Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Dal cinema al bancone da bar. Dal New Mexico al Messico vero e proprio. Dalla blue sky al mezcal. Questa è la (nuova) storia di Bryan Cranston e Aaron Paul, i due tanto acclamati protagonisti della celebre serie “Breaking Bad”, che proprio in questi giorni hanno lanciato la loro nuova creatura: il mezcal “Dos Hombres”.

“Tre anni fa eravamo a mangiare in un sushi bar a New York. Girando ‘Breaking Bad’ si era creato un legame veramente speciale fra noi. Così, parlando della vita e di nuove opportunità, consapevoli che dopo il tanto tempo passato insieme non avremmo diviso nuovamente lo schermo per un bel po’, i nostri pensieri si sono trasformati in un nuovo progetto. Abbiamo sorseggiato un cocktail e pensato a quello che avremmo potuto fare. Il più giovane tra noi ha guardato il suo drink e ha chiesto: ‘Sai cosa dovremmo fare? Dovremmo fare un mezcal davvero speciale'”, hanno raccontato Cranston e Paul su Instagram nel giorno del loro grande annuncio. “E non certo quello col verme in fondo alla bottiglia”, l’immediata precisazione.

www.doshombres.com

Un viaggio in lungo e in largo per il Messico, una scoperta continua e appassionante di aromi, sapori, paesaggi, natura, cultura, storia, tradizioni, persone. È così che è nato il mezcal artesanal “Dos Hombres”, che ha affondato le sue radici a San Luis del Río (Oaxaca) dopo un’accuratissima selezione da parte degli stessi attori (in arte Heisenberg e Jesse Pinkman) tra svariati produttori locali. “Abbiamo cercato in tutto lo Stato di Oaxaca – proseguono -, incontrato persone incredibili fino a trovare il nostro posto. Il Nostro Mezcal era su una strada sterrata, in un piccolo villaggio, a poche ore dal centro della città. L’abbiamo trovato ed è stato perfetto”.

A base di agave espadín, agave che deve crescere per almeno sei anni prima di essere raccolta dal terreno particolarmente fertile e ben innaffiato dalle piogge che permette non a caso di coltivare proprio a San Luis del Río le migliori agavi del mondo, il processo di produzione del “Dos Hombres” prevede la cottura delle piñas di agave in delle caratteristiche fosse di terra, il loro schiacciamento con una ruota tahona, una fermentazione che dura tra i sette e i dieci giorni e la distillazione finale in alambicchi di rame. Con la stessa cura di ogni singolo dettaglio dalla raccolta fino all’imbottigliamento. La mission di questo mezcal di alta qualità, d’altronde, è proprio quella di raggiungere la perfezione. In tutte le sue sfaccettature: aroma, sapore, forza e morbidezza. E avvicinare di conseguenza a questo distillato anche chi non è solito berlo e apprezzarlo.

www.doshombres.com

Con un costo di 58 dollari a bottiglia (750 ml), acquistabile al momento solamente negli States ma con aspirazioni internazionali, “Dos Hombres” si configura così già in partenza come una delle più interessanti e curiose realtà spirits del continente americano. Andando a unire ancora più intrinsecamente, sulle orme del brand “Casamigos Tequila” di George Clooney o “Mana Tequila” di Dwayne ‘The Rock’ Johnson, il mondo del cinema a quello dell’agave. Ecco dunque l’occasione giusta per conoscere l’altro volto delle nostre star più amate, quello lontano dagli schermi, con un cocktail appagante o un sorso in purezza del loro eccellente mezcal. In trepidante attesa, ovviamente, del film che darà seguito alla pluripremiata serie…

© Riproduzione riservata

No.3 London Dry Gin - nuova bottiglia disponibile da Marzo 2020 - esclusiva di Pallini

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

5 + 7 =