Eleonora Minafra
| Categoria Notizie Vino | 707 letture

Brexit UK: in pericolo le esportazioni di prosecco

Mercato Vini Coldiretti Pericolo Mercato Vini Uk Brexit Esportazioni Prosecco Uk Regno Unito

Pericolo Uk Regno Unito Mercato Vini Esportazioni Brexit Coldiretti Prosecco Mercato Vini Uk

Con quasi una bottiglia esportata su due consumata dagli inglesi è il Prosecco il prodotto simbolo del Made in Italy in Gran Bretagna che rischia di essere pesantemente colpito dalle barriere tariffare e dalle difficoltà di sdoganamento che potrebbero nascere da una Brexit senza accordo.

 

Wine Marketing Agra
Annuari Distribuzione Alimentare Catering Ingrosso Alimentare Italia Europa Agra Editrice

 

E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti dalla quale si evidenzia una accelerazione degli ordini proprio per paura di dazi e ritardi doganali che scatterebbero in caso di mancata intesa con la Ue. Le vendite di Prosecco Dop nel 2018 in Gran Bretagna sono vicine ai 350 milioni di euro secondo le stime della Coldiretti che evidenziano un aumento in valore del 6% rispetto all’anno precedente. Si tratta – sottolinea la Coldiretti – del risultato di una crescita ininterrotta da circa un ventennio che ha reso il Prosecco la bevanda italiana preferita dagli inglesi. Un prodotto – continua la Coldiretti – che traina l’intero Made in Italy agroalimentare che nel 2018 ha fatturato ben 3,4 miliardi di euro oltremanica. “La mancanza di un accordo è lo scenario peggiore perché rischia di rallentare il flusso delle ma a preoccupare – riferisce la Coldiretti – è anche il rischio che con l’uscita dall’Unione Europea si affermi in Gran Bretagna una legislazione sfavorevole all’esportazioni agroalimentari italiane” afferma  il presidente della Coldiretti Ettore Prandini. Un esempio è l’etichetta nutrizionale a semaforo sugli alimenti che si sta diffondendo in gran parte dei supermercati inglesi e che – riferisce la Coldiretti – boccia ingiustamente quasi l’85% del Made in Italy a denominazione di origine (Dop). L’etichetta semaforo indica – conclude la Coldiretti – con i bollini rosso, giallo o verde il contenuto di nutrienti critici per la salute come grassi, sali e zuccheri, ma non basandosi sulle quantità effettivamente consumate, bensì solo sulla generica presenza di un certo tipo di sostanze, porta a conclusioni fuorvianti arrivando a promuovere cibi spazzatura come le bevande gassate dalla ricetta ignota e a bocciare il Parmigiano Reggiano o il Prosciutto di Parma, ma anche un elisir di lunga vita come l’olio extravergine di oliva.

 

+INFO: www.coldiretti.it

 

+ COMMENTI (0)

DonQ Rum distribuito da Ghilardi Selezioni

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Coldiretti Mercato Vini Uk Uk Regno Unito Pericolo Brexit Mercato Vini Esportazioni Prosecco


ARTICOLI COLLEGATI:

La Tordera a Vinitaly lancia A3 Prosecco Asolo Montello Extra Brut per la ristorazione

15/04/2019 - Una zona interessante quella del Prosecco Asolo Montello, dove spicca una cantina come la Tordera oggi giunta alla quarta generazione. Gabriella Vettoretti racconta la st...

Per i propri 20 anni Meantime cambia look

11/04/2019 - Il marchio di proprietà di Asahi Group festeggia il suo 20 ° anniversario. Per l'occasione, l'intera gamma cambia aspetto. Il nuovo design più snello sottolinea l'origine...

Successo confermato dai dati 2018 per il Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOCG 

10/04/2019 - Oggi a Vinitaly, presso lo spazio della Regione Veneto, sono stati presentati i dati economici della Denominazione Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore per l’anno ...

In attesa della Brexit, l’Italia segna il record nell’export di food & beverage in UK

08/04/2019 - La paura della Brexit fa segnare il record di sempre nelle esportazioni alimentari italiani che fanno registrare un balzo del 17,3% in Gran Bretagna dove è corsa agli acq...

Il peso delle cantine cooperative nell’enologia italiana: 5,2 Miliardi di €, pari al 40% del comparto

08/04/2019 - Cresce il fatturato delle cantine cooperative, che a fine 2018 ha raggiunto la cifra record di 5,2 miliardi di euro, pari al 40% di tutto il giro d’affari del vino nazion...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

4 × 5 =