0
Pinterest LinkedIn

Si rinnova l’appuntamento con Vini di Vignaioli a Fornovo di Taro, edizione numero XIV che il prossimo 1 e 2 novembre vedrà nella cittadina parmense il meglio dei vignaioli di casa nostra, ma non solo.

vini-di-vignaioli

Una fiera che per gli appassionati del vino al naturale è diventato ormai imperdibile. In primo piano il vino con le storie scritte dai suoi protagonisti. A cominciare dal brutto episodio accaduto a Patrick Uccelli della Tenuta Dornach, che ha subito un orribile atto di vandalismo e ha fatto scattare una raccolta fondi per recuperare i danni dell’accaduto. Solidarietà al naturale con lo slogan “Tutti per uno… uno per tutti”, non è solo un modo per farsi belli e di riempirsi la bocca con belle parole…

 

Ecco un estratto al naturale della filosofia dei Vignaioli…

QUEL CHE DA LA NATURA, TUTTA LA VITA DURA!

Significa rispettare la vita. La vita della terra, della vite, dell’uva. Per questo… no all’utilizzo di molecole sintetiche. Il nostro scopo è quello di tutelare i vini sani, che esprimono il loro territorio e la loro annata. Non pretendiamo di ottenere il gusto migliore, ma semplicemente il nostro, per dei vini vivi e digeribili la cui produzione non è soggetta alla moda del momento ma solo alla natura.

 

L’IMPEGNO DEL VIGNAIOLO PER UN VINO NATURALE – ETICA E FONDAMENTI

I vignaioli che non vogliono o non possono assumersi tale impegno non sono tenuti a partecipare a Vini di Vignaioli. Lo scopo di Vini di Vignaioli è raggiungere un ideale: elaborare dei vini naturali, ossia privi di additivi (fattori produttivi) aggiunti. I vignaioli che partecipano a Vini di Vignaioli si impegnano a mettere in pratica tale volontà. I vignaioli di Vini di Vignaioli dicono quello che fanno e fanno quello che dicono su tutto il processo di elaborazione del vino, dalla coltivazione all’imbottigliamento, passando per la vinificazione.

PRATICA

Le pratiche di coltivazione rispettano obbligatoriamente i principi dell’agricoltura biologica o biodinamica. La vendemmia è manuale. La vinificazione si realizza esclusivamente attraverso lieviti indigeni. Non si apportano volontariamente modifiche alla costituzione originale dell’uva, quindi non si ricorre a tecniche fisiche brutali e traumatiche (osmosi inversa, filtrazione tangenziale, pastorizzazione rapida, termovinificazione, ecc…). Non viene aggiunto alcun fattore produttivo, con l’unica eccezione della solforosa. Un vino Naturale conterrà quindi una quantità minima o nulla di solfiti aggiunti.

Programma:
Domenica 1 novembre
Ingresso: € 12,00
dalle 10 alle 20: degustazione e vendita

Lunedì 2 novembre
Ingresso: € 12,00
dalle 9 alle 12: tavola rotonda “Riflessione sulla qualità del materiale vegetale, a fronte di una viticoltura in stato d’allerta” – con Lilian Bérillon, vivaista a Jonquières, Vaucluse, Rodano meridionale, Francia
dalle 12 alle 19: degustazione e vendita
Partecipanti www.vinidivignaioli.com/index.php/it/partecipanti/lista-dei-partecipanti-a-fornovo-di-taro

+info:  www.vinidivignaioli.com –  info@vinidivignaioli.com

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia - The Art of Perfection - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

diciannove − quattordici =