Tag

Interviste a Vinitaly 2018

Browsing

Grande attenzione alla gamma dei vini toscani di qualità a Vinitaly allo stand Dievole. Giulia Preziosi, Marketing Manager Dievole, ci porta alla scoperta del gruppo Alejandro Bulgheroni, una realtà che spazia dal Chianti Classico, alla zona del Brunello a Bolgheri. E proprio dal borghese arriva la novità più interessante presentata al Vinitaly, il Maestro di Cava di Tenuta Meraviglia, un vino che è un’anteprima di un progetto più ampio che vedrà la realizzazione di una cantina in una cava dismessa.

Le Chiantigiane sono un Consorzio di 2.000 produttori, che coltivano 2.500 ettari di vigneto nella zona del Chianti e Chianti Classico, oltre ad altri 300 ettari nella zona della Maremma. Un Consorzio che nasce con la focalizzazione del mercato italiano dove sono leader di mercato sulle Docg toscane, con un allargamento anche ai mercati esteri. Maurizio Cremonini Bianchi ci parla in particolare del Morellino di Scansano della linea top delle Chiantigiane.

Bollicine in grande spolvero a Vinitaly, non sono mancate le occasioni di assaggiare degli spumanti metodo classico di grande qualità. Siamo stati allo stand di Ronco Calino, per assaggiare una vera chicca: Centoventi, il Franciacorta che sosta sui lieviti per 120 mesi. A spiegarcelo direttamente Lara Radici, che ci ha parlato anche degli sviluppi dell’azienda nel cuore della Franciacorta.

“Abbiamo messo un piede nel Chianti Classico, un territorio che seguivamo da tempo con interesse ma volevano farlo nella maniera giusta, alla Frescobaldi”. Questo in sintesi il commento di Giampiero Bertolini, che a Vinitaly ci ha raccontato la nuova avventura di Frescobaldi in un territorio ambito della Toscana come il Chianti Classico con l’entrata della Tenuta Perano nel comune di Gaiole.

Quale modo migliore di scoprire la Franciacorta? La bicicletta, in una zona vocata alla bollicine che da tempo ha scommesso anche sul turismo in bici a spasso per i vigneti. Insieme al Presidente del Consorzio Franciacorta Vittorio Moretti siamo andati alla scoperta della tappa del Giro d’Italia che arriverà in Franciacorta il prossimo 23 maggio.

“Abbiamo cercato di seguire gli stili di consumo nell’epoca del senza e nel mondo del vino anche lo zucchero rappresenta un elemento di riflessione”. Questo il commento del Managing Director di Valdo Massimo Poloni. Lo scorso anno il Prosecco Bio targato Valdo, che invece quest’anno ha lanciato a Vinitaly un Prosecco Brut Nature di 3 g/l.

Il mondo del vino è bello perché ci permette di sognare, come nelle favole. E’ il caso della Cantina altoatesina Ritterhof di proprietà della famiglia Roner. Ambientazioni da favola, nelle parole del Direttore Vendite Monica Walch invece i sogni lasciano spazio alla realtà di tanti progetti vincenti. Ultima scommessa una bollicina di Trento Doc, presentata in anteprima all’edizione di Vinitaly 2018.

Uno dei momenti clou della 52^ edizione di Vinitaly è stato il taglio del nastro per l’inaugurazione del nuovo stand di Cantina di Soave. Una realtà che a Verona ha tagliato il traguardo dei 120 anni, in un 2018 denso di appuntamenti come raccontato dal Direttore Generale Bruno Trentini che ha sottolineato il legame con il territorio della cooperativa veneta, da sempre proiettata anche nei mercati internazionali.

Bisol 1542 sceglie una nuova veste grafica e il Vinitaly per il lancio ufficiale del nuovo corso del Prosecco Superiore. Si tratta di fatto del primo atto concreto dall’entrata di Bisol nel Gruppo Lunelli, acquisizione avvenuta quattro anni fa. Un legame importante di due famiglie nel mondo delle bollicine, come spiegato da Matteo Lunelli, Amministratore Delegato del Gruppo Lunelli che ha evidenziato tipicità e differenze.

Non solo vino a Vinitaly, ma anche distillati al top. Castagner si conferma ancora una volta tra le aziende più dinamiche nel mondo della grappa, in un mix tra tradizione e innovazione. Due i punti di attenzioni raccontati da Roberto e Giulia Castagner. Il sogno di una grappa riserva attesa per 20 anni (Fuoriclasse Leon Riserva 20 anni), insieme al debutto di “Casta”, un prodotto destinato a rivoluzionare l’utilizzo della grappa in miscelazione.