0
Pinterest LinkedIn

Il vino non rappresenta solamente il prodotto agroalimentare italiano più esportato nel mondo. Per l’Italia, il vino è una risorsa preziosa, un asset strategico per il Paese, capace di coniugare ricchezza ed occupazione, salvaguardia territoriale e valorizzazione paesaggistica, arte e cultura, tradizione e innovazione.

Databank Database Case Vinicole Cantine Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web
Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice
Basti pensare che, dal 2007 al 2013 (e quindi dallo scoppio della crisi), mentre il valore aggiunto (che rappresenta la remunerazione dei fattori produttivi di un settore, dal lavoro al capitale, dai finanziamenti alle imposte) dell’industria manifatturiera è diminuito del 15% (con punte fino al – 17% per il tessile), quello del settore vinicolo è cresciuto del 13%.

Non che la crisi non abbia lasciato il segno anche su questa filiera. Un’analisi elaborata da Wine Monitor sui bilanci di 754 imprese vinicole italiane (per un totale di 4,5 miliardi di euro di fatturato, escluse le cooperative) ha mostrato come la redditività delle vendite (ROS) sia passata dal 5,7% del 2007 al 3,9% del 2013 e la redditività del capitale proprio (ROE) sia scesa nello stesso periodo dal 3,9% all’1,4%.

Una perdita collegata anche all’incremento dei costi della materia prima (uva) avvenuti in particolare negli ultimi anni che le stesse imprese di trasformazione non sono riuscite a “ribaltare” in eguale misura sui prezzi finali di vendita, schiacciate dal calo dei consumi di vino a livello nazionale da un lato e dall’incremento della quota di mercato della GDO dall’altro lato (a causa di una maggior diminuzione dei consumi nella ristorazione).

In effetti, tale redditività risulta maggiore sia in quei casi di imprese dove il processo di produzione di uva e trasformazione in vino risulta integrato, sia dove le maggiori dimensioni aziendali hanno permesso alla stessa impresa di “sfuggire” ai morsi della crisi sul mercato interno attraverso un maggior ricorso all’export.

per scaricare l’intero report wine monitor sui molteplici valori del vino presentato al convegno organizzato dalle donne del vino al wine2wine di Verona: www.winemonitor.it/it/vino-numeri-2/documenti/presentazioni/item/691-wine-monitor.html

Birra Tripel Karmeliet - 7 generation, 3 grain, 1 recipe

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

11 + 14 =