Tag

DPCM

Browsing

Il mondo delle enoteche in protesta dopo la pubblicazione del nuovo DPCM entrato in vigore il 16 gennaio, che vieta espressamente la vendita per asporto di qualsiasi bevanda alcolica o analcolica da parte di tutti i negozi specializzati con codici ATECO 47.25 dalle ore 18, lasciando invece libertà di vendita di questo tipo di bevande in tutti gli altri negozi commerciali. Andrea Terraneo, Presidente di Vinarius, l’Associazione delle Enoteche italiane, ha inviato una lettera aperta al Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, al Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli e al Ministro della Salute Roberto Speranza.

Nella scelta dei vini, in particolare quelli di alta qualità (fine wines), il brand – in particolare delle aziende “storiche” che da più tempo operano sul mercato – è rimasto in tempi di pandemia uno dei principali criteri di scelta da parte dei ristoratori nella formulazione della propria offerta in wine list (lo pensa l’84% degli intervistati), prima ancora dei premi sulle guide (63%) o della denominazione nota/famosa (52%).

Sarà il premier Giuseppe Conte a presentare in una conferenza stampa in programma domenica alle 13.30 le misure contenute nel nuovo Dpcm in vigore dal 26 ottobre sino al 24 novembre. Saranno bar e ristoranti a pagare uno dei prezzi più alti per le misure di contenimento del Covid-19 vista l’impennata di contagi di queste ultime ore. Una sorta di mini lock-down, le indiscrezioni contenute in una bozza del Dpcm circolata nella giornata di sabato, sono state confermate per la chiusura di bar e ristoranti dopo le 18, mentre è rimasta salva la domenica e i festivi, sul tema ha pesato il parere del Comitato tecnico scientifico consegnato al governo perché secondo gli esperti l’apertura domenicale dei ristoranti potrebbe essere utile per limitare le riunioni familiari.