Pinterest LinkedIn

I ricavi consolidati del gruppo al 31 dicembre 2013 ammontano a 312,6 milioni di Euro, +5% rispetto ai 297,8 milioni del 2012. I ricavi caratteristici del core business del vending sono cresciuti nel 2013 del 4% (da 274,7 a 285,7 milioni di Euro); in particolare, cresce il fatturato Italia (+4,8% circa sul 2012); in calo del 2% la Spagna e dello 0,1% la Francia. In aumento il fatturato dell’attività del comparto gestione moneta (divisione Coinservice), +14,6% circa rispetto al 2012.

gestori di Distributori Automatici, produttori di macchine Vending & OCS, fornitori di caffè, bevande ed alimenti per il settore DA si consiglia di scaricare GRATIS la GuidaOnLine Vending & OCS
gestori di Distributori Automatici, produttori di macchine Vending & OCS, fornitori di caffè, bevande ed alimenti per il settore DA si consiglia di scaricare GRATIS la GuidaOnLine Vending & OCS

La crescita del fatturato nel vending è dovuta principalmente ad un aumento del prezzo medio per erogazione, pari al 2,3% circa rispetto al 2012. Tale aumento è stato peraltro influenzato da variazioni del mix di prodotti venduti, con consumi che si sono orientati verso prodotti con prezzi unitari inferiori (es. caffè rispetto a bevande gasate), anche a causa di ragioni climatiche durante l’estate. Il prezzo delle consumazioni ai distributori automatici resta tuttavia molto inferiore rispetto ai canali tradizionali, mantenendo quindi una elevata riserva di rivalutazione potenziale sull’intero parco macchine.

Grossisti importatori distributori bevande alimentari Banchedati Database excel xls csv Dati Indirizzi e-mail Tabella Campi records Industria Alimentare e Ingrosso

In lieve aumento, circa +1,7%, anche il numero di erogazioni nell’anno (da 634,5 milioni a 645,4 milioni), segno della capacità di IVS di aumentare la quota di mercato in uno scenario difficile. E’ infatti continuato nel 2013 il calo dei volumi nel settore alimentare e così nel vending, dovuto in larga parte alla diminuzione delle ore lavorate nel settore corporate, a cui le erogazioni sono strettamente correlate. IVS risente tuttavia del calo dei volumi in misura inferiore alle medie del settore, grazie a una composizione del fatturato più legata ai segmenti di mercato nell’outdoor (stazioni ferroviarie, aeroporti, metropolitane, stazioni di servizio autostradali, linee traghetti) e nel pubblico in genere (uffici postali, ospedali, università), meno toccati dagli effetti della crisi economica rispetto alle tradizionali installazioni corporate.

Aziende VENDING Dati Excel xls csv tabella campi indirizzo email sito web gestori distribuzione Automatica

Nel corso del 2013, IVS Group ha acquisito il controllo di due società italiane (Liguria Caffè Automatico Srl e IVS Sicilia Srl) e di sette rami d’azienda ed ha realizzato due combinazioni societarie con imprenditori locali, in Sicilia e in Svizzera- Canton Ticino, controllate a maggioranza assoluta da IVS. Il risultato netto al 31 dicembre 2013 presenta un utile di Euro 5,7 milioni (dopo utili di terzi per Euro 1,3 milioni), rispetto a una perdita di 15,4 milioni (dopo utili di terzi per Euro 1,3 milioni) del 2012. Va evidenziato che il risultato netto rettificato, escludendo gli oneri non ricorrenti (costi per: passaggio listing a MTA, collocamento bond e variazione fair-value su opzioni acquisto di minority interests), ammonta a Euro 11,1 milioni (dopo gli utili di terzi). Da osservare anche che il risultato 2013 include, tra i costi finanziari non oggetto di normalizzazione, circa Euro 2,3 milioni, legati all’estinzione anticipata di operazioni IRS-interest rate swap, avvenuta in concomitanza del rimborso di debiti bancari collegato al collocamento del bond.

Annuario Coffitalia Caffè Italia Scarica Gratis
Annuario Coffitalia Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi Scarica Gratis in versione PDF

L’indebitamento finanziario (PFN) netto è pari a Euro 186,4 milioni, da Euro 168,5 milioni a fine 2012, con un aumento di Euro 17,9 milioni. La variazione è principalmente dovuta ai pagamenti per investimenti tecnici e acquisizioni, inclusivi dei saldi per impegni relativi al 2012, per un ammontare complessivo di Euro 51,8 milioni (di cui 34,0 per investimenti fissi netti e 17,8 per acquisizioni). Il presidente di IVS, Cesare Cerea, ha commentato: “Siamo soddisfatti per i risultati del 2013, che nonostante il negativo andamento dei consumi e in presenza di sforzi straordinari delle strutture per l’adeguamento dei prezzi legato all’aumento delle aliquote IVA, mostrano una crescita dell’azienda e dei suoi principali indicatori economici”.

 Infoflash/IVS Group

 IVS Group S.A. è il leader italiano e terzo operatore in Europa nella gestione di distributori automatici e semiautomatici per la somministrazione di bevande calde, fredde e snack (vending). L’attività di svolge principalmente in Italia (oltre 85% del fatturato), in Francia ed in Spagna, con circa 148.000 distributori automatici e semiautomatici, una rete di 60 stabilimenti logistici e oltre 2000 dipendenti e collaboratori.

 +info: www.ivsgroup.it/

 

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

tre × tre =