Tag

ornellaia

Browsing

Il 2015, stando alle anticipazioni dell’OIV (Organisation internationale de la vigne et du vin), dovrebbe segnare il ritorno dell’Italia vitivinicola nella prima posizione di produttore mondiale davanti alla Francia. Secondo l’Ufficio Studi di MEDIOBANCA, nell’ultimo decennio (2005- ottobre 2015), le esportazioni di vino italiano sono cresciute in quantità (+23%), ma soprattutto in valore, incrementato dell’84,3%. Nel medesimo periodo, il valore delle esportazioni nette della manifattura italiana è cresciuto del 67%. Ciò significa che le esportazioni di vino italiano hanno superato quelle manifatturiere di oltre 17 punti. In questo scenario l’ultima ricerca del Censis evidenzia una grande propensione degli italiani a investire nell’industria vinicola di qualità.

ORNELLAIA, il 23 Aprile, è stata protagonista di un’asta benefica con 9 lotti che hanno incluso 9 delle speciali bottiglie create da John Armleder per Ornellaia 2012 L’Incanto Vendemmia d’Artista in una cena di gala durante la quale Stephen Mould, Sotheby’s Senior Director – Head of European Wine Department, ha raccolto 202.700 Euro: fondi che sono stati interamente devoluti alla Fondation Beyeler di Basilea, diretta da Sam Keller. Ad oggi ORNELLAIA Vendemmia d’Artista ha donato nel mondo quasi 1 milione e mezzo di Euro.

In Ornellaia l’annata 2010 è stata una delle annate più fresche e tardive degli ultimi anni: il tempo è trascorso lento senza particolari picchi di calore. Un alternarsi di pioggia e sole, ognuno al momento giusto, ha portato i vigneti ad una perfetta maturità. Senza fretta. La vendemmia è iniziata a metà settembre e si è conclusa, dopo la raccolta manuale dei grappoli parcella per parcella, il 12 di ottobre. Gli acini selezionati su un doppio tavolo di cernita, sono stati vinificati in acciaio per ogni singola varietà . Dopo la fermentazione il vino è rimasto in barriques nella cantina per 15 mesi. Infine dopo ulteriori 6 mesi di affinamento in vetro Le Serre Nuove dell’Ornellaia è arrivato sul mercato internazionale offrendo nel bicchiere un vero scrigno di profumi. In un’annata tra le più fresche e tardive degli ultimi anni Le Serre Nuove dell’Ornellaia esprime una grande qualità aromatica – queste le parole di Axel Heinz, enologo e Direttore di produzione di Ornellaia, che aggiunge – taglio equilibrato tra Cabernet Sauvignon e Merlot, Le Serre Nuove dell’Ornellaia 2010 si caratterizza da intense note fruttate, di tabacco e spezie e al palato sviluppa una struttura fine ed articolata con tannini setosi ed una grande complessità aromatica. Concludendosi in un finale fitto di grande fermezza. Considerando che Le Serre Nuove è da sempre l’anteprima di Ornellaia… gli appassionati sono avvertiti. In enoteca a partire da novembre 2012.

Ai Wine Award 2011 assegnato il premio “Wein legende” all’Ornellaia 2007. La celebre manifestazione, organizzata ogni anno da Der Feinschmecker, prestigiosa rivista enogastronomica internazionale con oltre 30 milioni di lettori, si è svolta sabato 26 marzo presso il Grandhotel Schloss Bensberg di Colonia. A incoronare il rosso di Bolgheri è stata la giuria di esperti e critici della famosa testata, punto di riferimento mondiale per il settore dell’enogastronomia.