0
Pinterest LinkedIn

Latte e formaggi made in Italy volano sui mercati esteri, archiviano un 2011 con performance rassicuranti, secondo i dati consuntivi presentati mercoledì 13 giugno 2012 all’assemblea annuale di Assolatte. Il settore ha raggiunto 15 miliardi di euro di fatturato, esportato 282.458 tonnellate di formaggi per un valore prossimo ai 2 miliardi di euro, aumentando del 3,8% i volumi e del 15% il valore rispetto al 2010. «Numeri che attestano la validità della ricetta del nostro sistema industriale – ha affermato il presidente di Assolatte, Giuseppe Ambrosi – e dovrebbero far comprendere il ruolo chiave che abbiamo raggiunto nell’economia del paese e della filiera».


Un percorso iniziato 60 anni fa, quando l’industria pretese la tutela dei prodotti a denominazione d’origine e trasformò piccoli prodotti locali in grandi realtà industriali e rinnovato di anno e anno nonostante le difficoltà. I primi ostacoli che limitano le potenzialità di crescita del settore sono, secondo Assolatte, norme obsolete e burocrazia. Ambrosi ha citato il problema dei crediti che, ha detto, «continuano a essere rimborsati con enorme ritardo mentre la riforma che era stata promessa è stata accantonata». All’assemblea di Assolatte hanno partecipato anche il ministro delle Politiche Agricole, Mario Catania, il presidente della Commissione agricoltura del Parlamento Ue, Paolo De Castro. Catania in particolare ha elogiato i risultati raggiunti dalle industrie casearie sul fronte dell’export, che in pochi anni sono riuscite a spostare la bilancia commerciale verso un saldo positivo. Il ministro ha inoltre assicurato il proprio impegno per favorire la competitività delle imprese, intervenendo per migliorare l’efficienza della burocrazia e adottando misure a favore dei rimborsi Iva, che dovrebbero tenere conto della specificità del settore lattiero caseario.
Fonte: www.ansa.it

INFOFLASH/ASSOLATTE
Nata nel 1945, Assolatte – Associazione Italiana Lattiero Casearia – è una libera associazione industriale. Assolatte è l’organo nazionale preposto a rappresentare e tutelare gli interessi economici e sindacali delle industrie italiane che operano nel comparto lattiero caseario Assolatte ha sede a Milano, Roma e Bruxelles. Nei suoi 65 anni di vita, Assolatte ha visto progressivamente crescere il numero delle aziende associate. Ad oggi vi aderiscono circa 300 imprese che rappresentano, in termini di fatturato, oltre il 90% dell’intero comparto nazionale. Comparto che si conferma ancora una volta al primo posto del made in Italy alimentare con oltre 14 miliardi di euro realizzati nel 2006. In Assolatte si riconoscono tutte le tipologie aziendali: dalle piccole realtà industriali alle grandi aziende internazionali, con una significativa presenza del mondo della cooperazione. La rappresentanza sul territorio è molto articolata con un’ovvia concentrazione nelle zone a maggior vocazione lattiera: Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e Veneto. Sono presenti tutti i settori merceologici. Nell’ambito dei quattro fondamentali comparti – latte, yogurt, burro e formaggi – figurano i tesori della grande tradizione casearia italiana e i più raffinati prodotti innovativi.+INFO: www.assolatte.iT

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia disponibile da Marzo 2020 - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

nove − 5 =