Pinterest LinkedIn

© Riproduzione riservata

Cosa resterà dell’Expo? Questo il tema centrale dell’evento Incontri Di…Vini organizzato a Milano il 22 ottobre da Go Wine, in collaborazione con Mauro Giacomo Bertolli, a soli 9 giorni dalla fine dell’Esposizione universale.

Banco di assaggio ma anche un momento di confronto con l’intervento dell’Assessore all’Agricoltura di Regione Lombardia Gianni Fava.
“Quando abbiamo scelto il tema centrale del padiglione Lombardia abbiamo subito puntato sul vino. Alcuni avranno pensato che come Regione Lombardia avremmo potuto concentrarci su altri comparti dell’agroalimentare, basti pensare ai numeri interessanti come il 44% della produzione nazionale dei formaggi, il 50% della produzione dei salumi, oppure altre punte di diamante come il riso. Invece dimenticavano probabilmente la centralità del vino in Lombardia, non solo per tradizione ma anche per qualità, contiamo circa il 90% di denominazione di origine. E’ stata una scelta coraggiosa, ma abbiamo vinto la scommessa del vino lombardo a Expo. Eventi B2B diretti al consumatore finale con un taglio internazionale, vista la presenza di delegazione straniere che hanno potuto conoscere al meglio tutta la produzione regionale”.

Tra i maggiori utilizzatori degli spazi del padiglione Lombardia il Consorzio Tutela Vini dell’Oltrepò Pavese. “Siamo stati molto presenti a Expo per cercare di promuovere un territorio come l’Oltrepò Pavese che dal punto di vista quali-quantitativo rimane una delle zone più importanti della Lombardia– ha spiegato il Presidente del Consorzio Michele Rossetticredo che ora inizierà il vero lavoro, anche perchè non ci sono state le tanto attese masse di turisti che hanno invaso i territori limitrofi magari dopo aver fatto un sacco di code tra i padiglioni. Ci aspettiamo comunque un buon ritorno di immagine nel prossimo futuro con un miglioramento dell’enoturismo nelle nostre zone, anche grazie a un lavoro di promozione e comunicazione che deve funzionare, non dobbiamo far parlare del nostro territorio solo per episodi negativi”.

Una serata interessante nata dalla sinergia tra l’associazione Go Wine e Mauro Giacomo Bertolli, autore della Rubrica “Andar per Vini” su www.ilsole24ore.com e Direttore del portale www.italiadelvino.com , inserita nel calendario degli appuntamenti Fuori Expo nella città di Milano, con un banco d’assaggio con le seguenti cantine:

Ancilla Lugana – Villafranca (Vr)
Antica Distilleria Sibona – Piobesi d’Alba (Cn)
Balgera – Chiuro (So)
Cantina Produttori Merano – Marlengo (Bz)
Cantina Valpolicella – Negrar (Vr)
Colombo Antonio e Figli – Cascina Pastori – Bubbio (At)
El Vegro – Monteforte d’Alpone (Vr)
Erste + Neue – Caldaro (Bz)
Feudo Maccari – Noto (Sr)
Gal Piana del Tavoliere (rappresentato da Cantine De La Manna e Cantine Ladogana) – Cerignola (Fg)
La Madeleine – Orvieto (Tr)
Menegotti Antonio – Villafranca (Vr)
Monsupello – Torricella Verzate (Pv)
Montecariano – San Pietro in Cariano (Vr)
Nettare dei Santi – San Colombano al Lambro (Mi)
Proloco Refrontolo – Refrontolo (Tv)
Claudio Quarta vignaiolo – Guagnano (Le)
Rebollini Bruno – Borgoratto Mormorolo (Pv)
Rubinelli Vajol – San Pietro in Cariano (Vr)
Sacramundi – Campiano (Vr)
Tenuta Sette Ponti – San Giustino Valdarno (Ar)
Toffoli – Refrontolo (Tv)

Il Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese ha partecipato all’evento con una selezione dei vini delle aziende:

  • Ca’ di Frara
  • Ca’ Montebello
  • Cascina Gnocco
  • Castello di Stefanago
  • La Costaiola
  • La Piotta
  • La Versa
  • Le Fracce
  • Monterucco
  • Podere San Giorgio
  • Prime Alture
  • Tenuta Elisabet
  • Torre degli Alberi
  • Vinicola Decordi.

© Riproduzione riservata

Tu cosa ne pensi? Scrivi un commento (0)

Resta sempre aggiornato! Iscriviti alla Newsletter


Scrivi un commento

13 − 5 =

Per continuare disattiva l'AD Block

La pubblicità è fondamentale per il nostro sostentamento e ci permette di mantenere gratuiti i contenuti del nostro sito.
Se hai disattivato l'AD Block e vedi ancora questo messaggio ricarica la pagina