Pinterest LinkedIn

L’apposito comitato di valutazione riunito a Nairobi in Kenia ha adottato definitivamente come previsto la decisione a favore dell’iscrizione della dieta mediterranea nella lista del patrimonio culturale immateriale dell’umanità dell’UNESCO. Lo ha annunciato il presidente della Coldiretti Sergio Marini nel sottolineare che “i meriti della dieta mediterranea e degli stili di vita ad essa associati sono soprattutto dei nostri agricoltori, che pertanto hanno il diritto di festeggiare il loro buon operato e nessuno può permettersi di negarglielo.


Tantomeno chi istituzionalmente dovrebbe solo ringraziare per il lustro che la nostra gente dei campi dà al Paese”. Per quanto riguarda il malaugurio o la superstizione, siamo certi che il Ministro delle politiche Agricole Giancarlo Galan – conclude Marini – saprà affidare le sorti della nostra agricoltura a qualcosa di più concreto ed intelligente. Gli agricoltori della Coldiretti in onore della dieta mediterranea nel giorno della sua storica iscrizione nella lista del patrimonio culturale immateriale dell’umanità da parte dell’Unesco, hanno organizzato la prima maxispaghettata “doc” al Campidoglio a Roma, il comune dove si trova l’area urbana piu’ estesa al mondo sotto tutela dell’importante organismo internazionale.

+INFO: www.coldiretti.it/docindex/cncd/informazioni/874_10.htm

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Sigep 2022 - Rimini Expo Center - 22-26 Gennaio 2022 - The Italian Way to Dolce Vita

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter

Scrivi un commento

5 + 10 =