Beverfood.com
| Categoria Notizie Caffè - Tè - Bevande Calde e Coloniali | 9979 letture

CAFFE’ ITALIA: IN CRESCITA CONSUMI DOMESTICI E DISTRIBUZIONE AUTOMATICA, IN CALO I CONSUMI HORECA

Consumi Caffè Italia Domestici Distribuzione Automatica Horeca

Distribuzione Caffè Italia Horeca Consumi Domestici Automatica


Nel 2005 i consumi complessivi di caffè torrefatto in Italia sono stati stimati da DATABANK* in 250,4 milioni di kg , con un increnento dell’1,2% rispetto al 2004. Il valore corrispondente (a prezzi di fabbrica) è stato valutato in 2.018 milioni di euro, con un incremento dell’1,4% sul 2004. Il valore della produzione è quantificato in circa 2.500 milioni di euro, grazie ad un saldo positivo export-import di oltre 480 mio euro.

La situazione non è però omogenea tra i vari segmenti di mercato.

=In termini di categoria di prodotti:
-cresce notevolemnete a quantità il decaffeinato, che però rappresenta solo il 2,4% del totale consumi;
-cresce solo del’1% il caffè normale (96,8% del totale);
-cala il caffè istantaneo (che rimane una nicchia di mercato pari solo allo 0,8% del totale consumi) .

=In termini di canali di vendita:
-crescono, anche se solo dell’1,4%, i consumi familiari (circa 2/3 del totale volumi);
-crescono in maniera molto più marcata le vendite nella distribuzione automatica e semiautomatica (vending* & serving*);
-calano, invece, i consumi nell’Horeca (un quarto del totale volumi).

=In termini di famiglie di prodotti:
-è in forte crescita il nuovo segmento delle cialde/capsule (che però vale al momento solo il 2,2% dei volumi);
-sono in leggera crescita le miscele espresso e , con più fatica, anche i tipi moka,
-cala, come si è visto, il caffè istantaneo.

Si ritiene che il boom delle cialde/capsule vada a penalizzare i consumi tradizionali nel canale horeca.

A metà 2006 si conferma una crescita dei consumi nel canale iper/super/superettes dell’1,5% a quantità e del 4,6% a valore (dati IRI riportati nel servizio “Caffè, un grande amore italiano” su Beverage Observer di sett./ott. 2006). Anche se non si hanno dati specifici al riguardo, si suppone che i consumi continuino a crescere anche nella distribuzione automatica, mentre l’horeca continua ad essere penalizzato.

Le prime 4 aziende del settore (Lavazza, Kjs/Kraft, Cafè do Brasil-Kimbo e Segafredo) coprono oltre il 74% del mercato della moderna distribuzione, mentre Illy mantiene una quota del 2% a quantità, ma con un posizionamento qualitativo e distintivo che lo vede emergere particolarmente nel segmento espresso, ma che ora comincia a estendersi anche nel segmento moka, dove ha lanciato un nuovo prodotto. Le private label pesano ancora poco (solo il 5-6% del totale canale).

*DATABANK: Leader nella Competitive Intelligence su mercati, concorrenti e clienti, con la fornitura di prodotti e servizi personalizzati. Per il settore caffè predispone annualmente le analisi “Competitors” e altri prodotti e servizi di analisi settoriale, finanziaria e competitiva. +info www.databank.itinfo@databank.it

Il significato delle parole:

>VENDING: canale di vendita che si avvale dei distributori automatici (nel caso del caffè, macchine per la preparazione ed erogazione automatica di bevande calde)

>SERVING: canale di vendita che si basa sull’impiego di una macchina per espresso opportunamente predisposta e di dosi di caffè preconfezionate monouso.

Stiamo preparando il nuovo ANNUARIO CAFFE’ ITALIA 2006-07 (prima edizione) che sarà pubblicato entro fine anno.
Se siete:
-produttore/torrefattore di caffè,
-fornitore specializzato,
-operatore del vending
e volete essere inseriti gratuitamente nel nuovo annuario, inviateci una e-mail (a info@beverfood.com) con la vostra anagrafica ed il nome della persona da contattare: vi invieremo subito il questionario per la raccolta dati ai fini dell’inserimento.

+ COMMENTI (0)

Nino Negri 5 Stelle Sfursat - Sforzato di Valtellina

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Italia Distribuzione Horeca Caffè Automatica Domestici Consumi

Tags/Argomenti:

Annuario Coffitalia Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi

ARTICOLI COLLEGATI:

STUDIO OVSE: PRODUZIONE E CONSUMI SPUMANTI ITALIA NEL 2011

STUDIO OVSE: PRODUZIONE E CONSUMI SPUMANTI ITALIA NEL 2011

09/01/2012 -  Nota emessa da Giampietro Comolli Direttore Osservatorio Economico Vini Effervescenti www.ovse.orgSOMMARIO: Un 2011 difficile e di paure è alle spalle. Si spera che il 2...

IL RAPPORTO COOP 2007 “CONSUMI E DISTRIBUZIONE

IL RAPPORTO COOP 2007 “CONSUMI E DISTRIBUZIONE

06/09/2007 - A cura dell’Ufficio Studi di Coop-Ancc (Associazione Nazionale Cooperative di Consumatori)con la collaborazione scientifica dell’Istituto di Ricerca Economica Ref. Presen...

I CONSUMI DEGLI ENERGY DRINK GUADAGNANO IL 18% IN TUTTO IL MONDO

I CONSUMI DEGLI ENERGY DRINK GUADAGNANO IL 18% IN TUTTO IL MONDO

15/06/2006 - Secondo il nuovo “Global Energy Drinks Report 2005” di Zenith International, l'agenzia di consulenza specializzata nel settore bevande, il mercato globale degli energy d...

PARTESA PROTAGONISTA DEL FORUM SUI CONSUMI DEL FUORICASA.

PARTESA PROTAGONISTA DEL FORUM SUI CONSUMI DEL FUORICASA.

24/02/2011 - “L’obiettivo comune è migliorare la conoscenza del mercato attraverso una formazione più proficua della nostra rete di vendita. Dobbiamo dare ai nostri uomini tutti gli...

Rapporto Coop 2012 “Consumi e distribuzione” per la prima volta in edizione e-book interattiva

Rapporto Coop 2012 “Consumi e distribuzione” per la prima volta in edizione e-book interattiva

06/09/2012 - Redatto dall’ Ufficio Studi di Ancc-Coop (Associazione Nazionale Cooperative di Consumatori) con la collaborazione scientifica di Ref. Ricerche e il supporto d’analisi di...

ISMEA più 3% gli acquisti di oli di oliva confezionati nei primi 9 mesi 2014

ISMEA più 3% gli acquisti di oli di oliva confezionati nei primi 9 mesi 2014

24/11/2014 - Il 2014 rilancia in Italia il consumo di oli di oliva. Relativamente al prodotto confezionato, i dati Panel Ismea Gfk/Eurisko rivelano, nei primi nove mesi di quest'anno,...

Usa, trend negativo: cala nuovamente il consumo di alcolici

Usa, trend negativo: cala nuovamente il consumo di alcolici

31/05/2018 - -0,7% negli Stati Uniti nel 2017. Questo il dato che attesta per il terzo anno consecutivo la diminuzione del consumo di bevande alcoliche negli States, stando a quanto r...

PRIMO FORUM DEI CONSUMI FUORI CASA: I DATI SIGNIFICATIVI DEL RAPPORTO BAIN&CUNEO

PRIMO FORUM DEI CONSUMI FUORI CASA: I DATI SIGNIFICATIVI DEL RAPPORTO BAIN&CUNEO

08/03/2010 - In occasione del Primo Forum dei Consumi Fuori Casa, organizzato da Edizioni Specializzate, divisione di Fiera Milano Editore, a Cernobbio il 12 e 13 febbraio Bain&Compan...

Aggiungi un commento

Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.
Se il commenti appena inviati non appaiono subito, si prega di aggiornare la pagina (tasto F5) per eliminare la precedente cache salvata della pagina.

4 − 1 =