a Canale) e Alberto Oggero (dell’omonima cantina tra Canale e Santo Stefano Roero) organizzatori dell’evento e fondatori di Solo Roero, associazione nata e voluta per mettere insieme conoscenze e sensibilità che in vigna quanto in cantina possano valorizzare al meglio i vitigni del Roero, l’arneis e il nebbiolo. A dar loro manforte nell’organizzazione dell’evento Fabio Pracchia e Jonathan Gebser di Slow Wine.

 

+info: press@soloroero.it
Facebook

caffepagato.com - Il tuo bar a portata di App - Ancora non sei affiliato?

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

1 × due =