Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Da un’intuizione e dalla passione per il vino di Gianfranco Achilli a Roma, negli anni ’70 è nata un’enoteca con prestigiose etichette alla mescita, da abbinare alle sue storiche tartine gourmet. Una vera e propria rivoluzione gastronomica in un’epoca in cui il panorama romano non offriva ormai più aperitivi di qualità. Ed è proprio qui che una cantina di punta come Bertani, famosa per il suo celebre Amarone Classico della Valpolicella (e non solo), con una profondità di annate racchiuse nel progetto The Library, si va a incastonare come un diamante su uno splendente anello.

Oggi, dopo più di 50 anni, a guidare l’enoteca e il ristorante “Achilli al Parlamento”ci sono Cinzia Achilli e Daniele Tagliaferri, che con lo stesso entusiasmo del giorno uno conducono ogni giorno i loro ospiti alla scoperta di vini tutti da scoprire all’interno di percorsi di degustazione davvero memorabili. Ce lo siamo fatti raccontare dallo stesso imprenditore romano, a partire ovviamente dall’unicità dell’Amarone Classico della Valpolicella di Bertani e del wine pairing da non perdere se si visita il celebre ristorante in Via dei Prefetti 15. “Vi dico la verità: in generale non sono un grande amante dell’Amarone. Quello di Bertani però rappresenta per me una meravigliosa eccezione, grazie alla sua gradazione più contenuta e alla sua minore concentrazione. Mi piace molto in tutte le sue sfumature e lo considero un prodotto che rispetta i canoni del bicchiere di vino più autentico, allontanandosi dal concetto di vino rafforzato come Porto o Marsala”.

Con quale piatto consigli di abbinare l’Amarone Classico della Valpolicella?
L’Amarone  di Bertani sta bene con tanti piatti, io personalmente lo
abbinerei col nostro risotto con burro, Parmigiano Reggiano Vacche Rosse e ristretto coda alla vaccinara. Provare per credere, scoprirete un pairing che esalta tanto i sapori dentro al calice quanto quelli dentro al piatto.

Quale altro piatto ci suggerisci di assaggiare per avere l’esperienza più completa possibile da Achilli al Parlamento?
Sicuramente le Ribs di manzo col suo fondo caramellato e senape in grani. Di questo piatto mi piace molto la doppia preparazione, ossia il segreto del suo gusto avvolgente: le  ribs di manzo dopo un giorno di marinatura vengono cotte in immersione in un brodo con aggiunta di salsa di pomodoro fatta da noi a temperatura controllata in forno a vapore e successivamente il fondo viene fatto caramellare per glassare la carne. I grani di senape subiscono invece una marinatura di 15 giorni sottovuoto con aceto vino, zucchero, miele e sale per poi unirsi al fondo.

Come si è evoluta negli anni la proposta di “Achilli al Parlamento”?
Parliamo di un’enoteca storica, nata negli anni ’70. Achilli al Parlamento è stata la prima enoteca dove non si spillava il vino sfuso, ma solo vino imbottigliato con le marche delle aziende produttrici. Negli anni la particolarità che ci ha caratterizzati maggiormente è sempre stata la selezione di tartine, insieme al nostro banco di degustazione. Con l’avvento mio e di mia moglie, che abbiamo rilevato l’azienda da mio suocero, abbiamo sviluppato anche la parte della ristorazione.

Come definiresti la vostra proposta di ristorazione oggi?
La nostra è una cucina mediterranea, fatta di grande tecnica e grande fantasia. Da Achilli al Parlamento troviamo una proposta di ristorazione golosa, ricca di prodotti e ingredienti selezionati. Siamo pronti ad accompagnare anche voi che state leggendo questo articolo in un viaggio tra profumi, sapori, storie, racconti e produttori, per scegliere insieme il vino perfetto all’interno di una selezione di oltre 4.000 etichette di qualità provenienti da tutto il mondo. E, proprio in tal senso, l’Amarone Classico della Valpolicella riesce senza dubbio a spiccare.

INFO www.bertani.net/it/

© Riproduzione riservata

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)


Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

1 × 2 =