Pinterest LinkedIn

Parola d’ordine ospitalità. A Pognana Lario, paesino a pochi chilometri da Como affacciato sula sponda orientale dell’omonimo lago, da dieci anni brilla il gioiello di Villa Làrio, che ha trovato il suo spazio grazie a un’offerta unica. Ci troviamo all’interno di un immobile del XIX secolo, precedentemente di proprietà della famiglia Lombardi, un’esclusiva boutique property, con diciotto suite, mood intimo e raffinato, con vista mozzafiato e romantica sul lago.

@Bronwyn Knight

DOLCE VITA Segni particolari discrezione ed eleganza di un hotel cinque stelle, con la comodità di sentirsi come a casa. Gli ospiti a Villa Làrio sono davvero a proprio agio per trascorrere attimi di vero relax. La struttura gode di una posizione privilegiata per concedersi un tramonto visto lago, sulla terrazza de Il Palazzo o nel suggestivo parco di cedri secolari, accompagnato dal tradizionale “Aperitivo La Dolce Vita”. Un mix vincente di architettura italiana classica che incontra gli standard moderni del lusso, creando un’armonia perfetta. Una vision che ha portato alla creazione di Villa Làrio nel 2015, un progetto di sviluppo ragionato con il sogno di far rivivere un antico palazzo e di aumentare il prestigio di una meta meno conosciuta.

@Bronwyn Knight

CHIAVE MICHELIN Il Palazzo, Villa Bianca, il Padiglione e la Garden Suite, questi i nomi dei quattro diversi edifici in cui si trovano le 18 suite di Villa Làrio, in due acri di giardino privato in un’ambientazione molto intima. Spazi che regalano una sensazione unica, progettate dal brand di design italiano Castagna 1939 di Pietro Castagna, famoso interior designer del Lago di Como. Quest’anno Villa Làrio compie dieci anni di “quiet luxury hospitality”, festeggiati con 1 Chiave Michelin. Un riconoscimento importante ottenuto secondo cinque criteri usati per la selezione. Eccellenza nell’architettura e nel design degli interni, individualità, personalità e autenticità, qualità e solidità del servizio, del comfort e della manutenzione, rilevanza della struttura nell’ambito della località in cui si trova e coerenza tra il prezzo e l’esperienza offerta. Per gli ospiti della struttura, in esclusiva a disposizione una piscina a sfioro di 20 metri con vista a 360 gradi dalla scogliera al lago, oltre a tante attività disponibili. Sessioni di Yoga ogni mattina, sotto i cedri secolari, oppure secondo le bizze del tempo sempre più pazzo nella nuova palestra vista lago. Oltre all’accesso diretto al lago e al pontile privato possono essere organizzate attività legate agli sport nautici come lo sci nautico, il kayak o la pagaia o tour in barca Riva.

@Bronwyn Knight

RITORNO A CASA Una clientela prevalentemente straniera, gli italiani stanno scoprendo la bellezza di questo luogo magico grazie al Villa Làrio Restaurant, con la cucina dello chef Davide Maci. Un gradito ritorno a casa sul Lago di Como, dopo anni di assenza dalla sua città che lo ha visto muovere i primi passi in cucina prima di girare il mondo con oltre vent’anni di esperienza nel mondo dell’ospitalità, in alcuni dei migliori ristoranti e hotel d’Europa. A Villa Lario, l’Executive Chef Maci trova le condizioni ideali per esprimere il suo talento e raccontare agli ospiti e ai commensali la sua cucina leggera ed essenziale. Una filosofia basata su un approccio concreto e diretto, esaltando la materia prima in tutte le sue sfumature. Una nuova carta per Villa Làrio, per giocare la sua partita in una scena gastronomica in fermento sul Lago di Como negli ultimi anni. Una cucina raffinata fondata su convivialità e italianità, ingredienti in cui ha creduto Flore Pilzer, Head of Brand Villa Làrio, per alzare ancor di più l’asticella della qualità. In abbinamento una carta dei vini ricercata con un mix di etichette territoriali, insieme a grandi classici dell’enologia italiana e francese.

@Bronwyn Knight

BAR SOSPESO Molto interessante il concetto “Garden-to-Glass”, a Villa Làrio al Botanical Bar si punta forte sull’aperitivo nello splendido scenario de Il Palazzo. La drink list creata dal mixologist Raffaele Albanese prevede un focus sulle erbe e le botaniche presenti nel parco di Villa Làrio. Sostenibilità e valorizzazione del territorio con una miscelazione no waste e senza sprechi, con grande attenzione all’elemento vegetale. Due ettari di giardini privati fronte lago, dove la proprietà ha riservato uno spazio per la coltivazione di piante aromatiche per creare un menu di bevande sostenibili a basso spreco per la creazione di “cocktail botanici”. Una proposta distintiva di mixology sul Lago di Como, con l’aperitivo al tramonto che incontra anche la nuova proposta food firmata dallo chef Maci, all’insegna dell’italian tapas. Drink da gustarsi nel giardino dei cedri, nella terrazza de Il Palazzo oppure nel nuovo bar sospeso al lago con amache, un luogo aperto anche agli ospiti esterni come il ristorante previa prenotazione.

INFO www.villalario.com

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

12 − otto =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina