Pinterest LinkedIn

C’è un’azienda in provincia di Parma che compete da trentacinque anni sul mercato degli impianti d’imbottigliamento. Questa azienda è l’ACMI di Fornovo, fondata da Giacomo Magri insieme ad altri tre soci nel lontano 1984.

 

 

Fiore all’occhiello della meccanica made in Italy, o ancora meglio made in Parma vista l’alta concentrazione di produttori di sistemi per l’industria alimentare e delle bevande che vanta la nostra provincia, oggi ACMI conta 380 dipendenti, 4 filiali all’estero con servizio di assistenza e magazzino ricambi (Messico, Inghilterra, Polonia e Stati Uniti) e un fatturato che si aggira intorno ai cento milioni di Euro. Nata, come spesso capita nelle migliori storie di successo, dall’iniziativa di un pugno di amici oggi l’azienda parmense è tra i produttori di sistemi di confezionamento più apprezzati sul mercato globale dai grandi gruppi dell’imbottigliamento. Non c’è infatti un solo marchio in Europa, America Latina, Stati Uniti, Nord Africa, Medio Oriente e Sud Est Asiatico, dalle bibite alle acque minerali e dalla birra al vino, che non abbia almeno un impianto firmato ACMI.

Quando ho iniziato, insieme ai miei soci, trentacinque anni fa, il mondo del confezionamento era molto diverso da quello che è diventato oggi –  afferma il presidente Giacomo Magri – e non mi riferisco solamente alle macchine, ma anche ai rapporti con le persone. Alle volte bastava una stretta di mano con il cliente per essere certi che quella fornitura sarebbe andata in porto. Oggi si è perso quell’aspetto umano, di fiducia reciproca e di onestà che ti ripagava di aver guidato per sette-otto ore per raggiungere lo stabilimento del cliente. L’avvento delle multinazionali e della gestione manageriale delle organizzazioni, se da un lato è stato un passaggio inevitabile, dall’altro a snaturato il rapporto umano che esisteva anche quando si parlava di affari”.

 

Giacomo Magri (a destra) e Luca Magri (a sinistra) davanti alla sede di Fornovo Taro (Italia)

 

Il presidente Magri, affiancato oggi alla guida dell’azienda dal figlio Luca, amministratore delegato, crede fermamente nella realtà che ha costruito continuando a investire a 360 gradi. “Negli ultimi anni – afferma Luca Magri – abbiamo ampliato la nostra capacità produttiva per rispondere a una domanda di mercato sempre più importante che ci ha permesso di raddoppiare il fatturato nel triennio 2015-2018. Abbiamo così aperto una sede a Felegara e costruito un nuovo stabilimento a Rubbiano. Oggi possiamo affermare con una certa soddisfazione che ACMI è l’unico produttore Europeo in grado di fornire tutte le macchine che compongono il fine linea, parliamo di linee ad altissima cadenza, e di gestire la fornitura di linee complete in qualità di capo commessa. Questo risultato è stato possibile grazie alla visione imprenditoriale di mio padre, ma anche alla dedizione dei nostri dipendenti e a un management capace e responsabile”.

È così che si presenta l’ACMI a chi visita la sede centrale di Fornovo: una famiglia d’imprenditori al comando, una tecnologia all’avanguardia e un insieme di persone che mettono passione nel loro lavoro per produrre sistemi di confezionamento sempre più efficienti e con il minor impatto ambientale possibile, portando il made in Italy in giro per il mondo.

 

+info: www.acmispa.it
marketing@beverfood.com


 

ACMI CELEBRATES 35 YEARS OF INNOVATIONS IN THE PACKAGING SECTOR

 

There is a company in the province of Parma that has been competing on the bottling plant market for thirty-five years. This company is ACMI of Fornovo, founded by Giacomo Magri together with three other partners back in 1984.

The pride of the made in Italy mechanics, or even better made in Parma given the high concentration of system manufacturers for the food and beverage industry that our province boasts, today ACMI has 380 employees, 4 branches abroad with assistance and a spare parts warehouse (Mexico, the UK, Poland and the USA) and a turnover of around one hundred million Euros. Created, as often happens in the best success stories, from the initiative of a handful of friends today, the Parma-based company is one of the most appreciated packaging system manufacturers on the global market by large bottling groups. There is indeed no single brand in Europe, Latin America, the United States, North Africa, the Middle East and South East Asia, from soft drinks to mineral waters and beer to wine, which does not have at least one ACMI signed plant.

“When I started, together with my partners, thirty-five years ago, the world of packaging was very different from what it has become today – says President Giacomo Magri – and I am not referring only to the machines, but also to the relationships with people. Sometimes a handshake with the customer was enough to make sure that the supply would have been successful. Today we have lost that human aspect, of mutual trust and honesty that repaid you for having driven for seven to eight hours to reach the customer’s plant. The advent of multinationals and the managerial management of organizations, if on the one hand was an inevitable step, on the other it distorted the human relationship that existed even when there was talk of business”.

President Magri, now working alongside his son Luca, the managing director, firmly believes in the company he has built by continuing to invest at 360 degrees. “In recent years – says Luca Magri – we have expanded our production capacity to meet increasingly important market demand that has allowed us to double our turnover in the 2015-2018 three-year period. We have therefore opened a branch in Felegara and built a new factory in Rubbiano. Today we can say with the same satisfaction that ACMI is the only European manufacturer able to supply all the machines that make up the end of the line, we are talking about lines at very high speed, and to manage the supply of complete lines as prime contractor. This result was possible thanks to my father’s entrepreneurial vision, but also to the dedication of our employees and to capable and responsible management”.

This is how ACMI presents itself to those who visit the Fornovo headquarters: a family of entrepreneurs in command, cutting-edge technology and a group of people who put passion into their work to produce ever more efficient packaging systems with the least possible environmental impact, bringing Made in Italy around the world.

Scheda e news: ACMI S.p.A.


The San Benedetto Lattina special design Naba Edition

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

diciotto − 8 =