Pinterest LinkedIn

Tante volte abbiamo sentito parlare di food pairing, un concetto tanto facile a dirsi meno invece a farsi. Ecco perché per presentare un tridente di prodotti interessanti come Upperhand Gin, Gin Agricolo e Vermouth Tenuta Montauto, Spirits PR ha deciso di andare sul sicuro e scegliere uno dei locali simbolo della miscelazione non solo milanese. Una bella serata quella andata in scena lunedì 4 ottobre, nonostante il tempo avverso dentro da Carico ci si è fatti avvolgere in una sorta di bolla. A proprio agio nel locale di Dom Carella in via Savona 1, anche se il padrone di casa non c’è, ma ci sono i suoi ragazzi a farci salire in cattedra. Occasione per una cena tra addetti ai lavori per testare le tre referenze di distillati della gamma di Spirits PR, per conoscere, degustare e apprezzare tre prodotti diversi tanto in purezza quanto all’interno della fantasiosa proposta food & beverage.

Scarica gratis la GuidaOnline Bibite, Succhi e Bevande Vegetali Beverfood.com 2024 - I marchi degli analcolici: Bevande Analcoliche bibite mixology thè e caffè freddi energy sport drinks Succhi Nettari Bevande Frutta Funzionali Horeca Concentrati
Scarica gratis la GuidaOnline Bibite, Succhi e Bevande Vegetali Beverfood.com 2024 - I marchi degli analcolici: Bevande Analcoliche bibite mixology thè e caffè freddi energy sport drinks Succhi Nettari Bevande Frutta Funzionali Horeca Concentrati

 

Un pairing fra drink creativi e piatti gourmet decisamente riuscito, con la mano bilanciata dei cocktail con la rivisitazione di classici e quella elegante dello chef Leonardo D’Ingeo in cucina, un grande professionista nel creare piatti per esaltare i drink. Ma prima di entrare nel vivo del racconto dei piatti e dei drink, spazio a Spirits PR presente a Milano con Riccardo Gabriele, volto noto delle Pr legate al vino che ha deciso di allargare la sua attività.

Credo che nel mondo dei distillati ci sia spazio per comunicare al meglio prodotti che raccontano l’identità territoriale e possano essere esaltati con una proposta di livello come quella che abbiamo fatto da Carico. Upperhand Gin, Gin Agricolo e Vermouth Tenuta Montauto, sono un nostro tris d’assi che abbiamo voluto far conoscere meglio da vicino a una platea ristretta di addetti ai lavori. E’ con questo spirito che ci presentiamo come una Spirits PR, provando a giocare con una cucina dai sapori italiani e internazionali, in grado al contempo di celebrare l’unicità e la versatilità dei tre spirits, ben diversi fra loro ma molto speciali e apprezzati. Un progetto figlio di questo periodo che mi ha permesso di approfondire, non potendo viaggiare come mi era solito, non solo gli aspetti della degustazione, ma anche una passione che era rimasta a latere del mio lavoro, quella per gli spirits”.

Si parte con un French 75 a base di Upperhand Gin, in abbinamento a un branzino col suo fondo, funghi sott’aceto arrosto e verdure fermentate. Upperhand Gin, un distillato dal cuore italo-scozzese, realizzato dall’ex campione di judo Alberto “Bert” Borin e sua moglie Claudia Gamberucci, discendente della celebre famiglia irlandese dei Lafferty’s. Un Gin balsamico con una spiccata nota di aneto e basilico al naso, che in bocca lascia invece spazio a ginepro e limone con aneto e basilico a chiudere e dare rotondità e persistenza, pulendo il palato e lasciando una sensazione di freschezza.

Chef Leonardo D’Ingeo

Ha riscosso grande successo tra i piatti della serata la tartare di manzo, kimchi di patata, emulsione di grasso wagyu e santoreggia di montagna, proposta insieme a un Adonis con Vermouth Tenuta Montauto & Sherry fino. Il Vermouth Tenuta Montauto nasce in Toscana, nell’omonima tenuta e in uno degli angoli più selvaggi e naturali della Maremma. Il Vermentino, suo ingrediente principale, viene messo in infusione per 30 giorni con assenzio, genziana, camomilla, cardamomo, coriandolo ed erbe quali menta, melissa ed eucalipto. Nasce così un Vermouth innovativo e unico nella sua terra, dalle caratteristiche selvagge, calde e avvolgenti.

Tra portate principali, si chiude col diaframma di manzo, con ravanelli ed emulsione di sardella, presentato insieme a un kombucha di the sencha ai frutti rossi rifermentato con acqua di cocco, foglie di fico e Gin Agricolo. Un progetto incentrato sull’utilizzo di varietà e quantità specifiche di componenti, interamente provenienti dal Piemonte, coltivate da Franco Cavallero e utilizzate fresche. Era presente con Nimium, gin secco dal profumo agrumato, ammorbidito da essenze floreali che lo rendono leggermente amarognolo. Il colore cambia a contatto con l’acqua tonica, diventando purpureo ed esaltando la fragranza delle botaniche usate (Lavanda, Ireos, Rosa moscata, Viola, Clitoria ternatea).

INFO spiritspr.com/

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

14 − 7 =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina