0
Archivi

Giugno 2012

Browsing

La 40a edizione di EMBALLAGE 2012 si svolgerà da lunedì 19 a giovedì 22 novembre 2012 presso il quartiere espositivo Paris Nord Villepinte, in Francia, nei padiglioni 4, 5a & 6. Lo svolgimento in contemporanea alle stesse date e all’interno dello stesso polo fieristico, permetterà di organizzare un unico grande evento, con la partecipazione di 1.500 espositori e un’affluenza stimata intorno ai 100.000 operatori del settore. La manifestazione vede un’industria ottimista, intenzionata a investire già dal 2012. Forte di tali prospettive, EMBALLAGE 2012 si propone come un mercato internazionale imprescindibile per i protagonisti del settore, come un appuntamento proficuo e un osservatorio prospettico per gli imballaggi di domani.

Il Gruppo portoghese Corticeira Amorim, capo gruppo della holding Amorim Cork acquista l’azienda catalana Trefinos, leader nella produzione e commercializzazione di tappi per spumanti rinforzando così la sua posizione di leader mondiale nel settore del sughero. L’affare, siglato attraverso la sua partecipata Amorim & Irmaos, si è chiuso per 15,1 milioni di euro e ha portato all’acquisto del 90,91% del capitale dell’azienda. Fondata a Girona, nel sud-est della Spagna, nel 1916 la Trefinos era controllata dalla famiglia Ginesta. Con quasi un secolo di storia, la Trefinos ha un’organizzazione solida, moderna, con efficienza operativa e una ottima redditività che è data da un’importante rete commerciale internazionale presente in paesi come la Francia, l’Italia e gli Stati Uniti.

Coca-Cola presenta il nuovo Nestea Green Tea Citrus, con dolcificante di origine naturale estratto da stevia e il 30 per cento di calorie in meno1. Grazie al dolcificante di origine naturale estratto da stevia, Nestea Green Tea Citrus è una novità per il mercato italiano, che si arricchisce così di una nuova bevanda con un basso contenuto calorico e un gusto unico e rinfrescante, frutto dell’impegno di Coca-Cola nell’ambito dell’innovazione di prodotto. Coca-Cola infatti investe costantemente per soddisfare i gusti in continua evoluzione dei consumatori e per offrire bevande dal gusto inconfondibile. Nestea Green Tea Citrus rappresenta una novità importante in casa Nestea, un marchio che dal 1992, anno del suo lancio in Italia, unisce il gusto del tè a quello della frutta, per una rinfrescante e squisita esperienza gustativa, senza coloranti né conservanti.

La Beverfood, società editoriale specializzata nella pubblicazione degli Annuari del Bere e nella conduzione del Portale Italiano delle Bevande www.beverfood.com, ha ultimato la nuova Guidaonline® Birre&Birre – edizione 2012- contenente le schede tecniche delle birre italiane ed estere commercializzate sul mercato italiano. La Guidaonline è disponibile per il download gratuito sul portale beverfood.com e consente a tutti gli utenti interessati di poter navigare velocemente tra le varie marche di birra e approfondire immediatamente tutti i dettagli, linkando sui siti dei produttori, riportati in corrispondenza di ogni marca.

L’Unione Industriale della Provincia di Cuneo, nella persona della Presidente dell’Associazione Nicoletta Miroglio, ha consegnato all’imprenditore Alberto Bertone, Presidente e Ad delle Fonti di Vinadio Spa, un riconoscimento per i suoi meriti imprenditoriali. La consegna si è svolta mercoledì 27 giugno a margine dell’Assemblea Annuale dell’Associazione e del convegno sul tema “Rigore e crescita”. Il caso dell’Acqua Sant’Anna, il marchio creato da Alberto Bertone nel 1996 e salito in pochi anni alla posizione di leadership nazionale, incarna bene i contenuti all’attenzione dell’Assemblea: la provincia di Cuneo mantiene un elevato tasso di occupazione, è sede di imprese leader nei rispettivi settori e dispone di centinaia di marchi noti e apprezzati in tutto il mondo. Ma anche un altro tema fondamentale: l’innovazione al servizio della crescita e dell’evoluzione. Proprio l’innovazione sta alla base del successo imprenditoriale di Alberto Bertone, imprenditore che con coraggio e lungimiranza, talvolta compiendo scelte controcorrente, è riuscito in pochi anni a ritagliare per la sua Azienda uno spazio da leader in un settore altamente competitivo e dominato dai grandi gruppi multinazionali.

Il 2012 è un anno ricco di novità per Lipton Ice Tea: dopo l’annuncio delle allegre e coloratissime lattine Limited Edition 2012, della promozione on pack e del gioco su Facebook – attività inserite all’interno della nuova piattaforma di comunicazione “Stay Cool” – Lipton Ice Tea sorprende i suoi consumatori con una rivoluzionaria e “frizzante” novità di prodotto: Lipton Ice Tea Sparkling, il primo tè frizzante. Lipton Ice Tea grazie al suo mix unico di tè e bollicine offre un’esperienza dal gusto frizzante che rinfresca e riattiva in maniera naturale la mente e il corpo. Alla base del prodotto, la naturale bontà del tè e tutte le qualità che distinguono Lipton Ice Tea: la leggerezza, la freschezza e la naturalità.

Per i 130 anni della torrefazione torinese, un nuovo spazio dedicato al gusto della tradizione. Uno spazio che riporta alle origini, è questa la filosofia che ha ispirato il nuovo Coffee Shop di Caffè Vergnano situato all’interno del nuovissimo Eataly a Roma (Air Terminal della stazione Ostiense) aperto al pubblico il 21 Giugno 2012. Per l’azienda torinese, al 130 anniversario dall’anno di fondazione, questa nuova apertura è il raggiungimento di un obiettivo importante e la conferma di una collaborazione consolidata, quella con Oscar Farinetti. “Quando realizziamo un progetto con lui sappiamo che dobbiamo proporre sempre qualcosa per stupirlo e osare con idee sempre nuove. Da qui sono nate l’idea del “Caffè Fresco” nel punto vendita di Torino che consegniamo ogni due giorni e la sfida della torrefazione all’interno di Eataly New York. “ racconta Enrico Vergnano, Direttore Commerciale di Caffè Vergnano “La nostra presenza a Roma rappresenta una grande opportunità, ma anche la prova di avere sempre proposto progetti di successo.”

Presso la ditta Althea Spa, importante produttore di sughi pronti, Acmi ha installato un sistema di palettizzazione molto compatto e flessibile. Il sistema, chiamato Compakt TT, deriva dall’esperienza acquisita da Acmi nel beverage ed è stato sapientemente applicato anche nel settore food, caratterizzato da differenti esigenze di produttività. Il Compakt TT è un palettizzatore compatto costituito da un sistema di formazione in continuo dello strato (brevetto Twisterbox) che utilizza delle pinze di presa robotizzate che consentono la rotazione e lo spostamento delle confezioni in arrivo dalla linea per formare la configurazione strato richiesta. Ogni movimento, sia esso di presa, rotazione o traslazione, avviene con la massima delicatezza e precisione, in maniera fluida e continua raggiungendo ottime velocità di produzione e preservando al contempo l’integrità del prodotto.

Nel settore alimentare trovate di marketing e prodotti sempre nuovi richiedono modifiche al packaging in tempi record. Un brevetto italiano permette alle aziende di recuperare gli imballaggi già stampati. C’è da lanciare un nuovo prodotto ma il packaging non è ancora pronto. È uno dei problemi più frequenti che capita di affrontare alle aziende del settore alimentare, dove per conquistarsi spazi nel mercato e sugli scaffali dei negozi si sfornano a getto continuo nuovi prodotti, varianti appetitose e altre trovate di marketing. È capitato anche a un produttore italiano di preparati per bevande calde, che dopo il cappuccino voleva mettere in commercio anche la cioccolata: ma il tempo per produrre nuovi imballaggi da zero non c’era. Che fare? In questi casi le imprese sanno che possono chiamare la Rotoprint, l’azienda di Lainate (MI) che ha inventato un sistema per la sovrastampa di precisione millimetrica.

L’Istituto Internazionale del Gusto e della Qualità premia la San Martino Acque Minerali. È la prima azienda sarda ad avere ricevuto il Superior Taste Award per prodotti eccezionali. Oltre 100 giudici tra chef e sommellier di 15 nazionalità hanno assegnato alla San Martino le tre stelle, gratifica massima che un prodotto alimentare può ricevere dall’istituto (iTQi) che ha base a Bruxelles e che ne certifica un gusto superiore.Le acque di Codrongianos, in provincia di Sassari, sono state valutate eccellenza tra le acque minerali nel mondo per «un’ottima impressione al primo assaggio, eccellenti trasparenza e olfatto, e un gusto straordinario». Un voto complessivo di 914/1000 per la versione Leggermente Frizzante e 915/1000 per la Frizzante, insomma una lode che si accompagna ai 110 anni dalla nascita dell’azienda di imbottigliamento.

Sentenza positiva per l’azienda piemontese sulla vertenza delle capsule per il caffè espresso, intentata contro Caffè Vergnano S.p.a. dalla multinazionale svizzera Nestlè. Carolina Vergnano: “La decisione del Tribunale è assolutamente soddisfacente per la nostra azienda, conferma come Caffè Vergnano abbia sempre operato nel rispetto della legalità. Ora ulteriore nuovo impulso alla linea Èspresso® 1882” Nel febbraio 2012 Nestlé® ha avviato un procedimento d’urgenza contro Caffè Vergnano S.p.A., prendendo posizione molto duramente contro l’azienda fondata da Domenico Vergnano nel 1882. La multinazionale svizzera lamentava la violazione di tre suoi brevetti del “Sistema Nespresso®” – il noto sistema di macchine e capsule per il caffè espresso – nonché la presunta contraffazione dei propri marchi Nespresso® da parte di Caffè Vergnano, e infine l’uso illegittimo da parte della stessa del marchio Nespresso®, in quanto sulle confezioni di capsule per caffè espresso dell’azienda piemontese veniva precisato che le capsule Caffè Vergnano – commercializzate con il marchio “Èspresso®1882” – erano “compatibili con le macchine Nespresso®”.

La crisi che ha investito l’Europa, e il mondo, coinvolge tutti quanti. I ricchi – quelli veri – restano tali, ma anche loro temono un futuro sempre più incerto, e anche quando non lo temono affatto, sentono la necessità di apparire almeno sobri. E se tra le pareti delle loro case sontuose continuano a privilegiare il lusso e a goderselo – tra di loro – in pubblico le cose cambiano. In Italia specialmente, il rigore montiano fa scuola. L’attuale Governo non è certo composto da cittadini in ristrettezze economiche, eppure il Ministro dell’ambiente, Corrado Clini, si muove con l’auto elettrica. Lo stesso lo abbiamo visto recentemente in Francia, dove il neo-presidente Francoise Holland, il giorno dell’insediamento salutava la folla dal tettuccio di una francesissima Citroen DS5 decappottabile. Ecco che, se la Jaguar è simbolo di ricchezza, la XF 2.2 D della stessa marca è un modo per mantenere un simbolo senza ostentarla troppo http://www.focus.de/auto/fahrberichte/jaguar-xf-2-2-d-im-test-billig-sparen-im-smoking_aid_641248.html .

Sono 44.000 i visitatori che hanno affollato i 10.000 metri quadrati di Vinòforum, la manifestazione enogastronomica della Capitale conclusasi sabato 16 giugno, che con questa edizione si conferma appuntamento tra i più attesi del settore per quanto riguarda il business, la formazione e l’entertainment. Un evento unico nel suo genere, un’importante operazione di comunicazione culturale legata al mondo del wine e del food, con l’obiettivo di sensibilizzare il grande pubblico alla qualità rivolgendosi contemporaneamente anche agli operatori del settore. Durante i 16 giorni della kermesse circa 500 aziende hanno partecipato a Vinòforum: il vino è stato l’assoluto protagonista, attraverso le 2500 etichette in degustazione, per un totale di 16.640 bottiglie stappate.

Benco Pack, divisione Form-Fill-Seal di Sacmi Filling, ha recentemente avviato con successo presso un importante imbottigliatore europeo di acqua e bevande piatte una nuova confezionatrice asettica equipaggiata con ISA, dispositivo di applicazione etichette “sleeve” integrato con la confezionatrice. La linea di confezionamento FFS in questione, sviluppata in collaborazione con la consociata Sacmi Labelling e brevettata nel mondo, permette, in un processo innovativo ed integrato, il confezionamento e l’etichettaggio di 18.000 contenitori/h e grazie a questa tecnologia unica al mondo è possibile termoformare, riempire, sigillare e “sleeverare” in linea i contenitori partendo da bobine.

Acqua Minerale San Benedetto S.p.A., l’Azienda a capitale interamente italiano più importante dell’intero mercato del beverage analcolico, inaugura “Casa San Benedetto”, il suo primo Temporary Store presso la Stazione Centrale di Milano. Uno spazio tutto in vetro, dal design moderno ed accogliente, in cui il visitatore può provare tutta la qualità, la sicurezza, il benessere e il rispetto dell’ambiente racchiusi nei prodotti San Benedetto. Il nuovo Temporary Store offre tutti i prodotti di prestigio con i quali San Benedetto firma la gamma completa del beverage analcolico italiano di qualità: dalla famosa Acqua Minerale apprezzata da milioni di consumatori, al Thè San Benedetto; dalle bibite San Benedetto e Schweppes alle bevande a base succo Batik Succoso, fino alle ultime novità come Aquavitamin e Bibite Gassate San Benedetto Zero Zuccheri aggiunti.

Prestigioso riconoscimento per Greentree caffé ®, la giovane catena di caffetterie eco-friendly fondata nel 2009, presente a Bratislava con 5 punti vendita e guidata da Vittorio Ventura, probiviro dell’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè, e Dana Hruba. Greentree caffé ® ha ricevuto per il secondo anno consecutivo il premio come miglior caffetteria della città per l`anno 2012 nell’ambito della tradizionale manifestazione «Kaviaren Mesta» patrocinata dal Comune di Bratislava ed interamente dedicata al mondo delle caffetterie della capitale slovacca. La catena confermatasi come uno dei maggiori player nel panorama delle caffetterie della cittá, grazie al buon servizio, alla passione per il buon caffé e l`amore per il bio ha vinto con il proprio punto vendita di Polus City Center ottenendo ben 3.191 voti. Il premio e` stato consegnato il 21 giugno 2012.

Dal 2015 la birra Isleña è distribuita in Italia da Compagnia dei Caraibi

Islena è la birra simbolo di Ibiza. In essa si mescolano lo spirito e lo stile di un’isola unica, con la sua libertà, il divertimento, le sue spettacolari notti e tramonti. Prodotta secondo la Purity Law tedesca del 1516, la più antica legge alimentare che prevedeva che solamente l’orzo, il luppolo e l’acqua potessero essere gli ingredienti utilizzati per la produzione della birra, Islena è una birra di tipo ALE ad alta fermentazione prodotta utilizzando uno speciale lievito che le apporta un particolare aroma leggermente fruttato. È una birra chiara con una gradazione alcolica di 4.9° dal colore giallo brillante, con un gradevole aroma e preminente gusto di luppolo, meno amara rispetto alle Pilsner. Islena è una birra non pastorizzata che dopo una settimana di fermentazione viene mantenuta al freddo per alcune settimane per maturare nella celle di conservazione. Successivamente viene filtrata a freddo ed imbottigliata. Per realizzare questa birra vengono utilizzati l’orzo di Ibiza e le migliori varietà di aromatico luppolo tedesco. La bottiglia di Islena è davvero speciale, non solo per l’accattivante design ma grazie al suo materiale, l’alluminio, che consente alla birra di raffreddarsi molto velocemente, conservandone la freschezza e, quando si è su una spiaggia assolata ad esempio, proteggendola dal caldo.

456 pagine con 26 tabelle di dati sui mercati, ca. 1.800 marche segnalate, 320 schede di produttori di birra e di sidro, oltre 50 organizzazioni di import e distribuzione, 424 tra microbirrifici e brew pub con relative marche prodotte, 157 birroteche, ca. 750 fornitori specializzati, oltre 1.800 grossisti distributori: sono questi i numeri del nuovo annuario BIRRITALIA 2012-13, giunto ormai alla XVI edizione. L’annuario mette a fuoco i mercati ed il quadro competitivo nazionale e internazionale e fornisce la mappa informativa di tutti gli operatori che a vario titolo operano nel variegato mondo della birra in Italia.

In coerenza con la sua strategia di diversificare la propria atività anche in business diversi dal caffè, starbucks, La più grande catena di coffee shops al mondo, si appresta ora ad espandere l’attività anche nel settore dei Tea Shop. La catena di Seattle sta per aprire il suo primo negozio dedicato unicamente al the, che verrà venduto con il marchio Tazo. Nel “tea store” di Starbuck saranno in vendita 80 varietà di tè (il marchio, Tazo, è quello già venduto nelle caffetterie) e i clienti potranno creare la propria miscela, che potranno poi acquistare a tazza o all’oncia. “Sarà una sorta di parco giochi del tè, più interattivo e coinvolgente”, ha detto la portavoce di Starbucks, Holly Hart, sottolineando che “sarà diverso dalla solita filosofia ‘compra e vai’, ma sarà più un’immersione in un mondo di prodotti”.

Per il Palio (30 giugno – 3 luglio): degustazioni, abbinamenti, momenti di approfondimento, Mostra mercato tutto dedicato all’eccellenze in Rosa. E dopo al Festival del Cinema di Venezia (29 agosto – 8 settembre). Iniziative, degustazioni e percorsi enogastronomici per assaporare i buoni e pregiati vini rosati. Tutto questo è Bianco Rosso e Rosè’, il primo festival dedicato alle eccellenze in rosa, che animerà prima Siena e poi Venezia. Le eccellenze sono state selezionate durante il I° concorso nazionale dei Vini Rosati, tenutosi a Bari in Puglia ad aprile. L’evento che nasce da un’idea della Regione Puglia e dall’Accademia Nazionale della Vite e del Vino, promosso dalla Regione Puglia -Assessorato Risorse Agroalimentari in collaborazione con l’Enoteca Italiana, è stato presentato oggi 25 giugno a Bari. Ad illustrare il ricco programma, Dario Stefàno, Assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia e Fabio Carlesi, Segretario generale di Enoteca Italiana di Siena.

Secondo indiscrezioni sulla stampa internazionale, la multinazionale belga, nata dalla fusione nel 2008 della belga InBev e della statunitense Anheuser-Busch, è prossima ad acquisire il controllo completo di Grupo Modelo, produttore della celebre Corona Extra, la marca di birra maggiormente importata sul mercato USA. L’operazione avrebbe un valore di oltre 12 miliardi di dollari e consentirebbe ad AB-Inbev di porre fine ad un contenzioso di lunga data con l’azienda messicana e di consolidare la proprietà di una delle birre più famose al mondo. Ab InBev possiede già il 50% del maggior produttore di birra messicano ma non ha alcuno potere nella gestione societaria, saldamente in mano agli azionisti messicani, possessori dell’altro 50% del capitale

PepsiCo Beverages Italia annuncia il lancio nel nostro paese del nuovo Mountain Dew Energy: l’energy drink dall’inconfondibile gusto di limone, che dona energia grazie alla caffeina. Dopo aver ottenuto un grande successo di vendite all’estero, il brand globale da 1 miliardo di dollari di fatturato sbarca in Italia a partire da luglio. Mountain Dew Energy sarà lanciato nel canale Ho.Re.Ca in bottiglie di alluminio da 33 cl, in un pack unico e di grande impatto, con un pratico tappo richiudibile per mantenere intatto il sapore una volta aperta la confezione.Il brand Mountain Dew ha una storia di grande successo: è la terza bevanda in assoluto più bevuta negli USA e riscuote grande popolarità anche in Inghilterra. Mountain Dew Energy è l’energy drink pensato per chi vuole ricaricarsi senza rinunciare al gusto, rivolgendosi in particolare ad un pubblico maschile giovane, grazie alla sua personalità dinamica e irriverente e al design del pack moderno e d’impatto.

E’ arrivata l’estate, e con essa le alte temperature. Il problema resta quello di attrezzarsi per sopportare il caldo e l’afa al meglio. Le regole rimangono poche e semplici, per goderci appieno le alte temperature, senza soffrirne o andare incontro a imprevisti fisici. “Il punto fondamentale è riuscire ad affrontare prontamente il rischio disidratazione: problema riguardante soprattutto le categorie più rischio come anziani, donne e bambini – come sottolinea Umberto Solimene Professore dell’Università degli Studi di Milano e membro dell’Osservatorio Sanpellegrino (www.sanpellegrino-corporate.it) – e quindi bere abbondanti quantità di acqua, preferibilmente ricca di minerali, rappresenta una mossa astuta e vincente, utile ad assumere importanti elementi quali per esempio il calcio ed il magnesio, indispensabili per compensare la sudorazione”.

Un ampio calice a stelo, ghiaccio, una foglia di menta, una fetta di lime ma soprattutto “il” UGO!: ecco servito il nuovo aperitivo dell’estate! “il” UGO! è la nuova proposta Mionetto, la storica cantina di Valdobbiadene, che arricchisce la linea IL pensata per vivere il mondo delle bollicine nella sua veste più giovane ed informale. Ispirato ad un aperitivo originario dell’Alto Adige, a base di vino bianco frizzante e sciroppo di fiori di sambuco, “il” UGO! si presenta come soluzione “ready to drink” e a bassa gradazione alcolica (8° vol), affiancandosi così al già celebre “il” SPR!Z, interpretazione Mionetto del tradizionale aperitivo veneto, accattivante alternativa alla formula miscelata al momento nei locali, già pronta da versare nel bicchiere e anch’esso a bassa gradazione alcolica.

Arriva l’estate, e quale risposta migliore al caldo e all’arsura di una fresca Birra Artigianale Ronzani? La Birra Ronzani nacque nel 1855 a Casalecchio di Reno, vicino a Bologna, per opera di Camillo Ronzani, e si guadagnò subito il lusinghiero appellativo di “oro del Reno”. Il forte legame con il territorio e con la città fu sancito da un altro avvenimento storico: nel 1909, proprio nei locali della Birreria Ronzani (che ospitava al primo piano il Circolo Turistico Bolognese), venne fondata la squadra di calcio del Bologna F.C. Nel 1959 la Ronzani venne acquistata dalla Birra Wührer, che dopo pochi anni ne disattivò il marchio.

Bellerose, la bionda che gioca la carta dello charme vintage e rimanda all’immagine accattivante di una donna elegante e femminile, piena di grazia e di “art de vivre” tipicamente francese. Bellerose trae la propria ispirazione dagli anni ’50, periodo in cui la birra era ancora intensamente luppolata. L’uso di un mix innovativo di tre tipi di luppolo provenienti da diversi continenti dà a Bellerose un aroma caratteristico di agrumi e litchi, un piacevole gusto aromatico ed un retrogusto rinfrescante. È una birra ad alta fermentazione, con una gradazione alcolica di 6.5°, che rappresenta una sintesi tra la dolce “Bière de Garde” (°) francese e la più innovativa “IPA” (Indian Pale Ale) (°°). Da qui, la tendenza a definirla un’“IPA francese”.

Dal nome del Santo Patrono di Glasgow, St. Mungo è una birra pilsner chiara e leggera, con una gradazione alcolica di 4.9° e dal colore ambrato, l’unica nel suo genere nel Regno Unito ad essere prodotta in stretta conformità alla “German Purity Law”. Per produrre St. Mungo, la birreria WEST ha selezionato il migliore malto tedesco ed il luppolo più nobile creando una birra apparentemente facile da bere e piacevolmente diversa. Fermentata naturalmente, si percepiscono aromi di luppolo e malto ed il suo gusto è pieno ma pulito. La dolcezza cremosa del malto è equilibrata dal piacevole e sottile amaro del luppolo, che rimane anche sul finire. Si percepiscono anche fresche note di vaniglia e agrumi. San Mungo dà il meglio di sé bevuta fredda ed è perfetta per essere degustata sola o per esaltare il gusto dei diversi piatti. St. Mungo sarà ora disponibile anche sul mercato italiano, distribuita da Biscaldi Import di Genova

L’assemblea straordinaria dei soci di Bialetti Industrie del 20 giungo scorso ha approvato la situazione economica finanziaria al 31 marzo 2012 con perdite complessive emergenti pari a 20,9 milioni di euro. Per la copertura è stato deciso l’utilizzo integrale delle riserve disponibili e delle poste in utile per 7,74 milioni e la riduzione del capitale sociale da 18,75 milioni a 5,55 milioni. E’ stata, inoltre, approvata la proposta di aumento di capitale sociale a pagamento e in via inscindibile, mediante l’emissione di azioni ordinarie senza valore nominale, da offrire in opzione ai soci per un massimo di 15 milioni di euro. La società di controllo Bialetti Holding ha comunicato che sottoscriverà l’aumento per 9 milioni di euro.

Biscaldi Import leader azienda storica nell’importazione di birre premium, propone ora sul mercato italiano la birra Omer, Traditional Blond, specialità brassicola ad alta fermentazione, con una seconda fermentazione in bottiglia prodotta sulla base di una ricetta originale tramandata da generazioni. Birra culto in Belgio, Omer contiene ingredienti accuratamente selezionati, come l’eccellente malto d’orzo della Loira, l’acqua purissima e tre varietà di luppolo aromatico provenienti da Germania, Slovenia e Repubblica Ceca. Omer si caratterizza per il suo gusto pieno ed un aroma fruttato di spezie e agrumi, sentori di lievito e un sottile piacevole gusto amarognolo. Al palato, si percepiscono la frutta, le spezie e la dolcezza del malto equilibrata dal luppolo. Colore dorato e gradazione alcolica di 8°, Omer si apprezza bevuta fredda (6-8°) versando la birra lentamente, consentendo così alla freschezza del luppolo di esprimersi completamente. Trattandosi di un processo di produzione unico, che limita anche la quantità disponibile, il produttore ci tiene a fornire alcune indicazioni di consumo: tenere la bottiglia in piedi nel frigorifero ed utilizzare un bicchiere appropriato che andrà prima sciacquato con acqua fredda e asciugato con un panno. Per degustare appieno la birra, si consiglia di tenere il bicchiere per un angolo e versare lentamente lungo il fianco facendo attenzione affinché la bottiglia non tocchi il vetro o la schiuma. Continuare a versare in un unico movimento e lasciare circa un cm di birra (sedimenti) nella bottiglia.

L’Italia Beer Festival Estate, oltre a riproporre la consueta formula basata sulla presenza dei banchi d’assaggio allestiti dai produttori con centinaia di birre in degustazione e sull’attivazione di laboratori e corsi rivolti sia ai neofiti che ai cultori del settore, si distinguerà per lo spazio riservato ai prodotti alimentari gluten free, non solo birre artigianali ma anche cibi, dolci e salati. Tra i birrifici partecipanti, in particolare, si segnala la presenza de Il Birrino e Green’s, aziende impegnate da tempo nella produzione di birre artigianali pensate per i celiaci, in modo tale che non debbano rinunciare al bere di qualità. Questi gli altri produttori presenti: BQ, Bi-Du, Brewfist, Croce di Malto, Carrobbiolo, Doppio Malto, Extraomnes, F.lli Trami, Geco, Hibu, Itineris, Il Quarto d’ora Granata, Jeb, Kamun, Lambrate, Lariano, L’Inconsueto, L’Orso Verde, Maltovivo, Manerba, Retorto, Siebter Himmel, Ticinese/Bad Attidude, Toccalmatto, Valcavallina.

Pellini è riuscito a educare il consumatore al piacere del caffè. Una storia di grande successo costruita in ‘90 anni e che oggi si rinnova con il lancio di una nuova gamma per moka, espresso e grani nata dalle più pregiate varietà di Arabica e Robusta torrefatte per soddisfare un pubblico sempre più ampio ed attento al gusto. La tostatura specifica per ogni singola origine e la volontà di attribuire ad ogni miscela un’esperienza di gusto (vellutato, cremoso, vivace, tradizionale) sono gli ingredienti di questo progetto. Le tre nuove linee di prodotto sono: Espresso Superiore, per il segmento moka, Espresso Gusto Bar per macchina espresso casa e Pellini Espresso Bar, in grani.

Pellini Caffè S.p.A. lancia sul mercato un’innovazione assoluta nel mondo del caffè per moka: Pellini Espresso Selection, una gamma composta da quattro distinte miscele di caffè racchiuse per la prima volta in bustine monodose. Una novità davvero senza precedenti, in grado di proporre un caffè sempre fresco, e dalla prolungata conservazione degli aromi e del gusto della miscela. Un progetto dalla doppia valenza, che parte da una consumer insight fino ad oggi rimasta inespressa, quella di degustare un caffè come appena tostato, con la prerogativa di avere a disposizione una varietà di gamma per molteplici esperienze di gusto. Era il sogno di tutti coloro che amano il caffè preparato con l’insostituibile caffettiera, “scoprire in ogni bustina l’aroma del caffè appena aperto” e Pellini Caffè ha voluto esaudirlo, offrendo ai consumatori un prodotto di grande qualità, disponibile in quattro referenze, contraddistinte da numeri personalizzati. N.8 Amabile, N.58 Equilibrato, N.72 Energico, N.0,1 Decaffeinato. La bustina monodose di Espresso Selection è studiata per la moka da 3 tazze e per quella da 1, con una confezione si preparano fino a 27 tazzine di caffè.

Il nome di queste birre prodotte dalla “Brasserie de l’Abbaye du Cateau” nasce dall’antica usanza fiamminga di utilizzare la birra durante la celebrazione dei matrimoni. Vivat divenne una famosa canzone locale nata per augurare buona fortuna allo sposo e onorare le persone care. Nella lingua latina inoltre, la parola Vivat era legata all’eternità. Le birre Vivat sono “Bières de Garde” ad alta fermentazione, filtrate manualmente ed invecchiate in cantina per almeno tre settimane. La Brasserie de l’Abbaye du Cateau è un’incredibile birreria artigianale, dove tutto viene fatto manualmente, che si trova nel nord della Francia, nella regione del Pas de Calais, una terra di passione e tradizione per la birra, famosa per le “Bières de Garde”. La brasserie, sorta dove in origine vi era un’abbazia benedettina, è classificata oggi come “monumento storico” ed è stata nel tempo restaurata con grande cura. Costruita nel 1913, la birreria ha smesso di lavorare nel 1926 ed è stata utilizzata come magazzino dall’armata americana durante la seconda guerra mondiale per circa 75 anni.. Biscaldi Import distribuisce in Italia due birre di questa storica abbazia : Vivat Blone e Vivat Triple.

Torna, sabato 23 giugno a Venezia, la S.Pellegrino Cooking Cup, evento organizzato in collaborazione con lo storico yacht club veneziano Compagnia della Vela. Giunta alla dodicesima edizione, la competizione si snoda per 12 miglia, dal Lido di Venezia all’Isola di San Giorgio. Al via 50 imbarcazioni che schierano equipaggi esperti e cuochi provetti impegnati nella non facile esecuzione di un piatto durante la navigazione. Inside the Cooking è invece la “regata nella regata” ovvero una selezione speciale a cui prendono parte dieci imbarcazioni in rappresentanza di altrettanti Paesi. Sarà questo il banco di prova per dieci giovani chef internazionali in arrivo da Cina, Belgio, Lussemburgo, Australia, Russia, Olanda, Emirati Arabi Uniti, Israele e Svezia. A sfidarli Lorenzo Cogo giovanissimo ma già molto noto patron del ristorante El Qoc di Marano Vicentino, portabandiera della compagine italiana in gara in laguna. Quest’anno gli chef dovranno preparare una ricetta utilizzando solo alcuni ingredienti indicati dai docenti di Alma, Scuola Internazionale di Cucina Italiana fondata da Gualtiero Marchesi. Occorrerà dunque costruire piatti obbligatoriamente con: riso, erbe aromatiche fresche a scelta, un legume fresco di stagione, pesce azzurro a scelta (sarde, cefali, sgombri, alici…). E si potranno utilizzare fino a un massimo di 4 ingredienti a scelta tra uova, farina, vino, sedano, uvetta passa, pomodoro, zucchine e pane grattugiato. Mentre come ingredienti base si potra ricorrere a sale, pepe, aceto di vino bianco, olio extravergine d’oliva, olio di arachidi, acqua, limone, aglio, cipolla e prezzemolo.

Coco Real è una vera golosità per gli appassionati del buon bere e della cucina, una delicata crema di cocco pronta da usare offerta in una pratica bottiglia. Grazie al vero cocco proveniente dalla Repubblica Domenicana, Coco Real saprà offrire un eccellente sapore non solo alla tua Pina Colada ma a tutti i dolci che cucinerai. Coco Real contiene vera polpa di cocco, non semplicemente il latte di cocco come nella maggior parte dei prodotti ed è realizzato secondo i migliori metodi di produzione. Dovrai semplicemente spremere il giusto quantitativo nel cocktails o per preparare deliziose ricette! La pratica bottiglia permette di versare comodamente il prodotto e di conservarlo senza la necessità di tenerlo in frigorifero, sarà sufficiente chiudere il pratico tappo. Un’esclusiva barriera all’ossigeno protegge i delicati oli di cocco. La tipologia di bottiglia, capovolta, consente inoltre di evitare gli sprechi e garantisce un flusso di prodotto uniforme dall’inizio alla fine. Quindi non esitare e spremi Coco Real ogni volta che i tuoi cocktails o dolci necessitano di una deliziosa crema di cocco!

Solo le migliori varietà di frutta provenienti da tutto il mondo e selezionate a mano sono alla base dei prodotti Finest Call, perfetti per animare i tuoi cocktails. Alcuni esempi della qualità della frutta utilizzata sono le fragole provenienti dalla California, il lime raccolto a mano in una zona della costa Messicana, una tipologia di mango chiamato Alfonso raccolto in India, oltre ai migliori limoni californiani e il rinomato melograno proveniente dalla Turchia. L’azienda American Beverage Marketers, leader negli Stati Uniti nella produzione di premix per cocktails, è stata pioniera nell’utilizzo di un innovativo processo di lavorazione delicato che riduce drasticamente le temperature utilizzate mantenendo inalterato il colore e il sapore del frutto oltre che permettere una maggiore conservazione del prodotto. La frutta utilizzata per produrre Finest Call viene lavorata in un arco di tempo molto breve e solo nel periodo di massima maturazione. Dopo aver verificato che il frutto abbia il giusto quantitativo di zuccheri, viene delicatamente lavorato per consentirgli di conservare esattamente la stessa fragranza che ha nel momento della raccolta, proprio come natura vuole. La gamma si compone di PUREE, READY TO MIX e BASI, tutti prodotti esclusivamente con i migliori ingredienti, zucchero di canna, aromi e colori naturali.

Ricavata direttamente dalla polpa e succo delle foglie dell’Aloe Vera, leggermente addolcita con miele e succo di canna da zucchero, è un prodotto dalle proprietà benefiche sorprendenti. Tutta naturale, VIVALOE contiene solo polpa e succo di aloe vera e succo di frutta naturale, senza aromi o coloranti artificiali. L’Aloe Vera è una pianta cactus che contiene 16 amminoacidi e 20 minerali e possiede virtù benefiche straordinarie: ha un’azione idratante e disintossicante in grado di donare una sensazione di benessere al corpo, ha inoltre eccellenti qualità rigeneranti nella cura della pelle. È un ottimo antiossidante, nutriente e tonificante cellulare.

PepsiCo Beverages Italia rinnova per il sesto anno consecutivo la partnership con Latino Americando Expo 2012, l’evento più importante di musica e cultura latinoamericana, che dal 21 giugno al 27 agosto ad Assago (Milano), offrirà due mesi di concerti e spettacoli per tutti gli amanti della musica, dei balli, della gastronomia e della filosofia di vita latinoamericana. Durante l’intera rassegna le bevande PepsiCo soddisfaranno la sete di tutti i partecipanti: Pepsi Regular, Pepsi Twist Fusion, Pepsi Light, Lipton Ice Tea e Gatorade accompagneranno piacevolmente con il loro gusto i visitatori della manifestazione, che ogni estate provengono da ogni parte d’Italia e del mondo per riscoprire la tradizionale cultura latina.

Il concetto che la cantina Perlage vuole promuovere è molto semplice: la pianura ha due dimensioni, larghezza e lunghezza e vi si produce il prosecco Doc, mentre la collina ne ha tre, larghezza, lunghezza e altezza e vi si produce il Prosecco superiore Docg. La terza dimensione quella dell’altezza permette al vigneto di collina di assorbire il maggior numero di raggi solari che garantiscono quindi la migliore qualità delle uve. Grazie a questo fattore Perlage produce il Prosecco 3D, tridimensionale appunto. L’azienda, biologica certificata da oltre 25 anni, conosciuta in tutto il mondo per aver prodotto il primo Prosecco di Valdobbiadene Docg Bio, in questi giorni lancia sul mercato il nuovo Spumante Extra Dry PerlApp, prodotto con uve Glera e Incrocio Manzoni. Un vino innovativo, creato apposta per i giovani perché oltre ad avere una bassa gradazione alcolica (10,5% vol.) permette una connessione diretta con il “mondo Perlage”, attraverso il Qr-Code posto sull’etichetta, con cui si scarica una App contenente informazioni dettagliate su curiosità, eventi, ristoranti e luoghi da vistare nel territorio.

Si è concluso a Vienna il World Barista Championship 2012, con la vittoria del guatemalteco Raul Rodas. Lo scorso anno al World Barista Championship 2011, a Bogotà in Colombia, si era affermato il salvadoregno Alejandro Mendez, mentre l’anno precedente a Londra era stata la volta dello statunitense Michael Phillips. Dopo il dominio europeo (particolarmente da parte dei paesi scandinavi e britannici) il titolo di miglior barista del mondo si è ora spostato stabilmente sul continente americano. Da sottolineare che è il secondo anno consecutivo in cui si afferma un concorrente proveniente da paesi produttori di caffè, che, grazie ad una maggiore collaborazione tra baristi, torrefattori e produttore, stanno assumendo un ruolo sempre più importante anche nel campo della erogazione e consumo di caffè.

In un momento di crisi finanziaria come quello attuale, in cui molti settori sono in difficoltà, c’è ancora voglia di investire nel vino; il settore enologico, può essere ancora una valida soluzione che sa entusiasmare gli animi e appagare le esigenze degli investitori. Anche in Veneto l’industriale della moda, Giuseppe Peretti (cfr foto accanto), già proprietario in Toscana della storica Tenuta Rocchetto a Larciano, nel Chianti Docg, ha acquisito di recente l’azienda agricola Ridolfi a Montalcino sulla Strada del Brunello, per complessivi 54 ettari di cui 21 coltivati a vigneto. La Tenuta Rocchetto che si estende su 22 ettari di cui 5 a vigneto e 11 ad ulivo fu acquistata da Giuseppe Peretti qualche anno fa, è situata in collina su terreni di arenarie quarzoso-feldspatiche con galestro e argilla e dove si produce il Rosso di Toscana Igt Viepre, dall’antico nome dell’omonima tenuta e il Chianti Docg Rocchetto.

DAB, la birra Cruda, è sempre più presente nel mondo del Golf. Iniziata 9 anni fa con una sponsorizzazione di un circuito di gare al Golf di Gressoney, la presenza di DAB sui campi di golf del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta è aumentata di anno in anno raggiungendo nel 2012 un totale di 8 gare interamente sponsorizzate DAB. E’ sempre maggiore il numero di partecipanti che, oltre apprezzare l’originalità dei premi e dei gadget, possono degustare DAB Cruda e le altre birre del Gruppo Radeberger.

Il Brachetto d’Aqui docg, il vino dell’amore amato da tanti innamorati tra cui, come dice la leggenda, ci sarebbero addirittura Cesare e Cleopatra, sarà protagonista a Torino nell’ambito della 12ª edizione del Moscato Wine Festival che si svolge il 22 e 23 giugno ed è organizzata dall’associazione Go Wine d’intesa con il Consorzio dell’Asti docg e con il supporto del Consorzio del Brachetto d’Acqui docg. Così se per due giorni la centralissima via Lagrange diventerà la strada del moscato, nel bel mezzo di questo itinerario ci sarà anche lo stand del Brachetto d’Acqui docg, dove, sempre dalle 17 alle 23, saranno proposte degustazioni in purezza del vino rosso dolce piemontese per eccellenza.

Sulla scia del grande successo ottenuto in Francia, arriva oggi anche in Italia il rivoluzionario sistema multi-bevande di NESTLÉ PROFESSIONAL SUPER PREMIUM BEVERAGES dedicato al canale fuori casa. Viaggi® è un programma multi-bevande premium dedicato al canale fuori casa che offre la più raffinata ed eccellente qualità in tazza grazie ad una selezione di ingredienti di prima scelta, a una nuova macchina completamente automatica e ad un servizio unico dedicato. Viaggi® sfida la standardizzazione del gusto e reinventa l’alta qualità: beneficiare dell’esperienza e dell’arte dei migliori baristi da oggi è possibile al semplice tocco di un pulsante grazie all’innovativa tecnologia Viaggi®.

Il vino non si abbina più solo al cibo, ma soprattutto a momenti che segnano la nostra vita. Florio incarna questa tendenza grazie alla sua gamma di prodotti eclettici e dalla personalità sorprendente che si accompagnano perfettamente alle più diverse occasioni ed emozioni. Questo mondo già così versatile fatto di marsala, vini liquorosi e passiti, si arricchisce ora di un prodotto speciale, lo Spumante Dolce Florio. Un vino aromatico dai sentori mediterranei e dalle note agrumate, caratterizzato da un’immagine unica, allegra ed elegante e prodotto con la consueta artigianalità, esclusiva e preziosa, che contraddistingue tutti i vini Florio.

Succede che in un paesino al confine tra Germania e Danimarca un direttore di un supermercato faccia una proposta: i primi cento clienti che si presentano come mamma li ha fatti il giorno dell’inaugurazione potranno fare la spesa gratis fino a 2000 corone danesi (l’equivalente di circa 270 euro). Una promozione commerciale insolita e provocatoria ma di strabiliante successo: decine e decine di tedeschi e danesi si sono presentati completamente nudi davanti alle porte del supermarket ben prima dell’orario di apertura. Erano le 10:00 quando infine l’agognato centro dei desideri con il buono sconto ha spalancato i battenti e numerosi clienti, tutti nudi, hanno ricevuto il buono spesa promesso e hanno invaso le corsie del negozio svuotando gli scaffali e riempiendo i carrelli con alimenti e bevande di ogni genere. Evidentemente la fame era così forte che ha battuto il pudore

Voglia di visibilità o concreta opportunità di business? Un servizio aggiuntivo per i propri clienti oppure elemento di attrazione verso nuovi utenti? Difficile inquadrare con precisione il fenomeno delle catene della distribuzione che si lanciano nel canale fuori casa aprendo bar e caffetterie. Per alcune insegne l’impegno nel bar assume contorni marginali: si tratta di un servizio in più rivolto a chi si reca a fare la spesa presso un determinato punto di vendita. Con una semplice offerta di caffetteria, brioche, panini e bevande, il supermercato offre ai clienti la possibilità di fare colazione o di consumare uno snack rompidigiuno o un pranzo veloce.

Sarà dal 12 al 16 novembre 2012 la 20^ edizione del Concorso Enologico Internazionale di Vinitaly. Il cambiamento di cadenza da marzo a novembre è stato deciso per dare ai premiati della più importante competizione al mondo il tempo di valorizzare al meglio in chiave marketing l’ambito riconoscimento in vista di Vinitaly, che nel 2013 sarà dal 7 al 10 aprile ma il cambio di data non è la sola novità prevista per la competizione più longeva, partecipata e selettiva del mondo. Con una modifica al regolamento, infatti, è stato introdotto un nuovo premio, che verrà assegnato al migliore vino di ogni denominazioni di origine.Due i motivi principali che hanno spinto Veronafiere, organizzatore diretto del Concorso in collaborazione con Assoenologi e con il patrocinio del ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, del ministero dello Sviluppo economico, dell’Oiv e dell’Union Internationale des Oenologues, a spostare l’evento da marzo a novembre.

Plastic Eco VillageTM è il sistema di certificazione che garantisce la territorialità degli approvvigionamenti, e che verifica i contenuti di rifiuti post consumo nella produzione di materia prima seconda e il quantitativo di quest’ultima impiegato nella produzione di manufatti finiti Inizialmente sviluppato per le sole consorziate CARPI, da oggi il sistema di certificazione PLASTIC ECO VILLAGETM (PEV) diventa accessibile a tutte le aziende della filiera italiana della plastica riciclata (raccoglitori, riciclatori, produttori) che ne vogliano fare richiesta, e che vogliano contribuire attivamente e in modo significativo alla riduzione dell’impatto ambientale dei rifiuti in plastica su tutto il territorio nazionale. Da sempre impegnato nella promozione di politiche che contribuiscano ad allungare il ciclo di vita di un prodotto e a posticiparne lo smaltimento finale, il Consorzio CARPI ha sviluppato il sistema di certificazione Plastic Eco VillageTM per dare valore alla sicurezza e alla qualità intrinseca dei prodotti in plastica, attraverso un circuito di controllo altamente specializzato che inizia dalla raccolta del rifiuto per concludersi con la produzione di un nuovo manufatto di materia prima seconda.

Acqua Sant’Anna lancia sul mercato il nuovo formato da due litri di Sant’Anna Bio Bottle, la prima bottiglia di acqua minerale con un packaging 100% vegetale che non utilizza neanche una goccia di petrolio ma è realizzata con uno speciale biopolimero che si ricava dalla fermentazione degli zuccheri vegetali. L’Azienda Fonti di Vinadio, che produce e commercializza l’Acqua Sant’Anna, il marchio leader nazionale dell’acqua minerale, dimostra di credere fortemente nel progetto della prima bottiglia ecosostenibile e completa la gamma con il nuovo formato da 2 litri.

Dopo aver chiuso in calo di volumi e di profitti l’esercizio 2011, anche per il primo trimestre 2012 il gruppo Coca-cola Hellenic (che in Italia controlla l’imbottigliatore Coca-Cola HBC Italia) presenta dei risultati problematici. I volumi sono scesi complessivamente del 2% rispetto al primo trimestre del 2011, con diminuzioni più elevate nei Paesi a mercato consolidato e nei Paesi in via di sviluppo, con migliori risultati, invece, nei Paesi emergenti. Forti perdite di volume si sono registrate nelle categorie acqua e succo, diminuito rispettivamente del 6% e il 5%, I ricavi complessivi sono riusciti a tenersi in positivo (+1%) grazie all’aumento dei prezzi. Il costo del venduto è aumentato del 5% e il risultato economico del primo trimestre 2012 presenta una perdita di 19 milioni di euro contro una perdita di 1 milione nello stesso periodo dello scorso anno

Si è svolto nel fine settimana a Perugia, International Wine Traders l’evento B2B dedicato alle aziende vitivinicole italiane. Produttori ed importatori europei si sono incontrati per conoscersi, trovare nuovi partners, sviluppare progetti e creare nuove opportunità di business. Sono stati ben oltre 500 gli incontri ‘one-to-one’ tra le aziende italiane e i buyers provenienti da Polonia, Olanda, Danimarca, Islanda, Germania, Austria, Belgio, Spagna, Norvegia, Turchia, Estonia, Ucraina, Repubblica Ceca, Danimarca, Lituania. Il consuntivo 2011 ha registrato una quota export pari a 23 miliardi di euro, in aumento del 10% sul 2010. L’Italia è stata il primo esportatore globale di vino, con una quota del mercato mondiale del 22 per cento. Ma si tratta di una posizione costruita negli scorsi anni in buona parte grazie alla leva di prezzi contenuti.

Il Comitato di Controllo ha chiesto l’intervento del Giurì nei confronti di Red Bull srl in relazione al telecomunicato trasmesso sulle reti Mediaset nel mese di febbraio 2012, ritenendolo in contrasto con gli artt. 1 – Lealtà della comunicazione commerciale – e 10 – Convinzioni morali, civili, religiose e dignità della persona – del Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale. Lo spot, sotto forma di cartoon, mostra due ragazzi che confabulano tra loro; uno chiede: “Ma tu credi che funzionerà?” e l’altro risponde: “Aspetta e vedrai” e beve una lattina dell’energy drink “Red Bull”. In seguito entra in un confessionale e dice al parroco: “Sono stato con una di facili costumi”. Il prete elenca un numero di donne con le quali potrebbe essersi accompagnato: “La Rosetta del Borgo di Sotto, la Mariuccia della posta… Non sarà mica la nuova maestra?” e il ragazzo risponde: “Si dice il peccato ma non il peccatore, padre!”. Ricevuta l’assoluzione, esce dalla chiesa per ritrovare l’amico, che gli chiede: “Come è andata?” e lui risponde gongolante: “Abbiamo un paio di nomi nuovi!”.

La crisi economica colpisce anche le vacanze: un italiano su cinque non le farà, perché non può permetterselo. Uno su quattro ne ridurrà la durata: per il 40% di questi il tempo della vacanza sarà di una sola settimana. Il 16% si porta dietro tutto il contante che gli serve. E se d’estate si spende in genere di più per ristoranti e svago, praticamente tutti (91%) nei loro comportamenti d’acquisto continuano a fare attenzione ai prezzi e alle promozioni. Questi i risultati del sondaggio realizzato da PromoQui.it – il motore di ricerca per offerte e volantini, disponibili in tempo reale su tutto il territorio italiano e utilizzabile sia su internet che tramite smartphone – tra i suoi oltre 200mila utenti registrati. Di sicuro, quello che si farà quest’estate, è chiaro alla maggioranza delle persone: quasi il 19% ha già deciso che quest’anno non andrà in vacanza (ben il 76%, infatti, quest’anno non può permetterselo e un altro 10% preferisce risparmiare quei soldi). E poi ci sono gli altri: quelli che ci andranno sicuramente (37%) e gli indecisi (il 44%) che non sanno ancora cosa fare.

Prima del celebre Prosecco nel trevigiano per festeggiare qualche ricorrenza, magari accompagnato a formaggi e salumi di “casada”, si era soliti bere il Verdiso”. E ancora oggi, con quella sua vena acidula che richiama al gusto e al naso la frutta ancora acerba, il Verdiso è un perfetto vino da aperitivo, ideale con gli antipasti leggeri della cucina estiva. Un classico vitigno della tradizione delle colline del Trevigiano che la Cantina Conte Collalto da sempre coltiva a salvaguardia di quei vitigni autoctoni del territorio che fanno parte della tradizione enologica del Veneto. E quando un vino racchiude in sé una storia secolare serve che qualcuno se ne faccia garante a tutela di quel patrimonio che altrimenti rischia di essere perduto. La scelta di Isabella Collalto per la salvaguardia dei vitigni autoctoni della sua terra segue questa missione ed è per questo che fuggendo alle logiche strettamente di mercato la Principessa Isabella Collalto de Croÿ, erede di una tradizione millenaria, ha deciso di riservare un posto speciale, tra le eccellenze dei prodotti della sua Cantina tra i quali spicca il Conegliano-Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg, anche a un vino semplice ma antico come il Verdiso.

C’è un legame particolare fra moda e G.H.MUMM: alla base di entrambe la genialità creativa che si alimenta di conoscenza, competenza, esperienza. Forte di questa consapevolezza G.H.MUMM propone al pubblico della Milano Fashion Week il menu degustazione “G.H Mumm Sophisticated Semplicity” presso l’Excelsior, icona del dialogo fra i due mondi. Presso Eat’s Bistrò dal 23 al 27 giugno viene proposto l’abbinamento fra la G.H. Mumm Cuvée Privilège e “Millefoglie di pesca e branzino marinato con finocchietto ed emulsione al frutto della passione”. Un’unione capace di esaltare gli aromi del vino e “rifinire” l’equilibrio fra freschezza ed intensità, tipico della Cuvée Privilège. Negli stessi giorni all’Excelsior Café viene servita la “Tartare di pesca e orata con emulsione al finocchietto e croccante di pane carasau” per esaltare il cocktail NOTRE DAME orchestrato intorno al G.H. Mumm Rosé, lo champagne più maschile, a dispetto del colore, nato per soddisfare i desideri dei soci degli esclusivi Club inglesi dell’Ottocento.

Nonostante il ristagno dei consumi e l’ulteriore flessione della spesa alimentare delle famiglie, Conad continua a crescere in tutto il territorio nazionale, rafforzando la leadership già detenuta nel canale dei supermercati (16,9% la quota nazionale; fonte: GNLC Nielsen) e nei negozi di prossimità (13,2%; fonte: GNLC Nielsen). Nel 2011, a fronte di un andamento negativo delle vendite nel settore della Gdo stimato in -0,9 punti, la rete Conad ha registrato un incremento del 4%, che ha portato la quota detenuta dall’insegna a livello nazionale al 10,6% (fonte: GNLC Nielsen), con un incremento di +0,7 punti rispetto al 2010. Nel 2011 il giro d’affari di Conad ha raggiunto i 10,2 miliardi di euro (9,8 miliardi il fatturato dell’anno precedente), al netto delle acquisizioni realizzate dalle cooperative aderenti. I 62 punti vendita passati all’insegna Conad in chiusura di esercizio – di cui 19 ex Pellicano del gruppo bergamasco Lombardini e 43 ex Billa del gruppo distributivo Rewe – hanno già portato la quota di mercato all’11% (+1,1 p.ti rispetto al 2010; fonte GNLC Nielsen), a gennaio 2012.

E’ arrivata l’Estate… e la voglia di novità in casa Hausbrandt! Caffè, latte e… fantasia sono gli ingredienti che hanno ispirato la nuovissima linea di Cappuccini Freddi proposti da Hausbrandt per L’estate: sei varianti dell’irrinunciabile e tradizionale Cappuccino italiano in versione fredda, un’idea originale e accattivante da vedere e gustare, sfiziosa in ogni momento della giornata. Il classico Cappuccino, riproposto nei gusti Vaniglia, Menta, Fragola, Orzo e Ginseng, servito in monoporzione sembra una piccola opera d’arte, grazie all’originale utilizzo di ingredienti semplici (caffè, latte, topping). Il risultato finale è un cappuccino goloso ma leggero!

Levissima, l’acqua minerale che nasce dai ghiacciai della Valtellina, è sponsor della sesta edizione dell’Aspria Swimming Cup, il meeting internazionale di nuoto che si svolgerà a Milano nella prestigiosa cornice dell’Aspria Harbour Club, il 19 e il 20 giugno. La spettacolare competizione di nuoto vedrà gli atleti più quotati del panorama agonistico internazionale contendersi la vittoria in gare su diverse distanze, dai 50 agli 800 metri, con diversi stili, libero, rana, dorso e farfalla, e in match a eliminazione australiana, maschili e femminili. Tra i partecipanti spiccano gli azzurri Fabio Scozzoli, Mirco Di Tora e Arianna Barbieri, plurivincitori di medaglie internazionali.

Posti esauriti e pronostici rispettati per l’appuntamento “Birra, sai perché bevi”, tenutosi al Circolo dei Lettori di Torino, Mercoledì 13 Giugno 2012, nell’ambito del ciclo “ Il Buon paese a tavola”, che prende spunto dal libro Italia buon Paese (Blu Edizioni) dedicato alla storia della nostra identità nazionale attraverso cibi e bevande dal 1861 ad oggi. Ideato e moderato dalla coppia di scrittori e critici gastronomici Clara e Gigi Padovani, l’evento ha avuto come protagonista la birra, raccontata da prestigiosi esponenti del settore birrario italiano, quali Silvano Rusmini (Direttore de “Il mondo della birra”), Filippo Terzaghi ( Direttore di Assobirra), Franco Thedy ( A.d. di Birra Menabrea Spa) e dal pubblicitario Nicola Morello ( direttore creativo di Orange Comunicazione).

Ucima, associazione confindustriale dei costruttori di macchine per l’imballaggio, archivia un 2011 di crescita a due cifre. I dati elaborati dal suo centro studi indicano per le aziende associate un incremento del 14,4% rispetto al 2010, anno in cui il giro d’affari generato aveva raggiunto livelli pre-crisi (3.759 milioni di euro). Quest’anno il fatturato di settore ha raggiunto i 4.300 milioni, superando le performance dell’anno record, il 2008, quando si toccò il tetto dei 3.827 milioni.Conquistando il 26,4% del mercato mondiale, contro il 25,7% detenuto nel 2010, l’industria italiana conferma e accresce la sua leadership internazionale, seconda solo alla Germania (27,7%). L’incremento delle esportazioni italiane (+15,9%), infatti, è stato superiore alla media mondiale, che si ferma ad un +11,8%. Più caute le previsioni sull’anno in corso. “Il rallentamento in atto dagli ultimi mesi del 2011 e il perdurare di una situazione di incertezza su tutti i mercati mondiali – osserva il Presidente di Ucima, Giuseppe Lesce – ci portano a prevedere una chiusura d’anno sui livelli raggiunti nel 2011”.

Il mercato del vino in svizzera è in crescita con un + 6,4% ed esprime ora un consumo globale va dai 2,7 ai 2,8 milioni di ettolitri, un volume totale delle vendite pari a 3 miliardi di franchi (1,86 miliardi di euro), un consumo pro capite di ca. 40 litri/anno. La Svizzera e considerata ormai un “big consumer”, al terzo posto per importazione dei vini italiani, con un +10%, secondo la Camera di Commercio italiana per la Svizzera. Uno scenario di tutto rispetto per il mondo del vino, che farà da cornice all’ultimo appuntamento del road show del Consorzio del Vino Chianti, che dopo gli Stati Uniti e la Russia, per la prima volta, farà tappa a Zurigo, con “Walk aroud tasting”, evento-degustazione di scena il 18 giugno (info: www.consorziovinochianti.it).

espressamente illy inaugura a Toronto il primo boutique café presente in Canada. Il nuovo locale si trova nella food court del centro commerciale Yorkdale Shopping Centre, uno dei centri per lo shopping più rinomati del paese, che conta in tutto più di 250 negozi.Il café è aperto ogni giorno dalle 8.30 di mattina e propone un ampio menu di caffetteria che va dall’espresso perfetto ai cocktail ai caffè speciali. Per il pranzo, la proposta si allarga alle ricette dolci e salate con particolare enfasi su alcune specialità della tradizione italiana che fanno parte dell’offerta di espressamente illy nel mondo. Con un angolo dedicato alla vendita delle macchine Iperespresso per la casa e delle ultime illycollection, è l’unico café a Toronto dove vivere l’esperienza di un autentico caffè italiano.

Vola l’export di vino all’estero che fa segnare un aumento del 7 per cento in valore, in controtendenza rispetto al dato generale. E’ quanto emerge da un’analisi della Coldiretti sui dati relativi al commercio con l’estero nei primi tre mesi del 2012, realizzata in occasione della diffusione dei dati Istat di aprile che evidenziano un calo dell’1,7 per cento nelle esportazioni. Il vino è diventata la voce piu’ importante dell’export agroalimentare nazionale con oltre la metà del fatturato all’estero che – sottolinea la Coldiretti – viene realizzato nei Paesi dell’Unione europea, con la Germania (+11 per cento) in testa tra i paesi comunitari che apprezzano il vino Made in Italy seguita dalla Gran Bretagna (+16 per cento).

Latte e formaggi made in Italy volano sui mercati esteri, archiviano un 2011 con performance rassicuranti, secondo i dati consuntivi presentati mercoledì 13 giugno 2012 all’assemblea annuale di Assolatte. Il settore ha raggiunto 15 miliardi di euro di fatturato, esportato 282.458 tonnellate di formaggi per un valore prossimo ai 2 miliardi di euro, aumentando del 3,8% i volumi e del 15% il valore rispetto al 2010. «Numeri che attestano la validità della ricetta del nostro sistema industriale – ha affermato il presidente di Assolatte, Giuseppe Ambrosi – e dovrebbero far comprendere il ruolo chiave che abbiamo raggiunto nell’economia del paese e della filiera».

Arriva l’estate, e la Maison Jacquart suggerisce di brindare alla bella stagione con il suo Champagne più fresco e vivace: l’Extra Brut. La cuvée Extra Brut si distingue per un dosaggio minimo, che esalta tutta la purezza dei suoi aromi. Con meno di 4 g/l di zucchero, l’Extra Brut è un vino di grandi ambizioni, nel suo assemblaggio, nella sua vinificazione e nel suo affinamento. La selezione delle sue uve predilige lo Chardonnay (35% – 40%) al Pinot Noir (30% – 35%) e al Pinot Meunier (25% – 30%). I 5 anni di invecchiamento in cantina procurano un bell’equilibrio fra maturità e freschezza. Jacquart Extra Brut ha bollicine finissime e aeree, e colore dorato e cristallino. Il primo naso rivela la purezza dei profumi di fiori bianchi (acacia), di gesso e di frutta (gelatina di mela cotogna). Note dolci e una punta di torrefazione si svelano poco a poco. In bocca l’attacco è franco, e lo sviluppo gustativo ha la cremosità e la mineralità di un vino cesellato.

I vini di Gianni Gagliardo, produttore di Barolo a La Morra, sono reduci da un tour internazionale che ha toccato il Brasile, l’Inghilterra, Hong Kong e sarà presto a Los Angeles, in Canada e poi di nuovo in Brasile. Già presenti in oltre 50 Paesi per l’85% della produzione, i vini Gianni Gagliardo godono da decenni di un grande successo sui mercati stranieri, dove la cantina di La Morra, guidata da Gianni Gagliardo con i figli Stefano, Alberto e Paolo, si è ormai affermata come marchio di valore assoluto ed ha contribuito ulteriormente al riconoscimento internazionale di una vera eccellenza italiana qual è il Barolo, il Re dei Vini. Stefano Gagliardo, l’enologo della famiglia, che si occupa in prima persona dello stile dei vini, ha presentato i vini di famiglia durante una serie di incontri a San Paolo del Brasile con clienti, consumatori, stampa locale e professionisti del settore. In particolare, ha riscosso grande successo l’evento organizzato presso il Ristorante Terraço Itália, al 41° piano dell’Edifício Itália, il più alto grattacielo della città, che nel nome rende omaggio al nostro Paese, che con tanti migranti ha dato un importante contributo allo sviluppo della città e dell’intero Brasile. Il Ristorante, che oltre all’ottima cucina offre una vista mozzafiato sulla metropoli, ha ospitato una cena aperta al pubblico e interamente dedicata ai vini Gianni Gagliardo.

Cos’hanno in comune la vela e il birrificio Collesi? Entrambi dotati di forte spirito di squadra, amanti della competizione, con una grande forza d’animo. La Fabbrica della birra Tenute Collesi è rinomata per il design sofisticato, l’eleganza e lo stile, nonché riconosciuta per la passione che mette nel produrre risultati eccezionali, tutti valori condivisi dallo sport della vela. A coronamento dei recenti successi internazionali, soprattutto rivolti al mercato statunitense dove il birrificio di Apecchio ha riscosso premi e consensi nei primi mesi di quest’anno, l’azienda ha voluto sostenere una delle competizioni sportive che si tengono nell’Adriatico, il Campionato Nazionale della Classe BluSail 24 One Design, svoltasi alla Marina di Rimini, appena conclusasi, il cui motto “divertimento e gusto” la dice lunga su questa competizione, capace di mixare divertimento, piacere e sport. Di giorno il mare e il vento, la sera musica e buona birra!

Si deve scegliere con cura l’acqua che beviamo, come se fosse la medicina giusta per ogni situazione. O quasi. E allora, per esempio, c’e’ un’acqua per la gravidanza, un’altra per chi ha problemi di fragilita’ alle ossa, un’altra per lo sport. E ancora a seconda delle diete, e dei regimi alimentari, si deve scegliere un’acqua povera di sodio piuttosto che ricca in calcio o guardare ad altri minerali e al residuo fisso. E’ il messaggio che arriva dal convegno ‘L’acqua che beviamo: fare chiarezza’, promosso dalla Fondazione acqua, nata nel marzo 2011 per diffondere una corretta informazione. Le acque minerali naturali, ha sottolineato Andrea Fabbri, endocrinologo dell’universita’ di Roma Tor Vergata e coordinatore del Comitato scientifico della Fondazione, ”essendo dotate di caratteristiche organolettiche ed igieniche particolari sono in grado di svolgere azioni favorenti la salute e di mantenere il benessere ormonale”. Altro esempio: un’acqua ricca in calcio, ad esempio, non favorisce i calcoli.

Un’acqua unica e una bottiglia in edizione speciale per accompagnare le creazioni di dieci grandi chef. Valverde, l’acqua dell’alta ristorazione, sarà presente alla kermesse gastronomica InsubriadiGusto (Malnate,17-18 giugno) con la sua Special Edition nel formato monodose da 250 ml. Una veste del tutto nuova ed esclusiva pensata per rendere omaggio a un evento d’eccezione che vedrà brillare per due giorni le migliori cucine stellate del territorio dell’Insubria. Dieci grandi chef, italiani e svizzeri (tra gli altri: Marco Sacco-Piccolo Lago, Verbania; Paola e Piero Bertinotti-Pinocchio, Borgomanero) si riuniranno, infatti, per offrire a un pubblico selezionato di appassionati ed esperti del settore, le loro le migliori proposte eno-gastronomiche di questo bellissimo territorio a ridosso delle Alpi.La collaborazione tra Valverde e InsubriadiGusto rafforza il connubio tra l’acqua della Valsesia e l’alta ristorazione. Leggera e preziosa, grazie alle sue caratteristiche organolettiche (soli 42,8 mg\l di residuo fisso), Valverde sarà il perfetto abbinamento per i diversi stili di cucina dei dieci chef partecipanti alla rassegna, le cui creazioni verranno esaltate dalla leggerezza dell’acqua.

Giunto alla sua 9 ° edizione, il Global Bottled Water Congress è stato progettato per aziende leader del settore, fornitori, clienti e analisti con l’obiettivo di ottenere una panoramica completa delle ultime tendenze e approfondimenti su tutti i continenti da parte di aziende selezionate per ogni regione, con un’ampia possibilità di discussione e di networking. Il mercato globale dell’acqua in bottiglia ha trovato nuovo slancio nonostante le difficili condizioni economiche. Con forti interessi dei consumatori sul piano della salute, benessere e valore aggiunto, insieme con gli sforzi determinati del settore per affrontare le preoccupazioni sulla sostenibilità e l’ambiente, il prossimo Global Bottled Water Congress ha lo scopo di migliorare le prestazioni future del settore e degli operatori. L’evento affronterà tutte le questioni chiave, da parte dei consumatori e dei mercati, con riguardo alla vendita e ala tecnologia per la salute, la sostenibilità e l’innovazione.

P.E.T. Engineering consolida la propria esperienza nel campo della progettazione di contenitori ultra-leggeri, dalle alte performance e valore estetico, con SWERVE NECK, soluzione brevettata in grado di alleggerire i contenitori di più del 20% nella zona filetto e sottobaga. Consapevole dell’importanza di preservare l’ambiente e desiderosa di assecondare la necessità dei produttori di contenere i costi di produzione associati alla materia prima, l’azienda adotta da tempo politiche di progettazione ispirate al criterio Lightweighting, una riduzione del peso attuata su ogni singola zona della bottiglia.

Uno studio scozzese dimostra che il consumo regolare migliora la densità ossea nelle donne. E se non fosse tutto merito dell’alcol? È la domanda che si sono posti alcuni ricercatori scozzesi, quando hanno affrontato il rapporto tra osteoporosi e fattori protettivi, tra cui l’alcol gioca un ruolo molto importante. Diversi studi condotti in precedenza hanno infatti dimostrato che un consumo moderato di vino, birra o anche altri tipi di alcolici, esercita una funzione protettiva per quanto riguarda la densità ossea. Il che, semplificando, significa che bere alcol moderatamente protegge dall’insorgenza della tanto temuta osteoporosi, incubo delle donne. Tuttavia, non è chiaro se l’effetto osservato possa essere attribuito unicamente all’alcol in moderazione o se ci possano essere altri fattori riconducibili a particolari stili di vita che in qualche modo potrebbero “camuffare” l’effetto finora attributo all’alcol.

L’estate è iniziata, il caldo si fa sentire e non c’è nulla di meglio di un buonissimo thè freddo per placare la voglia di rinfrescarsi e dissetarsi. Thè San Benedetto continua ad essere protagonista dell’estate con il nuovo formato lattina “sleek” da 0,33L; una proposta di grande appeal in grado di soddisfare i piaceri dei consumatori e le esigenze estetiche e funzionali dei principali canali di distribuzione, in particolare l’Ho.Re.ca ma anche la GDO. Disponibile nei gusti Pesca, Limone e Verde, tradizionalmente i più amati dai consumatori, la nuova lattina 0,33L “sleek” del Thè San Benedetto è ancora più attraente grazie al design moderno e alla forma slanciata. La nuova veste grafica, inoltre, esalta la qualità e la freschezza del prodotto. Un formato comodo da portare con sé ovunque, nella borsa o nello zaino, pratico da bere al bar, sotto l’ombrellone o mentre si fa una passeggiata.

Sarà capitato a molti di domandarsi cosa fossero gli enormi palloni gonfiabili apparsi nel centro di Torino oggi. Bavaria, birrificio olandese indipendente tra i leader nel mercato internazionale della birra, ha voluto celebrare gli Europei di calcio con un’originale attività di guerrilla cittadina, iniziando proprio dalla città che ospita la sede italiana del brand. Oggi, infatti, sono stati installati enormi palloni bianchi e blu di circa 5 metri di diametro in alcuni dei luoghi più frequentati della città, collocati in posizioni impreviste e inaspettate: la Mole Antonelliana, Piazza Castello, Piazza San Carlo, Piazza Solferino, Piazza Vittorio Veneto e i Murazzi hanno cambiato volto in pochi minuti, tingendosi di blu.

Pepsi celebra il 50° anniversario del mito di Marylin con una lattina Pepsi Light Limited Edition che evoca lo charme della più grande icona di stile e con un concorso ad hoc che permette alle sue consumatrici di vincere un viaggio ad Hollywood.Marylin Monroe è da sempre considerata icona di stile immortale al di fuori delle mode del momento e il suo volto è rimasto impresso sulle tele di tanti grandi artisti. Tra tutti Pepsi ha scelto il più rappresentativo, Sid Maurer, artista che spazia dalla pittura alla musica al graphic design, per creare una lattina in edizione limitata in grado di rievocare il carisma ed il sex appeal della bella artista americana. Le opere del poliedrico creativo attualmente sono rappresentate dal prestigioso Museum Master International di New York (MMI http://www.museummasters.com/) insieme ad altri grandi nomi dell’arte moderna e contemporanea.

Lo scenario economico di anno in anno peggiora: consumatori in crisi e nessun segnale di miglioramento alle porte. Anzi, l’ipotizzato aumento dell’Iva che parrebbe imminente nel prossimo autunno sarebbe un’ulteriore colpo su un mercato già allo stremo delle forze. E’ questo il quadro dipinto da Coop per la presentazione dei dati di Bilancio Consuntivo 2011 avvenuta nel corso dell’Assemblea annuale di Coop Italia. Malgrado tutto Coop resiste e si conferma primo gruppo della grande distribuzione italiana aumentando la propria quota di mercato che è oggi pari al 18,4%. 13,1 i miliardi di fatturato (+1,7%), un risultato operativo netto delle grandi cooperative dello 0,5%, sostanzialmente in linea con l’anno precedente. Sono 1.474 i punti vendita di Coop (comprensivi di 30 nuove aperture), si è inoltre mantenuta la base occupazionale (oltre 56.900 addetti) e si conferma l’aumento della base sociale (sono oltre 7 milioni e 700.000 i soci con una percentuale di crescita del 3,6% rispetto al 2010).

Ben due medaglie di bronzo ed una menzione d’onore: questi i riconoscimenti che il birrificio Croce di Malto ha ottenuto al concorso internazionale Australian International Beer Awards (AIBA) di Melbourne lo scorso 18 maggio 2012. E’ la prima volta che l’etichetta novarese partecipa a questo concorso iniziando subito nel migliore dei modi, un tripletta! Le tre birre iscritte sono tutte andate a segno con due medaglie di bronzo nelle rispettive categorie per la blasonata Triplexxx e la Magnus – appena giudicata a febbraio miglior birra d’Italia come scura alla belga – mentre, per la neonata birra speziata Temporis, una menzione.

Una delegazione di Fiere di Parma sarà presente alla fiera alimentare statunitense Summer Fancy Food Show che si tiene a Washington dal 17 al 19 giugno 2012. Alla manifestazione esporranno più di duemila aziende alimentari, tra cui circa 200 italiane, e sono attesi più di 20 mila visitatori. La delegazione in arrivo da Parma è guidata da Elda Ghiretti, Cibus Brand Manager ed avrà incontri con gruppi selezionati di buyers statunitensi. Negli incontri al Fancy Food di Washington, la delegazione di Cibus lavorerà sull’approfondimento di tre tematiche: la collaborazione con l’area Horeca, che ha un ruolo rilevante negli Usa per la alfabetizzazione dei consumatori statunitensi; la collaborazione con il retail Usa, necessaria per completare la fase di passaggio dell’italian food da cibo di nicchia per foodies a prodotto disponibile per un pubblico molto vasto; lo smascheramento dei prodotti imitativi dell’italian sounding e la semplificazione di pratiche doganali a volte troppo rigide.

È il gusto-simbolo degli aperitivi. Alcolici o analcolici, dai veloci e stuzzicanti pre-pasto fino ai momenti festosi delle serate conviviali. Il Bitter, con la sua piacevole nota “amaricante”, è da anni uno dei gusti più amati e utilizzati nel mondo della miscelazione. È Fabbri 1905 a riproporlo oggi in una nuovissima versione senza glutine e senza alcool. Il Bitter entra infatti nella gamma dei Mixybar, gli sciroppi concentrati Fabbri ad alta resa aromatica, e si prepara a “impazzare” sui banconi dei bartender più alla moda con il suo mix di spirito retrò e avanguardia chic.

Rilanciare un rinomato brand rumeno come Silva, su richiesta della Heineken. Ideare un packaging che ne confermasse la vocazione “premium”, senza perdere l’immaginario e i profumi della terra da cui proviene il prodotto, la leggendaria Transilvania. Estetica, funzionalità e radici culturali, tutto nello stesso pack. La nuova Silva è una fusione di tradizione e modernità “made in Transilvania”.

E’ stata lanciata qualche giorno fa sulla pagina facebook di Mangiatorella la rubrica denominata “Gocce di benessere”, in cui un esperto nutrizionista, il dott. Pinci, presid. del Centro Ricerche Nutrizionali Studi Ambientali e Sociali di Messina, risponde direttamente alle domande su specifiche esigenze nutrizionali e sui prodotti alimentari che quotidianamente consumiamo. Si tratta di un’iniziativa volta a promuovere una maggiore informazione sui corretti stili di vita alimentari dei consumatori, dando a tutti gratuitamente la possibilità di colloquiare liberamente con un biologo nutrizionista per chiedere consigli, fare richieste specifiche o semplicemente chiedere informazioni relative alla dieta personale o a specifici prodotti alimentari. Per porre domande al nutrizionista, è sufficiente cliccare su “mi piace” all’interno della pagina facebook ufficiale di Gruppo Mangiatorella, www.facebook.it/acqua.minerale e porre le domande semplicemente in bacheca, dove troverete rapidamente le risposte del nutrizionista.

La tendenza del consumatore, al momento dell’acquisto di prodotti food & beverage, è quella di andare sempre più alla ricerca della naturalità, senza conservanti né coloranti. Innanzitutto per quel che riguarda gli ingredienti ma anche rispetto all’esteriorità del prodotto e ai materiali del packaging. Nestlè Vera è andata incontro alle esigenze dei suoi clienti grazie all’innovazione di prodotto Beltè con Frutta Infusa. L’infusione è infatti un processo naturale che permette al limone ed alla pesca di rilasciare tutto il loro gusto, donando così freschezza e bontà al tè freddo.

Sono iniziate le iscrizioni al Concorso di arte digitale dedicato al caffè ANTHARESCOFFEEPRIZE, giunto alla sua seconda edizione, ideato e organizzato dall’Associazione Culturale Club Anthares Trieste. Il Concorso lancia la stimolante sfida di elaborare opere d’arte visuale supportate da formato digitale interamente e rigorosamente incentrate sul tema “Caffè”: fotografie, elaborazioni grafiche, cortometraggi e spot dedicati al Caffè nella sua accezione più ampia ed evocativa, dal chicco alla tazzina, nell’intento di tracciare un fil rouge che leghi idealmente l’atemporalità dell’arte, la contemporaneità del digitale, la pregnanza simbolica, culturale, ritualistica e sociale del caffè, le sensibilità e i mondi che attorno a esso si dipanano.

E’ un momento difficile per la grande distribuzione che sconta gli effetti della crisi economica: dall’incremento della disoccupazione alla riduzione della capacità di spesa dei consumatori, dall’aumento dei prezzi all’incremento della pressione fiscale, sono molteplici i fattori che stanno pesantemente condizionando il comportamento d’acquisto e le capacità di spesa dei consumatori, con conseguenti ripercussioni sulle realtà della grande distribuzione. Sono stati questi alcuni dei temi trattati in occasione dell’evento dedicato al “Rapporto sulla GDA 2012” che, alla sua terza edizione, è stato presentato oggi dalla rivista del Gruppo 24 ORE MARKUP con la collaborazione di SymphonyIri Group. Negli ultimi mesi vengono rilevati cali significativi nei volumi: una dinamica negativa che ha cominciato ad interessare anche gli alimentari, l’unico comparto che sino a questo momento aveva tenuto bene. Naturalmente, secondo quanto ha spiegato Gianmaria Marzoli, direttore commerciale retail di SymphonyIri, gli effetti della crisi hanno cambiato sia il comportamento dei consumatori (spesa più oculata, ricerca della convenienza), sia l’offerta a scaffale.

E’ il giovane fiorentino Lucian Trapanese (cfr foto accanto) il vincitore del primo campionato in Italia di “Latte SoiArt”, tecnica artistica di decorazione del cappuccino, verdetto decretato oggi da una giuria di esperti a Firenze durante Pausa Caffè, il primo festival dedicato alla bevanda nera che chiude oggi il sipario. Trapanese, 22 anni, lavora presso la Pasticceria Caldana di Piazza Leopoldo. “Ho imparato – ha detto il primo classificato – andando a vedere i campionati italiani dedicati all’arte del cappuccino e ho avuto un degno maestro come Mariano Semino”. Secondo classificato Simone Celli di Montefiridolfi a Firenze. Pausa Caffè termina la prima edizione con un bilancio positivo: 600 persone hanno partecipato alla due giorni dedicata al caffè tra pubblico, partecipanti, addetti ai lavori e organizzatori.

Quest’anno l’estate vien degustando e, ancora prima della tintarella, arriva il sapore unico e intenso della nuova birra stagionale di Birrificio Angelo Poretti. Ad allietare l’attesa della bella stagione ci penserà infatti la Non filtrata 7 luppoli–Summer Cascade, la nuova birra stagionale nata in casa Birrificio Angelo Poretti, pensata e prodotta per essere degustata al meglio con l’arrivo della bella stagione. La nuova birra nasce da un sofisticato processo di luppolatura e si distingue per i suoi profumi ricchi e variegati e il suo sapore amaro accentuato e dissetante, che ben si usposano al suo grado alcolico equilibrato (4,8%). La nuova birra stagionale arriva dopo il grande successo riscosso dalla Non Filtrata 7 luppoli invernale e che, come questa, è prodotta in un’unica cotta, in quantità limitata e con un particolare processo che non prevede la fase di filtrazione. Anche il nome rivela l’unicità della sua natura. “Summer Cascade”: “Summer” perchè pensata appositamente per la stagione primavera-estate, momento in cui si può godere al massimo delle sue speciali caratteristiche organolettiche; “Cascade” come il nome del luppolo principe utilizzato in questa articolata ricetta.

Si è svolta stamani la conferenza stampa di chiusura del progetto “Mettersi in proprio con Pepsi”, realizzato grazie al concorso “Migliora il tuo mondo” ideato e lanciato da Pepsi, che ha permesso a 25 giovani siciliani (11 donne e 14 uomini) di intraprendere un percorso formativo di livello avanzato per diventare imprenditori e trasformare le loro idee in business di successo.Alla presenza del management PepsiCo, Roberto Veggian, Franchise Director South Italy PepsiCo Beverages Italia e Sara Santoni, CSD Brand Manager PepsiCo Beverages Italia, della autorità del Comune di Catania, il sindaco Raffaele Stancanelli e l’Assessore alle Politiche del Lavoro Franz Cannizzo, e del presidente della Camera di Commercio Pietro Agen, sono stati consegnati gli attestati di partecipazione ai corsisti, provenienti dalle province di Catania, Messina, Caltanissetta ed Enna.

A seguito di alcuni danneggiamenti che di recente ha subito la storica Fontana dell’Acqua di Trevi a Roma, il gruppo proprietario dell’acqua minerale Claudia ha dato la propria disponibilità a collaborare con il comune di Roma e la Sovraintendenza ai beni culturali di Roma Capitale per adoperarsi concretamente al fine del ripristino dello storico monumento delle Fontana di Trevi. Di seguito si riporta il comunicato stampa di Mauro De Dominicis, presidente del gruppo BSE, proprietario di Claudia, la famosa acqua di Roma.

Sono 16 i talentuosi e creativi bartender, giunti da tutto il mondo, alla finalissima della seconda edizione di DISARONNO MIXING STAR, la cocktail competition che Disaronno dedica a tutti i bartender professionisti, che incoronerà la star della mixologia internazionale. Crescono i numeri e il successo nella seconda edizione della competition targata Disaronno: i casting, ambientati in location ispirate a veri e propri set cinematografici, hanno fatto tappa in numerosi paesi – Italia, Gran Bretagna, Olanda, Germania, Grecia, Russia, Canada, Finlandia, Spagna, Canarie, Francia e Australia – e hanno richiamato oltre 700 aspiranti artisti del cocktail.

Levissima è sponsor della prima edizione della Summer Marathon Cuervo y Sobrinos, in programma dal 14 giugno al 17 giugno a Bormio. La manifestazione automobilistica internazionale vedrà gareggiare auto d’epoca precedenti all’anno 1971 nella suggestiva cornice montana della Valtellina, una delle più amate località turistiche lombarde. I motori si stanno già scaldando per la gara, che avrà luogo tra sei passi alpini da leggenda: Stelvio, Tonale, Gavia, Bernina, Forcola e Foscagno, per un totale di cinquecentocinquanta chilometri e settanta prove cronometrate. La montagna accoglierà campioni e pubblico in un’atmosfera fatta di aria pura, di paesaggi incontaminati e di varchi mozzafiato, creando uno scenario suggestivo per una scoppiettante competizione a bordo di auto storiche. I comprensori turistici delle tappe coinvolte delizieranno i palati di piloti e pubblico con gli inconfondibili sapori d’alta quota, regalando degustazioni enogastronomiche da gourmet.

Un carattere per definire pienamente l’annata 2009 di Ornellaia, è un concetto semplice ma per nulla facile da ottenere: L’Equilibrio. Periodi freschi e caldi si sono alternati creando le condizioni migliori per una maturazione completa e complessa degli acini. “Solo una scrupolosa attenzione durante tutto il ciclo vegetativo e soprattutto in fase di raccolta ci ha permesso di mantenere quella freschezza e qualità aromatica che sono il timbro costante di Ornellaia – queste le parole di Axel Heinz, Direttore di Produzione ed Enologo di Tenuta dell’Ornellaia, che continua: dell’annata 2009 siamo molto orgogliosi”. Infatti, ad un inverno fresco e piovoso è seguito un maggio solare, come solo sulla costa toscana può essere. Qualche pioggia a giugno e poi una “corsa” bellissima lunga tutta l’estate, che è stata secca e con temperature spesso superiori a 35°C dovute ai forti venti di Scirocco. Proprio questo vento caldo ha accelerato la maturazione soprattutto dei vitigni precoci come il Merlot, raccolto a partire dal 28 agosto: una delle vendemmie più precoci e veloci della storia di Ornellaia per questo vitigno, che in compenso ha portato in dote all’Ornellaia 2009 una seducente morbidezza.

Carlsberg Italia si aggiudica il “Premio dei Premi” istituito dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e, in occasione delle celebrazioni per la Giornata Nazionale dell’Innovazione che si tengono oggi in tutta Italia, riceve il prezioso riconoscimento presso la Sala Koch a Palazzo Madama direttamente dal presidente del Senato, Renato Schifani. Il “Premio dei Premi” è il prestigioso riconoscimento, ormai giunto alla quarta edizione, che è stato istituito con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri presso la Fondazione Cotec, per concessione del Presidente della Repubblica Italiana allo scopo di valorizzare e sostenere le migliori capacità innovative e creative dimostrate da aziende, università, amministrazioni pubbliche, enti o singoli ideatori.

Maria Sharapova e la nostra Sara Errani sono state le protagoniste femminili indiscusse del Roland Garros 2012, l’Open di Francia di tennis recentemente svoltosi a Parigi. La tennista russa si è imposta nel torneo di singolo; Sara Errani, pur cedendo nella finale del singolo alla Sharapova, ha conquistato la vittoria nel doppio, insieme con la connazionale Roberta Vinci. Le atlete hanno tratto refrigerio, nel corso del torneo, sorseggiando Perrier – acqua ufficiale del Roland Garros e sponsor tecnico storico dell’Open parigino.

Relativamente all’allarme lanciato dall’Agenzia di sicurezza alimentare francese (Anses) sui rischi legati a un consumo improprio di bevande energizzanti (c.d. energy drink), ASSOBIBE – l’Associazione di CONFINDUSTRIA che rappresenta, tutela e assiste le imprese che producono e commercializzano bevande analcoliche in Italia – ritiene necessario fornire alcune precisazioni. Nell’attesa di acquisire maggiori informazioni su questa rilevazione dell’Anses, ASSOBIBE rassicura sul fatto che gli Energy Drink sono bibite funzionali analcoliche con ingredienti sicuri, in commercio da oltre 15 anni, che rispettano pienamente le normative vigenti. La quantità di caffeina contenuta in una lattina di 250 ml è simile a quella contenuta in una tazzina di caffè. La caffeina è uno degli ingredienti più accuratamente studiati, ed è considerata sicura dalle autorità alimentari di tutto il mondo. La concentrazione massima di caffeina negli Energy Drink commercializzati in Italia è pari a 320 mg/l, ed è chiaramente indicata in etichetta, insieme all’indicazione “tenore elevato di caffeina”, per favorire scelte consapevoli.

Eraclea presenta la dolce novità nella gamma delle creme da granitore per la stagione estiva 2012: è Crema al Cocco! Ancora una volta Eraclea ha saputo reinterpretare un popolarissimo e apprezzato gusto come il cocco in una innovativa crema da granitore dalla consistenza irresistibile, che unisce la freschezza di una granita alla golosità di una crema, con tanti piccoli pezzetti di frutta. Crema al Cocco, grazie alla sua modalità di preparazione con il granitore in dotazione è leggera e al tempo stesso fresca, senza rinunciare al gusto. Le tante diverse ricette ne fanno un prodotto versatile che riesce a soddisfare dai bimbi agli adulti e che può anche essere degustato sia al banco o d’asporto. È una crema molto versatile che si adatta a molteplici ricettazioni grazie alla gamma di decorazioni e topping Mister Cream e Magic Decor Eraclea.

Oltre 1.000 artisti, cavalieri, giullari, musicisti e acrobati, più di 100 bancarelle storiche e un torneo cavalleresco ispirato alla saga di Re Artù: Warsteiner, brand di birra Premium riconosciuto a livello internazionale, promuove anche quest’anno il Kaltenberger Ritterturnier, una delle più grandi rappresentazioni cavalleresche al mondo. Il suggestivo spettacolo medievale si svolgerà durante i tre weekend di luglio – dal venerdì alla domenica: 13-15, 20-22 e 27-29 luglio – presso il castello di Kaltenberg, a 40 km da Monaco di Baviera.

A conquistare il gradino più alto del podio dell’importante selezione internazionale dedicata a liquori e distillati sono stati due prodotti della storica azienda calabrese con sede a Limbadi: Il Limoncino dell’Isola e il Vecchio Amaro del Capo. Un riconoscimento che conferma la costante ricerca della qualità operata dall’azienda che ha portato il Vecchio Amaro del Capo ad essere tra i primi 4 amari consumati in Italia, ma anche a conquistare un numero sempre maggiore di consumatori oltre confine, come nel caso del Canada dove viene distribuito in Ontario, Quebec ed a breve anche in Alberta e British Columbia.

Amaro Averna, il sigillo ideale del dopo pasto e del ‘gusto pieno della vita’, si è aggiudicato la medaglia d’oro all’Asian Spirits Masters 2012. Lo scorso aprile, The Spirits Business ha indetto i primi Asian Masters Series, l’estensione asiatica dei prestigiosi Spirits Masters Series. La giuria internazionale del blind tasting, composta da The Spirits Business e da un panel di esperti, ha premiato l’eccellenza, il design e il packaging dei migliori spirits di tutto il mondo, secondo le categorie di appartenenza.

Birra Moretti chiama all’appello tutti gli appassionati di calcio, tutti i tifosi che, una domenica dopo l’altra, una serata dopo l’altra, non si perdono una partita della propria squadra del cuore. E stavolta lo fa con un interrogativo: Quante ne sai di Campionati, coppe, giocatori e allenatori? Per mettersi alla prova e scoprirlo basta scaricare Le so tutte sul Pallone, la nuova App di Birra Moretti sul mondo del calcio, realizzata per dispositivi Mobile e Tablet e disponibile dal 6 Giugno sia su Google Play (per dispositivi Android) che su Apple Store (per dispositivi iOS): si tratta di un vero e proprio quiz a risposta multipla che sfida gli utenti e li invita a sfoderare le proprie conoscenze calcistiche. Il naming non è non è stato pensato a caso. L’obiettivo, ancora una volta, è quello di sottolineare il legame tra Birra Moretti e il calcio, intrattenendo gli interlocutori privilegiati del brand: i tifosi.

La Sandalj Trading Company, punto di riferimento per torrefattori e professionisti dell’espresso in tutto il mondo, inaugura la propria presenza sui più diffusi social network. L’azienda di Trieste ha maturato ampie competenze in oltre mezzo secolo di attività sul mercato del caffè verde e ha da sempre un ruolo attivo nella diffusione della cultura dell’espresso e dei migliori caffè provenienti da tutto il mondo. Così, forte della sua eccellenza e dell’istituzione dell’Accademia del Caffè, luogo di incontro, ricerca e formazione, Sandalj espande la comunicazione sul Web avvicinandosi ancora una volta agli estimatori di caffè, per condividere la propria professionalità e per creare cultura e informazione attraverso i social media.

In occasione della campagna di comunicazione mondiale 2012 “Kick in the Mix”, Pepsi annuncia il lancio di un’innovativa applicazione Facebook condivisibile dagli utenti, attraverso la quale il mondo della musica e del calcio si incontrano per una brand experience davvero unica e indimenticabile. L’applicazione interattiva di Pepsi segue il percorso degli utenti che si muovono all’interno di un party esclusivo in cui incontrano, interagiscono e si divertono con le star mondiali del team Football Pepsi: Agüero, Wilshere, Drogba, Lampard, Torres, Arshavin, Podolski e cinque amici di Facebook pre-selezionati lungo il percorso. L’applicazione utilizza di proposito le immagini del profilo personale degli utenti per la narrazione con l’obiettivo di far vivere un’esperienza unica ai fan Pepsi che diventano così i protagonisti della campagna.

Il sistema “Hot Experience”, il nuovo sistema a capsule per Orzocrem e caffè speciali, è stato lanciato da Sirea sul mercato italiano nel marzo scorso. Hot Experience è un sistema innovativo di bevande calde che Sirea ha dedicato ai canali Ho.Re.Ca. e Food Service. Una gamma di prodotti e servizi studiati per fornire la massima qualità e la ricerca di fragranze originali. Una proposta completa e identificabile che premia il consumatore ed il barista. Hot Experience propone la tradizione del marchio OrzoCrem estesa alla formulazione di gusti Premium e complementari che arricchiscono le occasioni di consumo.

Ci sono voluti anni di confronto, proposte ed anche battaglie ma ora la Doc Sicilia – approvata a metà 2011 – diventa realtà grazie alla fondazione del suo Consorzio, di cui è stato sottoscritto a Palermo venerdì 8 giugno l’atto costitutivo e definito lo statuto. Nome: Consorzio Vini DOC Sicilia. In attesa dell’assetto definitivo il neonato Consorzio sarà presieduto da Antonio Rallo (Donnafugata) (cfr foto accanto) che nella sua qualità di presidente di Assovini Sicilia ha contribuito in modo fattivo alla nascita della nuova entità: “Sono onorato di portare il nostro contributo al Consorzio nel quale abbiamo profondamente creduto fin dall’inizio. Sarà uno strumento fondamentale per mettere insieme le energie positive del vino di qualità siciliano e affrontare con più determinazione i mercati sui quali ormai da anni la nostra categoria si muove con successo. E, non ultimo, grazie al ruolo di tutela che svolgerà il Consorzio, potremo ulteriormente garantire la qualità dei nostri prodotti che, non dobbiamo dimenticare, portano il nome della Sicilia in ogni parte del mondo”.

Riparte la campagna di comunicazione di Birra Forst ideata dall’agenzia Cayenne e la supervisione di Cellina von Mannstein, Communication & Creative Director di FORST, con soggetto Forst 1857. Il concept creativo della comunicazione di Birra Forst ruota sempre intorno al posizionamento unico del brand: una birra buona e di qualità perché nasce dalla natura incontaminata dell’Alto Adige/Südtirol. “Buona perché ha sempre vissuto qui” recita la head, sottolineando lo stretto legame con il proprio territorio di provenienza.La campagna si focalizza quest’anno sul soggetto Forst 1857, una birra a tutto campo, ideata e prodotta in onore del prestigioso traguardo dei 150 anni dell’azienda e ideale per un mercato giovane. Ecco quindi che la specie unica creata da Cayenne ha questa volta le sembianze delle bottigliette di 1857, che “scorazzano” in un tipico paesaggio altoatesino, incontaminato ed inimitabile.

Verallia, conquista la Capitale insieme ad Eataly. Continua così un percorso che dopo Torino e Genova vede ancora una volta insieme, fianco a fianco, due realtà che condividono importanti valori come la salvaguardia della qualità e del gusto, l’attenzione al territorio e alle tipicità, la trasparenza nelle scelte, lo sviluppo sostenibile e la passione per l’Italia. In uno spazio in cui è possibile scegliere tra quello che di più buono l’Italia sa offrire, Verallia è presente con i vasi progettati e realizzati in esclusiva per Eataly. Vasi che si fanno apprezzare da un pubblico attento, sia per il design elegante e innovativo, sia perché fatti in vetro, il materiale che sa mantenere i gusti e i sapori di ciò che contiene senza alterarli. E che è il packaging per alimenti più sano, naturale e riciclabile al 100% infinite volte, caratteristiche queste particolarmente care a chi ha a cuore la salvaguardia dell’ambiente.

illycaffè ha firmato un accordo volontario con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare finalizzato all’analisi, riduzione e neutralizzazione dell’impatto sul clima del settore caffè. Obiettivo di questo programma è la definizione di un sistema di gestionedelle emissioni di carbonio che possa fungere da modello per tutte le industrie che operano nel settore caffè. Il calcolo dell’impronta di carbonio(carbon footprint) riguarderà tutto il ciclo di vita del caffè destinato al consumo attraverso la rete della grande distribuzione e dei bar. Il progetto sarà illustrato dal Ministro Corrado Clini e da Andrea Illy anche il 18 giugno in occasione di RIO +20 nell’incontro “THE CARBON FOOT PRINTING PUBLIC-PRIVATE PROJECTS”. Questo accordo rientra nel programma messo a punto dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, per sperimentare su vasta scala e ottimizzare le differenti metodologie di misurazione degli impatti ambientali dei prodotti e servizi, tenendo conto delle caratteristiche dei diversi settori economici, al fine di poterle armonizzare e renderle replicabili.

A conferma della sua anima social e della sua capacità di innovazione che si sposa ad un forte legame con la tradizione del territorio, Mionetto supera i 10.000 clic sulla sua pagina Facebook, il noto Social Media lanciato nel 2004. Un traguardo importante raggiunto ad appena un anno dall’avvio della pagina “Mionetto Prosecco”. Era infatti il 21 Marzo 2011 quando Mionetto ha ufficialmente fatto ingresso nel mondo dei Social Network. Alla base della scelta della storica cantina di Valdobbiadene di essere presente anche nei Social Network è stata la volontà di avvicinarsi ancor più al consumatore finale e costruire una comunità di appassionati di bollicine che potesse dialogare e stimolarsi reciprocamente, aggiornata sulle novità e le attività di Mionetto, il tutto all’insegna della vitalità. E il risultato è che le bollicine Mionetto piacciono alla rete.

La pulizia della macchina e del macinadosatore è fondamentale per erogare espressi sempre perfetti. Il Campionato del Mondo di Caffetteria è l’occasione per conoscere a fondo i segreti di una manutenzione rapida ed efficace. Lo SCAE World of Coffee in programma a Vienna dal 13 al 15 giugno è l’evento incentrato sull’eccellenza del caffè e la preparazione del barista: l’ultimo passo di un lungo cammino di qualità che prende il via dal caffè verde e si conclude con le attrezzature, che permettono di ottenere un eccellente prodotto in tazza. Se le macchine per caffè e le loro prestazioni sono oggetto di grande attenzione, non sempre la pulizia è considerata un fattore altrettanto importante per la qualità dell’espresso. Eppure, anche la migliore miscela subisce importanti influenze negative nel gusto e nell’aroma se la macinatura dei chicchi e l’estrazione avvengono in macchine sporche, in cui le parti oleose del caffè hanno avuto modo di fermarsi a lungo, irrancidendo.

A due anni dal suo lancio sul mercato, la dc pro di Dalla Corte macchine per espresso si presenta dal 13 al 15 giugno al WBC di Vienna con nuove finiture: le parti esterne sono ora rivestite con uno strato di polvere di alluminio e un trattamento trasparente in superficie, per preservare i materiali dall’ossidazione in qualsiasi condizione di impiego. Alla versione “Classic Aluminium” si aggiungono le colorazioni “Industrial Titan”, per chi vuole una macchina più aggressiva nel look, e “Dynamic White”, per i locali più classici ed eleganti.

HEADBANGER OLD SCHOOL ALE, la PRIMITIVE BIKERS BEER dedicata non solo agli appassionati motociclisti ma a tutti gli amanti del buon gusto in genere, sarà presente sabato 9 e domenica 10 giugno 2012 all’Ippodromo di San Siro, dove Headbanger Motorcycles premierà una delle corse più interessanti del week-end ippico milanese. In occasione della prestigiosa manifestazione ippica di galoppo Gran Premio Milano, che vedrà la partecipazione dei migliori purosangue al mondo, Headbanger Motorcycles sarà protagonista in qualità di Title Sponsor della corsa Premio d’Estate, riservata ai migliori purosangue di tre anni. Il Trofeo Headbanger Motorcycles sarà consegnato all’allevatore, all’allenatore e al fantino del cavallo vincitore del Premio d’Estate che si correrà domenica pomeriggio. Nell’occasione, Headbanger Motorcycles esporrà la gamma moto 2012, dando l’opportunità a tutti gli appassionati di testare le sue strepitose custom ‘on the road’. Ad accompagnare l’evento ci saranno anche le birre OLD SCHOOL ALE.

Dal 13 al 15 giugno Wega, marchio leader nella produzione e distribuzione di macchine da caffè espresso professionali, macinacaffè e prodotti accessori, parteciperà allo Scae World of Coffe di Vienna (stand K1), uno degli appuntamenti più importanti a livello internazionale per scoprire le ultime tendenze nel settore del caffè, dove sono attesi oltre 12.000 visitatori da più di 50 paesi in tutto il mondo. “Il mercato austriaco è ancora molto tradizionalista e legato al consumo di caffè filtro. Nonostante questo fattore e la crisi che ha investito recentemente l’economia mondiale, nel primo trimestre del 2012 il fatturato di Wega in Austria è cresciuto del 46% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Una tendenza positiva che va coltivata attraverso la presenza costante sul territorio. In questo senso, lo Scae World of Coffe offre una grande opportunità per promuovere l’espresso italiano e incontrare gli operatori e i professionisti del mercato locale” spiega il direttore generale dott. Paolo Nadalet.

Si chiama Mokasirs Mundo la nuova linea di caffè Biologico e Fair Trade che la torrefazione di Pavia lancerà sul mercato nel Giugno 2012. Un nome che si ripropone di trasmettere i valori aziendali di Moka Sir’s e le importanti scelte che contraddistinguono questa linea: rispetto dell’ambiente, dei diritti di chi produce questo caffè e della salute di chi lo consumerà. La produzione di Mundo infatti è garantita dalle certificazioni Agricoltura Biologica e Fair Trade che significano rispetto per l’ambiente e pari dignità e tutela per i piccoli produttori locali e tutti gli attori della filiera produttiva. La miscela nasce da un’attenta selezione di diverse varietà di Arabica del Centro America che le conferiscono un gusto dolce e rotondo, un corpo morbido e un bassissimo tenore di caffeina. Grazie alla coltivazione biologica Mokasirs Mundo conserva tutte le naturali qualità nutritive e organolettiche della pianta e i severi test di laboratorio a cui è stato sottoposto hanno confermato che la presenza di pesticidi e di metalli pesanti è praticamente ridotta a zero. Il lancio della nuova linea sul mercato è previsto per il mese di maggio e comprende tre referenze: caffè in grani in sacchetto da 1000 gr, caffè macinato da 500 gr e caffè in cialda nei due formati da 38 e 44 mm.

Si è tenuta il 9 marzo all’Astor Center di New York la premiazione di Ultimate Spirits Challenge 2012, competizione annuale che si propone di identificare, studiare e premiare i distillati che si distinguono a livello mondiale nelle rispettive categorie. Un panel di 29 esperti ha giudicato oltre 650 “spiriti” concorrenti provenienti da 30 paesi di tutto il mondo. Due i prodotti di Poli Distillerie che si sono classificati tra i finalisti della categoria dedicata alla Grappa, superando la rigida soglia minima di 80 punti: Sarpa e Sarpa Barrique; quest’ultima si è aggiudicata anche il Chairman’s Trophy Award 2012 con un punteggio di 92. Presenti alla premiazione F. Paul Pacult, fondatore di Ultimate Spirits Challenge, quattordici fra le più importanti autorità del settore a livello mondiale, alcuni imprenditori premiati, buyers, giornalisti, educatori ed esperti. A ritirare il premio per conto della distilleria è stato Scott Tallon, lo spirit specialist della Winebow, importatore Poli per gli Stati Uniti.

Da qui a dieci anni il sub continente cinese riuscirà a produrre vini di qualità, in grado di fare concorrenza al nostro made in Italy. Da mercato di sbocco per l’export italiano, in un futuro non troppo lontano, il Paese asiatico diventerà un competitor dei vini nostrani. E’ questo l’avvertimento lanciato da Assoenologi – l’organizzazione dei tecnici del settore vitivinicolo italiano – al 67esimo congresso nazionale di categoria, in corso in questi giorni a bordo di “Costa Atlantica”, in navigazione da Savona a Ibiza. Un mercato da presidiare, ma da cui e’ necessario iniziare a guardarsi le spalle. “I cinesi si stanno attrezzando per aggredire i mercati di sbocco italiani”, ha dichiarato il direttore generale di Assoenoligi, Giuseppe Martelli. ” La Cina, ricorda, e’ il Paese che impianta di più al mondo ed e’ giunta a produrre ben 30 milioni di hl di vino all’anno, poco meno della metà della produzione complessiva italiana. Una produzione che non potrà trovare solo sbocco sul mercato interno e che quindi dovrà trovare nuove valvole di sfogo”.

Sono tre le società che hanno finora depositato la manifestazione d’interesse per rilevare, prima in affitto e poi attraverso un processo d’acquisizione, la Andromeda di Clauzetto, azienda produttrice dell’acqua oligominerale Pradis. La società friulana nata nel 1996, entrò pienamente in attività l’anno successivo con l’avvio dell’impianto di Blanchs di Pradis di Sotto. Fondata da Danilo Poci, la società aprì a nuovi soci tre anni dopo che arrivarono poi a detenere il pacchetto di maggioranza. Nel 2004 sorsero contrasti tra i soci che sfociarono in un contenzioso sulla cessione delle quote. Da qui alle aule di tribunale il passo fu breve, sino all’apertura della procedura di concordato preventivo per evitare il fallimento.

“La Fondazione Acqua”, costituita nel marzo 2011 con lo scopo di diffondere una corretta informazione sull’acqua che beviamo – minerale, potabile e quella utilizzata per la preparazione delle bevande – promuove il suo 1° Convegno con l’obiettivo preciso di “fare chiarezza”. Differenze sull’origine, sulle proprietà, sulla composizione chimica saranno oggetto di analisi sotto i vari profili clinico-farmacologici. Il Convegno si indirizza soprattutto ai medici, in particolare a quelli di base che hanno contatti diretti con i cittadini, ma anche a funzionari delle Arpa, delle Asl e degli Assessorati regionali, considerato l’alto livello scientifico dei relatori. Il Convegno è stato accreditato presso l’apposita Commissione Nazionale per la Educazione Continua in Medicina per le categorie di Medico Chirurgo (Endocrinologia, Nefrologia, Pediatria e Medicina Generale), Biologo e Dietista.

Aquavitamin, la nuova bibita analcolica con vitamine in Acqua Minerale San Benedetto, si fa conoscere in tutta Italia con un divertente e rinfrescante tour nelle migliori spiagge della penisola e a Gardaland Park. Dal 9 Giugno Aquavitamin percorrerà tutto lo stivale spostandosi dallo stabilimento Ombelico del Mondo di Palermo al Bahia del Sol di Porto Cesareo in Puglia; da Ostia presso l’Ottavo Cancello al Bagno 62 di Rimini; dal Consorzio Marconi di Jesolo alla spiaggia Poetto di Cagliari fino a BeachFree di Lido di Camaiore in Versilia . Ogni stabilimento balneare ospiterà un villaggio Aquavitamin dove ragazzi e ragazze faranno degustare la nuova bevanda in riva al mare. Non solo, tutti i presenti potranno farsi fotografare dietro sagome Aquavitamin e diventare così protagonisti della fanpage Facebook San Benedetto dove si trovano anche i dettagli con le date di ogni tappa. A tutti i bagnanti verranno, inoltre, distribuiti volantini con QR Code con cui accedere ai contenuti multimediali di Aquavitamin tramite telefono cellulare o smartphone.

4000 produttori e 44 vini ora rappresentati in un’unica entità. Il vice-presidente De Martin: “Il nostro obiettivo è tutelare la qualità e fare massa critica per conquistare i mercati esteri” Mettere in rete e dare rappresentatività ai vini prodotti nella pianura fra le province di Venezia e Treviso: con questo obiettivo si è costituito il nuovo Consorzio Vini Venezia, nato nel settembre 2011 e presentato oggi in anteprima a Milano presso il Palazzo delle Stelline alla stampa e al pubblico. Riunisce due aree storicamente vocate del Veneto orientale come le zone del Piave e di Lison-Pramaggiore, coltivate da oltre 3.000 anni, e rappresenta oltre 4.000 produttori delle province di Venezia, Treviso e Pordenone per un totale di ben 44 vini. Oltre alle due denominazioni già citate, la nuova DOC Venezia e le due neonate DOCG Malanotte del Piave (dedicata al Raboso) e Lison (dedicata al Tai, ex Tocai). Comprende quindi vitigni autoctoni (come il Raboso, il Verduzzo, il Tai, il Refosco, ecc.), già fortemente connotati, ma anche vitigni internazionali (con il Pinot Grigio e i bordolesi Merlot e Cabernet Sauvignon): questi ultimi, grazie alla nuova entità consortile, possono ora acquisire una nuova identità all’interno di un “brand” forte.

Levissima, l’acqua che sgorga dai ghiacciai della Valtellina, partner del Consorzio per la Destinazione Turistica Valtellina, sarà presente all’undicesima edizione della SkyRace Internazionale Valmalenco – Valposchiavo, in programma per domenica 10 giugno con partenza da Lanzada. La stagione estiva porta con sé nuove energie e la voglia di trascorrere il tempo libero all’aria aperta, a contatto con la natura incontaminata. Per tutti gli appassionati dell’alta montagna, lo sport rappresenta il miglior modo per godere appieno delle bellezze che i paesaggi montani offrono nel periodo estivo. La SkyRace Internazionale Valmalenco – Valposchiavo rappresenta proprio una della manifestazioni sportive più importanti per tutti gli skyrunner, gli amanti degli sport in alta montagna, oltre ad avere prestigio su scala nazionale ed internazionale, e sottolinea il felice connubio tra sport e natura.

Sono infatti i vitigni a maturazione più precoce a soffrire maggiormente dell’innalzamento delle temperature registrate in questi ultimi anni. Il clima non fa sconti. E’ questo l’allarme lanciato da Assoenologi, nel corso della prima sessione del 67°Congresso nazionale, della categoria dei tecnici del settore vitivinicolo, riuniti a bordo della ‘Costa Atlantica’, in navigazione da Savona verso Ibiza.”Sono i vigneti a maturazione più precoce a soffrire maggiormente di questi cambiamenti climatici, ed è inutile girare attorno alla questione: il merlot è a rischio estinzione”, ha spiegato l’enologo Riccardo Cotarella. Bisogna quindi sapere gestire il fenomeno, studiandolo, per poi avvalersi della tecnologia. “Soltanto così potremo trarne un vantaggio”, afferma Cotarella. “Se gestito bene, con la ricerca scientifica, la sperimentazione e il coraggio di cambiare nel presente e nel futuro, senza tradire le proprie radici, il clima che cambia, da rischio, diventa solo una delle variabili su cui intervenire per ottenere buoni risultati, anche migliori di prima, nel vino”.

Pausa Caffè, il primo festival dedicato interamente alla cultura della bevanda nera più bevuta al mondo, seconda solo all’acqua, si svolge presso la Biblioteca delle Oblate di Firenze dal 7 all’8 giugno 2012. In caffetteria, sulla terrazza vista Duomo, nei chiostri della biblioteca, professionisti e semplici curiosi si incontreranno tratavole rotonde, proiezioni, workshop, pranzi e cene a tema, e avranno l’occasione di assistere alprimo campionato italiano di Latte Soyart (tecnica artistica di decorazione del cappuccino) e alla finale italiana del 5° campionato di assaggiatori Cup Tasters. L’evento, diretto dal campione italiano caffetteria Francesco Sanapo e dal coffee expert Andrej Godina, in collaborazione con Cooperativa Archeologia, è pensato per sensibilizzare alla cultura del caffè, spiegandone rotte commerciali, affrontando le problematiche di sfruttamento nei paesi d’origine, quali Africa e Sud America, e dando la possibilità a tutti di assaggiare, anche gratuitamente o a prezzo ridotto, qualità gourmet e monorigine provenienti da piccole fattorie in Colombia, Porto Rico, Malawi.

Non si ferma la scalata del vino italiano di qualità in Russia, dove nel 2011 ha conquistato un fatturato export di oltre 118 milioni di euro, facendo impennare dell’83% l’indice di crescita riferito al triennio 2009-2011. Sono questi i dati, su base Istat, resi noti alla vigilia di “Solo Italiano”, la manifestazione internazionale di promozione del vino tricolore targato IEM (International Exhibition Management), che aprirà i battenti al New Manage di Mosca per proseguire poi a San Pietroburgo. Per Marina Nedic , Managing Director di IEM: “La qualità è la chiave di accesso e di successo del made in italy enologico in questo mercato che nel 2011 ha assorbito oltre 75,5 milioni di litri, in crescita di circa il 9% sul 2009, ma in flessione, rispetto al 2010, di circa il 30%. La contrazione e’ dovuta in parte ad una riduzione dei volumi di vino sfuso importato, dall’altro al rinnovo delle licenze che nel corso dl 2011 ha coinvolto gran parte degli importatori e che oggi e’ stato superato.

Val D’Oca – Cantina Produttori di Valdobbiadene, realtà leader dell’area Prosecco Superiore docg con 714 ettari di superficie vitata e una produzione annua di 11 milioni di bottiglie, consolida la propria presenza nella grande distribuzione organizzata con la ‘Collezione Cà Val 2012’. Da maggio la linea di prodotti a marchio Cà Val – brand con cui Cantina Produttori di Valdobbiadene presidia il canale Gdo e del largo consumo – si offre al consumatore in una veste rinnovata e con un’offerta ancora più ricca.Si presentano con la caratteristica etichetta scudata, ma declinata in diversi colori, il Valdobbiadene Prosecco Superiore docg in versione Brut Millesimato e Extra Dry, il Cartizze Superiore docg, il rosè Cà Val di Rose, lo spumante Glera millesimato, gli spumanti Prosecco doc Brut ed Extra Dry e i Prosecco doc frizzanti con spago o tappo a vite. Bottiglia e adesivo differenziati invece per il Prosecco Superiore docg “Oro – Butterfly” e il Prosecco doc “Argento – Butterfly”, entrambi caratterizzati da etichetta tonda che riporta con suggestiva stilizzazione grafica il caratteristico perlage.

Lo SCAE 2012 si svolgerà a Vienna dal 13 al 15 giugno 2012 E Rancilio Group sarà presente con uno stand interamente dedicato alla recente macchina espresso: Classe 9 dotata di Xcelsius, una tecnologia di controllo della temperatura unica e brevettata da Rancilio LAB. La nuova Classe 9 Xcelsius sta rivoluzionando il modo in cui i baristi preparano l’espresso. Con Xcelsius è possibile estrarre il caffè e variare dinamicamente la temperatura dell’acqua DURANTE il processo di erogazione, il cosiddetto TEMPERATURE PROFILING.

È stata inaugurata a Brescia illyteca, il concept store dedicato alle aziende della Gruppo illy, in via Crocifissa di Rosa 78. Si tratta della seconda apertura in Italia, che segue quella di Trieste dello scorso anno. “Il consumatore è sempre più selettivo nelle sue scelte, ricerca prodotti e aziende che si distinguono per l’eccellenza qualitativa, apprezza luoghi d’acquisto personali e accurati nella selezione e nella presentazione dei prodotti che offrono. Il successo di illyteca a Trieste ci ha spinto a portare questa esperienza anche a Brescia, dove, siamo sicuri, sono molti i gourmand e i consumatori attenti ed esigenti che sapranno riconoscere l’altissima qualità dei prodotti enogastronomici delle aziende di Gruppo illy”, dichiara Maurizio Valenti, ideatore e gestore del progetto di illyteca a Brescia. illyteca a Brescia nasce da un progetto di Maurizio Valenti, Massimo Cirimbelli e Antonio Gardoni, che hanno deciso di realizzare nella città lombarda un punto vendita al dettaglio dei prodotti di Gruppo illy, prendendo spunto dallo store già aperto a Trieste.

Con un fatturato 2011 che sfiora i 33 mln euro, quote export in forte crescita, importanti investimenti in termini di innovazione, qualità e risorse interne, Cielo e Terra – Gruppo Cantine Colli Berici SpA, storica azienda vinicola con sede a Montorso (VI) si conferma leader di mercato nella GDO nel settore vino in bottiglia.. Le quote export dell’azienda oggi rappresentano il 45% del giro d’affari complessivo, mentre nel 2008 pesavano il 32% del fatturato. Cielo e Terra – Gruppo Cantine Colli Berici ha ora un nuovo CdA e un nuovo presidente: Ivano Tadiello, classe 1968, che succede a Roberto Muraro, presidente uscente in carica dal 1999. Vicepresidente è stato riconfermato invece Piergiorgio Cielo. Rinnovati anche 4 dei 9 consiglieri che compongono il CdA di Cielo e Terra: sono Pietro Zambon, Silvio Dani, Luigino Dal Maso e Gianni Corrà, che occuperanno la nuova carica accanto ai consiglieri riconfermati Ivano Tadiello, Piergiorgio Cielo, Renzo Cielo, Luca Cielo, Pierpaolo Cielo.

Il latte Bio Fresco Del Giudice da agricoltura biologica continua a stupire. L’azienda, specialista nei prodotti freschi del lattiero-caseario, ha ora adottato per il proprio latte Bio Fresco un’innovativa bottiglia ecologica, naturale perché realizzata con derivati da una risorsa rinnovabile come le piante e molto più facilmente biodegradabile. Il progetto del nuovo paclaging è stato realizzato in collaborazione con Sinergia Adv di Pescara, storico partner a tutto campo della nota industria lattiero-casearia. Il rivoluzionario contenitore primo caso in Italia nel relativo segmento di mercato. L’esclusivo plus vive in un’etichetta dai tratti delicati, con colori tenui dal sapore naturale, un’armonia volutamente spezzata dal flash che ‘grida’ la grande novità rispetto al Bio Fresco del passato: bottiglia 100% naturale. L’operazione di restyling ha conservato a Bio Fresco la visual identity che lo accomuna a una gamma completa, caratterizzata da nomi simpatici e in linea con le caratteristiche di latti freschi come l’Alta Qualità (Altis), il delattosato fresco da Alta Qualità (Delì), il parzialmente scremato (Giolì), l’intero (Beldì) (intero) e il magro (Lieve).

I prodotti tradizionali trovano il loro punto di forza nella loro tipicità, che però rischia di fermarne lo sviluppo e fargli perdere popolarità. Ma innovarli senza deludere il consumatore è complesso. La tradizione dona a molti prodotti italiani un’aurea di tipicità che però rischia anche di frenarne l’evoluzione con il rischio di perdere quote di mercato. Questo in sintesi il delicatissimo rapporto tra tradizione e innovazione: cambiare è necessario, ma in quale direzione? Serve quindi uno strumento in grado di monitorare il cambiamento e indirizzarlo. In questo senso il ruolo dell’analisi sensoriale potrebbe essere fondamentale. Se ne parlerà a Roma l’8 giugno nel convegno “La progettazione del prodotto e l’analisi sensoriale” organizzato da International Academy of Sensory Analysis e Azienda Romana Mercati (azienda speciale CCIAA Roma). “L’analisi sensoriale può fornire metodi utili tanto alla progettazione del prodotto che alla sua narrazione – anticipa Luigi Odello (nelal foto accanto), presidente Centro Studi Assaggiatori – Si tratta di tecniche e strumenti che posso effettivamente contribuire al rinnovamento dei prodotti senza però creare scollamenti eccessivi rispetto alla matrice originaria”. Il convegno si terrà l’8 giugno alle ore 9.30 al Tempio Adriano – Piazza di Pietra, Roma.

PepsiCo, da sempre vicina al mondo dello sport con i suoi marchi, sarà fornitore ufficiale del team Yamaha Factory Racing per tutta la stagione del campionato mondiale MotoGP 2012. PepsiCo fornirà ufficialmente le bibite a marchio Pepsi, Lipton Ice Tea, Gatorade, Looza, 7UP e Slam, durante tutte le gare europee di MotoGP e provvederà anche a rifornire il quartier generale del team Yamaha presso Gerno di Lesmo (Monza).I campioni del Team Yamaha Factory Racing, grazie all’ampia gamma dei prodotti PepsiCo a loro disposizione, potranno soddisfare la propria sete durante gli impegnativi gran premi e le estenuanti prove su pista della stagione MotoGP 2012, per cercare così di raggiungere il loro obiettivo più importante: la vittoria.

Acqua Minerale San Benedetto, prima azienda a capitale interamente italiano del beverage analcolico, sigla un importante accordo di collaborazione con Alitalia rafforzando la partnership tra le due realtà industriali. L’accordo prevede l’inserimento sugli aeromobili Alitalia del nuovo formato da 1,5L Naturale“ Linea Eco-Green” di Acqua Minerale San Benedetto. L’innovativa “Linea Eco-Green” San Benedetto neutralizza il 100% delle emissioni di CO2 dell’intero ciclo di vita, attraverso l’acquisto di crediti di carbonio di tipo “VERs” (Verified or Voluntary Emissions Reductions), ed è stata prodotta utilizzando il 10% di R-PET (ovvero PET rigenerato proveniente dal riciclo delle bottiglie in plastica) consentendo un minor utilizzo del PET vergine e quindi di petrolio. Il 20 Dicembre 2011, Acqua Minerale San Benedetto ha rinnovato la partnership con il Ministero dell’Ambiente che pone l’Azienda Veneta come la prima realtà del settore a promuovere un processo di riduzione volontaria dell’impronta di carbonio; a garantire una linea di acqua minerale ad “emissioni di carbonio compensate ” e a costituire un “modello” virtuoso per il settore.

Irreverence è un nuovo marchio di birra artigianale nato in Italia da un’idea di Stefano Allera. Il progetto Irreverence viene presentato ufficialmente oggi, ma la sua storia ha inizio qualche anno fa, quando la passione per la birra ha spinto Stefano a trasformare l’azienda di famiglia -già presente nella ristorazione- in qualcosa di più. Nel 2009 è nata infatti Behop, azienda di distribuzione di birre che pone al centro del proprio lavoro l’attenzione per la qualità e la ricerca continua di prodotti che soddisfino le nuove esigenze del mercato e che anticipino le tendenze del settore. Le birre che entrano a far parte del portafoglio di Behop nascono quindi da un vero e proprio processo di ricerca e individuazione di prodotti di qualità in Italia e all’estero. Oggi questa “selezione” ha compiuto un importante passo in avanti con la nascita di Irreverence. Irreverence individua, infatti, i birrai partner -su territorio italiano e non- e insieme a loro definisce la birra che vuole realizzare e che entrerà così a far parte della “selezionata” famiglia.

Dal 1° al 28 giugno McDonald’s regala i nuovi bicchieri Coca-Cola brandizzati UEFA 2012, per celebrare la passione per il calcio. Anche quest’anno una collezione unica. Campagna di TBWA\Italia. Tutti gli italiani son tifosi scatenati e il periodo degli europei rappresenta una occasione in più per divertirsi con gli amici e condividere la passione per il calcio. McDonald’s offre una ulteriore opportunità per condividere e celebrare questo momento: i bicchieri Coca-Cola brandizzati UEFA 2012. Averli in omaggio è semplice, basta acquistare un McMenu. I nuovi bicchieri Uefa Euro 2012 di McDonald’s sono impreziositi da colorati bracciali per personalizzarli ma anche da indossare e scambiare con gli amici.

Belforte del Chienti (MC), 3 Giugno 2012 – Dopo il successo della raccolta fondi durante la fiera SCAA di Portland, negli Stati Uniti, all’inizio di quest’anno, Nuova Simonelli ha generosamente donato un’altra macchina per caffè espresso, la Musica Lux, per contribuire alla raccolta fondi per Coffee Kids che si svolgerà alla fiera SCAE “World of Coffee” in programma a Vienna dal 12 al 15 giugno prossimi. Per una donazione di soli € 10, gli amanti del caffè di tutto il mondo avranno la possibilità di vincere una macchina da caffè espresso del valore di € 2.100 + IVA. Con una donazione di 50 € si ottengono sei possibilità di vincere, e per una da € 100, le opportunità di vincere salgono a 13!

E’ da oggi disponibile e “fresco” di stampa il testo professionale edito dall’Aicaf: “Professione Maestro del caffè – Basic program”.“Professione Maestro del caffè” è un testo rivolto agli operatori dei bar caffetteria con l’intento di dare le informazioni tecniche e culturali di base per svolgere al meglio la propria attività. I contenuti sono sia di natura teorica che pratica strutturati in otto capitoli che spaziano dalla botanica della pianta del caffè alla sua trasformazione in torrefazione, passando dalla produzione al bar fino all’esposizione delle ricette di bevande al caffè espresso maggiormente consumante e conosciute in Italia. “Professione Maestro del caffè” è lo strumento base di supporto ai corsi di caffetteria attraverso il quale si possono apprendere le tecniche per preparare un ottimo espresso, un eccellente cappuccino e apprendere al meglio le tecniche e i segreti dei professionisti della caffetteria italiana.

Fattori come tracciabilità lungo l’intera catena di processo, pressione sui costi e sostenibilità hanno cambiato radicalmente l’industria degli alimenti e delle bevande tanto quanto le richieste dei consumatori in termini di qualità e varietà dei prodotti. Le tradizionali soluzioni manuali “a isola” non consentono più di gestire queste sfide con costi accettabili in aziende di una certa dimensione. Servono pertanto sistemi moderni di automazione e controllo, capaci di unire e integrare il livello direttivo dell’azienda con il reparto di produzione. Le soluzioni di automazione, controllo e IT utilizzate in tutto il mondo per la produzione di birra, bevande rinfrescanti e alimenti liquidi saranno in mostra dal 16 al 20 settembre 2013 a drinktec, il salone internazionale di tecnologie per le bevande e il liquid food in programma a Monaco di Baviera.

Dopo il successo ottenuto in 26 nazioni – tra cui Stati Uniti, Germania e Gran Bretagna – Italia e Francia lanciano in contemporanea BACARDI OAKHEART, lo spirit speziato dal carattere rivoluzionario. Nell’anno del suo 150° anniversario, BACARDI riafferma la sua leadership internazionale nel settore del rum. BACARDI OAKHEART si ispira ai giovani nel cui temperamento si fondono senso dell’amicizia e spirito d’avventura. Sono queste infatti le qualità che si ritrovano nel gusto audace di OAKHEART, uno spirit morbido e speziato, che si fa apprezzare per un lieve sentore di affumicato e per la sua rotondità vellutata, assolutamente unica. “BACARDI OAKHEART – afferma Antonella Lanfranco, direttore marketing di Martini & Rossi – è stato lanciato sulla scia della crescente popolarità degli spirit speziati e gode del prestigio di un marchio come BACARDI, unanimemente riconosciuto come creatore, nel 1862, del rum moderno”. “BACARDI OAKHEART – prosegue Lanfranco – è stato pensato per una nuova generazione di consumatori: una generazione libera, spontanea e avventurosa. Il nostro marchio ha alle spalle 150 anni di tradizione e di esperienza nel settore del rum e il lancio di OAKHEART rappresenta un’ulteriore innovazione. Per la sua qualità e le sue caratteristiche, è il prodotto ideale per diventare leader nel segmento degli Speziati.”

Coca-Cola HBC Italia, in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente, appuntamento sulla sostenibilità proclamato dall’Assemblea delle Nazioni Unite nel 1972, presenta il Rapporto Socio-Ambientale 2011 e apre le porte dei suoi stabilimenti in tutta Italia al pubblico e alle scuole con l’iniziativa “Aperti per Te – Ogni giorno lo dedichiamo all’ambiente, entra nel mondo Coca-Cola”. Disponibile da domani sul sito internet creato ad hoc www.lanostraricetta.it o nella sezione dedicata alla Corporate Social Responsability di Coca-Cola HBC Italia (www.coca-colahellenic.it), il Rapporto, giunto alla sua ottava edizione, sintetizza le principali attività svolte dall’azienda in quattro ambiti chiave: luogo di lavoro, ambiente, mercato e comunità.

SABMiller, il gruppo di appartenenza della Peroni, ha chiuso l’esercizio 2011/12 in crescita. I volumi complessivi delle vendite di birre si sono attestati a 229 milioni di ettolitri con una crescita organica del 4% sul precedente esercizio. Alle birre si aggiungo altri 39 m.ni di hl di soft drinks. Il giro d’affari di gruppo si è ora portato a $ 31,4 m.di contro 28,3 m.di del precedente esercizio, con una crescita dell’11% . Anche l’EBITA è cresciuto del 12% portandosi a 5,6 m.di di dollari contro i 5,0 del precedente esercizio. Contestualmente il dividendo per azione è ulteriormente migliorato portandosi a 91 cents contro gli 81 cents del precedente esercizio.I risultati economici e finanziari del gruppo sono notevolmente migliorati nonostante un andamento negativo dei mercati in Europa e Nord America, grazie alle ottime performance nei mercati emergenti dell’Asia del Pacifico, dell’Africa e dell’America Latina.

Malastrana, la pura e tradizionale birra ceca prodotta secondo la legge sulla purezza di Guglielmo IV di Baviera (ovvero solo acqua, malto e luppolo ceco in fiore) è pronta a conquistare Bologna. A cominiciare dall’Altotasso, storico locale in piazza San Francesco 6/D, dove Malastrana è ora disponibile alla spina. Per festeggiare l’evento, Altotasso ha messo in calendario un giugno a ritmo di blues. Tutti i giovedì il locale bolognese proporrà dei concerti gratuiti di ottima musica dal vivo, che affonda le sue radici nell’anima e il cui sound da sempre si sposa alla perfezione con il gusto e la socilità della birra. Meglio ancora se birra di qualità, come Malastrana, il cui colore intenso e e il grado alcolico sono esclusivamente prodotti dalla fermentazione naturale in vasca aperta. Si cominicia giovedì 7, alle 21.30 con Old Mad blues. Ecco di seguito il calendario completo dei concerti.

Il gruppo cooperativo SACMI archivia il 2011 con il miglior bilancio di sempre, raggiungendo i 1.400 milioni di euro di fatturato rispetto ai 1.030 del 2010, con una crescita formidabile del 36% . Tutte le divisioni del gruppo hanno espresso dei segnali positivi. La società ha inoltre chiuso con un utile consolidato di Gruppo pari a 32,4 milioni di euro rispetto ai 12 milioni del 2010. I risultati positivi del bilancio che si riflettono anche sul fronte occupazione. “A partire da ottobre 2010 fino a dicembre 2011 – commenta con soddisfazione il presidente del Gruppo Sacmi, Domenico Olivieri – solo in Sacmi Imola sono entrate 90 persone, almeno il doppio per il Gruppo nel suo complesso”. Attualmente, i dipendenti del gruppo sono 3.963.

Studiata per aumentare l’efficienza di etichettaggio nel settore Beverage, anche in Brasile è stata installata la prima etichettatrice ADHESLEEVE, presso Hgo Cini S.A., importante produttore nazionale di soft-drinks. Fiore all’occhiello della gamma P.E. LABELLERS la nuova etichettatrice ADHESLEEVE pur essendo una macchina roll-fed può essere classificata come una variante dell’autoadesivo; ADHESLEEVE è infatti la prima etichettatrice linerless per l’applicazione di etichette avvolgenti pre-adesivizzate a settori in film bianco o trasparente: semplice come lo scotch. Ad oggi numerosi converter brasiliani di primaria importanza sono attrezzati per la produzione di etichette pre-adesivizzate. Il film pre-adesivizzato non è una novità ma la semplice evoluzione della tecnologia utilizzata sui nastri adesivi sin dal 1950.

L’online diventa sempre più forma di comunicazione preferita dagli investitori in comunicazione. Dal 50,3% dello scorso anno si è infatti passati al 58,2% e ciò sostanzialmente a discapito dell’offline, che perde oltre 4,5 punti percentuali. E’ quanto emerge dalla seconda edizione di Media Mix e investimenti in comunicazione, obiettivi e misurazione, la ricerca qualitativa sul mercato della comunicazione diretta e digitale nel nostro paese condotta da DMA Italia, affiliata dell’americana Direct Marketing Association.

Lipton Ice Tea rinfresca l’estate dei suoi consumatori con la nuova promozione on pack “Stay Cool” che mette in palio, a partire dal 7 maggio, premi da sogno: occhiali da sole, viaggi in Messico e una Fiat 500 Cabrio. Quando lo stress da lavoro si fa sentire e le vacanze sono per molti un miraggio lontano, Lipton Ice Tea corre in soccorso dei consumatori che stanno per perdere le staffe con un concorso “Cool al 100%” spensierato e divertente che, abbinato al complete refreshment di Lipton Ice Tea, permetterà a tutti di mantenere la mentre fresca e rilassata. Durante l’estate 2012, un sorso di Lipton Ice Tea regalerà a tutti un piacevole benessere fisico e permetterà anche ai soggetti più stressati di recuperare la propria coolness e affrontare le giornate con vitalità ed energia accompagnati dal pensiero di vacanze esotiche, auto cabrio e occhiali da sole trendy.

Alejandro Cabal assume la posizione di Presidente di Tetra Pak Italia. Jorge Montero, che ha guidato l’azienda negli ultimi 5 anni, è stato nominato Amministratore Delegato di Tetra Pak Messico.Cabal è entrato nel Gruppo Tetra Pak nel 2001 presso Tetra Pak Colombia e, successivamente, è passato in Spagna dove ha ricoperto il ruolo di Direttore Marketing & Vendite. Il suo ultimo incarico lo ha visto Direttore Globale Carton Bottle presso Tetra Pak International a Lund (Svezia). Nato in Colombia, Alejandro Cabal ha conseguito un Master in Economia presso l’Universidad de los Andes ed ha percorso una significativa carriera internazionale, sia in America che in Europa. “Sono onorato di essere alla guida della prima sede Tetra Pak aperta fuori dai confini svedesi oltre 45 anni fa – afferma Alejandro Cabal. La mia priorità è conoscere e ascoltare personalmente i clienti, per capire come possiamo servirli meglio e per sottolineare il valore che Tetra Pak può dare al loro business, che va ben oltre la fornitura di contenitori e macchinari.”

Il 65% degli italiani (>=14 anni) ha consumato almeno una bevanda alcolica nel corso dell’ultimo anno. Il trend del consumo rispetto agli anni scorsi mostra che, dopo aver visto un calo di 4 punti percentuali dal 2008 al 2010, quest’anno la percentuale di consumatori rimane stabile. Il consumo di bevande alcoliche resta prevalentemente maschile; le donne sono attratte da un consumo più “facile” (miscelato e/o poco alcolico); nel complesso la concentrazione dei consumatori di alcolici è maggiore nelle fasce centrali di età (soprattutto 35-44 anni) e presso gli over 65, anche se a prodotti diversi corrispondono target di consumo diversi (es: vino, uomini > 35 anni; birra, uomini 25-64, prodotti “aperitivo” donne 20-34 anni, ecc.); rispetto al 2010 i 35-44enni mostrano comunque una certa stabilità dei consumi, mentre la fascia di età che mostra incrementi più interessanti è quella dei 25-34 anni. In aumento rispetto al recente passato la penetrazione del consumo di bevande alcoliche presso classi sociali meno scolarizzate anche se i profili con le credenziali educative più elevate rimangono i consumatori più attivi.

Viene presentata in anteprima oggi a Milano, presso la sede delle Distillerie Branca, SERNOVA, la vodka tutta italiana. Sernova è nata dall’incontro di due eccellenze italiane: la sapienza e la passione che da sempre caratterizzano le Distillerie Branca con la visione del suo Presidente, Niccolò Branca, e il genio incontrastato di Luca Gardini, campione del mondo e pluripremiato sommelier. L’unione di queste forze ha dato origine a Sernova, che intende portare nel mondo i valori del Made in Italy e dell’autentico “fare italiano”, uniti all’eccellenza di un prodotto che saprà conquistare gli amanti della qualità. “Proprio in questo particolare momento – afferma Niccolò Branca – crediamo ancora di più che il fare italiano sia la giusta strada su cui continuare a investire: da sempre infatti la Branca Distillerie si distingue per la passione per la qualità, per l’innovazione, per la ricerca dell’eccellenza e il gusto dato dall’artigianalità sempre autentica.”

Cafè do Brasil, meglio nota come produttrice del marchio del caffè Kimbo, conquista i bar della Sardegna grazie all’acquisizione della storica azienda cagliaritana del caffè La Tazza d’oro. Un’operazione che conferma lo sviluppo nel canale Ho.Re.Ca.(Hotellerie-Restaurant-Café) della società napoletana proprietaria dei marchi Kimbo e Kosè, collocandola oggi tra i principali player nazionali del settore. Il bilancio 2011, chiuso con un + 8,7% in valore, vede infatti Cafè do Brasil ben collocata nei bar: Kimbo è protagonista in locali di grande charme (a cominciare da quelli nei foyer del Teatro alla Scala di Milano), sui mercati esteri (11.000 bar in Francia), mentre la recente partnership con Autogrill ha portato il marchio in oltre 600 bar italiani che si aggiungono ai numerosi già partner di Cafè do Brasil.

Prevenzione, innovazione e benessere: oltre ad essere lo slogan che accompagna il Sanit sin dalla sua prima edizione, questo è anche il cavallo di battaglia di Caffè Haiti Roma, storica torrefazione romana che dal 1950 offre al pubblico pregiate miscele di caffè. Innovazione, poiché pur essendo la torrefazione orgogliosamente artigianale, non rinuncia tuttavia a rivolgere l’attenzione alle ultime novità, per stare al passo con un pubblico sempre più consapevole ed esigente, e per offrire sempre il meglio; prevenzione, poiché le miscele di caffè 100% Biologico provengono da materie prime selezionate coltivate senza l’uso di sostanze dannose, e sono per questo ideali per preservare al meglio la salute psico-fisica; benessere, poiché il caffè 100% Biologico è anche 100% Equosolidale, un valore aggiunto che pone la torrefazione romana in una dimensione privilegiata, in cui si accresce sempre di più la consapevolezza che il semplice bere una tazza di caffè Haiti Roma ha anche risvolti etici.

Nonostante le persistenti condizioni macroeconomiche sfavorevoli a livello globale, il mercato della pubblicità online in Europa è cresciuto del 14,5% anno su anno per un valore di mercato di 20.9 miliardi nel 2011. Il mercato pubblicitario globale europeo è cresciuto solo dello 0,8% nello stesso periodo. AdEx Benchmark, il report annuale stilato da IAB Europe è il punto di riferimento sullo stato del mercato europeo della pubblicità online. Presentato ieri all’annuale Interact Congress di IAB Europe tenutosi a Barcellona, ha evidenziato che 1 su 5 euro di pubblicità in Europa è ormai speso online. La crescita dei singoli mercati varia dal 55,5% della Russia e 46% della Serbia, al 5,5% della Norvegia e 4,6% in Romania. I mercati dell’Europa Centrale e Orientale hanno registrato un aumento della loro quota sul totale dal 10,1% del 2010 all’11,8% dello scorso anno.

Mionetto ottiene nuovi importanti riconoscimenti alle competizioni enologiche internazionali. Ad arricchire il nutrito medagliere della storica cantina di Valdobbiadene le Medaglie d’Argento conquistate all’International Wine and Spirits Competition di Londra con il Valdobbiadene Superiore di Cartizze Docg linea “MO” (Medaglia d’Argento Outstanding) e – sempre della linea “MO” – il Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg , le cuvées Sergio e Sergio Rosè. Medaglia d’Argento anche per il Prosecco Doc Treviso Extra Dry della linea “Prestige” e Medaglia di Bronzo per il Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg Rive di San Pietro di Barbozza Millesimato Brut “MO”. Gran Menzione ai Decanter World Wine Awards di Londra per lo spumante Sergio e Medaglia di Bronzo per il Valdobbiadene Superiore di Cartizze Docg “MO”.

Sebbene il pasto in casa sia un momento ancora molto importante, diverse sono le occasioni del mangiare e bere fuori casa apprezzate dagli italiani. Pizzerie e ristoranti sono l’icona classica, amati dai più e seguiti a ruota dalla colazione al bar. Al terzo posto a pari merito ecco comparire l’happy hour e le degustazioni di vino/cibo, amati entrambi da circa 4 italiani su 10. L’happy hour è una tradizione più recente e giovanile, apprezzata anche da un pubblico adulto: se in generale piace a 4 italiani su 10, fa registrare un vero trionfo tra i giovanissimi (fra i 16 e i 24 anni dicono di amarlo in 7 su 10). La maggior parte degli italiani, circa 6 su 10, sperimenta almeno sporadicamente l’ebbrezza dell’aperitivo, e l’appuntamento è almeno settimanale per un terzo dei giovanissimi. L’happy hour è apprezzato soprattutto perché è un’occasione per frequentare gli amici e trascorrere serate piacevoli e poco impegnative. Del resto, sedersi comodamente a chiacchierare in un ambiente tranquillo, ascoltando buona musica è quello che cercano più spesso i frequentatori di happy hour.