Pinterest LinkedIn

Il 2013 si chiude in maniera quasi paradossale per l’Inghilterra, con i consumi di caffè che stanno soppiantando quelli del più tradizionale tè. Non si tratta di un sorpasso in termini assoluti, però la bevanda tanto amata dai sudditi di Sua Maestà è in costante declino, come ben testimoniato dai numeri. Le tazze di tè che sono state servite quest’anno sono scese di ben 6,2 punti percentuali, ma non è un fulmine a ciel sereno. Nel 2012, infatti, il calo era stato meno evidente (-3,3%) e anche l’anno precedente (-1,7%), segno che la situazione sta lentamente peggiorando. Questo ritmo è pericoloso, nel 2014 si rischia un ulteriore -12%


Allo stesso tempo caffè e cappuccini stanno conoscendo un ottimo successo. Londra ha visto spuntare come funghi caffetterie a destra e a manca, un cambiamento dei gusti piuttosto evidente, in particolare se si prendono in considerazione i più giovani. La capitale britannica, inoltre, ha fatto registrare dei fatturati piuttosto diversi in relazione alle due bevande: i negozi delle vie più affollate e in cui si vendono caffè e derivati hanno incassato quest’anno un miliardo di sterline, il tè soltanto 440 milioni, meno della metà. Il tè riesce ancora a resistere nei consumi generali e privati, visto che nelle abitazioni inglesi il rito della classica bevuta alle cinque del pomeriggio non tramonta, ma si tratta di persone per lo più anziane. Infusi e decotti resistono anche negli alberghi, molti dei quali dotati delle cosiddette tea-room, senza dimenticare i grandi magazzini (Harrods in testa).

Fonte: www.iljournal.it/2013/gli-inglesi-preferiscono-il-caffe/540337

 

IL MERCATO DELLE CATENE DI CAFFETERIE IN UK

Secondo The Project Cafè 2012 Report (della società Allegra Strategies), in tutto il Regno Unito esistono ora 15.723 caffetterie, il 25% in più rispetto a cinque anni fa. Negli ultimi 15 anni, il mercato dei coffee shop è cresciuto di dieci volte. Il giro d’affari dei coffee shop UK ha avuto una crescita del 7,5% nel 2012 e adesso vale ca. 5,8 miliardi di sterline. I tre principali competitori nel settore delle caffetterie controllano il 54% del mercato UK; Costa Coffee (del gruppo Whitbread PLC) ha 1.522 punti di vendita, Starbucks (filiale dell’omonima multinazionale americana) ha 752 locali e il gruppo Caffè Nero 530. A parte vanno poi considerati i corner coffee di McCafè di MacDonalds. Seguono, molto distanziate, altre catene di minor dimensione come, AMT Coffee, Caffè Ritazza, Café Thorntons, Esquires e Coffee Republic. Con il recente ingresso di Harris and Hoole e di Coffee#1, la competizione nel settore dovrebbe crescere.

 

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Annuario Coffitalia 2022 Beverfood Caffè Italia torrefazionii aziende indirizzi

Scrivi un commento

quattro − 3 =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina