Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Uno straordinario connubio fra arte e distillati, fra Italia e America Latina. In occasione della Biennale 2023, Brugal 1888 ha svelato la sua nuova collaborazione artistica col brand italiano Orsoni Venezia 1888, nato esattamente 135 anni fa proprio come il marchio di rum distribuito in Italia da Velier.

Diciotto bottiglie realizzate a mano, simbolo dell’heritage e dell’abilità manifatturiera di famiglia, che incarnano tanto i valori del pluripremiato distillato premium prodotto in Repubblica Domenicana quanto quelli della celebre fornace di mosaici veneziana. Proprio da questa commistione di idee e di arti differenti è nata infatti la terza edizione di Brugal’s Global Artist Series, progetto che in questo caso celebra 135 anni di eredità condivisa, maestria familiare e unicità dell’artigianato nella produzione di rum e nell’arte del mosaico, dando così continuità alle precedenti collaborazioni artistiche di Brugal 1888 con l’artista messicano Cesar Menchaca nel 2021 e con l’artista americano Alexander Mijares nel 2022.

Le bottiglie, vendute online per un costo di 5.000 euro ciascuna, sono state lanciate in esclusiva per il mercato italiano e presentate ufficialmente il 23 maggio durante la Biennale di Venezia, seppur acquistabili soltanto a partire dallo scorso 14 giugno. Tutte tranne una, visto che una speciale bottiglia dorata dal nome “Liquid Gold” a settembre sarà messa all’asta dalla rinomata Bolaffi di Torino, devolvendo poi i proventi in beneficenza alla Fondazione Ugo e Olga Levi, centro di ricerca musicale e musicologico veneziano che insegna musica classica tradizionale per la ricerca e il restauro di opere d’arte storiche di famosi musicisti. Si tratta di un chiaro omaggio all’eredità che entrambe le aziende lasceranno ai posteri: da una parte un distillato capace di rimanere sempre perfetto nel tempo, dall’altra gli intramontabili mosaici in foglia d’oro 24k.

Credits: Vittorio La Fata

“La collezione realizzata da Brugal 1888 e Orsoni Venezia 1888 racconta la storia di due padri fondatori appassionati, innovativi e lavoratori instancabili“, ha raccontato Jassil Villanueva Quintana, maestra del rum di Brugal, per presentare questa pregevole partnership italo-dominicana. “Entrambe le case sono state fondate lo stesso anno a migliaia di chilometri di distanza l’una dall’altra, eppure condividono lo stesso approccio, quello di una famiglia che padroneggia un mestiere rispettando le proprie origini e i propri valori generazione dopo generazione, accogliendo il cambiamento e imparando da esso. Da tutto questo sono nati due brand che durano nel tempo, offrendo al mondo un’autentica maestria artigianale nel campo del rum e dell’arte e che ora presentano uniti una collaborazione che racchiude tutti questi valori in un progetto unico”.

Credits: Vittorio La Fata

Tutte e 18 le bottiglie sono decorate con vari smalti colorati e incorniciate nel mosaico a foglia d’oro 24k tipico di Orsoni. L’ispirazione è arrivata dai quattro temi che legano questi due brand, forse apparentemente lontani ma in realtà intrinsecamente vicini. La prima collezione Bold Beginnings” sottolinea l’importante storia dei fondatori. Ogni pezzo di arte accompagna gli osservatori in un viaggio che racconta i loro punti in comune: passione, tenacia e spirito innovativo. La seconda collezione “Mastery of Craft” mostra il percorso che c’è dietro a un’artigianalità che passa attraverso oltre 135 anni di storia e gli insegnamenti che si sono tramandati di generazione in generazione. La terza collezione “Welcoming Family racconta in maniera approfondita la naturale ospitalità della famiglia Brugal, caratteristica della Repubblica Domenicana, come spiegato dallo stesso team di Orsoni nel contesto della visita in casa Brugal a Puerto Plata. La quarta e ultima collezione “Lasting Legacy, che comprende anche la già citata bottiglia “Liquid Gold”, ruota invece attorno alla comune visione e volontà di lasciare un’impronta, con lo scopo primario di sostenere le terre in cui ognuna delle case è nata.

Credits: Vittorio La Fata

“Le similitudini tra le nostre famiglie e il modo in cui siamo arrivati a questo punto, trascendono il tempo, la lingua e gli anni di storia“, ha fatto eco a Jassil Riccardo Bisazza, Presidente di Orsoni Venezia 1888. “Questa collaborazione artistica è un’ode ai pilastri su cui si fondano entrambi i marchi. La manifattura, la comunità, la passione e l’importanza di lasciare un’eredità duratura sono gli elementi che ci spingono ad andare avanti. Abbiamo intrapreso questa collaborazione con naturalezza, perché siamo certi del prodotto creato da questi due grandi brand e sappiamo che la nostra comune audience sarà deliziata dall’intreccio tra arte e rum”.

© Riproduzione riservata

Scheda e news:
Velier SpA

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

18 − nove =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina