Archivi

Gennaio 2013

Browsing

Al via la XII edizione di Caffè Letterario Moak, il concorso nazionale di narrativa promosso da Caffè Moak spa, in collaborazione con Archinet. Il tema ovviamente è sempre legato al mondo del caffè, spaziando dal significato puramente letterale a quello di luogo di incontro o di rito da onorare. Per l’edizione 2013 Moak ha voluto rendere omaggio alla memoria di Albert Camus, scrittore francese e premio nobel per la letteratura, per il quale quest’anno si celebra il centenario dalla sua nascita. Si concorre inviando un racconto inedito della lunghezza che va da un minimo di 5 ad un massimo di 20 cartelle. Il racconto partecipante deve essere inviato entro il 10 giugno 2013 via mail all’indirizzo letterario@caffemoak.com.

Massimo Coccia è il nuovo presidente della Confcooperative Emilia Romagna, associazione che raggruppa 1.790 imprese con più di 280.000 soci e quasi 71.000 addetti, con un fatturato di oltre 12.500 milioni di euro (senza contare la raccolta delle Banche di Credito Cooperativo). Coccia subentra a Maurizio Gardini, che dopo aver ricoperto questo ruolo per 16 anni, è stato chiamato adesso ad assumere il prestigioso incarico di Presidente nazionale di Confcooperative.

Maurizio Gardini è il nuovo presidente di Confcooperative. È stato eletto all’unanimità dal Consiglio Nazionale nel corso del quale Luigi Marino, presidente uscente, ha rassegnato le dimissioni, perché candidato capolista al Senato, in Emilia Romagna, nella lista “Con Monti per l’Italia”. Maurizio Gardini, forlivese, 53 anni sposato e con due figli, è imprenditore agricolo. Riveste, tra l’altro, la carica di presidente di Fedagri – Confcooperative ed è a capo di Conserve Italia, la più importante cooperativa agricola del Paese. Nata nel 1919, Confcooperative è la principale associazione di rappresentanza delle cooperative italiane: 20.500 imprese, 550.000 occupati, 3.166.000 soci, 62 miliardi di fatturato.

Gorizia si colora per il “Carnevale Senza Frontiere” e sceglie Malastrana quale birra ufficiale dell’evento, in programma da venerdì 1 a domenica 3 febbraio. In Piazza Vittoria per tre giorni si festeggerà tra maschere, stelle filanti, musica, ottimo cibo e la birra tradizionale ceca, una novità nel panorama del beverage del Griuli Venezia Giulia. L’evento, patrocinato dal Comune di Gorizia, è organizzato da Best Company Tour ed ha ottenuto la partnership Malastrana grazie al supporto di On The Road sas. Per l’occasione ci sarà una sinergia di cinque locali, che contribuiranno a rendere speciale questo Carnevale, sono: Morocco 360° e Cafè Haus (in Corso Italia) e Class Cafè, Corner Cafè e Mirrow Liunge Bar (in Corso Verdi). Di seguito viene riportato il programma completo del Carnevale Senza Frontiere.

Kimbo, caffè tra i più amati e noti in Italia, compie 50 anni e Cafè do Brasil, l’azienda napoletana che lo produce, dà il via a un anno ricco di attività e progetti innovativi. È un mezzo secolo di passione, inventiva e coraggio quello che ha portato Kimbo a essere uno dei protagonisti del mondo del caffè più amati in Italia. Nata a Napoli dall’impegno e dalla capacità imprenditoriale dei fratelli Rubino, Cafè do Brasil, con il suo caffè Kimbo, ha conquistato in pochi anni il consumatore più esigente in Italia, quello napoletano, e, come leader nella patria del caffè, ha iniziato la sua espansione sui mercati prima nazionale e poi internazionali.

La Linea PB, la seconda generazione della “Linea”, sarà presentata da La Marzocco in occasione della manifestazione SCAA a Boston il 12 aprile, durante il London Coffee Fest a Londra il 25 aprile e al WBC a Melbourne, Australia, il 23 maggio. Piero Bambi, Presidente Onorario de La Marzocco, ha svolto un ruolo fondamentale nella progettazione di ogni macchina La Marzocco da quando ha disegnato, oltre 20 anni fa, la Linea, una macchina considerata un’icona del settore. Per celebrare la sua dedizione all’azienda, e come segno di riconoscimento per l’essere stato testimone nella storia del settore “specialty coffee” stesso, la nuova macchina è stata denominata LINEA PB.

La competizione si è svolta a Rimini dal 19 al 21 gennaio nell’ambito della 34^ edizione del Sigep. Il tre volte campione italiano rappresenterà l’Italia al World Barista Championship in programma nel mese di maggio a Melbourne, dove tutti i concorrenti gareggeranno con l’Aurelia II Competizione con tecnologia T3 di Nuova Simonelli. Francesco Sanapo ha vinto per la terza volta il Campionato italiano baristi caffetteria. Già vincitore nel 2010 e nel 2011, il pluricampione barista ha riconquistato il titolo al termine del Campionato nazionale che si è svolto a Rimini dal 19 al 21 gennaio 2013 nell’ambito della 34^ edizione del Sigep, Salone della gelateria artigianale e vetrina del dolciario artigianale e caffè. Sul podio con lui al secondo posto Eddy Righi e al terzo Davide Cavaglieri.

La birreria tedesca chiude positivamente l’esercizio 2012 con r 657,9 mil. di euro di fatturato (contro € 649,8 mil. Del 2011) ed un volume di produzione di birra .pari a 6,5 m.ni di hl, in crescita di 88.000 hl rispetto al 2011. Il marchio principale Krombacher ha registrato nel 2012 un incremento del 2%, portando la produzione a 5,405 mi.ni. di ettolitri (anno precedente: 5,309 mil. hl). Il fatturato del marchio principale Krombacher si attesta su 554,5 mil. di euro, con un incremento dell’1,6% (9,0 mil. di euro).

Che l’acqua minerale abbia scoperto il suo lato più elegante e mondano è cosa nota. Dalle presenze nelle pellicole hollywoodiane alle migliori tavole di tutto il mondo, l’acqua minerale italiana è considerata una delle eccellenze più ricercate del Made in Italy poiché sinonimo di qualità. Ma ora a strizzarle l’occhio arrivano anche designer e maison dell’alta moda, che contribuiscono ad impreziosirla con allure ed eleganza. E se in Italia già Bulgari hanno “vestito” S.Pellegrino, il marchio icona della qualità italiana in tutto il mondo, all’estero il mercato delle acque minerali punta sul design raffinato e ricercato. Le bottiglie diventano pregiate e costose: la più economica costa 7,77 dollari, ma una di queste preziose bottiglie può arrivare anche fino a 100 dollari. Oltre all’involucro anche il contenuto è assai pregiato: ognuna delle acque minerali si caratterizza per proprietà benefiche e terapeutiche non comuni.

Giovedì 31 gennaio prende il via “RETAIL NEWS”, il nuovo e-magazine settimanale di GDOWEEK che offre notizie e dati su distribuzione, food e largo consumo, fast fashion, lusso, design. Retail news è consultabile, con un solo click, da tutti i device disponibili sul mercato: pc, tablet e smartphone. Un e-magazine pensato per raccontare in modo semplice, snello e veloce tutto quello che accade nel mondo retail. Ogni giovedì notizie sulle aperture delle catene più interessanti in Italia e all’estero, i monomarca, le strategie e gli sviluppi nel retail delle grandi griffe. Inoltre, focus sul mercato immobiliare e i centri commerciali, il mondo del franchising e lo sviluppo della rete distributiva. Notizie curiose e test basati sul metodo Insights Discovery ed informazioni su tecnologie e attrezzature per il retail completano l’e-magazine.

L’azienda Agricola Moletto di Motta di Livenza (TV), nota per la sua produzione vinicola, distribuisce, attraverso il suo web Shop, anche delle birre importate dalla Repubblica Ceca, tra cui la birra senza glutine a marchio ŽATEC, prodotta dalla omonima città ceca famosa per la coltura del luppolo. ŽATEC è una birra chiara prodotta seguendo una procedura brevettata e certificata che consente, anche a chi soffre di celiachia, il piacere di gustare una buona birra. Il contenuto di glutine della birra ŽATEC è inferiore a 0,5 mg/100 ml. La birra ŽATEC, gode di tutte le caratteristiche delle tipiche lager ceche, ossia la ricca schiuma bianca, il colore dorato, il gradevole profumo di malto, la briosità dissetante e l’armonia dei sapori, dalla dolcezza iniziale al gradevole finale amarognolo.

Warsteiner Italia, azienda del Gruppo Warsteiner, tra i leader a livello internazionale nel mercato della birra e una delle più grandi aziende private nella produzione di birre Premium in Germania, sarà presente all’edizione 2013 del Carnevale di Venezia previsto dal 1° al 12 febbraio. L’azienda sponsorizzerà “Dance Network”, un circuito che coinvolgerà cinque tra le più suggestive e importanti location di Venezia, dove si realizzeranno contemporaneamente 25 eventi che animeranno una delle kermesse più attese dell’anno capace di attirare milioni di visitatori. Nel corso delle serate Warsteiner sarà fornitore esclusivo di birra con la pilsner Warsteiner Premium Verum, fiore all’occhiello dell’azienda, e “vestirà” le location del circuito con il proprio marchio.

Acqua Sant’Anna sarà la prima Azienda del settore beverage a dotare le proprie bottiglie della nuova tecnologia S.U.P.E.R. Sempre attenta al miglioramento continuo della qualità del prodotto, al risparmio dei materiali, alla sostenibilità e alla sicurezza del consumatore, Sant’Anna ha deciso di dotare le proprie bottiglie di una innovativa soluzione tecnologica che combina i filetti del collo della bottiglia con tappi di peso estremamente ridotto. Questa nuova tecnologia permette di risolvere le principali problematiche legate al funzionamento di un tappo su un collo di bottiglia e di raggiungere risultati finora impensabili. La nuova tecnologia di chiusura sarà applicata tanto alle bottiglie in PET come alla Bio Bottle Sant’Anna, la bottiglia divenuta ormai celebre per essere la prima al mondo nel mass market con un contenitore biodegradabile che non contiene neanche una goccia di petrolio. Nel caso di Sant’Anna Bio Bottle, questo ulteriore accorgimento permetterà di diminuire ulteriormente la quantità di materia prima da smaltire, rendendo ancora più rapido lo smaltimento naturale della bottiglia di origine vegetale, che si può conferire in compostaggio.

Arriva nei punti vendita un’edizione limitata della famosa Fiesta Ferrero, per una pausa che ha un gusto tutto nuovo. Una nuova ricetta, dal gusto unico: il piacere intenso del caffè Arabica 100%, presente sia nella crema, sia nel pan di spagna, una gustosa e croccante copertura al cacao magro e due strati di soffice pan di spagna. Sulla confezione è ben in evidenza la scritta “Novità edizione limitata”, e questo lancio funge un po’ come test di mercato prima di valutare un eventuale lancio a titolo definitivo. La nuova Fiesta al caffè ha un minor peso (36 grammi per pezzo, pari a 360 gr per una cofezione da 10 pz)) rispetto alla Fiesta tradizionale (40 gr per pezzo) ed entrambe sono vendute allo stesso prezzo. Da un punto di vista nutrizionale le calorie riferite a 100 g sono pressoché identiche (426 contro 429). Secondo quanto riportato sull’etichetta l’estratto di caffè liquido rappresenta il 13% degli ingredienti mentre il liquore arriva all’’8%, poco meno della Fiesta classica (8,5%). La dicitura sulla confezione parla di “Tortina al caffè con liquore ricoperta al cacao magro. Prodotto di pasticceria” e non di merendina. La destinazione per un consumo adulto è implicita.

Da oggi trovate oltre 30 risposte all’interno di “Cruda & Crudo” un e-book di Edoardo Fraioli che racconta l’incontro di due mondi: quello della tradizione delle materie prime di altissima qualità, valorizzate in squisiti piatti a crudo, a quella della diffusione dei Birrifici artigianali. Disponibile su iTunes per iPAD, su Amazon per Kindle o per PC Windows (8, 7, XP e Vista), Mac e iPhone, in formato Google Play per PC e Tablet Android e tradotto anche in inglese, “Cruda & Crudo” è molto più che un libro di ricette: è il racconto organolettico e soprattutto fotografico di passeggiate nei mercatini rionali, gite fuori porta, viaggi in Europa guidati dai percorsi dello street food, con il solo fine di testare quella trattoria o quel posto trendy, alla ricerca di esperimenti culinari, percorsi del palato e prodotti unici figli di territori straordinari, come quelli delle piccole realtà locali italiane.

Il restyling dell’immagine esterna è stato concepito e realizzato per rispondere ad un obiettivo strategico che, soprattutto in questi tempi di incertezza, risulta di assoluta attualità: tutelare, presidiare e, soprattutto, valorizzare i propri clienti, contribuendo a renderli ancor più distinti (e distanti) dal panorama di indifferenziazione e di de-professionalizzazione che si sta diffondendo su larga parte del fuori casa. I clienti Essse debbono emergere in termini di visibilità e di qualità percepita. A loro, per questo scopo, Essse riserverà materiali di comunicazione e di servizio, esterni ed interni al locale, capaci di comunicare più efficacemente la presenza di un marchio riconosciuto da operatori e consumatori come di indiscussa garanzia di professionalità e di alta qualità. Il suo impatto visivo e la sua forte distintività segnaleranno la qualità del prodotto servito nel punto di vendita, dando ancor più valore, conseguentemente, alla qualità del locale stesso.

I vincitori di International Coffee Tasting 2012 saranno presentati a Tazzine d’Oro 2013 a Milano, Terrazza Aperol, il 22 febbraio dalle 10 alle 19. Una giornata interamente dedicata ai caffè che hanno vinto l’edizione 2012 dell’unico concorso al mondo di caffè svolto secondo le rigide norme dell’analisi sensoriale. Un’occasione per i torrefattori per incontrare giornalisti e opinion leader e spiegare nei dettagli i loro prodotti. Un’occasione per il mondo del caffè per rendersi maggiormente visibile presso un pubblico che desidera capire maggiormente la qualità del caffè. “I caffè vincitori hanno in comune una straordinaria ampiezza aromatica – ha commentato Luigi Odello, presidente dell’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè e professore di Analisi sensoriale in diverse università italiane e straniere – A questa si accompagna un corpo che, pur di spessore, evidenzia rotondità e setosità: sono certo che non deluderemo le aspettative dei nostri ospiti”.

Birra FORST è stata protagonista di alcuni momenti importanti dell’ultima edizione della Chef’s Cup Südtirol, durante i quali ha proposto degustazioni guidate e abbinamenti dedicati alle sue specialità birrarie. In occasione della Chef’s Cup – manifestazione di grandissimo interesse enogastronomico internazionale – Birra FORST ha proposto un abbinamento molto particolare: baccalà accompagnato da Forst 1857, una birra moderatamente alcolica, dall’amaro delicato, e dal nome che ricorda la data di fondazione dell’azienda, appunto il 1857. L’esperienza dell’Ambasciatore della Birra FORST, Antonio Cesaro, ha accompagnato gli ospiti alla scoperta di questo inedito abbinamento, che ben si sposa grazie alle peculiarità dei prodotti. Con questo connubio inconsueto, è stato possibile valorizzare il sapore particolare, leggermente acidulo del baccalà, con la morbidezza ed il leggero tono aromatico della Forst 1857. Il tutto ha permesso di ottenere un particolare mix di cibo e bevanda, avvalorato dalla leggera effervescenza dell’anidride carbonica. Quale quindi migliore occasione di una platea così qualificata di esperti del settore per provare questa nuova proposta.

Accende otto candeline l’Italia Beer Festival, la manifestazione itinerante dedicata alla promozione della birra artigianale e di qualità che sarà a Milano dal 22 al 24 marzo. Come di consueto degustazioni, laboratori, spettacoli musicali ed eventi dedicati a diffondere la conoscenza del mondo birrario artigianale italiano, saranno il cuore di un evento che quest’anno aprirà le porte anche ad una originale Mostra Mercato del vinile e del CD unito ad un coloratissimo Vintage Marketplace che avranno luogo in contemporanea all’iniziativa. L’edizione del 2013 si terrà presso i locali dell’East End Studios – Studio 90, in un’area raddoppiata rispetto a quella della passata edizione, confermando una formula già sperimentata che ripropone accanto agli stand dedicati alla birra i banchi d’assaggio di prodotti artigianali del settore gastronomico.

Quando fu presentato al pubblico, la scorsa primavera, si era subito distinto per la sua unicità. E oggi, a pochi mesi di distanza, i consumatori tornano a premiare il Pallone Birra Moretti. Il piccolo fusto di birra a forma di pallone da calcio – ideato per gustare a casa propria una birra alla spina spillata in maniera perfetta, come quella che siamo abituati a bere nelle migliori birrerie – è stato eletto Prodotto dell’Anno 2013 nella categoria birre. Il riconoscimento è di quelli che contano: ogni anno un gruppo di esperti provenienti dal mondo accademico, del marketing e del giornalismo seleziona un ampio paniere di prodotti di largo consumo entrati nella Grande Distribuzione Organizzata. Suddivisi in categorie merceologiche, i prodotti diventano oggetto di una ricerca di mercato online. Condotta da Symphony IRI Group, l’indagine quest’anno ha coinvolto più di 12.000 consumatori, chiamati ad eleggere i prodotti dalle caratteristiche innovative che, negli ultimi 18 mesi, hanno soddisfatto al meglio le loro esigenze.

Ce l’ha fatta ancora una volta, trasformando in arte quello che molti considerano solo un frettoloso rito del mattino: la barista piacentina Chiara Bergonzi ha vinto per la seconda volta consecutiva – prima ed unica donna in Italia – il campionato nazionale “Latte Art” (Cila) alla fiera di settore Sigep di Rimini. Una competizione dove si sono ritrovati i sei migliori baristi italiani esperti nell’arte di realizzare cappuccini “artistici” con i disegni nella schiuma. E la vittoria, ancora una volta, è targata Musetti, dalla cui scuola di caffetteria proviene la Bergonzi. L’incoronazione è avvenuta lo scorso 22 gennaio dopo una due giorni di competizioni che ha visto assottigliarsi il numero dei concorrenti al titolo da sei a tre, fino al vincitore. Durante la prima giornata, Chiara ha realizzato un cappuccino con la decorazione colorata di una farfalla che vola vicino ad un ramo di caffè: il tutto, in soli 10 minuti, utilizzando per il disegno coloranti alimentari e piccoli bastoncini.

La distilleria trentina di Bruno e Ivano Pilzer rinnova completamente il packaging e il confezionamento delle sue bottiglie. Il restyling è integrale: a partire dal prezioso monogramma, inciso a rilievo sulle bottiglie, che lega assieme le iniziali dei due fratelli Pilzer; nuove e personalizzate sono le bottiglie, di forma elegante e slanciata; raffinate e minimaliste sono le etichette, di colore nero, che riportano in verticale, e a colori, l’indicazione della singola tipologia di distillato. Rinnovati anche gli astucci, essenziali e modernissimi, che riprendono il nero delle etichette. Il progetto grafico è stato concepito e realizzato interamente dallo studio di design dell’Architetto Pio Nainer di Trento.

Quanti sono i sapori del caffè? Davvero tanti e possono dare un gusto piacevolmente nuovo e diverso a un “classico”, come il gelato fior di latte. Allo stand Dalla Corte – al Sigep 2013 di Rimini – ogni giorno gli operatori di bar, pasticcerie e gelaterie hanno potuto gustare un affogato in cui ricercare aromi piacevoli e inediti, grazie alle diverse monorigini proposte: un Arabica presidio Slow Food Guatemala, regione Huehuetenango, con note di cioccolato fondente; un Arabica presidio Slow Food Etiopia, che rivela note eleganti di fruttato e agrumi; un Indonesia dell’Isola di Sumatra Takengon Gayon fully washed, che si caratterizza per il retrogusto speziato; un Costarica La Pira Tarrazu, dagli aromi gentili di fiorito accompagnati da una “vena” acida che ricorda la mela verde.

Vinitaly in the World, il progetto avviato da Veronafiere per promuovere l’eccellenza dei vini italiani nel mondo, riparte a fine gennaio dagli Stati Uniti con un nuovo nome: Vinitaly International. Un rebranding che esprime la determinazione a confermare ulteriormente il ruolo della manifestazione come ambasciatore e partner per lo sviluppo del business nazionale in tutto il mondo, attraverso l’attivazione di una rete di solide relazioni istituzionali e commerciali. Il nuovo naming debutterà in occasione delle due tappe statunitensi che aprono la stagione 2013, in programma il 28 gennaio a New York ed il 30 gennaio a Miami. Oggi, a 15 anni dal suo primo debutto oltre confine in Cina, nel 1998, la rassegna copre gran parte del globo avendo presidiato altri importanti e strategici mercati internazionali come Stati Uniti, Russia, Giappone e Hong Kong, affermandosi quale estensione e strumento di amplificazione e sviluppo dello storico appuntamento italiano.

È un momento di forte cambiamento per tutto il settore dell’Ho.Re.Ca.: l’Articolo 62 del decreto sulle Liberalizzazioni è legge dello Stato e dal 24 ottobre tutti i nuovi contratti devono attenersi alle nuove normative.Sarà questo uno degli argomenti dibattuti all’interno della quarta edizione del Forum dei Consumi Fuori Casa, che si terrà a Villa Erba a Cernobbio (Como), dal 28 febbraio al 2 marzo 2013.Il Forum, organizzato da Fiera Milano in collaborazione con Bain & Company e Progettica riunirà una rappresentanza molto significativa di distributori e produttori: a Villa Erba si incontreranno infatti le prime 30 industrie di Marca che detengono più dell’80% del fatturato del canale Fuori Casa e i 500 migliori Distributori che realizzano più dell’80% del fatturato globale.“Ancora una volta intendiamo offrire uno strumento di confronto attivo e partecipato per tutti gli attori coinvolti – osserva Paolo Borgio – Un settore vitale come l’Ho.Re.Ca., così mutevole e diversificato, richiede, infatti, una piena condivisione dei fini e dei processi: oggi sono soprattutto le riforme legislative al centro della nostra attenzione, ma nel Forum saranno ampiamente analizzati anche i trend di consumo e di mercato”.

Sviluppare nuovi format originali e innovativi di design nel settore dell’ospitalita’ professionale Ho.Re.Ca (Hotel, Restaurant, Catering) e Retail: e’ questa la sfida lanciata a designer di tutto il mondo da HOSThinking – a design award, concorso internazionale promosso da Host (Salone dell’ospitalità professionale di Fiera Milano) e POLI.design – Consorzio del Politecnico di Milano, con il patrocinio di ADI, Associazione Italiana per il Disegno Industriale. Termine per la consegna dei progetti e’ il 30 maggio.

Un inizio d’anno prestigioso per Theresianer al celebre World Beer Championship di Chicago, Due medaglie importanti a suggellare il lavoro intenso e accurato dei mastri birrai Theresianer: la Birra d’Inverno Theresianer ha ottenuto infatti la medaglia d’oro con 90 punti, mentre la medaglia d’argento va alla Strong Ale con un punteggio di 88 punti. Ancora una volta il risultato è eccezionale considerando la prestigiosa internazionalità della competizione: dal 1994 il BTI (Beverage Testing Institute) conduce degustazioni professionali “indipendenti” per categoria e si propone di fornire ai consumatori un giudizio imparziale sulle birre presenti sul mercato. Ogni birra Theresianer nasce dall’opera di mastri birrai e dalla meticolosa selezione d’ingredienti eccellenti, nonché dal lento e controllato processo di lavorazione, riposo e stagionatura per un perfetto equilibrio nel risultato. Le due medaglie ottenute confermano Theresianer come birra di carattere e di qualità a livello internazionale.

Forte del successo riscosso con le proprie birre, il birrificio romano presenta la propria collezione di birre stagionali; una per ogni mese, per soddisfare la voglia di sperimentazione di Birradamare e la curiosità dei consumatori finali. Birradamare è un marchio relativamente giovane, ma che si è saputo guadagnare un posto di prestigio tra i produttori di birra italiani. Il birrificio romano ha saputo affinare la propria gamma seguendo i gusti dei consumatori, senza però rinunciare ad un carattere distintivo ben marcato per le proprie birre.
Questo ha favorito il grande successo di ‘Na Biretta Chiara, ‘Na Biretta Rossa, ‘Na Bio, e di Birra Roma Bionda e Ambrata, prodotti che sono disponibili tutto l’anno.

Nestlé Vera, simbolo di corretta idratazione, benessere e vitalità per tutta la famiglia, da sempre attenta al rispetto e alla salvaguardia dell’ambiente, ha dato vita, con le acque minerali naturali provenienti dalle fonti “In Bosco” e “Santa Rosalia”, ad una nuova linea di bottiglie realizzate con il 25% di R-PET, (PET riciclato). Il progetto riguarda i formati da 50 cl, 150 cl e 2 litri, che sono così ancora più vicini all’ambiente grazie all’impiego del 25% di PET riciclato: le bottiglie recuperate grazie alla raccolta differenziata subiscono una selezione e un trattamento affinché l’R-PET abbia caratteristiche igieniche e di sicurezza alimentare del tutto identiche al PET vergine e quindi possa essere riutilizzato insieme a quest’ultimo.

L’appeal delle Docg, Doc e Igt toscane non conosce crisi: i vini vincitori della X Selezione dei Vini di Toscana (100 suddivisi in 17 categorie) sono stati presentati alla stampa specializzata e agli operatori del wine-business di tutto il mondo. Si è svolto così (24, 25 e 26 gennaio) uno degli iter più importanti del concorso enologico promosso da Toscana Promozione e organizzato da Enoteca Italiana insieme all’Associazione Enologi Enotecnici Italiani. Le aziende premiate hanno avuto occasione di farsi conoscere sia alla stampa sia ai buyer internazionali provenienti dai mercati di riferimento del vino toscano: Stati Uniti, Canada, Brasile, Cina e anche alle principali nazioni dell’Unione Europea come la Russia. La mission della Selezione dei Vini di Toscana è quella di favorire, infatti, la conoscenza e la diffusione del made in Tuscany in attività di promozione e di comunicazione premiando il lavoro fatto dalle aziende vitivinicole toscane, sia nei vigneti che in cantina.

Le vendite della celebre acquavite francese sono in ebollizione, con una crescita del 27% in volume e del 60% in valore rispetto al 2009 : questo è quanto emerge da uno studio pubblicato dalla società di revisione e consulenza PWC, in occasione della “Giornata del cognac” (Charente). Con più di 500.000 ettolitri venduti nel 2012 e un fatturato di circa 2,4 miliardi di euro, questa eau-de-vie Charentais rappresenta il 25% della produzione francese di spiriti. Nel 2011 sono state vendute in tutto il mondo 410 milioni casse di alcolici, tra cui 11 milioni di casse dicognac, ancora molto indietro rispetto agli 80 milioni di casse di vodka e ai 43 milioni di casse rum. La Cina è stata, negli ultimi anni, il motore principale della notevole crescita di Cognac.

Sergio Marini è stato confermato per il secondo mandato alla guida della Coldiretti per altri quattro anni dall’Assemblea elettiva partecipata dai presidenti regionali e provinciali e dai rappresentanti dei movimenti che lo ha eletto all’unanimità, con scrutinio segreto. Nato a Terni il 27 luglio 1964 è laureato in Scienze Agrarie presso l’Università di Perugia. Vicepresidente nazionale è stato eletto Mauro Tonello, nato a Codigoro (Ferrara) il 9 aprile 1960, Presidente della Federazione Regionale dell’Emilia Romagna.

Nespresso si unirà all’America’s Cup del 2013 come il caffè ufficiale della manifestazione, dando seguito alla forte relazione che già in passato ha visto il pioniere del caffè in capsule al fianco del più antico trofeo sportivo internazionale. L’accordo con l’America’s Cup permetterà a Nespresso di creare prodotti ispirati alla Summer of Sailing di San Francisco. I fan e gli ospiti dell’America’s Cup Park avranno la possibilità di assaggiare le nuove fragranze: Nespresso Grand Cru.

Un’inedita serie di 20 video-ricette, una per regione, dedicate al momento dell’aperitivo. 20 idee, semplici ma ricercate, per ricreare in casa il vero aperitivo italiano d’autore, abbinando al meglio cocktail analcolici a base di Sanbittèr e sfiziosi finger-food con prodotti tipici delle regioni d’Italia. Sanbittèr, da oltre 50 anni storico e inconfondibile analcolico italiano, si riconferma pioniere e fautore dell’aperitivo italiano d’autore.

L’Assemblea di Ferrero S.p.A., consociata italiana del Gruppo Ferrero, ha approvato il bilancio civilistico relativo all’esercizio chiuso al 31 Agosto 2012, realizzando un Fatturato di 2.550 milioni di Euro, in crescita dell’1,9 % rispetto al periodo precedente, con ciò confermando la sua capacità di adattamento alle esigenze del mercato, malgrado il difficile contesto economico generale e la perdurante contrazione dei consumi interni. La performance è stata particolarmente positiva per i marchi Estathé, Nutella e Kinder Bueno, che hanno garantito la sostanziale tenuta dei volumi sul mercato domestico, rispettivamente con un incremento del + 4,3%, + 2,8% e +1.7% sull’esercizio precedente. L’Azienda, inoltre, ha esportato “prodotti italiani” in più di settanta Paesi nel mondo, realizzando nell’esercizio ricavi relativi pari a 749 milioni di Euro.

Mondo accademico e Acqua Minerale si uniscono in un connubio perfetto per promuovere creatività e idee sull’importanza della risorsa idrica quale bene indispensabile per l’intero Pianeta. Con questo spirito il Gruppo Sanpellegrino premia il patrimonio di conoscenze, esperienze e talento portato in dote dai giovani universitari, ambasciatori di ricerca e innovazione. L’azienda ha assegnato oggi il Premio Sanpellegrino Campus (alle tre migliori tesi sull’acqua e promosso un dibattito sul tema “Giovani, Università e Mondo del Lavoro” insieme a un pool di esperti appartenenti al mondo dell’informazione, dell’Università e della Ricerca.“Promuovere il talento e le idee. Questa la motivazione principale da cui siamo partiti quando abbiamo pensato a questa iniziativa – afferma Stefano Agostini (il secondo da sinistra nella foto a fianco), Amministratore Delegato del Gruppo Sanpellegrino – La nostra azienda, da sempre, valorizza il merito e il talento, premiando il raggiungimento di risultati eccellenti. Impegno e responsabilità significano per noi anche aiutare i professionisti di domani a mettere a frutto le loro potenzialità assegnando loro obiettivi stimolanti”.

SIGEP fa un grande balzo in avanti e, insieme ad A.B.TECH EXPO, centra un successo straordinario: 144.803 gli operatori in visita nei cinque giorni di manifestazione, con un incremento del 18% sull’edizione del gennaio scorso. Imponente e ulteriore crescita, sia quantitativa che qualitativa, degli operatori stranieri, saliti quest’anno a 26.247, con un incremento del 10%. E’ la conferma dell’attenzione della domanda globale di dolce artigianale e arte bianca made in Italy (prodotti alimentari, know how e tecnologie), alla quale SIGEP e A.B. TECH EXPO hanno dato risposta concreta in fiera, organizzando iniziative e progetti per favorire l’internazionalizzazione delle aziende. A risaltare, oltre alla numerosità, anche l’alto profilo degli operatori nazionali e internazionali. Le imprese espositrici hanno rimarcato un ulteriore incremento qualitativo della fiera a vantaggio degli ordini conclusi direttamente nelle cinque giornate di manifestazione. Il 34° SIGEP (Salone Internazionale della Gelateria, Pasticceria e Panificazione artigianali) e il 3° A.B.TECH EXPO (Salone Internazionale delle Tecnologie e Prodotti per Panificazione, Pasticceria e Dolciario) hanno occupato l’intero quartiere: 16 padiglioni con oltre 1000 aziende. E con l’esposizione erano integrate decine di eventi internazionali e un grande calendario di esibizioni e competizioni partecipate dai Maestri più famosi al mondo.

La naturalità di Pago accompagnerà i visitatori della 94^ edizione del Macef, salone internazionale della casa, che si terrà a Milano dal 24 al 27 gennaio 2013. La prestigiosa area Business Lounge, in cui affari e relax si conciliano dando vita a gustose e rigeneranti pause, sarà arricchita dalla presenza di Pago in tre differenti gusti. Buyer e operatori del settore potranno così assaporare la limited edition invernale Pago Mela, Prugna & Cannella, un’inedita combinazione di frutta e spezie, perfetta per i freddi giorni invernali in cui si svolgerà la fiera. Non solo, per i palati più classic sono stati scelti due dei gusti più amati: Pago Albicocca e Pago ACE, gustosissimi e ricchi di vitamine. I succhi di frutta Pago sono i perfetti alleati per le lunghe giornate di fiera perché ricchi dei benefici e delle proprietà che solo la natura può offrire. 125 anni fa Pago ha deciso che gli ingredienti artificiali non avrebbero trovato posto nella classica bottiglietta verde. Solo un’accurata selezione della migliore frutta per un’esperienza di gusto unica e naturale.

Acqua Minerale San Benedetto continua a legare il suo nome ai grandi eventi sportivi. Dal 1° al 3 febbraio sarà, infatti, Fornitore Ufficiale del primo turno della Davis Cup by Bnp Paribas, Italia-Croazia, al Palavela di Torino. La grande acqua minerale italiana disseterà i campioni in campo con il suo prezioso equilibrio di minerali e oligoelementi. L’acqua San Benedetto è un’acqua oligominerale che, per le sue caratteristiche, è particolarmente adatta ad un consumo quotidiano: può favorire la digestione, la diuresi, è indicata per le diete povere di sodio e può essere utilizzata per la preparazione degli alimenti dei lattanti.La partecipazione a questo grande evento organizzato da Federtennis è l’occasione per San Benedetto di promuovere la cultura di uno stile di vita sano fondato sui valori dello sport, valori che sono quelli dell’azienda veneta, da sempre attenta alla salute e al benessere di tutti.

Due realtà industriali all’apparenza distanti si incontrano e, confrontando le reciproche competenze, sviluppano una collaborazione proficua che dà luogo a soluzioni tecnologiche interessanti. È quanto è successo a Mitaca e MG2, produttori di spicco nei propri ambiti di competenza: sistemi a capsule per caffé espresso e bevande calde la prima e macchine automatiche per il dosaggio e il confezionamento di prodotti farmaceutici la seconda. Uno scenario e le nuove linee di produzione. Per comprendere la portata degli sviluppi che hanno visto Mitaca e MG2 allineate per ottenere la massima efficienza produttiva, è necessario conoscere lo scenario in cui tale collaborazione è nata.

Sessanta mila lattine l’ora, otto milioni di casse l’anno da 24 lattine ciascuna, oltre 12 milioni di euro di investimento. Sibeg guarda avanti e, nonostante la difficile congiuntura economica, scommette sulla nuova linea di produzione di lattine di Coca-Cola promettendo numeri di successo. Dopo Corfinio, Marcianise, Nogara, arriva in Sicilia il quarto impianto in Italia, l’unico a livello nazionale che produce il formato mini can (da 15 ml). La Sibeg, imbottigliatore e distributore ufficiale dei prodotti “The Coca-Cola Company” nell’Isola, sarà così in grado di soddisfare autonomamente la domanda di “Rossa” del mercato regionale. A tagliare il nastro, con la benedizione dell’Arcivescovo metropolita di Catania, mons. Salvatore Gristina, Maria Cristina Elmi Busi Ferruzzi e Luca Busi, rispettivamente presidente e amministratore delegato di Sibeg, alla presenza del management aziendale e dei dipendenti.

Più Buono Srl è il nuovo operatore italiano dei buoni pasto che nasce dal rilevamento del ramo d’azienda Ticket Gemeaz della Gemeaz Cusin (oggi Gemeaz Elior), colosso della ristorazione italiana. La nuova società si propone come riferimento per l’erogazione del buono pasto a marchio Ticket Gemeaz al servizio di Pmi e professionisti. Una storia italiana d’eccellenza quella del buono pasto Ticket Gemeaz e della relativa divisione del gruppo Gemeaz che, nata nel 2008, ha chiuso il 2012 con un fatturato di circa 12 milioni di euro – 2,250 milioni di buoni pasto emessi – e rinasce ora nella fila della nuova società Più Buono, che ha acquistato il relativo ramo aziendale, con l’obiettivo di conquistare in breve tempo la leadership nel settore delle Pmi, in un mercato quello nazionale dei buoni pasto, che vale complessivamente 2,5 miliardi di euro.

Il 14 febbraio è il giorno dedicato agli innamorati, in cui tutti coloro che hanno trovato la metà perduta della mela celebrano questa fortunata unione. Un giorno romantico in cui si desidera stupire ed emozionare. Ed è così che comincia la ricerca di idee originali per San Valentino, che riescano a conquistare il proprio partner. In una giornata come questa, però, esistono dei must che non possono essere ignorati: una cenetta a lume di candela, della buona musica e per concludere Averna Cream.

I dati dell’export vinicolo veneto confermano il primato dell’enologia veneta, con una ulteriore crescita in valore nel corso del 2012. Nei primi nove mesi il valore dell’export enologico regionale ha infatti toccato quota un miliardo e 26 milioni, con un aumento del 9,6 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Se il trend sarà confermato anche per l’ultimo trimestre, il valore delle esportazioni venete di vino supererà quota 1,4 miliardi di euro, pari al 31 per cento del totale italiano. Questo non è solo un fatto economico e di prestigio, ma è anche frutto di un impegno e di un adeguamento di produzioni, strategie, innovazioni ed è per noi una grossa responsabilità. Lo ha affermato l’assessore all’agricoltura del Veneto, chiudendo a Rocca Sveva di Soave, in provincia di Verona, l’incontro sul tema “Internazionalizzazione del vino veneto e strategie dell’altro mondo”, promosso da Regione, Veneto Agricoltura e Avepa come terzo appuntamento dei confronti dedicati alla vendemmia 2012, della quale oggi sono stati delineate le prospettive di mercato.

Tutto il Paese è in fermento per l’appuntamento elettorale del 24-25 febbraio: Bavaria Holland Beer, che da sempre si distingue per ironia e creatività, propone per l’occasione un’originale “campagna elettorale” a favore del movimento “Vuota Bavaria”. Al grido di “Meno tasse, più casse” e “Più che alla Camera, puntiamo al divano”, Bavaria ha realizzato, in collaborazione con Young & Rubicam Group, una campagna multisoggetto ispirata ai linguaggi della comunicazione elettorale. Partendo dal buzz creato dalle miriadi di loghi elettorali presentati in campagna, Bavaria decide di lanciare ironicamente il proprio programma con una campagna on air dal 25 gennaio sui maggiori quotidiani nazionali, in affissione e sul web.

Sostegno dell’ecologia, salvaguardia dell’ambiente, favorire il risparmio energetico, questi sono i presupposti di uno dei leader nella produzione di macchine etichettatrici. La soddisfazione del cliente è al primo posto tra gli obiettivi di P.E. LABELLERS ma per fare questo è importante sottolineare come, uno dei protagonisti del settore, abbia deciso di strutturare la propria attività impegnandosi anche nel salvaguardare l’ambiente che ci circonda.
Particolarmente importante da segnalare è il consistente lavoro dell’Ufficio R&D, composto da 12 persone costantemente dedicate alla ricerca e allo studio delle innovazioni, e corredato da un reparto di prova prototipi che costituisce un importante segno di propensione all’investimento, in quanto da solo assorbe una determinata percentuale sul fatturato.

Malastrana è @MalastranaBeer e parla di #birraceca. Dopo Facebook e Youtube, la birra tradizionale boema comunica anche via Twitter. Grazie al nuovo canale i follower potranno sapere in anteprima le novità sulla crescita della presenza di Malastrana in Italia, scoprire eventi e iniziative nei quali conoscere la birra e la cultura che porta con se. Tra i primi cinguetti, infatti, si scopre che Malastrana accompagnerà a Rimini una “birra d’abbazia boema”, notizia che non può che interessare gli appassionati di birre superiori, i quali, senza attendere il comunicato ufficiale e i dettagli, possono già selezionare nel loro itinerario fieristico l’appuntamento con questa chicca. Il nuovo utente @MalastranaBeer non può dunque mancare tra i riferimenti di chi segue via Twitter le ultimissime su mercato e cultura birraia italiana, ma non solo. Gli hashtag preferiti di @MalastranaBeer sono #birraceca e #craftbeer. Malastrana intende usare il servizio di instant messaging anche per conversare con gli appassionati e rispondere a loro quesiti.

La linea Top di gamma BRAVO PREMIUM, lanciata da RAUCH ITALIA nella primavera del 2011, si arricchisce quest’anno di nuovi gusti innovativi e di tendenza, per soddisfare le crescenti e mutevoli esigenze della clientela. A partire da marzo 2013, infatti, saranno disponibili sul mercato le referenze esotiche COCCO-ANANAS, MANGO e MELONE-ANANAS e i salutistici e antiossidanti MIRTILLO, MELOGRANO e MIRTILLO ROSSO. Nella pratica confezione da 1 litro (Elopak Curve Diamond) dal design accattivante, la linea BRAVO PREMIUM si compone di 6 nettari di frutta di altissima qualità, ottenuti grazie al corretto equilibrio tra quantità di materie prime selezionate e ricchezza di vitamine e sali minerali naturali.

I dati dell’esportazione lo confermano, la ricetta anticrisi per il vino italiano è vendere all’estero. Un’opportunità che Veronafiere propone da oltre 15 anni, da quando cioè ha fatto di Vinitaly e di Vinitaly International strumenti per l’internazionalizzazione delle imprese enologiche italiane. Per questo anche in tempi di crisi, Vinitaly – in programma dal 7 al 10 aprile 2013 (www.vinitaly.com) – è un appuntamento a cui le aziende non vogliono rinunciare perché, come evidenziato da una ricerca sulla soddisfazione del cliente realizzata a consuntivo dell’edizione 2012, la partecipazione consente di consolidare la propria immagine (97%), verificare l’interesse per i propri prodotti (98%), valutare il mercato e la concorrenza (95%). L’importanza di partecipare vale anche per gli operatori stranieri. In un sondaggio sui visitatori esteri dello scorso anno, l’86% ha affermato partecipare a Vinitaly per trovare nuovi contatti, capire le nuove tendenze e finalizzare contratti di acquisto.

Secondo lo studio, realizzato da Deloitte Touche Tohmatsu Limited (DTTL) In collaborazione con STORES Media, i 250 più grandi rivenditore al mondo hanno fatto registrare un Fatturato superiore a US $ 4,200 mila Miliardi per l’anno fiscale 2011 (che comprende il periodo da giugno 2011 a giugno 2012) con un Incremento delle vendite del 5,1%. “A trainare lo sviluppo dei più importanti operatori della distribuzione mondiale è l’espansione degli stessi oltre i propri confini nazionali in cerca di maggiori opportunità, soprattutto nelle aree emergenti dell’Africa e del Centro Europa nel tentativo di tamponare la mancata o lenta e stagnante crescita del mercato nazionale” Dichiara Dario Righetti, Partner di Deloitte e responsabile Consumer Business per l’Italia.

Gruppo Argenta ha finalizzato l’acquisizione dell’unità di business vending di Selda Srl, azienda storica della distribuzione automatica, il cui presidio si concentra nell’area di Varese e provincia, oltre che sulla città di Milano. L’operazione consente ad Argenta di ampliare il proprio portafoglio clienti della zona incrementandolo del 30%.Il team di Selda si unirà alla filiale varesina del Gruppo, nata nel 2010 con l’acquisizione di Eurmatik, la quale arriverà così a contare circa 70 risorse.Argenta potenzia ora ulteriormente il proprio core business, consolidando la propria presenza nel Nord Italia e, più nello specifico, nella zona di Varese, strategica per un tessuto imprenditoriale particolarmente sviluppato soprattutto a livello di piccole e medie imprese.

Per questo San Valentino la Distilleria Andrea Da Ponte propone un regalo speciale all’insegna dell’originalità, del lusso e della sensualità: “La Venexiana”. E’ una grappa giovane, ottenuta dall’attenta selezione delle migliori vinacce di Uve Glera, il vitigno che dà vita al Prosecco Superiore di Cartizze. Un viaggio che inizia dalla raffinatezza dell’elegante bottiglia, che ricorda nelle forme arrotondate e arabeggianti un’ampolla per contenere un balsamo orientale o meglio un profumo, in onore della città di Venezia da sempre ponte culturale e commerciale tra l’Europa e l’Asia.Il vetro soffiato, nella sua forma porta impressa l’impronta di una mano femminile. E’ un vetro assolutamente cristallino, che accentua l’estasi dello sguardo, mentre ci si perde nell’ammirare la purezza del distillato, esaltando il gioco di classe e equilibrio dell’intrigante binomio di curve e trasparenze.

La Puglia sale sul podio dell’enoturismo internazionale grazie al riconoscimento di “top wine destination 2013” assegnato dalla rivista internazionale “Wine Enthusiast”. “La Puglia ha sfidato se stessa su qualità e innovazione ed è diventata un brand di altissimo livello – ha detto il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola – una regione di cui si parla all’estero come di una delle mete più ambite del mondo. Vorrei sottolineare due dati, il primo è l’incremento del numero degli studenti della Facoltà di Agraria di Bari che quest’anno è salito a circa 800, un dato che dimostra quanto il nostro sistema agroalimentare si modernizzi e torni a essere attrattivo. Il secondo dato è che noi facciamo il vino, nel senso letterale del termine. Negli ultimi tre anni – ha spiegato Vendola – abbiamo triplicato la produzione di vino di qualità: dal 2009 al 2012 siamo riusciti a incrementare dal 20% al 60% la nostra produzione interna e questo perché abbiamo dato sostegno alla qualificazione del nostro sistema produttivo. Abbiamo finanziato circa 150 cantine della regione, abbiamo cercato di collegare l’università alle vigne e la ricerca alle cantine, lavorando sulla realizzazione di una dimensione accademica e produttiva del vino pugliese. Questo prodotto è apparso nelle migliore fiere di settore e negli anni è cresciuto in modo esponenziale: il Negroamaro nel 2007 – ha concluso il Presidente – è stato il vino più venduto nei supermercati, il Primitivo sta riscuotendo ottimo successo e il Nero di Troia promette grandi risultati”.

La recente recessione si è abbattuta in maniera significativa sulle capacità di spesa degli italiani. Oggi i consumatori sono alla continua ricerca del risparmio: tagliano le “spese superflue” (riducendo quindi i consumi fuori casa, i viaggi e l’intrattenimento), rimandano le spese secondarie (upgrading tecnologico), riducono l’utilizzo dell’auto per contenere l’aumento del prezzo del carburante e cercano di risparmiare sulle spese primarie (come la spesa grocery) ricorrendo ad un maggiore acquisto di prodotti più convenienti come quelli in promozione e la Private Label ( la cui quota si attesta intorno al 18%) o facendo ricorso a canali più economici come il Discount (+4,6% il trend a parità Gennaio-Novembre 2012).

La pubblicità, soprattutto quella televisiva, è in crisi profonda. A sancire il momento difficile del mercato dell’advertising sono i dati Nielsen sugli investimenti nell’ultimo trimestre 2012. Da ottobre a dicembre 2012 il calo degli investimenti in pubblicità televisiva certificato dalla società di ricerca americana è stato del 15,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Un calo pesante, registrato soprattutto nel mese di novembre, se si considera che il dato relativo ai dieci mesi era negativo del 12,8%. Ma anche gli altri settori non vanno meglio. Ad eccezione di Internet (605 milioni, +7,1%), tutti i media tradizionali presentano segni negativi: oltre alla tv perdono investimenti i quotidiani (-16,9%), i periodici (-17,8%), la radio (-10,2%) e il cinema (-24,9%).

L’idea è affascinante: se hai un bel locale, se hai un buon consumo di espresso e derivati, se sei figo, perché non ti tosti da solo il caffè? L’emozione che scatta nell’animo da artista che guarda al futuro e all’innovazione può anche trovare un avvallo nella razionalità, magari facendo i conti della differenza di prezzo tra caffè crudo e tostato. Quindi anche se un tostino da un chilo costa diecimila euro, con un‘ora al giorno di lavoro si fa la produzione necessaria al locale e quindi si ammortizza in tempi relativamente brevi. Su questo avremmo a che ridire, perché comunque per micro che sia la tostatrice è una macchina e anche abbastanza delicata. Ma non vogliamo smontare la scelta dei baristi di diventare torrefattori attraverso la via economica, quanto compendiare quello che è stato scritto da media di settore, lacunoso sotto il profilo tecnico.

Il Movimento Turismo Vino nazionale apprezza HappyMovinHour, l’iniziativa del Movimento Turismo del Vino Lombardo promossa allo Château Monfort di Milano in attesa dell’Expo 2015. Un emozionante ‘giro d’Italia in sorsi’ che dal 23 gennaio 2013 fino a aprile 2015 una volta al mese affiancherà degustazioni guidate e banchi d’assaggio dei vini lombardi alle eccellenze di una delle regioni del Movimento Turismo Vino. Si comincia con la Toscana, per arrivare a Puglia, Sicilia, Umbria, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna e Piemonte. Un’iniziativa accolta con favore dalla presidente del Movimento Turismo Vino, Daniela Mastroberardino: “Attività come quella di MTV Lombardia in vista dell’Expo sono strategiche per la promozione del vino made in Italy nel mondo e dimostrano la grande capacità del vino di essere protagonista quando si parla di eccellenze italiane.

Una nuova importante collaborazione arricchirà ulteriormente l’offerta di Packology, la fiera evento organizzata da Ucima e Rimini Fiera in programma a Rimini dall’11 al 14 giugno. Indicod-Ecr, l’associazione italiana che si occupa della diffusione degli standard mondiali di codifica e tracciabilità, ha scelto Packology per presentare le ultime innovazioni in materia. All’interno di un’area espositiva saranno presentate macchine e soluzioni tecnologiche per mostrare agli operatori del settore le innumerevoli possibilità ottenibili grazie ad un corretto utilizzo dei dispositivi di codifica e tracciabilità per produttori, distributori e consumatori.

Linee eleganti ed ergonomiche caratterizzano Sphera, una macchina da caffè di altissima qualità, affidabile e funzionale. L’ultima novità proposta sul mercato dall’azienda italiana Wega Macchine per Caffè. Sphera unisce classe e funzionalità arredando lo spazio con raffinatezza. Disponibile in due varianti colore, bianco e sabbia, si contraddistingue per le lance vapore con rubinetti a leva, le manopole portafiltro ergonomiche cromate e, per la versione elettronica, il display alfanumerico multifunzione. Inoltre, a richiesta, può essere dotata di illuminazione a led del piano lavoro e autosteamer: una lancia vapore che permette di scaldare e schiumare il latte simultaneamente.

Roma rappresenta realmente, per interesse e consumo, la capitale italiana della birra di qualità. Anche per questo risulta particolarmente atteso il minicorso in quattro lezioni che verrà tenuto da Kuaska (al secolo Lorenzo Dabove, vero e proprio guru della birra di qualità. Teatro degli incontri sarà l’Enoteca Achilli al Parlamento, in via dei Prefetti 15. Partenza lunedì 28 gennaio e poi, di seguito, per altri due lunedì (4 e 11 febbraio) e gran finale con cena martedì 12 (sempre dalle 20.00 alle 22.00). Ed e’ indicativo che un vero e proprio tempio del vino, con una cantina che presenta le piu’ importanti e rare etichette al mondo, ospiti un corso dedicato alla birra. Kuaska, che per la prima volta tiene un corso nella Capitale, e’ riconosciuto all’unanimità’ come il massimo esperto italiano del settore. Milanese solo di nascita, ma con forti radici liguri, Kuaska ha all’attivo molte pubblicazioni sull’argomento e vanta collaborazioni con le più accreditate testate di tutto il mondo, tra cui l’annuario settoriale Birritalia di Beverfood.com

Combattutissima finale per il 12° Campionato Italiano Baristi Caffetteria che si è concluso ieri al 34° SIGEP, Salone Internazionale di gelateria, pasticceria e panificazione in corso a Rimini Fiera. Vince, per la terza volta, Francesco Sanapo, salentino di nascita (è di Specchia in provincia di Lecce), fiorentino di adozione, responsabile Master Bar per la Caffè Corsini, torrefazione di Arezzo. Sanapo rappresenterà quindi l’Italia al prossimo WBC World Barista Championship, il campionato mondiale di caffetteria che si terrà in Australia, a Melbourne, dal 23 al 26 maggio prossimi. Sanapo ha conquistato il titolo preparando 4 caffè espressi, 4 cappuccini e 4 bevande analcoliche a base di caffè in 15 minuti. Ha utilizzato una miscela di caffè provenienti dalla Costa Rica, da lui stesso selezionati in uno degli ultimi viaggi nei paesi di origine del caffè.

Birra Amarcord amplia la gamma di formati sulle proprie birre. Gradisca, Mi Dòna, Volpina e Tabachera sono ora disponibili anche in bottiglia da 75 cl., offrendo nuove modalità di fruizione del prodotto. Si amplia continuamente l’offerta di Birra Amarcord. Il dinamico birrificio riminese, forte del largo consenso ottenuto dai propri prodotti, ha aggiunto un nuovo formato per venire incontro alle diverse esigenze dei consumatori. Se prima la scelta era già molto ampia, ora la gamma si completa con le classiche bottiglie da 75 cl., disponibili per le proprie Gradisca, Mi Dòna, Volpina e Tabachera.

Una moka da più di mille tazze. A realizzarla, i friulani Santo Toffoli e Pietro Zanelli, forse appassionati di caffè. E’ alta 102 centimetri, pesa ben 125 chilogrammi. Questa moka gigante punta a decuplicare il record precedente con i suoi mille caffè distribuibili in pochi minuti. Realizzata seguendo fedelmente il celebre disegno della storica caffettiera ideata da Alfonso Bialetti nel 1933, questa moka si attesta la più grande al mondo, è in acciaio inox e all’interno della caldaia ospita 48 litri di acqua e nel filtro metallico 3,5 kg di caffè. Presentata al Sigep di Rimini, il salone internazionale di gelateria, pasticceria, panificazione e caffè fino al 23 gennaio, questo unico esemplare attende la ratifica per entrare nel Guinness dei Primati.

Acqua Minerale San Benedetto SpA, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e la Regione Veneto, attraverso la sottoscrizione di un apposito Protocollo d’intesa, danno il via sul territorio veneto al Progetto “Nuova vita al PET”, un esempio di sperimentazione del ciclo di raccolta della plastica
Obiettivo del progetto comune è calcolare il risparmio di CO2 che si avrà implementando nuove abitudini di consumo volte al recupero delle bottiglie in plastica direttamente nei punti vendita, attraverso la realizzazione di un circolo virtuoso che colleghi consumatore, distributore, produttore e azienda del riciclo, facilitando la raccolta ed il riutilizzo del materiale. Il progetto pilota, attivo dal prossimo mese di marzo, prevede l’installazione presso i punti vendita di alcune note sigle della GDO, di appositi eco-compattatori nei quali il consumatore inserirà le bottiglie in PET usate; il materiale raccolto verrà poi avviato alle attività di recupero/trasformazione presso autorizzati riciclatore, al fine di riottenere PET rigenerato da riavviare alla produzione di nuove bottiglie San Benedetto. I consumatori saranno parte attiva del progetto e, per sensibilizzarli nel compiere l’importante gesto di smaltire le bottiglie di plastica utilizzate direttamente nei punti vendita, sarà attivata una meccanica promozionale.

Foto: da sinistra Clini, Zaia, Zoppas

RHEX Rimini Horeca Expo, (il nuovo evento internazionale di Rimini Fiera nato dalle esperienze degli ex SIA Guest e Sapore e dedicato a innovazioni, soluzioni e tendenze del mercato del “fuori casa”, offrendo una formidabile vetrina per gli espositori dell’industria alberghiera, dell’ospitalità, della ristorazione e dell’intrattenimento) in collaborazione con Wellness Design, DPE+Architetti e Arch.Marco Porri allestiranno, dal 23 al 26 febbraio 2013, la mostra “I Love My Welness WellMotel – Pausa di benessere”, percorsi personalizzati e rigeneranti pensati per garantire il massimo relax in viaggio e in vacanza. Dormire e riposare bene in vacanza e in viaggio è sicuramente una delle principali forme di benessere, ma scegliere la stanza adatta, con un buon letto e un buon materasso, adatti alla predisposizione personale di ciascuno, non è facile.

Del Monte lancia sul mercato UK una nuova gamma di bevande alla frutta destinata ai bambini dai 7 ai 13 anni, con lo slogan: ‘aiuta a pensare quando si beve.’ La gamma Fruit Burst è ricca di vitamine per aiutare combattere la stanchezza, in modo da promuovere l’apprendimento e dando resistenza al cervello in crescita. E ‘disponibile in quattro gusti: ciliegia fresca e lime, mela acerba e fragola, mela e ribes con sorbetto di limone, arancia e lime. Tutte e quattro le varietà contengono vitamine B5, B6 e B12 e acido folico per combattere la stanchezza, migliorando anche la resistenza dei bambini e aiutandoli nel loro apprendimento.

Volpe Pasini, azienda tra le più antiche del nord-est, situata a Togliano di Torreano (UD) nel cuore della Doc Friuli Colli Orientali e di proprietà della famiglia Rotolo, ha firmato un accordo di distribuzione in esclusiva a livello mondiale con Campari Wines, la divisione del Gruppo Campari che gestisce la categoria del vino di qualità a livello globale. Volpe Pasini potrà così dedicare tutte le sue energie all’ulteriore potenziamento qualitativo dei suoi prodotti ed al rafforzamento del Brand che condividerà insieme agli uomini di Campari Wines che sono tra i migliori professionisti del vino italiano.

In Germania la birra è davvero una grande risorsa. Ad Ostbevern, un paese di circa 10.000 abitanti, i proprietari del Landhotel Hof Beverland hanno deciso di attirare i clienti a soggiornare nella loro struttura arredando alcune stanze con botti utilizzate per contenere la birra. In queste botti, trasformate in veri e propri letti singoli e matrimoniali, si può dormire accedendo attraverso una scaletta di legno proprio come si fa con i letti a castello.

Un percorso gourmand tutto da scoprire all’insegna del binomio Birra & Cibo. Un evento sulle vie del gusto capace di regalare squisite sorprese anche ai palati più raffinati. 14 fra i più noti ristoranti milanesi aprono le porte ad un’esperienza gastronomica unica. Tutto questo è Il piacere in abito da sera. Birra Moretti incontra la cucina d’autore, l’iniziativa che Birra Moretti promuove nei giorni che precedono Identità Golose, il Congresso Internazionale di Cucina d’Autore di cui è main sponsor. 13 giorni in cui in 14 tra i migliori ristoranti milanesi sarà possibile degustare completi menu realizzati utilizzando le sei specialità della famiglia Birra Moretti come ingrediente principale e in abbinamento alle ricette: 14 menu degustazione capaci di incontrare i palati di tanti appassionati buongustai e di offrire un’esperienza gastronomica originale, da abbinare alla birra giusta.

Ha aperto oggi a BolognaFiere “Marca”, il tradizionale appuntamento annuale dedicato al settore delle marche commerciali. La manifestazione è stata inaugurata alla presenza di Mario Catania, Ministro per le politiche Agricole e Forestali, che ha tagliato il nastro con il presidente di BolognaFiere, Duccio Campagnoli. Al taglio del nastro inaugurale è seguito il convegno di apertura della manifestazione organizzato da ADM, Associazione della distribuzione moderna, dal titolo “Il contributo della Marca del Distributore al sistema produttivo italiano”.

Il gruppo Fabbri 1905 è presente allo stand A5C5 alla 34esima edizione del Sigep di Rimini dal 19 al 23 gennaio 2013, con numerose novità di gelateria artigianale e pasticceria e di specialità per l’horeca. Una delle novità di maggiore rilevanza per il settore gelatiero è la linea Nutty Fabbri, una novità lanciata sul mercato da pochi mesi, ma di cui i maestri gelatieri e pasticceri si sono già detti entusiasti. Ripropone tutto il gusto di uno degli abbinamenti più amati, nocciola e cacao, e brilla per sorprendente versatilità. La sua cremosità morbida e avvolgente permette mille e un utilizzo, sia in gelateria sia in pasticceria.

Dibevit, azienda leader in Italia nell’importazione e nella distribuzione delle migliori birre provenienti da tutta Europa, è per la prima volta tra i protagonisti dell’iniziativa dedicata al fuoricasa italiano. Dibevit Import partecipa all’International Horeca Meeting (Roma, 21 e 22 gennaio 2013), appuntamento – giunto alla sua seconda edizione – dedicato ai manager dell’industria del beverage e ai distributori di bevande. Organizzato da Italgrob, la due-giorni prevede un ricco calendario di incontri e tavole rotonde tematiche in cui la community dell’Horeca è chiamata a confrontarsi e a disegnare strategie comuni e funzionali per l’evoluzione di un mercato complesso come il fuoricasa italiano. In quest’ottica, e sulla scia del successo della prima edizione tenutasi nel 2011 (oltre 300 le aziende di distribuzione e 28 quelle di produzione, per una presenza complessiva di circa 600 operatori), l’International Horeca Meeting quest’anno si pone l’obiettivo di ampliare ulteriormente il suo raggio d’azione e di offrire ai partecipanti gli spunti migliori per analizzare il comparto a 360° e affrontarne le criticità.

L’estero continua a remunerare le cantine italiane. Le elaborazioni Ismea dei dati Istat attestano il giro d’affari legato all’export di vini tricolore a 3,8 miliardi di euro nei primi 10 mesi del 2012, l’8,2% in più rispetto allo stesso periodo del 2011. Ma i volumi scendono attorno ai 17 milioni di ettolitri (-8,4%), a causa degli alti prezzi unitari e del crollo produttivo, con l’export di vini sfusi, in particolare, che ha fatto segnare in un anno una flessione del 22% (+9,3% in valore), subendo uno stop soprattutto in Germania.

Birra Castello , la birra senza una storia, inizia il nuovo anno con la partecipazione al più atteso evento per gli amanti delle due ruote, la quinta edizione del Motor Bike Expo che si svolgerà dal 18 al 20 gennaio presso Verona Fiere. Quando non sono su strada, la birra è la bevanda preferita dai motociclisti ed in particolare dai bikers,  e sono stati proprio  il gusto e la passione che hanno portato Birra Castello a stringere un accordo con Motor Bike Expo, evento che prevede di ricevere oltre 130.000 visitatori. In occasione della kermesse dedicata alle moto, Birra Castello si presenta infatti con un packaging dedicato per il suo prodotto più venduto, la Premium, una lager a bassa fermentazione, caratterizzata da un gusto equilibrato, con una media gradazione alcolica, “Una birra giovane per chi è giovane dentro”.

E’ il ‘capodanno’ del settore, la manifestazione che più di altre pone sotto i riflettori internazionalità e business. E’ SIGEP, il Salone Internazionale della Gelateria, Pasticceria e Panificazione Artigianali, che da sabato 19 a mercoledì 23 gennaio prossimi terrà a Rimini Fiera la sua 34esima edizione. Tutti i sedici padiglioni del quartiere sono occupati, con un incremento di espositori e l’attesa di oltre 120.000 operatori, almeno il 20% provenienti dall’estero. Il taglio del nastro sarà affidato a Vasco Errani Presidente della Regione Emilia-Romagna. Interverranno Lorenzo Cagnoni, Presidente di Rimini Fiera e Alex Zanardi, prima grande campione automobilistico e poi olimpionico (due ori e un argento) alle Paralimpiadi di Londra 2012. Alex Zanardi è l’unico italiano presente nelle nomination per i Laureus World Sports Awards 2013 che verranno consegnati l’11 marzo prossimo a Rio de Janeiro e che rappresenta un riconoscimento tra i più prestigiosi nel mondo dello Sport.

Con un click è possibile scoprire storia, caratteristiche e persino dove trovare l’affascinante Blonde. Sul sito www.st-stefanus.com/it puoi trovare, i video per imparare a versare una perfetta St.Stefanus, esaltando o trattenendo i lieviti, le tecniche di degustazione, il forum, la newsletter, l’area dei social media e molto altro. St Stefanus è una birra d’abbazia molto antica, e dal 2012 è distribuita da Birra Peroni. E’ una birra naturale al 100%, non pastorizzata, non filtrata e ad alta fermentazione. Questa birra belga è prodotta con tre lieviti diversi, uno dei quali è il ceppo di originale dal Jerumanus dell’Abbazia Sint Stefanus. Ogni bottiglia è lasciata maturare in cantina per un minimo di tre mesi, poi la fermentazione continua fino alla sua apertura. Questa e molte altre informazioni sono presenti sul nuovo sito: www.st-stefanus.com/it, la cui veste grafica è perfettamente in linea con il brand.

Con 20 anni di esperienza nel settore del vending, Mokador è oggi un punto di riferimento nel mercato italiano. Una posizione conquistata grazie all’alta qualità del suo caffè, all’affidabilità dei suoi sistemi in cialda e in capsula ed alla professionalità e serietà verso i propri clienti. Al fine di migliorare il servizio al gestore e conquistare nuove fette di mercato, Mokador ha scelto Esperia come partner commerciale: da 25 anni Esperia è al servizio degli operatori del vending operando nel mercato nazionale. “Grazie a questo accordo – spiega Nicola Orzan, Direttore della Divisione Vending di Mokador – i nostri clienti avranno la possibilità di rifornirsi direttamente da Esperia, usufruendo così di tutta una serie di vantaggi in termini di flessibilità nell’acquisto, rapidità di evasione dell’ordine e relativa consegna e assistenza post vendita.”

Levissima, l’acqua minerale simbolo di purezza che sgorga dai ghiacciai della Valtellina, ha dato vita ad un’innovativa campagna di comunicazione, il Wild Purity Project: una piattaforma integrata dove tutti i mezzi di comunicazione, on line e off line, lavorano sinergicamente per narrare una storia coinvolgente e generare conversazioni spontanee intorno alla marca. La condivisione di valori, esperienze ed emozioni è la chiave del Wild Purity Project ideato da Levissima per portare nella vita di tutti i giorni, attraverso blog, social media e TV, ciò che la sua acqua porta sulle tavole degli italiani: la purezza e la forza rigenerante che solo la natura incontaminata è in grado di sprigionare.

Da gennaio Birra FORST sostiene alcune delle più importanti ed emozionanti manifestazioni sportive che ogni anno richiamano milioni di visitatori provenienti da ogni parte d’Italia e del mondo. Durante tutti gli eventi, Birra FORST sarà presente con la sua immagine e i suoi prodotti durante le manifestazioni sportiveBirra FORST sponsorizza eventi sportivi di grande rilevanza, confermando il suo impegno a sostenere il mondo dello sport e diventando così sponsor ufficiale di alcune manifestazioni sportive come lo sci nordico e alpino, il pattinaggio ed il boardercross, tutti sport sempre più amati e seguiti dal grande pubblico. Lo sport e i suoi valori base, passione, professionalità e voglia di stare insieme divertendosi, ben si coniugano con i valori aziendali della Spezialbier-Brauerei FORST e dei suoi prodotti.

Il Gruppo Media Key ha festeggiato i trent’anni di attività realizzando un volume speciale in grande formato su cui figurano utilissimi servizi centrati su:
…30 anni di management, di visioni strategiche e di modelli manageriali
…30 anni di marketing (product management, market management, marketing biforcato, dreamketing, viral marketing, swarm marketing)
…30 anni di investimenti pubblicitari (dal boom di Berlusconi al boom del web)
…30 anni di creatività (dall’edonismo reaganiano alla “Youcracy”, la democrazia di Internet in cui i consumatori sono il palinsesto e generano i contenuti)

Vending Cruise, momento di business organizzato da Venditalia Servizi, e EurOps, convegno europeo rivolto ai gestori organizzato da EVA – European Vending Association, si terranno insieme a bordo di Costa Mediterranea per dare vita al più importante evento internazionale del Vending grazie anche al supporto delle Associazioni europee. L’evento, promosso da Confida, quest’anno vede, per la prima volta, la collaborazione di EVA e quella delle principali associazioni europee: ANEDA – Asociación Nacional Española de Distribuidores Automáticos, AVA – Automatic Vending Association, Miász – Magyar Ital-és Áruautomata Szövetség, OVV – Österreichische Verkaufsautomaten Vereingung, PRIV – Patronatul Român al Industriei de Vending, PVA – Polish Vending Association, Svenska Vendingföreningen.

Sigep (Rimini Fiera, 19-23 gennaio 2013) non poteva rinunciare neppure in questa edizione al suo record firmato Mirco Della Vecchia (vedi foto a lato), concentrato con il suo speciale staff alla preparazione di 150.000 praline di cioccolato ripiene di caffè. L’iniziativa quest’anno si impreziosisce per le sue finalità di solidarietà e per la presenza di Alex Zanardi, testimonial d’eccezione in veste di promotore del progetto “Bimbingamba” dell’Associazione “Niccolò Campo Onlus”, che si prodiga di fornire protesi e assistenza a quei bimbi che nel mondo, e anche nel nostro Paese, vivono l’esperienza della perdita degli arti inferiori.

“Il caffè è un piacere, se non è buono che piacere è?”. Così recitava Nino Manfredi in una famosa pubblicità televisiva. Ma quali sono le regole per fare un buon caffè? Sono molte e un bravo barista, se vuole garantire qualità al caffè che serve ai suoi clienti, le deve conoscere tutte, aggiungendo possibilmente anche qualcosa di suo, come ad esempio la capacità di sfruttare tutte le potenzialità di un’ottima macchina professionale per caffè espresso.

Mionetto lancia una nuova linea di assoluta eccellenza dedicata esclusivamente al canale Ho.Re.Ca. Si chiama Luxury Collection ed è stata presentata sul mercato nazionale nello scorso mese di Novembre. La prima proposta, portabandiera della nuova linea Mionetto, è un omaggio alla storia e alla tradizione di questa cantina che deve molto al terroir distintivo della sua produzione: Cuvée Sergio 1887. E’ una cuvée che sa ricreare l’emozione, il sapore unico ed inconfondibile che aveva il vino di un tempo, sapientemente lavorato per esaltare le caratteristiche dei vitigni autoctoni di un territorio unico, ai piedi delle Prealpi Venete, dove dal 1887 la cantina ha sede. Ad impreziosire ulteriormente il contenuto della linea Luxury Collection un packaging esclusivo ed estremamente ricercato nella scelta dei materiali e nella forma elegante e sinuosa della bottiglia. Particolare ed unico il bassorilievo del marchio Mionetto sul fronte, nella distintiva posizione obliqua, icona del brand.

Vuoi perché è parte della cultura del vivere italiano, vuoi perché accompagna la nostra quotidianità, ma ormai è un dato certo: il caffè è al centro di moltissimi dibattiti, tra chi lo esalta e chi lo studia per comprenderne gli aspetti salutari. E comunque il caffè è a ragion veduta una delle bevande più conosciute ed apprezzate al mondo. L’espresso di qualità, quello con la E maiuscola, è un aspetto alimentare e culturale che ci caratterizza sia in Italia che all’estero, ed è per questo molto importante presentarlo adeguatamente. Caffè Haiti Roma, che da sempre persegue la ricerca della qualità in tutte le fasi del processo produttivo, dalla scelta delle materie prime alla resa in tazzina, terrà una degustazione guidata in occasione del SensofWine di Luca Maroni, presso il Complesso Monumentale di Santo Spirito in Sassia dal 18 al 20 Gennaio.

Da lunedì 4 a domenica 10 marzo2013 torna in scena la Settimana della Birra Artigianale, l’evento nato per promuovere e far conoscere la birra di qualità in tutto il territorio nazionale. Dopo il successo dello scorso anno, con ben 325 soggetti partecipanti, la birra di qualità sarà ancora protagonista grazie alle iniziative dei birrifici, pub, associazioni, beershop e ristoranti aderenti. Per sette giorni in tutta Italia si susseguiranno eventi e promozioni riguardanti i prodotti dei microbirrifici nazionali e stranieri. Un evento rivolto soprattutto al grande pubblico di neofiti e curiosi, che potranno sfruttare un’occasione unica per conoscere le meraviglie brassicole dei produttori artigianali.

La funzione uditiva migliora con il caffè. Questo è l’esito di uno studio condotto da Giorgia Girotto e Dragana Vuckovic del Burlo Garofolo/Università di Trieste. Sono stati presi in considerazione ben 4401 soggetti di diverse comunità isolate provenienti dal Friuli Venezia Giulia, dalla Sardegna, dalla Puglia e da remote regioni del Caucaso e del Centro Asia, quest’ultime raccolte durante la spedizione scientifica Marco Polo. Diversi tests, tra cui un esame audiometrico per valutare la soglia uditiva, hanno permesso di evidenziare che 2-3 tazzine al giorno di caffè mostrano una associazione significativa con una migliore funzione uditiva in ben 4 diverse comunità isolate localizzate in Puglia, Sardegna, Azerbaijan e Tajikistan.

La Coca-Cola interviene nel dibattito sull’obesità sul mercato USA. Per la prima volta il gigante delle bollicine di Atlanta affronta un problema che sta gettando cattiva luce sul settore delle bibite gassate. Pertanto la Coca-Cola manderà in onda in tv una serie di spot pubblicitari di due minuti durante le trasmissioni di punta dei maggiori network americani. Il messaggio e’ che l’aumento di peso e’ dovuto al consumo di calorie in eccesso di qualsiasi tipo, non solo dalle bibite gassate. Il messaggio è che l’aumento di peso è dovuto al consumo di calorie in eccesso di qualsiasi tipo, non solo dalle bibite gassate. La multinazionale delle bollicine mette in campo, inoltre, una serie di mosse per affrontare il problema dell’obesità, come quello di offrire più opzioni «diet» ai distributori di bibite.

Torna Golositalia, fiera enogastronomica dedicata alle eccellenze del settore enogastronomico, della ristorazione e delle attrezzature professionali. Dai 150 espositori presenti nella prima edizione, si passa ai 400 della seconda, suddivisi in 5 aree tematiche: food, vino, birra, attrezzature professionali, ristorazione ed un’area interamente dedicata al turismo enogastronomico. La fiera è aperta al pubblico e ad un ricercato gruppo di operatori del settore sia nazionali che internazionali; Il visitatore potrà confrontarsi direttamente con i produttori, acquistare ed effettuare ordini di prodotti d’eccellenza provenienti non solo da tutte le regioni d’Italia, ma anche dal centro Europa, quali salumi, formaggi, olio, vino, tartufo, dolci, prodotti nuovi e della tradizione e tanto altro ancora.

Anno nuovo, e rinnovato Consiglio di amministrazione per Vinarius, l’associazione di enoteche italiane che riunisce circa 100 fra bottiglierie e punti vendita di vino a mescita in tutto il territorio italiano e all’estero. Per la società costituita nel 1981 il nuovo presidente è Andrea Terraneo (cfr foto a lato) dell’Enoteca La Barrique di Cantù (Como), classe ’73, che va a sostituire dopo 7 anni di presidenza Francesco Bonfio, titolare dell’Enoteca Palazzo Piccolomini di Siena. Un passaggio di testimone che punta sul rinnovamento. La maggior parte dei consiglieri ha infatti in media dai 30 ai 35 anni, per dimostrare che tra le priorità di Vinarius c’è quello di trovare nei giovani la spinta giusta per il vino di qualità e al tempo stesso sancire il ruolo dell’enotecario in una veste più giovane e dinamica. Al fianco di Terraneo due vicepresidenti: Mauro Lorenzon dell’Enoteca Mascareta di Venezia (confermato) per la sezione Enoiteche e una donna Alessandra De Candia (nuova) dell’Enoteca De Candia di Bari per la sezione Enoteche.

Il colosso inglese del caffè Costa Coffee ha annunciato al Salone NRF di New York, il più grande evento Retail degli Stati Uniti, la collaborazione con Pininfarina per il design dell’innovativo “CEM-200 Marlow-series”. Si tratta di una nuova generazione di distributori capaci di offrire ai consumatori “self-service” caffè di alta qualità, personalizzazione del prodotto e brand feeling comparabili a quelli forniti nei 2.500 Costa Coffee stores nel mondo. Pininfarina è riuscita a scrivere attorno al dispenser una storia capace di riprodurre l’atmosfera degli store Costa creando lo stesso senso di familiarità nel consumatore.

Il vino di qualità della Sicilia investe sulle economie emergenti e l’India, insieme a Cina e Brasile, è uno dei paesi dell’area BRIC in cui la cultura del vino si è accresciuta notevolmente, grazie anche alle storiche relazioni con il mondo anglosassone. Anche quest’anno si rinnova l’incontro fra le grandi firme del vino siciliano e i wine lover indiani. Dopo la brillante esperienza dell’anno passato, quattro tra le più importanti città indiane, Nuova Delhi, Kolkata, Bangalore e Mumbai saranno coinvolte in un viaggio attraverso i top wines della Sicilia che saranno presentati, in ciascuna città, ad una selezionata platea di intenditori, buyer e giornalisti. In programma seminari di approfondimento dedicati ai vitigni autoctoni e degustazioni tecniche guidate dei vini inseriti nei tasting. Spazio anche agli Oli di Sicilia, con un ciclo di degustazioni di una selezione dei più pregiati extravergine d’oliva dell’isola.

Successo senza precedenti per le marche commerciali del Gruppo distributivo Selex che nel 2012 hanno segnato una crescita del 16% e un incremento della quota di mercato in tutti i reparti, con tassi di sviluppo superiori alla media nelle aree dei freschi, delle bevande e del dolciario, per un fatturato di oltre 600 milioni di euro. L’offerta copre quasi tutte le categorie merceologiche, con oltre 2.800 prodotti a marchio Selex, cui si affiancano circa 1.000 referenze a marchio Vale e oltre 500 proposte Sù e Vanto (le due linee studiate per il canale Cash&Carry). Completano l’assortimento circa 300 prodotti con marchi di fantasia. E per il 2013, i risultati attesi sono altrettanto significativi, grazie anche alle novità in cantiere: oltre al lancio di nuovi prodotti a completamento delle diverse categorie food e non food, una gamma di prodotti senza glutine a marchio Vivi Bene Selex, rivolti a chi soffre di celiachia, una scelta ancora più ricca nell’ambito dell’ortofrutta da filiera controllata e biologica (Natura Chiama Selex), e la nascita di due linee a marchio Atmosfera&Benessere, una tutta dedicata all’uomo, AB Man, l’altra all’Hair Care.

Da 1200 a 13 mila fans. È questa la cifra del successo che sta avendo sul web la campagna di promozione del Brachetto partita a ridosso del Natale 2012 e ancora in corso in Internet e sui socialnetwork. I numeri si riferiscono alla pagina Facebook (https://www.facebook.com/brachettodacqui?fref=ts) dedicata al Consorzio di Tutela del “rosso aromatico” piemontese. «Grazie al concorso lanciato nel dicembre scorso e alla collaborazione con il programma tv di comicità e satira Zelig, i nostri contatti sui social si sono impennati facendo registrare un successo al di là delle aspettative con una enorme visibilità della denominazione Brachetto, sia online che fuori da Internet» dice il presidente consortile, Paolo Ricagno. Un paio di mesi fa era stato annunciato, insieme alla campagna tv sulle reti Mediaset, anche un concorso legato a Zelig, trasmissione-cabaret seguitissima in onda su Canale5. L’iniziativa, ancora in corso, prevede l’estrazione di biglietti omaggio tra i fans della pagina Facebook del Brachetto docg. I vincitori potranno assistere alla registrazione di uno spettacolo della “banda Zelig” che poi verrà trasmesso in tv.

Bacardi Limited, il maggior produttore privato di alcolici del mondo, ha acquisito St-Germain, il liquore al sambuco super-premium. Proclamato “uno dei componenti che in questi ultimi dieci anni ha influenzato in modo determinante i cocktail ” (Il New York Times, dicembre 2009) e l’ingrediente scelto dai migliori mixologist, St-Germain è attualmente disponibile in tutti i 50 stati degli Stati Uniti e la sua presenza sui mercati internazionali si fa sempre più crescente. St-Germain è diventato uno dei liquori preferiti dai barman. Robert Cooper (cfr foto a lato) continuerà a custodire e ispirare il liquore artigianale super-premium, lavorando a stretto contatto con l’organizzazione Bacardi e i barman di tutto il mondo. Con il sostegno di Bacardi, i programmi per la formazione professionale dei barman e per il riconoscimento della categoria, messi a punto da Robert Cooper e St-Germain, continueranno a fiorire. Bacardi si prefigge di internazionalizzare St-Germain che ricalcherà il percorso di altre acquisizioni di successo.

“In assoluto continuiamo la nostra politica orientata principalmente alla qualità del prodotto. Un obiettivo che cerchiamo di raggiungere anche attraverso il supporto formativo quale Punto di Formazione Permanennte dell’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè a cui affianchiamo proposte personalizzate e di specializzazione dedicate ai professionisti del canale bar. Stessa filosofia per lo sviluppo del settore vending in cui abbiamo la ferma volontà di inserire caffè selezionati in un canale che solitamente offre prodotti di basso profilo….

Saranno presentati a Packology, la fiera-evento organizzata da Ucima e Rimini Fiera in programma a Rimini dalL’11 al 14 giugno 2013, gli innovativi progetti di packaging eco-sostenibile sviluppati dagli studenti di Product Design della sede milanese dell’Istituto Europeo di Design.Trenta giovanissimi designer, provenienti da tutto il mondo, saranno impegnati nei prossimi mesi in una progettazione speciale-Save The Pack. Coordinati dai docenti Massimo Duroni e Nicola Lainu, andranno ad individuare nuovi concept di packaging per prodotti alimentari che utilizzino materiali eco-sostenibili o che posssano essere riutilizzati. I progetti saranno in mostra all’interno di una sezione appositamente dedeicata al deisgn e alla ricerca su materiali, formati e nuove confezioni, che sarà allestita all’interno dei padiglioni che ospiteranno Packology. L’obiettivo della partnership è offrire agli operatori del settore stimoli provenienti dai designer del futuro e quindi scevri da condizionamenti dettati da logiche produttive e di mercato.

Asachimici attende i visitatori al Sigep nella hall centrale – Stand C009, per presentare la sua ricca gamma di prodotti per la pulizia della macchina espresso e del macinadosatore, tra cui alcune novità nate all’insegna di un utilizzo sempre più semplice, preciso ed economico. Come il monodose da 25 ml di pulyMILK: versato in 500 ml di acqua fredda, permette di pulire al meglio la lancia vapore e il cappuccinatore automatico. È un nuovo formato pensato per offrire la massima praticità d’uso, senza sprechi o dubbi sui dosaggi; il suo utilizzo inoltre permette un risparmio di ben il 30% di materiale plastico rispetto a un flacone di uguale contenuto. In occasione di Sigep è stato messo a punto un kit esclusivo che contiene una dose di pulyMILK e una pratica vaschetta da 1,2 litri graduata: un utilissimo omaggio per i visitatori.

Birra FORST rinnova la partecipazione all’Audi Chef’s Cup Südtirol, l’appuntamento gourmand e lifestyle che raduna in Alta Badia dal 20 al 25 gennaio i top chef nazionali e internazionali che si sfidano sui fornelli e sugli sci. I principali professionisti del settore s’incontrano per dare risalto all’alta qualità dei prodotti italiani, valorizzando le tradizioni locali, l’artigianalità e la selezione delle materie prime che rendono la cucina italiana unica nel suo genere nel mondo. In un appuntamento così rilevante per qualità e tradizione dei prodotti locali non poteva di certo mancare la Spezialbier-Brauerei FORST con la gamme delle proprie specialità birrarie. Margherita Fuchs von Mannstein (cfr immagine a lato), Amministratore Delegato della Spezialbier-Brauerei FORST, sottolinea che “la Chef’s Cup è diventata negli anni una manifestazione di riferimento per tutti i professionisti del settore gastronomico italiano ed estero. Partecipare come partner ad un evento così importante è per Birra FORST l’ennesima conferma che produrre qualità è per noi non solo strategico ma premiante.”

Uno degli appuntamenti più attesi dagli addetti ai lavori, l’International Horeca Meeting del 21 e 22 gennaio, vedrà la partecipazione attiva di Interbrau, azienda leader nella distribuzione di birre speciali. È oramai tutto pronto per la seconda edizione dell’International Horeca Meeting. L’evento è organizzato da Italgrob e si terrà lunedì 21 e martedì 22 gennaio presso il Marriot Park Hotel di Roma. L’obiettivo della manifestazione capitolina è quello di riunire i più importanti esponenti della filiera Horeca (produttori, distributori, locali ed aziende di servizi correlati) per fare il punto della situazione sul mercato ed individuare le migliori strategie per affrontare la crisi economica.

Dopo un lavoro di ricerca durato molti anni, viene presentata la prima edizione dell’Annuario Agra Industria Alimentare in Europa, che si va ad aggiungere agli altri Annuari pubblicati dalla casa editrice romana che, come quelli dedicati alla Distribuzione Alimentare in Italia e all’Industria Alimentare in Italia, ormai vantano già svariate edizioni (la prima è stata realizzata nel 1993). Questo Annuario è dedicato al gotha del Food & Beverage europeo. Sono state infatti selezionate le aziende e i gruppi più importanti attivi nei Paesi dell’Europa occidentale. Le informazioni inserite sono necessariamente sintetiche (non si poteva fare diversamente in considerazione del fatto che pur con questo limite si arriva a superare le 1.000 pagine).

La casa editrice AGRA, specializzata nel campo dell’informazione sul settore agroalimentare, presenta la nuova edizione 2012 dell’Annuario Catering & Ingrosso Alimentare in Italia. Il volume, composto da 552 pagine, riporta le schede informative dei principali operatori nel settore della ristorazione commerciale e collettiva nonché le principali aziende di distribuzione ingrosso nel settore alimentare, comprese le aziende che operano attraverso cash & carry.

L’azienda Agricola Le Bertille riceve il Diploma di Merito, nell’edizione 2013 della Guida Vinibuoni d’Italia. Il riconoscimento attesta il suo impegno nella realizzazione di progetti finalizzati alla tutela del territorio e del vigneto. Nella valutazione dell’azienda assumono un peso particolare le operazioni volte al risparmio energetico e soprattutto alla produzione di vini rispettosi dell’ambiente, della salute e del benessere dei consumatori. L’impegno nei confronti dell’ambiente da parte di Olimpia e Saverio Roberti, titolari de Le Bertille, nasce ancor prima dell’inizio dell’attività vitivinicola: è il loro stesso stile di vita che diventa poi filosofia produttiva. Il vino, per Le Bertille, è il risultato di pensieri ed azioni fondati su un rapporto naturale e protettivo nei confronti dell’ambiente e della sua valorizzazione. Solo un terreno vivo e sano è capace di trasmettere al frutto le qualità delle quali è ricco, sostanze ridistribuite in ciascuna bottiglia per renderla unica e ricca di personalità, che diventa ambasciatrice del suo territorio.

Con circa 143 milioni di consumatori, la Russia è uno dei primi 20 mercati di consumo a livello mondiale, nonché uno dei più strategici per quanto riguarda l’industria delle bevande, in particolare per la vodka. La vodka in Russia ha un significato molto particolare, essendo parte della cultura presente e passata, di uno dei più grandi paesi del mondo, il cui uso è considerato una vera e propria tradizione per ogni famiglia russa. Nei supermercati e nei negozi di alimentari la vodka è capace di occupare intere file di scaffali con bottiglie dalle forme più strane con etichette sobrie o stravaganti a seconda della provenienza.

Granarolo, il maggior operatore agro-industriale del Paese a capitale italiano, annuncia l’acquisizione del Gruppo caseario francese CIPF Codipal, facente capo alla holding Compagnie du Forum SAS, consolidato operatore francese attivo nella produzione e distribuzione di formaggi freschi e stagionati con i marchi Casa Azzurra, Les Fromagers de Ste Colombe e Les Fromagers de St Omer.

Nasce “Agrinsieme”, il coordinamento che rappresenta le aziende e le cooperative di Cia, Confagricoltura e Alleanza delle cooperative italiane (che a sua volta ricomprende Agci-Agrital, Fedagri-Confcooperative e Legacoop Agroalimentare).I Consigli direttivi delle cinque organizzazioni hanno svolto oggi una riunione congiunta in cui è stato sottoscritto l’accordo interassociativo che ha dato vita ad Agrinsieme. Contestualmente, è stato nominato coordinatore il presidente nazionale della Cia Giuseppe Politi, che resterà in carica per la durata di un anno come previsto dal documento congiunto siglato oggi. Agrinsieme lavorerà per la diffusione di strumenti di collaborazione tra imprese agricole e tra i diversi soggetti della filiera agroalimentare, agroindustriale e della distribuzione. Il programma economico in corso di stesura, a iniziare dai settori dei cereali, del pomodoro, degli agrumi, della zootecnia, partirà su diverse aree territoriali, ed anche sulla base della progettazione che le stesse imprese stanno prefigurando attraverso iniziative di rete e di aggregazione.

Sektkellerei Schloss Wachenheim (SSW), uno dei più importanti produttori vinicoli europei, ha chiuso l’ultimo bilancio con un fatturato di € 293,4 milioni, in aumento del 5% rispetto ai 279,3 milioni del precedente esercizio. E’ però sceso il margine industriale al 9,2% del fatturato 8contro il 9,7% del precedente esercizio e anche l’utile neoo è calato a € 8,8 milioni contro i 9,2 milioni del precedente esercizio.

Il futuro è trasformare il rifiuto in risorsa per riportare in vita materiali già usati e recuperarli per impiegarli nuovamente. Questi gli obiettivi che sono emersi nel Convegno “Plastica e riciclo dei materiali: un’altra via è possibile”, promosso da Eurispes e Federazione Green Economy in collaborazione con il Consorzio PoliEco. I dati sul nostro Paese non sono dei più rosei. La Banca Mondiale fa sapere che a livello globale, nei prossimi 15 anni, la produzione dei rifiuti è destinata a raddoppiare. In Italia non riesce a ingranare quel meccanismo virtuoso che le permetterebbe di staccarsi dagli ultimi posti in classifica sulla gestione dei rifiuti: la Commissione Europea, infatti, ha posizionato il nostro Paese al 20° posto sulle 27 nazioni comunitarie. Situazione che potrebbe provocare la perdita degli ingenti finanziamenti europei, tra il 2014 e il 2020, destinati ai Paesi che investono sul recupero e sul riciclo. Inoltre sempre secondo la Commissione Europea, se i 27 paesi dell’Unione si adeguassero alle normative comunitarie si potrebbero risparmiare 72 miliardi di euro l’anno. Il settore della gestione rifiuti e del riciclo incrementerebbe il proprio fatturato di 42 miliardi di euro l’anno, creando 400.000 posti di lavoro entro 2020.

IVS Group S.A informa che tramite la controllata italiana IVS Italia S.p.A. ha sottoscritto un accordo relativo all’acquisizione dell’intero capitale sociale della società Mr. Vending S.r.l., società attiva nella gestione di distributori automatici, settore in cui IVS Group è l’operatore leader in Italia e terzo in Europa. Mr. Vending è presente soprattutto nell’area lombarda ed in particolare gestisce i distributori automatici attivi sulle linee della Metropolitana Milanese. L’azienda acquisita realizza un fatturato di circa 4,2 milioni di Euro e il prezzo concordato corrisponde a un Enteprise Value di circa 3,8 milioni. Il venditore della quota di controllo di Mr. Vending S.r.l. è la società Aura Holding S.p.A., che fa capo alla famiglia Traglio, già attiva in passato con importanti attività nel settore dell’imbottigliamento e distribuzione di bevande analcoliche, nonché nella di gestione di distributori automatici.

È stato inaugurato questa mattina il terzo anno accademico del Master universitario interateneo di II° livello in Economia e Scienza del Caffè, promosso e organizzato da un gruppo di partner di eccellenza nella formazione: l’Università di Trieste, l’Università di Udine, l’Università di Cambridge – Judge Business School, la Fondazione Ernesto Illy, l’Università del caffè (illycaffè), la SISSA – Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati di Trieste, il Consorzio di biomedicina molecolare (Area Science Park – Trieste), il distretto industriale del caffè della provincia di Trieste (Trieste Coffee Cluster). Sostengono l’iniziativa anche la Fondazione Cassa di Risparmio di Udine e Pordenone (CRUP) e la Fondazione CRTrieste.

Acqua Minerale San Benedetto si aggiudica per il quarto anno consecutivo il premio “Eletto Prodotto dell’Anno”. Questa volta il successo è doppio! Ad aggiudicarsi l’ambito riconoscimento, attribuito dai consumatori italiani, sono due prodotti: la “Linea EcoGreen” per la categoria acque minerali e Aquavitamin per la categoria integratori. Il premio, promosso dalla società Marketing e Innovazione Italia, viene attribuito sulla base di un’indagine condotta da SymphonyIRI Group su un campione di oltre 12.000 consumatori italiani. “Da sempre lavoriamo per garantire ai consumatori qualità, sicurezza e rispetto dell’ambiente offrendo nei nostri prodotti tutta la passione di chi sa fare il proprio lavoro. Da sempre la nostra parola chiave è innovazione, il principio fondamentale alla base della ricerca di San Benedetto che orienta tutti i suoi sforzi per soddisfare le esigenze dei propri consumatori, i loro gusti, le loro passioni e soprattutto il loro futuro. Proprio per questo siamo ancora più orgogliosi di questo doppio riconoscimento che ci viene attribuito per il quarto anno consecutivo” – dichiara Vincenzo Tundo (cfr foto a fianco), Direttore Marketing Acqua Minerale San Benedetto S.p.A.

“Good Vibes, blended in Italy”, questo il titolo della Espression Radio Compilation, è un CD che racchiude tredici brani raffinati selezionati per Lavazza da Schema Records, l’etichetta indipendente milanese che rappresenta da oltre vent’anni il jazz italiano. La musica della compilation, come quella che viene trasmessa in streaming dedicato in tutti i locali Lavazza Espression nel mondo, esprime perfettamente il mood del concept dei coffee shop Lavazza Espression che, nato nel 2007, conta ad oggi 45 locali nel mondo. Lavazza Espression rappresenta con coerenza i valori del brand grazie ad un design inconfondibile ed un gusto autenticamente italiano. Lavazza Espression esprime la perfetta unione tra dinamismo, modernità e calore: l’offerta al consumatore non si limita al solo espresso, ma si distingue anche per la vasta gamma di ricette innovative a base di caffè, bevande calde e fredde, oltre a piatti che attingono alla ricca tradizione alimentare italiana. Nei locali Espression si possono provare i nuovi ricettati a base caffè studiati dal Training Center Lavazza ed un menu sviluppato in collaborazione con figure di spicco dell’alta cucina italiana e internazionale.

Opera Viva firmato dal digital artist italo-canadese Marco Brambilla, è da oggi on line sul sito http://operaviva.lavazza.com/ per celebrare il 2013 e raccontare 365 giorni/12 mesi condensati in una giornata, attraverso collage di video che comunicano schegge di emozioni trasversali al ciclo della vita contemporanea. Annunciata a settembre durante la Social Media Week di Torino,Opera Viva, The 2013 Social Calendar Lavazza ha suscitato grande aspettativa catturando l’interesse del pubblico che ha potuto contribuire alla realizzazione del progetto. Il risultato è un’opera corale che Marco Brambilla ha realizzato con oltre cento contributi da lui selezionati tra immagini e video postati sul sito web, sulla pagina Facebook “Lavazza Espress Yourself”, o tramite l’APP. Si tratta di una profonda meditazione sul concetto di tempo pienamente inserito nell’epoca digitale contemporanea: un nuovo angolo di riflessione che Lavazza ha voluto realizzare nel suo percorso artistico collegato ai calendari.

Mokador, la storica torrefazione faentina che dal 1967 produce caffè di eccellente qualità dal gusto unico e inconfondibile, ha inaugurato il 22 dicembre scorso a Forlì il primo punto vendita “100% Mokador”: una caffetteria dedicata a tutti gli appassionati e agli estimatori del caffè che potranno così gustare il migliore espresso della città oppure acquistare la loro miscela preferita, macinata al momento, per concedersi a casa, come al bar, un istante di esclusivo piacere. Un nuovo progetto nel cuore di Forlì (in via Cavour, 16) che unisce all’anima della caffetteria di tradizione italiana, un angolo per lo shopping: una vera e propria boutique dedicata al mondo Mokador in tutte le sue espressioni, dalle macchine per la casa e l’ufficio con i sistemi a cialde e capsule (proposte in vari gusti e miscele), alle collezioni di tazzine e accessori che arricchiscono e completano il rito del caffè.

Il 2012 fa segnare la più ampia contrazione dal dopoguerra (-4%) dei consumi delle famiglie e il 2013 si stima faccia segnare un ulteriore – 1,3%. Dopo sei anni di crisi, i consumi degli italiani torneranno in media indietro di ben 17 anni: ai livelli del 1996. Rimarranno in grande difficoltà gli alimentari, l’auto (valori tornati al 1974) e l’abbigliamento. In arretramento anche i viaggi e la ristorazione. A causa del forte aumento dei prezzi non cambia invece significativamente la spesa per carburanti, utenze, mutui e affitti. Inattesa vitalità delle vendite della grande distribuzione sotto l’albero: dopo mesi di gelata dei consumi e di un inizio dicembre molto difficile, le famiglie hanno concentrato gli acquisti di cibo e regali in iper e discount nell’ultimissimo scorcio d’anno (+5% nelle ultime 2 settimane).

I consumatori italiani hanno eletto Prodotto dell’Anno il nuovo SanThé Sant’Anna per la categoria Thé. A pochi mesi dal suo lancio sul mercato, SanThé Sant’Anna è già un successo! Dall’esperienza della marca leader dell’acqua minerale Sant’Anna, è nata nei mesi scorsi questa fresca novità, che racchiude in sé tutta l’attenzione per la qualità che contraddistingue da sempre il lavoro dell’Azienda. SanThé Sant’Anna è il nome del nuovo prodotto, che coniuga con un mix evocativo la parola thé con il brand Sant’Anna, un marchio fortissimo, ritenuto dagli esperti tra i marchi a più alto valore in Italia. Il nuovo SanThé Sant’Anna non utilizza polveri solubili ma viene prodotto per infusione, per esaltare al massimo il meglio del the, secondo il metodo tradizionale, con vero succo di limone e pesca; anche per questo ha saputo conquistare il favore e la preferenza dei consumatori.

Riccardo Franzosi, del piemontese Birrificio Montegioco di Montegioco (AL) è il Birraio dell’Anno 2012. Il riconoscimento ideato e realizzato da Fermento Birra (www.fermentobirra.com), con la sponsorizzazione di Comac, giunto alla quarta edizione, può essere pensato come una sorta di “Pallone d’oro” della birra. Nato dalla convinzione dell’esistenza di un intimo legame tra il birraio e le sue “creature”, oltre cinquanta esperti del settore premiano il lavoro complessivo di un birraio e non la qualità di una singola birra, valutando la bravura tecnica e la filosofia produttiva nell’arco dell’anno appena concluso.

Il 2013 si annuncia ricco di novità per la Nuova Simonelli, con il previsto lancio di nuovi prodotti. Sarà anche un anno particolarmente impegnativo sul versante commerciale ed organizzativo con la partecipazione a numerose fiere internazionali, oltre che – in qualità di partner tecnico – al “WBC”, campionato mondiale dei baristi, in programma a maggio in Australia. Per l’azienda marchigiana, leader nel settore delle macchine professionali per caffè espresso, si tratta di affrontare con fiducia nuove sfide. Una fiducia sulle proprie forze supportata, per altro, dagli ottimi risultati del 2012 in cui si è registrata un’ulteriore significativa crescita in termini produttivi e commerciali. Nell’anno che si è appena chiuso, infatti, Nuova Simonelli ha superato 32 milioni di euro di fatturato (per oltre l’80% dato dall’export), con un incremento del 18,5% rispetto al 2011.

A partire dalla stagione sciistica 2012-2013, le skiarea della Valtellina e della Valchiavenna diventano ancora più sostenibili. Levissima, l’acqua minerale simbolo di purezza che sgorga dai ghiacciai della Valtellina, in partnership con Secam, società di igiene urbana della Provincia di Sondrio, e con il patrocinio della Provincia di Sondrio, ha allestito punti di raccolta della plastica nelle adiacenze dei rifugi e degli impianti di risalita delle skiarea dell’alta Lombardia – Aprica, Bormio, Chiesa Valmalenco, Madesimo, Livigno e S. Caterina Valfurva. “Quest’attività è volta a stimolare il riciclo della plastica durante il consumo fuori casa e si inserisce all’interno di un più ampio impegno del Gruppo Sanpellegrino, di cui Levissima fa parte, nel sensibilizzare e guidare i cittadini al corretto riciclo della plastica ovunque si trovino, anche sulle piste da sci. Come uno dei principali player del mercato italiano è infatti nostro dovere sottolineare l’importanza che i gesti della vita quotidiana hanno sull’ambiente circostante e stimolare uno stile di vita virtuoso a tutto tondo”, afferma Daniela Murelli, Direttore Corporate Social Responsibility del Gruppo Sanpellegrino.

Una corretta idratazione è fondamentale per il benessere psico-fisico dell’organismo. Secondo gli studi dello Human Performance Laboratory dell’Università del Connecticut infatti anche una lieve disidratazione può influire sull’umore. Tramite appositi test è stato dimostrato come a prescindere dallo svolgimento dell’ attività fisica o dal riposo, gli effetti legati alla cattiva idratazione sono praticamente gli stessi, e comportano disagi quali stress e carenza di concentrazione. Lo Human Performance Laboratory dell’Università del Connecticut ha effettuato alcuni test specifici su gruppi di giovani donne e uomini per valutare il rapporto tra l’idratazione e lo stress psichico. Nelle donne uno stato di disidratazione ha causato lievi mal di testa, stanchezza e difficoltà di concentrazione. Nella ricerca, i cui risultati sono poi stati pubblicati sul “The Journal of Nutrition” sono stati coinvolto gli uomini uno stato di disidratazione ha provocato qualche difficoltà legata alle zone del cervello riservate alla vigilanza e alla memoria. Lo studio sugli uomini è stato pubblicato nel British Journal of Nutrition del 2011. Complessivamente i risultati scientifici hanno provato che uno stato di cattiva idratazione crea maggiori problemi legati all’ansia, alla tensione e allo stress nelle donne rispetto agli uomini.

Bere più di quattro tazze di caffè al giorno riduce del 49% la probabilità di sviluppare un cancro alla bocca o alla gola. Lo hanno dimostrato i ricercatori dell’American Cancer Society di Atlanta (Usa), secondo cui l’effetto non sarebbe dovuto alla caffeina, ma ad una o più delle altre centinaia di sostanze antiossidanti presenti in questa bevanda. Infatti secondo quanto riportato sulle pagine dell’American Journal of Epidemiology il tè, pur contenendo caffeina, non protegge da queste forme di tumore, mentre il caffè decaffeinato ha le stesse proprietà di quello “classico”.

A Giacomo Piantoni, manager di consolidata esperienza, è stato affidato l’incarico di Human Resources Head del Gruppo Nestlé in Italia e la conseguente guida strategica di tutte le attività relative alle risorse umane delle circa 5.600 persone che lavorano per il Gruppo in tutta Italia, occupate nei 18 stabilimenti produttivi presenti nel Paese – oltre alla sede centrale di Milano. Nello svolgimento delle sue attività Giacomo Piantoni riporterà direttamente a Leo Wencel, AD e Presidente Nestlé Italiana e Capo Mercato Gruppo Nestlé in Italia. Nato nel 1966 a Chiari (BS), Giacomo Piantoni ha conseguito con il massimo dei voti la laurea in Business Administration presso l’Università L. Bocconi a Milano. Giacomo Piantoni, 46 anni, è sposato e padre di due bambini.

Si chiamano ‘Lean + Green’ le bottiglie studiate e prodotte della multinazionale O-I (Owens-Illinois) per la casa vitivinicola Marchesi de’ Frescobaldi che da oltre 700 anni è dedita alla produzione di grandi vini toscani. Le bottiglie della linea Lean+Green™ pesano il 30% in meno rispetto ai modelli tradizionali, senza compromettere le alte aspettative dei clienti in termini di design e qualità. Frescobaldi, uno dei più prestigiosi produttori toscani di vino, crede nel rispetto del territorio e dell’ambiente ed è per questo che da quest’anno ha deciso di utilizzare bottiglie ‘amiche dell’ambiente’ per la sua produzione.

Vending in the World, la manifestazione internazionale del Vending promossa da CONFIDA e organizzata da Venditalia Servizi in seno a Food Hospitality World, il 29 novembre ha debuttato con successo a Guangzhou, in Cina. Cinque le aziende del Vendig che hanno partecipato all’evento: Caffè Moreno Srl, Covim SpA, Ica SpA, Rhea Vendors Group SpA, Spinel Srl che hanno giudicato la manifestazione un’ottima opportunità per entrare in contatto con il mercato cinese in cui hanno riscontrato un crescente interesse per il caffè, bevanda che fino a pochi anni fa era praticamente sconosciuta. Gli aspetti logistici connessi alla fiera sono stati giudicati molto buoni: veloci e puntuali.

A Rimini Fiera, dal 23 al 26 febbraio 2013, nell’ambito di RHEX Rimini Horeca Expo (il nuovo evento internazionale di Rimini Fiera nato dalle esperienze degli ex SIA Guest e Sapore e dedicato a innovazioni, soluzioni e tendenze del mercato del “fuori casa”, offrendo una formidabile vetrina per gli espositori dell’industria alberghiera, dell’ospitalità, della ristorazione e dell’intrattenimento) in programma una tavola rotonda, alla quale siederanno E.H.M.A., FIPE e altri General Manager di strutture ricettive, con l’obiettivo di approfondire, sotto la regia del critico Enzo Vizzari, gli aspetti legati alla ristorazione d’hotel con taglio manageriale.“Esiste una differenza – precisa Enzo Vizzari – tra ristorazione d’albergo, concetto riconducibile all’idea di servizio, di una ristorazione garantita al minimo indispensabile e ristorazione in albergo che è sinonimo di qualità, ambizione e comporta una gestione autonoma.

P.E. LABELLERS, leader nella produzione di macchine etichettatrici, fa parte delle aziende che si impegnano a consolidare la propria presenza sui mercati internazionali, presentandosi “in rete” nelle principali manifestazioni fieristiche del settore nelle economie a più alto tasso di sviluppo, assieme all’ente organizzatore Ipack-Ima Spa che ne curerà la parte operativa e gestionale.

A solo un anno dalla storica partnership tra Lekkerland e Sma (gruppo Auchan), il gruppo dolciario con sede in Assago torna a sorprendere il mercato con mosse strategiche ed innovative. Dopo aver recepito un significativo incremento della numerica degli accordi nazionali e l’ampliamento degli assortimenti, Lekkerland pone solide basi per la centralità del gruppo nel panorama degli operatori sul canale tradizionale. Nonostante la crisi del settore ed il calo dei consumi, l’anno 2012 si è chiuso in positivo su tutti i fronti: _sviluppo di fatturato di quasi 3% in controtendenza al mercato alimentare; _aver triplicato il numero gli accordi nazionali; _ampliamento degli assortimenti dei cedi; _ allargamento dei comparti merceologici presidiati per migliorare ulteriormente il servizio al cliente. Anche nel 2013 si prospetta una forte espansione grazie agli accordi appena siglati: i Consorzi Sada e Cidd hanno infatti conferito a Lekkerland, a far data dal 1 gennaio ’13, mandato all’acquisto per essere rappresentati nei confronti dell’industria.

Il Gruppo Sisa si è associato a Federdistribuzione, l’organizzazione che coordina e rappresenta la Distribuzione Moderna, riunendo le imprese distributive italiane operanti nei settori alimentare e non alimentare. Con l’inclusione in Federdistribuzione, l’insegna Sisa diventa membro dell’A.D.A., l’Associazione Distributori Associati che rappresenta la DO all’interno della Federazione. Una decisione, quella di Sisa, che rispecchia la struttura del Gruppo, presente su tutto il territorio nazionale con circa 500 soci e più di 500 affiliati. Secondo il Presidente di Sisa Sergio Cassingena, “Questo ingresso testimonia la volontà di Sisa di contare di più nel circuito della DO e affermare cosi il suo ruolo di primo piano anche all’interno dell’Associazione che rappresenta l’universo distributivo italiano”.

Acqua Valverde sfila in passerella a Firenze per Pitti Uomo 2013, dissetando gli ospiti italiani e internazionali della lounge di Classico Italia. Dall’8 all’11 gennaio Valverde accompagnerà così le creative ricette dello staff del ristorante stellato “Da Vittorio” di Brusaporto (BG), che curerà il servizio catering con speciali light lunch per gli ospiti. Dal Riso pilaf con guanciale di vitello al Risotto alla Milano con ragout di ossobuco, fino ai Mezzi Paccheri con crostacei, i piatti trestelle firmati Cerea saranno pienamente esaltate dalla versatilità dell’acqua Valverde. La leggerezza e le preziose caratteristiche organolettiche dell’acqua della Valsesia creano infatti un’armonia perfetta con gli stili di cucina dei numerosi chef che hanno scelto di abbinarla alle loro creazioni. Nella lounge di Classico italia Valverde affiancherà altre eccellenze enogastronomiche del made in Italy, volute dal celebre gruppo di moda maschile come esempio dello stile e della professionalità italiani.

Si apre un nuovo anno e come da tradizione giunge il momento di analizzare quello precedente. Per il Birrificio Amarcord il 2012 significa anche e soprattutto premi prestigiosi per le proprie specialità artigianali AMA e Amarcord Riserva Speciale, distribuite da Interbrau. Seguendo il trend positivo iniziato nel 2011, con la partecipazione ai primi concorsi e la vittoria delle prime importanti medaglie, il 2012 si è rivelato un anno particolarmente ricco di soddisfazioni per Amarcord, che ha visto riconoscere la qualità delle proprie birre da parte di giurie provenienti da ogni parte del mondo. Una gran quantità di riconoscimenti che sono uno stimolo al perfezionamento continuo della propria gamma, distribuita dall’azienda veneta leader di settore Interbrau, per garantire standard qualitativi elevati ed un’esperienza sensoriale unica a chi assaggia una birra Amarcord

Leader italiano nella produzione di oggettistica promozionale per il settore del Food & Drink, Neon Consulting continua con la sua scommessa per il rinnovamento. A breve lancerà nuovi prodotti che arricchiranno la sua vasta gamma di soluzioni per l’identificazione dei marchi nei punti vendita. Prodotti che vanno dalle tradizionali insegne luminose ai più moderni espositori in qualsiasi forma e materiale, sempre con gli altissimi standard di qualità che contraddistinguono ogni creazione della Neon Consulting. La nuova gamma di prodotti, progettata da una rinnovata squadra di designers, combinerà la funzionalità e la versatilità d’impiego con un alto impatto visivo. In consonanza con questo processo di rinnovamento, l’azienda si trasferisce in una nuova sede e attualizza la propria immagine corporativa con un nuovo logo e il lancio di un sito web completamente rinnovato.

Procede a ritmi serrati la riorganizzazione del gruppo Lombardini, annunciata a inizio dicembre, che prevede lo sviluppo del segmento discount con gli LD e l’uscita da iper, supermercati e cash & carry. È stato raggiunto infatti la vigilia di Natale l’accordo con Carrefour per la cessione di 6 cash & carry a insegna GrosMarket di proprietà del gruppo Bombardini. L’accordo tra Lombardini e Carrefour prevede che l’acquisizione passi attraverso un affitto di ramo d’azienda che porterà, «entro termini temporali già definiti», e comunque entro la fine del 2013, a una completa integrazione dei punti vendita con la rete di cash & carry Carrefour a insegna Docks Market.

Il packaging italiano si conferma anche nel 2012 un settore in ottima salute. Secondo i pre-consuntivi raccolti dal Centro Studi Ucima (Unione Costruttori Italiani di Macchine Automatiche per il confezionamento e l’imballaggio), l’anno in corso dovrebbe chiudersi con un’ulteriore crescita del giro d’affari. Il fatturato di settore dovrebbe raggiungere i 4,4 miliardi di euro, in crescita dell’1,6% rispetto ai già ottimi risultati del 2011. Si conferma quindi tra i comparti industriali più dinamici del made in Italy e tra i pochi che hanno mantenuto anche nei dodici mesi passati performance migliori rispetto al passato.

Il gruppo vitivinicolo presieduto da Armando Serena, che opera con i marchi Montelvini, Monvin e S.Osvaldo, ha chiuso il 2012 con un +5,8% superando per la prima volta i 20 milioni di euro (esattamente 20.270.000, rispetto ai 19.150.000 del 2011). Una crescita dovuta esclusivamente ai mercati esteri, visto che l’Italia è rimasta sostanzialmente invariata. Un anno da festeggiare per Montelvini sui mercati dell’estremo oriente, dove il suo fatturato è quasi raddoppiato (passato da 600.000 a 1.115.000 euro, con un +86%). Giappone, Corea, Cina, Singapore, Filippine i mercati in cui è presente, a cui si aggiunti negli ultimi mesi dell’anno anche Bali e Indonesia. Montelvini anche all’estero si è imposta la sfida, di certo non facile, di promuovere il proprio territorio di provenienza, quello del Montello e dei Colli Asolani. “Ai nostri clienti di Bali e dell’Indonesia – continua – abbiamo proposto non un semplice Prosecco, ma un Asolo DOCG. Scelta non scontata, che è stata molto apprezzata”.

Nuovo unanime riconoscimento delle guide italiane in favore della Riserva Rubesco ‘Vigna Monticchio’ di Lungarotti. Il Torgiano Rosso (annata 2007) conquista infatti anche quest’anno il podio, con il bronzo tra i supervini italiani del 2013. Un terzo posto che bissa la seconda piazza dello scorso anno e che fa della Docg umbra il secondo miglior vino rosso italiano nell’ultimo biennio. Altra etichetta Lungarotti in classifica nella speciale top 100 del mensile Gentleman – che incrocia i punteggi ottenuti dalle 5 maggiori guide del Paese – è il Sagrantino di Montefalco 2009, che raggiunge il 34mo posto.

Continua la crescita della caffetterie nel Regno Unito, mentre i tradizionali Pub calano al ritmo di 18 unità alla settimana. In Gran Bretagna vengono orami consumate mediamente 511 milioni di tazze di caffè alla settimana. Secondo The Project Cafe 2012 Report (della società Allegra Strategies), in tutto il Regno Unito esistono ora 15.723 caffetterie, il 25% in più rispetto a cinque anni fa. Negli ultimi 15 anni, il mercato dei coffee shop è cresciuto di dieci volte, raddoppiando di dimensioni negli ultimi sei anni. Il giro d’affari dei coffee shop UK ha avuto una crescita del 7,5% nel 2012 e adesso vale ca. 5,8 miliardi di sterline.

Il progetto “Birra della legalità”, promosso da Libera e dal Comitato Don Diana, prevede la costruzione di un birrificio nel carcere di alta sicurezza di Carinola (Caserta). La Coop sociale “Carla Laudante” curerà l’attuazione pratica del piano coordinando il lavoro dei detenuti, che saranno formati con appositi corsi. Il progetto prevede di realizzare all’interno del carcere l’intero ciclo produttivo della bevanda, dalla coltivazione biologica sui circa 35mila metri quadrati di terreni adiacenti delle materie prime occorrenti come orzo e malto, alla realizzazione, in locali annessi, dello stabilimento per la fase produttiva.

I dati di bilancio 2011/2012 sono stati approvati dai 1.600 soci della cooperativa riuniti in assemblea al Palarotari di Mezzocorona. Nonostante lo scenario economico negativo, il gruppo ha sviluppato nell’ultimo esercizio un fatturato consolidato di 160 milioni e 335 mila euro, contro i 148,6 milioni dell’anno scorso, con un incremento del 7,3%. Il margine operativo lordo è stato di 6 milioni e 571 mila euro e l’utile netto ha raggiunto 1 milione 109 mila euro (in calo del 34%). Il patrimonio netto consolidato di gruppo ha toccato gli 87 mln, in aumento rispetto agli 86 del 2011, mentre l’indebitamento si è ridotto a 147 milioni. Il cash-flow generato si è attestato a 12 mln. I collaboratori sono 410.

Il 2012 è stato l’anno del “rinascimento” per la birra ceca in Italia. Nell’arco dei dodici mesi, Interpivo ha distribuito Malastrana e gli altri marchi rappresentati in tutta la Penisola, dal Piemonte a Trieste e da Belluno a Lecce. L’azienda, impegnata da otto anni nella diffusione della cultura birraia e del prodotto principe della Repubblica Ceca, ha compiuto così i passi previsti dal proprio piano di sviluppo, più qualcun’altro dettato dal crescente e capillare interesse per la birra di Praga.

Debutto televisivo per Acqua Minerale Valmora nella commedia “Un Natale con i Fiocchi” andata in onda il 25 dicembre, in prima serata su Sky Cinema 1HD. Un’operazione di sponsorizzazione che ha posto il brand stesso all’interno di alcune scene di vita quotidiana della commedia natalizia prodotta da Sky Cinema e realizzata da Wildside con la regia di Giambattista Avellino. Quest’azione di comunicazione offre a Valmora un’importante occasione di visibilità nazionale attraverso il mondo della televisione dedicata alle famiglie. Il progetto è stato gestito dall’agenzia torinese Top Time fondata da Paolo Tenna. Il film, seconda produzione originale Sky, segue il fortunato “Un Natale per due”, successo dello scorso anno che ha avuto oltre 3 milioni di spettatori medi cumulati fino ad oggi.

Alle Cantine Ceci è nata la nuova “Birra di Parma Camou” una birra speciale del tipo Saison. “Birra di Parma Camou” è realizzata con il 30% di grano Senatore Cappelli, frumento duro aristato che non ha mai subito le alterazioni delle tecniche di manipolazione genetica dell’agricoltura moderna e che mantiene il sapore e le proprietà originarie. La nuova bionda firmata Cantine Ceci è una birra dal bel colore dorato, con una gradazione del 5.9 % morbida, dissetante, gratificante, da bere in ogni occasione da soli o in compagnia che già promette di far parlare di sé.

Rémy Cointreau ha annunciato la firma di un accordo di acquisto per l’intero capitale della società Cognac Larsen Viking. Fondata nel 1926, Larsen è uno degli ultimi produttori indipendenti di cognac con una gamma unica di prodotti rari e prestigiosi. Nell’arco di tre generazioni, l’azienda ha costruito uno stock di acquaviti che garantisce la qualità della sua produzione. L’annuncio della trattativa in esclusiva per l’acquisizione della partecipazione in Larsen era stato già anticipato nell’ottobre scorso. L’accordo sarà soggetto alle procedure di autorizzazione da parte delle autorità previste dalla normativa. Nel luglio scorso il gruppo Remy Cointreau aveva proceduto, attraverso la controllata Rémy Cointreau UK Limited, all’acquisizione della società Bruichladdich Distillery Company, produttrice del noto Single Malt Scotch Whisky Bruichladdich, con sede sull’isola di Islay in Scozia.

Nel panorama in continua evoluzione dei microbirrifici italiani, si sta ritagliando un posto di rilevo l’azienda valdostana di Etroubles ‘Les Bieres du Grand St.Bernard’ che in poco più di due anni di attività ha già riscosso consensi da parte della critica e soprattutto il favore degli appassionati di birre. La birreria, di proprietà della società Chaco srl, è nata dalla passione di due giovani valdostani, Remy Charbonnier e Stefano Colle’. Il birrificio si contraddistinto fin dagli esordi per la produzione di birra artigianale non filtrata e non pastorizzata, realizzata esclusivamente a partire dall’acqua del borgo della valle del Gran San Bernardo. Il logo è composto da due simboli di infinito, che rappresentano due Universi che si incontrano, quello verticale dell’Uomo e quello orizzontale della Natura, entrambi necessari per creare la Birra. Questi due Universi in questo caso ruotano attorno a quattro punti fissi, che sono gli elementi principali che compongono la Birra: acqua, cereali, luppolo, lievito.

La tedesca Eckes-Granini Group GmbH, leader europeo nel settore dei succhi e bevane frutta, ha annunciato di aver siglato un accordo con l’austriaca Brau Union AG (gruppo Heineken) per acquisire Pago International GmbH (‘Pago’ ), uno dei principali produttore austriaci di succhi di frutta premium, presenta anche sul mercato italiano. Come parte di un processo di revisione strategica, Brau Union si è convinta che EckesGranini, uno dei più grandi gruppi europei di succhi e altre bevande a base frutta, possa rappresentare per Pago una migliore allocazione strategica per il futuro.

l Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore si conferma lo spumante docg italiano più amato. A dimostrarlo sono i dati del Centro Studi del Distretto Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore, presentati sabato 15 dicembre 2012, a Solighetto di Pieve di Soligo (TV). Nonostante la difficile congiuntura che sta attraversando l’economica italiana, la Denominazione dimostra un buono stato di salute. L’esame dei dati 2011 della Denominazione conferma il trend che, dal 2003-2011 ha segnato una crescita in volume pari al 74%, raggiungendo un mercato di quasi 70 milioni di bottiglie ed un incremento in valore del +68% rispetto al 2003 arrivando ad un giro d’affari di oltre 420 milioni di euro. Il mercato premia quindi l’area storica di produzione del Prosecco che, tuttavia, guarda agli impegni futuri. Tra questi il primo è rendere la viticoltura più sostenibile per l’ambiente.